1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Astaxantina - Il più potente antinfiammatorio e antiossidante naturale

Discussione in 'Cibo' iniziata da mezcal, 31 Maggio 2012.

  1. mezcal

    mezcal

    Dal:
    12 Maggio 2010
    Media:
    52
    Nome:
    Sandro

  2. bebo

    bebo

    Dal:
    1 Marzo 2012
    Località:
    forlì
    Nome:
    alberto
    reperibilità del prodotto

    Ciao Mezcal, ma dove la potrei acquistare? In farmacia, in erboristeria?
    C'è un prodotto con un nome specifico?

    Non ha niente da spartire con l'alga rossa dell' Adriatico che origina la mucillaggine, vero?

    Argomento molto interessante: grazie per la segnalazione! :D

    alberto
     
  3. spyrozzo

    spyrozzo

    Dal:
    3 Dicembre 2009
    Media:
    9
    Località:
    palermo
    Nome:
    marco
    tutti a pesca di salmone selvatico ed a raffinare olio di krill !!!
    l'ho sempre detto io il canada e l'alaska sono il nostro futuro!
     
  4. falco45

    falco45

    Dal:
    1 Settembre 2010
    Media:
    19
    Località:
    roseto degli abruzzi
    Nome:
    federico
    Mi associo alla richiesta di bebo,molto interessante,grazie Mezcal :)
     
  5. Emars

    Emars

    Dal:
    11 Febbraio 2010
    Località:
    Valmontone (Rm)
    Nome:
    Emanuele
    Si trova in quasi tutte le erboristerie o parafarmacie e se non è disponibile la possono ordinare, con l'occasione, molto utile è anche la "Spirulina" anch'essa di origine vegetale ed è ottima per l'apporto naturale di aminoacidi ramificati, si trova negli scaffali degli esercizi citati sopra.
     
  6. sandiego

    sandiego

    Dal:
    19 Aprile 2010
    quando assumete queste cose è importnate capire la titolazionem ovvero la percentuale di principio attivo sul totale.
    su una compressa da 500mg per esmpio ci possono essere 500mg di principio attivo o anche solo 1mg.
    e non è detto che quello da 1mg costi molto meno del 500mg!

    e di solito i prodotti erboristici hanno titolazioni alquanto basse.

    ---

    aggiungiamo che andrebbe sempre prefetia una sotanza su cui ci sono molti studi dietro che confermano le sue potenzialità.

    nel mio piccolo non ho mai sentito/letto iunfo sulla Astaxantina.
    tuttavia leggo che è un carotenoide.
    quindi appartiene sicuramente allla famgilia di antiossidanti forse più nota (caroteni)

    cmq detto questo volete un antiossidante le cui proprietà sono sicuramente comprovate e che forse trovate anche più facilmente?
    vitamina C, thè verde, ginko biloba...

    ;)
     
  7. mezcal

    mezcal

    Dal:
    12 Maggio 2010
    Media:
    52
    Nome:
    Sandro
    Si può acquistare anche in qualsiasi farmacia, se non l'hanno disponibile subito in genere entro 1 giorno arriva.
    Mi sento di consigliare questa casa d'integratori: pho. La trovo molto seria e la utilizzo da anni.
    Qui c'è il prodotto nello specifico: http://www.pho.it/schedaProdotto.asp?prodottoID=205.
    Se poi cliccate su Info, trovere nello specifico tutte le caratteristiche del prodotto.
    Se qualcuno di voi la usasse, sono curioso di sapere se riscontrerà dei benefici.

    Utilizzerei questo prodotto in ambito sportivo, in quanto facendo attività aerobica prolungata, accumulo notevoli quantità di radicali liberi nell'organismo, che devono essere smaltiti con un buon antiossidante specifico e questo sembra che sia ottimo e indicato per lo scopo.
    Molti atleti professionisti e non ne fanno uso e negli Stati Uniti si utilizza da più di 10 anni.

    @Sandiego: grazie per il consiglio, penso che ormai lo sanno tutti che Vitamina C, the verde, etc sono antiossidanti . Comunque ci sono molti studi che "comprovano" le qualità antiossidanti di questa sostanza naturale (questo è il primo che mi è uscito fuori con google: http://www.algae-facts.com/Haematoc...-carotenoide-astaxantina.2161.0.html?&lang=it )

    Ciaoo
    :D
     
  8. vikingo

    vikingo

    Dal:
    21 Maggio 2012
    Località:
    Svezia
    Nome:
    Paolo
    Ciao. Non voglio fare polemica, solo capire meglio.
    Perché l'attivitá fisica dovrebbe favorire l' "accumulo" di radicali liberi? e poi chi mi dice che per avere un'attivitá antiossidante (da dimostrare) non vado ad aumentare il lavoro di reni e fegato?
     
  9. il cammino del lupo

    il cammino del lupo

    Dal:
    29 Aprile 2010
    Località:
    Toscana - Monte Argentario
    Nome:
    Amedeo
    I radicali liberi sono delle molecole che non sono più elettricamente neutre perché perdono un elettrone nell’orbita più esterna.
    Per raggiungere la condizione di equilibrio la molecola –attacca- l’atomo più vicino appunto per rubare quell’elettrone che gli serve; l’atomo che lo perde si ossida, diventa un radicale libero e a sua volta farà altrettanto con altri atomi innescando una reazione a catena che è dannosa per l’organismo perché danneggia le strutture cellulari che vengono aggredite con un’azione distruttiva..
    L’accumulo di radicali liberi nell’organismo, dal momento che sono molecole altamente tossiche, sono la causa dei processi degenerativi, dell’invecchiamento, di malattie che portano a fasi tumorali.

    Il “responsabile” della formazione dei radicali liberi è l’ossigeno.
    Numerosi studi hanno stimato che una piccola percentuale dell’ossigeno utilizzato dall’organismo per produrre energia da origine ai radicali liberi.
    Capisci bene che durante l’attività fisica la richiesta di ossigeno per produrre energia aumenta molto ed esponenzialmente aumenta anche la produzione dei radicali.
    L’attività fisica regolare però contribuisce anche ad aumentare la capacità dell’organismo a smaltire queste sostanze dannose (antiossidanti endogeni)

    Gli antiossidanti servono appunto per combattere i radicali liberi, cioè le molecole ossidate e lo fanno in maniera molto semplice, restituendo loro quell’elettrone che gli serve per tornare elettricamente neutre.
    Le difese interne dell’organismo sono generalmente sufficienti a contrastare i radicali però un apporto di antiossidanti assunti con l’alimentazione o con integratori non guasta specie se si vive in zone particolarmente interessate dallo smog, se si fuma, si beve alcol o si pratica attività sportiva.

    Secondo me, a parte l’astaxantina (che non ho mai usato) o prodotti similari come la papaya che è stupenda, una formulazione interessante è la classica ACE + selenio che se ben formulata garantisce risultati eccellenti
     
    A mezcal e jhoe piace questo messaggio.
  10. vikingo

    vikingo

    Dal:
    21 Maggio 2012
    Località:
    Svezia
    Nome:
    Paolo
    Durante la respirazione cellulare si producono radicali, fin quí niente da dire, ma non capisco perché dovrebbero "accumularsi". La seconda obiezione è questa: come giustamente dici tu le cellule hanno dei meccanismi di protezione enzimatica contro specie reattive quindi mi chiedo se davvero sia utile ingoiare altre sostanze che poi il corpo deve lavorare per metabilizzare e smaltire. Oltretutto in questo forum dovrebbero esserci un sacco di persone che amano trascorrere tempo nella natura, in ambienti dove (si spera) la concentrazione di inquinanti dovrebbe essere piú bassa....
     
  11. mezcal

    mezcal

    Dal:
    12 Maggio 2010
    Media:
    52
    Nome:
    Sandro
    Ringrazio il Cammino del Lupo per aver chiarito in maniera semplice il rapporto tra sport aerobico - radicali liberi - antiossidanti. (mi permetto di aggiungere che anche lo zinco è da aggiungere al gruppo antiossidante ACE+selenio)
    Vi consiglio anche di leggere questo breve ed interessante articolo su questo argomento, tratto tra l'altro dal sito montagna.tv: Chi fa sport produce radicali liberi: difendiamoci con l’alimentazione | Montagna.TV

    E' chiaro quindi che per uno sportvo, ma anche per chi fa attività intensa di trekking, sia necessario aumentare l'approvigionameno di sostanze antiossidanti, che può avvenire anche dagli alimenti stessi, con una corretta alimentazione.

    @Vikingo: Per quanto riguarda i tuoi dubbi sull'accumulo dei radicali liberi nell'articolo linkato sopra trovi già la risposta. I radicali liberi, come già detto si accumulano anche in condizioni di "aria pulita", quindi soltanto attraverso una straordinario consumo di ossigeno, quale facendo attività fisica prolungata. Per quanto riguarda il fatto se siano dannosi o meno per fegato o reni, mi sembra molto improbabile in quanto queste sostanze si trovano in natura soprattutto nella pigmentazione colorata di frutta e verdura (carote, fragole, mirtilli, pomodori, peperoni, etc)
     
  12. jhoe

    jhoe

    Dal:
    14 Dicembre 2011
    Località:
    umbria
    Nome:
    luciano
    attenzione

    Vorrei portare l'attenzione su questo link astaxantina olio - astaxantina olio prodotti di produttori su italian.alibaba.com–pagina1

    c'è un lungo elenco dei produttori della citata astaxantina, e potete vedere che sono quasi esclusivamente di origine cinese.
    Niente contro i cinesi, ma bisogna ammettere che i prodotti che arrivano dalla Cina non brillano per precisione e affidabilità.
    Quindi non essendo un farmaco che per legge deve superare tutti i test prima di essere messo in commercio, mi chiedo a chi rivolgersi per comprare un prodotto sicuro.

    J
     
  13. sandiego

    sandiego

    Dal:
    19 Aprile 2010
    in generale:
    - non conta necessariamente il luogo di produzione, ma il marchio
    - un marchio che offre prodotti con certificazione di provenienza, offrirà maggiori garanzie riguardo l'origine delle materie prime (indipendentemente dal luogo di produzione)
    - non va confusa la "certificazione" relativa alla provenienza della materia prima, con la "certificazione" (=notificazione) relativa alla disciplina italiana riguardo la vendita degli integratori
    - un paese per esempio dove mediamente si producono materie prime mediamente di alta qualità è il giappone (ma cmq non si può generalizzare: dipende da materia prima a pmateria prima...); i marchi che spesso usano materie di alta qualità sono americani o europei.
    - spesso chi produce materie prime per gli integratori produce anche materie prime per farmaci. e viceversa.
    - generalmente i marchi che mettono nei loro prodotti materie prima di qualità tendono a indicarlo con evidenza sulle confezioni
    - sugli integratori NON si può risparmiare troppo, ma allo stesso tempo non si deve pensare che il prodotto più costoso sia necessariamente il migliore
     
  14. mezcal

    mezcal

    Dal:
    12 Maggio 2010
    Media:
    52
    Nome:
    Sandro
    Ritorno su questo argomento.

    Questo antiossidante me lo ha fatto conoscere un mio collega di lavoro, che è affetto da una forma medio-grave del morbo di Crohn (infiammazione cronica dell'intestino). Lo sta usando da una settimana e anche se gli effetti in media sono verificabili dopo circa un mese, a potuto riscontrare già dopo pochi giorni dall'assunzione dei notevoli miglioramenti tangibili e concreti (no effetto placebo... non vado nei dettagli perchè non mi sembra il caso).
    Comunque la prova del fuoco l'avrà tra circa un mese con l'analisi del sangue, confrontando alcuni elementi marcotori di questa infiammazione.

    Per quanto riguarda il prodotto, secondo me si ha più garanzia e si è più tutelati prendendo integratori che abbiano il brevetto. L' Astaxantina venduta da Pho ha il brevetto Bioastin di una società americana e viene prodotto nelle Hawawi.

    Lo sto prendendo da pò di giorni, troppo poco per avere dei giudizi reali: vi farò sapere.

    Ciao
    :D
     
  15. MRanger

    MRanger

    Dal:
    1 Marzo 2011
    serve del salmone????
     
  16. wildfrog

    wildfrog

    Dal:
    6 Aprile 2009
    Località:
    verbania
    Nome:
    andrea
    Grazie, tienici informati. La cosa mi interessa.

    bye
     

Sto caricando...
Discussioni simili
  1. TheKing
    Risposte:
    32
    Visite:
    2.148
  2. sweetseadolphin
    Risposte:
    20
    Visite:
    2.268
  3. AncestralSkills
    Risposte:
    27
    Visite:
    1.817
  4. kiwi
    Risposte:
    36
    Visite:
    2.720
  5. cinghiale
    Risposte:
    8
    Visite:
    1.057

Condividi questa Pagina