1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Il Raduno di Avventurosamente 2015 si terrà il 5-6-7 giugno al Camping Fiumata (950 m - FR - Lazio) nel cuore dei Monti Simbruini alle pendici del Monte Tarino immersi nelle sorgenti del fiume Aniene. Partecipa anche tu!

Escursione Monte Curt. Curt? mica tant!

Discussione in 'Piemonte' iniziata da kima, 5 Gennaio 2011.

  1. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    Dati

    Data: 5/1/2011
    Regione e provincia: piemonte
    Località di partenza: almese
    Tempo di percorrenza: 5 ore o_O
    Chilometri: 12
    Segnaletica: buona , quando non seppellita dalla neve
    Dislivello in salita: circa 750 metri
    Quota massima: 1325

    Descrizione

    ieri sera mi sono messo a guardare le previsioni del tempo. bene!
    no pioggia , no neve.
    e allora mi programmo una bella escursione , al monte curt.

    non l'ho mai fatta anche se è vicino a casa e allora decido di farmi un anello

    mc .jpg

    parto di casa stranamente di buon mattino (9:30). la giornata è primaverile direi , un sole così manco con l'eclissi dell'altro ieri si è visto :-x
    il monte curt è quello di sinistra , l'altro è il musinè

    1.jpg

    vabbè , alle 10 comunque finisco di infilarmi gli scarponi e parto.
    la strada è semplice , è una strada tagliafuoco. bella larga e comunque si parte da subito con la salita
    la montagnola dove voglio andare è lassù , in mezzo alle nuvole di heidy

    2.jpg

    dopo un pò arrivo al pilone della costa , dal quale dovrei vedere un bellissimo panorama. metto la foto del pilone che è meglio..

    3.jpg

    la strada a questo punto si divide in 2 , io prendo come da progetto la parte sinistra. dovrei quindi , secondo i miei piani , ritornare come per magia dalla parte di destra

    4.jpg

    alberi , alberi , alberi e ancora alberi

    5.jpg

    la strada tutta candidamente innevata comunque sale. il panorama grigio è bellissimo :-x:-x:-x , non devo neppure programmare la macchina foto in bianco e nero

    6.jpg

    arrivo in cresta. da qui posso decidere di andare al monte arpone oppure infilarmi nel bosco e farmi tutta la cresta fino alla cima del monte curt

    7.jpg

    una nebbiolina sinistra e freddina (strano!) sale da valle , brrrrrrrrrr

    8.jpg

    vabbè , un panorama lo metto lo stesso , tiè

    9.jpg

    per fortuna c'erano delle traccie , credo di un altro essere umano. le seguo e riesco a non perdermi. dopo un pò arrivo in cima!!
    bellissimo , c'è una madonnina!

    10.jpg

    poi la nebbia si dirada..
    azz , ho sbagliato , non sono ancora arrivato , la cima è quella là (che niubbo! :p )

    11.jpg

    proseguo quindi sulla cresta nella neve

    12.jpg

    verso la cima c'è un passaggio difficilotto , praticamente è pieno di grossi massi ricoperti di neve.
    capire dove poggiare il piede senza ritrovarsi invilato tra 2 massi è un pò una scommessa. però dato che sono sveglio metto i piedi dove li ha messi chi mi ha proceduto.
    difatti mi ritrovo con la gamba tra 2 roccie , sprofondata di circa 1 metro

    13.jpg

    bastano dolci paroline e comunque riparto. intanto effettivamente la giornata primaverile col sole a picco incomincia a raffreddarsi un pò

    14.jpg

    e finalmente la punta vera!
    in cima ci trovo il coso con le pietre l'una sull'altra e un cartello che mi dice che sono in cima al monte curt

    15.jpg

    e dalla meravigliosa cima con un panorama superlativo mi incammino dall'altra parte , sulla cresta che porta alla direzione opposta dalla quale sono arrivato , quindi verso il musinè

    16.jpg

    pare abbia nevicato un pò da queste parti. senza ciaspole il divertimento è assicurato , sono zuppo come un cencio e ci sono circa -6.
    la cresta pare infinita , annaspo come posso cercando di ricordarmi chi mi aspetta con ansia a casa: un bel piatto di spaghetti

    17.jpg

    18.jpg

    e finalmente arrivo a 2 terzi del mio cammino , da questa piazzola parte nuovamente la tagliafuoco. ho un certo languorino , mi mangio un panino col salame.
    dopo 5 minuti di lauto pasto ho i piedi assiderati , il ghiaccio al naso e le mani gelate e quasi blu. decido di battermela a gambe.
    pure il mio cappello è ghiacciato

    19.jpg

    20.jpg

    al ritorno il musinè mi guarda con aria di sfida , beffardo

    21.jpg


    bella escursione , tra l'altro ho risparmiato un sacco di soldi evitando di mettere la crema solare , che voglio di più?

    ci ho messo un buon 5 ore a farmi questo anello , il giro dovrebbe essere carino in assenza di nebbia.

    non è difficile , per chi vuole provarci in questo periodo consiglio le ciaspole , galleggiare sulla neve è meglio che affondarci tutto il piede dentro :ka:

    ciauu!!
     

  2. velinosirente

    velinosirente

    Dal:
    9 Febbraio 2009
    Località:
    San Benedetto del Tronto
    Nome:
    Livio
    Bello, molta neve fra l'altro
    Da noi a quella quota c'è giusto una spruzzata di farina doppio zero
     
  3. spyrozzo

    spyrozzo

    Dal:
    3 Dicembre 2009
    Località:
    palermo
    Nome:
    marco
    forse ti sarebbero servite le ciaspole che ho comprato... e che non userò grrrrrrrrrrr!!!
     
  4. Zimmer

    Zimmer

    Dal:
    23 Agosto 2010
    Località:
    Roma
    Nome:
    Marco
    Altro bel giro Kima! ;) Il racconto poi è davvero simpatico!:p
    C'è la foto col cappello che ha un effetto fortissimo: sembra che da sotto il cappello spunti un polpaccio "di scorta", il tutto senza profondità, piatto! :biggrin:
     
  5. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco

    :lol: è vero! , effettivamente fa un pò senso .. :eek:
     
  6. Metalluss

    Metalluss

    Dal:
    17 Aprile 2010
    Località:
    Torino, già Val Susa
    è Curt ma ripido....

    scusa una cosa, ma il percorso su google heart lo hai fatto con la traccia del gps?
     

Sto caricando...