Faggio sul Monte Viglio - Monti Simbruini - Lazio (Foto Zimmer)

L'arrivo a un rifugio di alta montagna è una delle più dolci emozioni della vita alpina. (Guido Rey)


Ultimi diari

Ultime recensioni

Ultime tracce GPS

Da Valepietra a Monte Autore ins enso antiorario
Altavia del Latemar
Monte Sirente
Partenza: Vandoies di Sotto Arrivo: Rifugio Olpererhütte
Partenza: Vandoies di Sotto Arrivo: Rifugio Olpererhütte
RioFuggio, Passo La Fara, Rifugio Terza Fossa, Leonessa
traversata della valgrande di circa 35km, fattibile in 3gg (nel mio caso 4gg perchè presa con comodo un giorno di meteo avverso). ingresso da premosello, uscita da malesco, entrambe servite da treno.
Salita a punta Almana partendo da sale Marasino. Giro ad anello
Escursione ad anello abbastanza sconosciuta che vi porterà alla scoperta dei due laghetti di Bruffione, dell'omonimo passo e di un bel bivacco. Si parte in località piana del Gaver, dove è possibile lasciare l’auto in uno dei numerosi parcheggi gratuiti. Accanto al bar Bruffione ha inizio il sentiero (CAI 401) che per diversi chilometri si mantiene molto largo e ben battuto. Il tracciato, dopo aver superato un torrente, inizia a salire sull’altro lato della vallata e, in circa 1:00 ora, conduce nella bella piana di Bruffione dove sorge anche una malga. Appena dopo la malga un cartello presenta le due alternative: Proseguendo dritti il sentiero CAI 414 conduce al passo e solo successivamente ai laghi. Girando a destra il sentiero CAI 413 invece sale diretto verso i due specchi d’acqua. Se avete tempo vi consiglio di imboccare il 414 e di iniziare a percorrere la verdissima valle laterale rispetto a quella dei lati. Il tracciato ha una pendenza molto dolce e tornanti molto ampi ed in circa 40 minuti vi condurrà sulla sommità del passo. Dal passo la vista si apre su tutte le montagne trentine (è possibile vedere il gruppo del Brenta) ed è anche possibile vedere dall’alto la valle appena attraversata. Proprio al centro del passo sorge anche la struttura del bivacco. Il piccolo rifugio è ben pulito e dotato di tavoli, sedie, stufa, legno, mobili e una fonte d’acqua potabile. L'unica cosa che manca sono coperte e materassi. Superato il passo si mantiene il 414 fino al passo Brealone e da lì si imbocca il 413 per scendere verso i laghi, fino a raggiungere le loro sponde. Tutto questo tratto di discesa è caratterizzato da diversi scorsi sui due specchi d’acqua, i quali diventano via via sempre più visibili e spettacolari ma mano che si scende. Una volta visitati i laghi si può tornare alla piana di Bruffione con il 413 e da lì tornare ai parcheggi seguendo il 401.

Ultimi articoli tecnici

foraging, raccolta erbe, raccolta da spontaneo
0,00 stelle/a 0 voti
Ultimo aggiornamento
Compilatore per itinerari F
0,00 stelle/a 0 voti
Downloads
196
Ultimo aggiornamento
ARTVA - principi di funzionamento, tipi, tecnologie, utilizzo, impiego, come usarlo, ricerca sepolti
5,00 stelle/a 1 voti
Ultimo aggiornamento
fornelletti outdoor - tipi costruttivi - tipi di carburante
5,00 stelle/a 1 voti
Ultimo aggiornamento
Cartine topografiche GRATIS on line mappe escursionistiche
5,00 stelle/a 1 voti
Ultimo aggiornamento
materassino, montagna, trekking, tenda, bivacco, come scegliere, quale
5,00 stelle/a 2 voti
Ultimo aggiornamento
Normativa ARTVA Phantom
Panoramica sulle leggi italiane relative all'ARTVA
5,00 stelle/a 2 voti
Ultimo aggiornamento
tende, marchi, marche, principali, produttori, mercato, consigli, suggerimenti, informazioni, info
5,00 stelle/a 2 voti
Ultimo aggiornamento
Calcolo Antenna Log Periodic
0,00 stelle/a 0 voti
Downloads
4.608
Ultimo aggiornamento
tipologie di chiudibili tradizioneli
0,00 stelle/a 0 voti
Ultimo aggiornamento
Corso di Orientamento

Mappa Utenti-Escursioni

Migliori discussioni del mese

Migliori risorse

Migliori discussioni dell'anno

Gadget di Avventurosamente

Alto Basso