Resource icon

Ghiaccio

Progressione

Posizioni base

069.jpeg


Piantare la piccozza

070.jpeg


Staccare la piccozza: attenzione, le lame di piccozza non gradiscono torsioni laterali

071.jpeg


Incastro di lama su misto (dry tooling). Le piccozze da dry-tooling devono essere riservate esclusivamente al dry-tooling.Non utilizzare materiale da dry-tooling su terreno d’avventura (lunghe salite di montagna, cascate).

072.jpeg


Concatenazione base

073.jpeg


Concatenazione esperti

074.jpeg


Cambio di mano

075.jpeg


Ristabilimento

076.jpeg


Tergicristallo e Yaniro. Quando i piedi non servono più

077.jpeg


Assicurazione

Mettere un chiodo da ghiaccio

078.jpeg


Protezione provvisoria durante la chiodatura

079.jpeg


Posizionare gli shock absorber: utili per i primi chiodi, ma anche più in alto in funzione della qualità del ghiaccio, delle ulteriori difficoltà, della trazione…

080.jpeg


Anticipare la posizione della sosta

081.jpeg


La sosta: collegare almeno 2 chiodi

082.jpeg


Attenzione, con una lunga esposizione al sole, la tenuta del chiodo da ghiaccio può diminuire a causa del surriscaldamento (per esempio, ancoraggi di moulinette).
Controllare di tanto in tanto la sosta e autoassicurare con un terzo chiodo senza tensione e ricoprire di neve la sosta per non far riscaldare il chiodo.

083.jpeg



Per gentile concessione di Petzl. Informazioni non esaurienti, formazione tecnica indispensabile.​


Autore
AndreaDB
Risorsa creata il
Ultimo aggiornamento
Valutazione
0,00 stelle/a 0 voti

Altre risorse da AndreaDB

Alto