Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Materassino

Materassino

Il materassino è, genericamente, un supporto da utilizzare per dormirci sopra in maniera confortevole.

Molto spesso si è portati a pensare che l'unico confort necessario per un materassino sia quello di rendere morbido il luogo in cui si vuole dormire, ma in realtà non è così.
Se d'estate questa unica funzione potrebbe essere più che sufficiente, d'inverno è invece di fondamentale importanza che questo svolga anche funzioni di isolante, impedendo quindi all'umidità ed al freddo del terreno di raggiungere la persona che ci dorme sopra. E' quindi un ausilio notevole per il sacco a pelo e contribuisce anche lui in maniera importante a farci trascorrere un buon sonno ristoratore.

Nel corso del tempo questo oggetto ha subito notevoli modifiche; anche grazie all'evoluzione delle tecnologie sono stati creati notevoli ibridi cercando di sommare le caratteristiche positive di un modello ad un altro.

La disanima che segue ha un puro scopo orientativo in quanto poi abitudine e tolleranze individuali possono cambiare sensibilmente il giudizio di un modello rispetto ad un altro, senza poi contare che ognuno di noi

Le principali tipologie sono:
- Stuoini: sono in genere dei tappeti realizzati in tessuti vegetali fini realizzati appositamente per questo scopo. Soffrono l'umidità e generalmente riescono a riparare semplicemente dallo sporco e nulla di più.

upload_2015-1-15_15-47-5.png


In foto degli esempi di stuoino.


- CCF (vai al link sopra riportato)

upload_2015-1-15_15-47-25.png
upload_2015-1-15_15-47-52.png


In foto degli esempi di materassini in CCF.

ATTENZIONE!!! Esistono in commercio molti "materassini sportivi" che pur sembrando simili non lo sono assolutamente in quanto le cellule di cui sono composti sono aperte e non chiuse e quindi il loro potere isolante non è assolutamente paragonabile.

- Gonfiabili: sono quei materassini in cui si deve forzatamente immettere aria per farli gonfiare, e generalmente non forniscono alcun isolamento termico. Sono indubbiamente tra i più comodi in quanto raggiungono anche l'altezza di 20 cm. Sono ottimi se utilizzati in posti caldi o in caso di umidità che salgono dal terreno.

upload_2015-1-15_15-46-26.png
upload_2015-1-15_15-46-43.png


In foto degli esempi di materassini gonfiabili.

-Autogonfianti: sono una via di mezzo tra quelli in CCF e quelli gonfiabili, cioè sommano l'isolamento del CCF alla comodità ed alla morbidezza dei gonfiabili. Generalmente sono costituiti da un unico corpo composto da camere che si espandono, quindi per gonfiarlo sarà necessario solamente rimuovere il tappo. Contrariamente ai materassini gonfiabili, dove si fa fatica per gonfiarli, in questo tipo di materassino la fatica va fatta per sgonfiarli in quanto l'aria va fatta uscire a forza dall'interno comprimendolo.
upload_2015-1-15_15-44-8.png


In foto degli esempi di materassini autogonfianti.

Tutto questo discorso sui vari modelli è e deve essere solo orientativo in quanto poi le tipologie presenti sul mercato possono essere diverse. L'importante è sapere che ogni materassino isolante che si rispetta esprime la sua capacità di isolamento con una numero che ne esprime il suo R-Value

Alto Basso