Resource icon

Radio in montagna

Tutti coloro che si sono avvicinati anche solo marginalmente al mondo della radio, avranno sicuramente intuito quale indiscutibile fascino emana.

Ci sono moltissimi utilizzi delle radio comunicazioni: oltre alla radiofonia (trasmissione delle informazioni in formato vocale: parlare con la radio) a breve, media e lunga distanza, esistono sistemi di radiolocalizzazione come l'APRS (Automatic Position Reporting System) che veicola, mediante comunicazioni radio, la posizione ricevuta dalla rete satellitare GPS (Global Position System) in modo da permettere agli utenti la visualizzazione in tempo reale delle posizioni delle stazioni mobili di radiamatori e di altri oggetti sulla mappa di un PC; comunicazioni miste radiofonia-VoIP come Echolink, mediante le quali si veicola nella rete internet i segnali radiofonici di stazioni radioamatoriali a bassa potenza di tutto il mondo; radiotrasmissioni dati a pacchetti per scambiare programmi, informazioni digitali, posta elettronica tra radioamatori; trasmissioni di immagini e video mediante la radio; comunicazioni in fonia e dati mediante l'utilizzo dei satelliti radioamatoriali; e molti altri sistemi.

Il radioamatore viene generalmente definito OM, dall'inglese OLD MAN (affettuosamente traducibile in "vecchio uomo"). Per poter "operare" necessita di una regolare concessione che si ottiene superando un esame ministeriale. Viene assegnato dal ministero un nominativo internazionale e si può usufruire di tutti i sistemi elencati brevemente in alto.

In sostanza il radioamatore è uno sperimentatore di nuovi sistemi di trasmissione e anche un utilizzatore dei sistemi già esistenti. L'OM può parlare via radio con tutto il mondo, utilizzando a volte anche il computer, con lo scopo di scambiare informazioni tecniche, offrire supporti ed aiuti di pubblica utilità, (affiancando la protezione civile in casi di calamità) o per il semplice gusto di contattare persone all'altro capo del mondo.

E' possibile avvicinarsi al mondo della radio anche senza diventare radioamatori, per comunicare con ricetrasmittenti di bassa potenza (CB, PMR) basta una semplice licenza d'uso che si ottiene al proprio Ispettorato Territoriale del Dipartimento per le Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico.

Di seguito vengono spiegati e analizzati alcuni dei sistemi di trasmissione citati e l'equipaggiamento necessario.

  • Mi piace
Reactions: tobia47
Alto Basso