Abbigliamento Crivit (quella del Lidl!!!)

Da qualche anno mi rifornisco di prodotti della Crivit, commercializzati su Ebay o che appaiono ciclicamente sui banchi di Lidl Germania. Alcuni di questi articoli si sono rivelati validi, altri deludenti. Ormai fanno parte del mio abbigliamento "tecnico" per il lavoro (faccio la guida turistica e passo ore all´aperto in estate e inverno a Berlino) e per le escursioni in montagna in diversi scenari e condizioni climatiche. Premetto che sono una persona "calorosa" e sudo molto, anche in senza sforzo fisico intenso.
Una rapida carrellata:


Pantaloni da trekking.
Neri, leggeri, possono essere ridotti a bermuda con due comode zip sopra il ginocchio. Cinque tasche, quelle utili sono le due posteriori chiudibili con il velcro (ormai inutile dopo tre anni) e quella laterale con la cerniera a lampo.
Inizialmente idrorepellenti, dopo tre anni tendono a assorbire piú facilmente l´acqua.
Vestono stretti, una 50 normalmente mi sarebbe "comoda", in questo caso mi passa giusta. n po´corti sopra il malleolo, comunque ottimi con gli scarponi (sono alto un metro e novantadue, comunque).
Fondamentale la composizione: 96% poliamide, 4% elasthan. Permette di muoversi comodamente e a malapena si sentono addosso.
Costo 9,90€
Voto 10 qualitá/prezzo, 8 vista l´usura dopo tre anni.

Pantaloni da camminata (wandern in tedesco).
Praticamente come sopra, ma 100% poliamide. Non seguivano bene il corpo, bensí "tiravano".
Passati in beneficenza dopo un solo uso.
Costo 9,90€
Voto 3. Delusione.

Maglietta sintetica da corsa.

In poliestere, una normale maglietta dal tessuto abbastanza pesante. Scordarsi proprietá traspiranti, mi ci trovo comunque bene perché non da un senso di freddo.
La 50 veste bene.
Qualche filo tirato dopo anni di lavaggi
Costo 7,90€
Voto 6. Senza lode né infamia.

Softshell con cappuccio.
100% poliestere, caldo e pratico usato come strato coibente camminando anche nella neve. Tre tasche con cerniere a lampo, cappuccio e vita regolabili con cordini elastici. Ancora in buono stato dopo 3 anni di uso intenso.
La M veste stretta, ma le maniche sono comunque molto lunghe e chiudibili sul polso con un velcro.
Nota negativa: manca una presa d´aria o una zip sotto le ascelle. Non é traspirante e si sente.
Costo 17,90€
Voto 8

Leggins da corsa leggeri.
Sintetici, ottimi da tenere sotto i pantaloni come strato termico, li metto sotto jeans e posso passare 8 ore a -7°. Perfetti in combinazione con i pantaloni da trekking, non danno sensazione di umido. Buona tenuta anche dopo diversi lavaggi.
Costo 8,90€
Voto 10

Leggins da corsa pesanti.
Li ho usati solo come pigiama per dormire in tenda a temperature sotto lo zero. Anche come tuta da casa tengono troppo caldo e fanno sudare.
Costo 9,90€
Voto 6

Maglietta intima tecnica a maniche lunghe.
Una maglia sintetica composta da diversi tessuti, piú o meno coibenti o traspiranti a seconda delle zone del corpo. Usata una volta perché ho preso una taglia troppo piccola, mi risultava troppo stretta su spalle e avambracci (e non sono Arnold). Regalata a un mio amico che la usava per correre e si trovava benissimo.
Voto 4

Calzini da trekking.
Qui ci sono diverse serie e le caratteristiche cambiano in maniera considerevole. Generalmente mi sono trovato bene, con una resistenza pari a prodotti di altre marche, come Decathlon e Salewa.
Costo 2,90€
Voto 7. Onesti.

Conclusioni.
A mio modesto parere alcuni prodotti Crivit risultano ottimi e perfettamente funzionali, ormai fanno parte dei capi d´abbigliamento a cui sono piú affezionato. Non posso paragonarli con prodotti simili delle marche piú blasonate, ma le differenze di prezzo sono interstellari.
Altri articoli si sono rivelati delle delusioni e non ci ho pensato troppo a disfarmene.
Mi sento in particolare di consigliare i pantaloni da trekking elasticizzati e mi piacerebbe leggere altre opinioni.
 
Ciao
Bella recensione. Io ho i pantaloni da trekking neri, li trovo comodi ma un po' troppo pesanti per le mie abitudini. Li ho usati in passato per arrampicare, effettivamente non li senti addosso ed offrono anche una discreta protezione. Per il resto non so, non ho provato altro.
Ciao
 
I prodotti CRIVIT (un po' come qualsiasi altra cosa al Lidl) non sono sempre gli stessi (né hanno la stessa qualità) ed occorre valutarli volta per volta.

L'impressione è che Lidl acquisti uno stock di prodotti da un certo fornitore e che, esaurito lo stock, ne acquisti un altro della medesima categoria merceologica (esempio: maglie da escursione sintetiche) da un altro fornitore o magari dalla stesso della volta precedente che però non sempre è in grado di fornire la stessa identica merce (o altra della stessa qualità) dello stock precedente.

A questo si aggiunge la necessità di mantenere prezzi molta bassi nonostante la fluttuazione del cambio euro-dollaro (comunque la botta grossa dovrebbe essere già stata assorbita gli scorsi anni): sarà per questo motivo, sarà per altro ma la tendenza generale (specie nell'abbigliamento) a me sembra al peggioramento.
 
Ottime informazioni basate su prove fatte sulla propria pelle.
Condivido in pieno anche le frasi di appenninocentrale, indicative anche sul come "va il mondo", non solo per le merci in questione.

Considerato il rischio / prezzo direi che vale sempre la pena provarli dato che alcuni articoli costano pochi euro.
Mi sono trovato bene anch'io con le calze, pantaloni, felpe, ecc. ma ho sempre evitato scarpe e bastoncini perchè già fin dal primo colpo d'occhio apparivano inadeguati ai mie scopi.

Guanti da ciclista, li uso sulle ferrate e roccia , costo sui 4 euro, voto 7.

Fosse anche per capi da tenere di backup, sarebbero comunque spese ben fatte !

g
 
Ultima modifica:
I prodotti CRIVIT (un po' come qualsiasi altra cosa al Lidl) non sono sempre gli stessi (né hanno la stessa qualità) ed occorre valutarli volta per volta.

L'impressione è che Lidl acquisti uno stock di prodotti da un certo fornitore e che, esaurito lo stock, ne acquisti un altro della medesima categoria merceologica (esempio: maglie da escursione sintetiche) da un altro fornitore o magari dalla stesso della volta precedente che però non sempre è in grado di fornire la stessa identica merce (o altra della stessa qualità) dello stock precedente.

A questo si aggiunge la necessità di mantenere prezzi molta bassi nonostante la fluttuazione del cambio euro-dollaro (comunque la botta grossa dovrebbe essere già stata assorbita gli scorsi anni): sarà per questo motivo, sarà per altro ma la tendenza generale (specie nell'abbigliamento) a me sembra al peggioramento.
il problema non e' il cambio euro dollaro, quanto il fatto che i cinesi iniziano ad alzare la testa ed ora stanno alzando gli stipendi (il che si ripercuote sul costo dei prodotti)

molte aziende, per questo motivo, si stanno spostando in vietnam, che pero' non e' ancora altrettanto attrezzato a livello tecnologico e di infrastrutture.
 
Ottima recensione!
I pantaloni da Trekking sono ottimi per quello che costano. Apprezzo molto le varie tasche che sono richiudibili con Zip.
Segnalo come capo la maglia intima smanicata (a canottiera), che spesso la vendono insieme agli articoli da bike mi sembra (costo 8 euro)
Ne ho acquistate due. Coprono bene i reni essendo molto lunghe, sono molto aderenti e traspiranti: le uso sia in bici, che per la corsa e il trekking. Voto 9
 
Ottime informazioni basate su prove fatte sulla propria pelle.

Considerato il rischio / prezzo direi che vale sempre la pena provarli dato che alcuni articoli costano pochi euro.
Mi sono trovato bene anch'io con le calze, pantaloni, felpe, ecc. ma ho sempre evitato scarpe e bastoncini perchè già fin dal primo colpo d'occhio apparivano inadeguati ai mie scopi.

g
Avevo preso anche dei bastoncini della Crivit in fibra di carbonio :help: e li pagai un´inezia (tipo 15 Euro) in un magazzino di roba invenduta.
Li ho usati sulle Ande e si sono comportati dannatamente bene, piú volte sono scivolato su sassi o fango e mi sono tenuto su appoggiandomi su questi con tutto il peso. Purtroppo in uno si é rotto il blocco dopo i vari smonta e rimonta per farli stare nel bagaglio in stiva.

Le scarpe non le ho provate e non le prenderei mai; posso scendere da una montagna in mutande, ma non scalzo.
 
Anche io ho preso diverso materiale della Crivit alla LIDL ed alcune cose si sono rivelate valide come ad esempio i pantaloni da trekking, per quello che costano i loro capi può valer la pena rischiare.
Anche i bastoncini che ho preso non li trovo male.

Se con una giacca a vento di marca da 300 e pasa euri prendi una fregatura ( e capita), ti scoccia di più se per lo stesso articolo ne hai spesi 19,90...

Però concordo che articoli come le scarpe/scarponi non li guardo neanche.
 

Discussioni simili



Alto Basso