Accetta vs coltellaccio+ seghetto

Come da titolo.
Avendo un coltellaccio multiruolo quindi anche da chopping serio e seghetto folder buono (peso 2tools sui 500gr totali)
avrebbe qualche senso aggiungere all' armamentario un accetta media peso da 1/1,5kg?
Intendo senso pratico', fosse legale andrei dal benzinaio e mi caricherei in macchina tuute le fiskars comprese cesoie seghetto e forbici potatura :lol:
Tenendo presente che siamo scenario boschi per accendere alcune ore fuocherello, non per fare scorta Su un carro
Perché allora converrebbe motosega e scure... In pianura..

La legna anche se bagnata la apri col seghetto o se hai un vero coltellone batoning, spacchi in 4 il tronco, poi con un qualunque coltello da bushcraft ricavi gli stecchi i featheat Stick ed e più o meno fatta. Senza contare che in condizioni disastrose (pioggia battente) che 3o 5 buste di biolio in polvere con me ce le ho sempreb tiri il tarp e accendi il fuoco..
. Poi che il fuoco è acceso e ben avviato con ramaglie di pino che sfiammano sembre rametti secchi ecc, puoi alimentarlo più O meno con tutto quanto sia legnoso brutto sporco umido.

Quindi sta accetta da kg, sicuramente piu efficiente per abbattimento a impatto piu da spacco che da taglio, serve davvero avendo già altri strumenti leggeri, lampada frontale se mi prende il buio, guanti antitaglio..insomma tutto il kit.. per limitare rischio da taglio profondo e svolgere il lavoro..
Oppure Rischia
solo di di entrare a far parte di un pezzo da collezione per abbattere ogni tanto alberelli dietro casa ma che in esvursione non ti porti quasi mai? ??? Un modello per dire potrebbe essere la fiskars S x 10 o la piu pesante ma potente Fiskars M X17
 
Ultima modifica:
Innanzitutto diciamo che il coltello fa delle cose, la sega delle altre, l'accetta altre ancora. Detto questo, solitamente l'accetta ha un suo senso per campi lunghi ed impegnativi, perchè permette di risparmiare molta energia, ma per una scampagnata di un giorno con fuocherello da 2 ore basta e avanza un semplice coltello companion, quindi eviterei il peso in piu.

Riguardo alla seconda domanda, occhio che la fiskars MX17 è specifica da spacco, meglio guardare una piu versatile.
 
Detto alla Jedy: La verità dentro di te già risiede!
Detto tra noi, se ti sta bene di portare peso togliti il pensiero, un'accetta è per sempre...e poi se ce l'hai la usi, se non ce l'hai...:help:
Trovati una cosina leggera, tipo X7 o poco sopra, anche Rinaldi c'ha della bella roba
 
Innanzitutto diciamo che il coltello fa delle cose, la sega delle altre, l'accetta altre ancora. Detto questo, solitamente l'accetta ha un suo senso per campi lunghi ed impegnativi, perchè permette di risparmiare molta energia, ma per una scampagnata di un giorno con fuocherello da 2 ore basta e avanza un semplice coltello companion, quindi eviterei il peso in piu.

Riguardo alla seconda domanda, occhio che la fiskars MX17 è specifica da spacco, meglio guardare una piu versatile.
Niente di più giusto e sensato. Se si fa campo e quindi si cammina poco magari si possono portare più strumenti. Se si va in trekking /escursione un coltello decente e una sega serramanico fai di tutto di più. Io dico la mia. Ultimamente sto usando un coltello generoso(Cold stell srk o terava skrama) al posto dell accetta... Perché? Mi sento più sicuro appoggiare la lama e battere sopra che dare un colpo con l accetta. Mi da più sicurezza, parlo per me. Ovviamente se si tratta di abbattere piante o alberi, a parte una motosega penso che l accetta sia la cosa migliore. Quindi l accetta non me la porto mai bensì seghetto, coltello grande e un puukko per i campi in escursione di solito solo coltello
 
Uhh ragazzi breve pausa dall' abbuffata pasquale!..scherzo sono al lavoro m Se magna anche li:lol:

Si sono attrezzi da lavoro con destinazioni d uso specifiche, con un occhio di riguardo a cosa possono fare certi coltelli oggi...ma qui si entra nel purgatorio del labile confine tra uso regolare o uso d'emergenza e quindi se praticato spesso abuso..ma di questo già se ne dibatte nella https://www.avventurosamente.it/xf/threads/batoning-e-coltello.51943/

Ora giustamente secondo me un accetta trova il senso
1 in lavori più elaborati che accendere un fuoco, come costruire un rifugio, capanno ecc, dove procurarsi molta legna scelta in poco tempo è un PRO
2 trekking di almeno 3 giorni e quindi almeno 2 notti di bivacco, se poi ti giochi le ferie 15 giorni in giro per i monti, pernottando sotto un tarp, l accetta diventa insostibuile.
Dipende da quello che ho tempo/ voglia/ capacità di fare io

in caso in futuro se è un si,
mi butterei su un modello veramente minimale e specialistica x escursionismo come mi avete indicato, la x7, che pesa proprio sui 7 etti...

https://www.amazon.it/Fiskars-X7-Ascia-da-Campeggio/dp/B003SE6TAA/ref=mp_s_a_1_fkmrnull_1?adgrpid=58060734368&gclid=CjwKCAjwqfDlBRBDEiwAigXUaLgP3yLIfyIBiJISgBh4dpgOpW8ec7-c0_ZBJK2-yrX6hq6SKupwmRoCno0QAvD_BwE&hvadid=255190982322&hvdev=m&hvlocphy=20556&hvnetw=g&hvpos=1t1&hvqmt=e&hvrand=17186330953779728742&hvtargid=kwd-295815160253&keywords=fiskars+x7&qid=1555855378&s=gateway&sr=8-1-fkmrnull
 
Per un semplice fuoco, personalmente il "segaccio" non è un attrezzo che mi piace, lo trovo utile solo per "sezionare" i tronchetti e sicuramente non per tagliare per il lungo (a prescindere dal diametro del legno). In linea di principio mi è sufficiente il coltello(ne) a cui appoggiare, occasionalmente, una accetta se mi "tira", ovviamente parliamo di uscite brevi, per un campo "fisso" il discorso è diverso ma anche perché possono entrare in ballo necessità decisamente ben più variegate che il semplice fuoco.

Gusti personali o più probabilmente abitudini.

Ciao :si:, Gianluca
 
E che non afferro quello che poi evidenzio in calce ...
Per un semplice fuoco, personalmente il "segaccio" non è un attrezzo che mi piace, lo trovo utile solo per "sezionare" i tronchetti e sicuramente non per tagliare per il lungo (a prescindere dal diametro del legno). In linea di principio mi è sufficiente il coltello(ne) a cui appoggiare, occasionalmente, una accetta se mi "tira", ovviamente parliamo di uscite brevi, per un campo "fisso" il discorso è diverso ma anche perché possono entrare in ballo necessità decisamente ben più variegate che il semplice fuoco.

Gusti personali o più probabilmente abitudini.

Ciao :si:, Gianluca
Quindi un altro pro batoning evviva!
Domanda stupidotta, allora seghi o abbatti col multiruolo rami sottili, se trovi roba tipo pino pieno di resina, e foglie secche meglio, da un arbusto segato e sezionato con sega fai i riccioli, poi con uno o due tronchi tagliati e sezionati con sega prepari la conformazione a stella scavando un buchetto in mezzo per raccogliere le braci e credo anche per dare tiro alla fiamma (o sto parlando in linea teorica io queste cose ancora mica le ho mai fatte).
Disponi al centro foglie rami spezzati e i riccioli che usi come esca (amenoche non sia veramente tutto fradicio e cedi alla tentazione di usare un Esca più efficace, diavolina biolio in bustine cotone imbevuto di olio e così via che si spera tu abbia).

Accendi l esca, butti sopra stecche e rami a mo' di capanno, stecche che se è umido puoi ricavarne di asciutte con taglio longitudinale o con la sega o con batoning leggero da qualche sezione di tronco.
In una decina di minuti hai un bel fuochetto a stella avviato. Ovvio se tira vento magari metti delle pietre costruendo un muretto antivento, o usi come paravento il tarp fissato nella conformazione opportuna,

se piove bene il fuoco lo accendi sotto un tarpauling fissato in alto poi in caso sposti il tarp. IL braciere comincia a riempirsi di braci fornendo calore enorme e duraturo, se le braci sono a sufficienza quando diventano quasi bianche con una griglia sollevata ci cuoci quello che ti pare.
Per mantenere il fuoco seghi/abbatti col multiruolo altra legna stavolta più grossa 8/15 cm di diametro sezioni i tronchi con la sega fai una catasta (tutto questo se già comincia a fare buio medio che lo fai prima) butti sopra le sezioni di tronco e alimenti il fuoco anche tutta la notte dipende quanta legna ti sei procurato.
Chiaro ad abbattere con una accetta stai prima, ma non è una cosa che devi fare ogni giorno.

E soprattutto in tutto questo meandro di passaggi più facili a farsi che a dirsi, a che ti serve un accetta per aprire longitudinalmente delle sezioni segate/abbattute di tronco????
Certo è un plus ma che ti aggiungo minimo 7 etti sulla gobba.
poi chiaro se devi costruire col legno rifugi, bivaccare 2/4 notti il discorso cambia. L'accetta stanca meno di sicuro.
 
Ultima modifica:
Di base il concetto per me è questo: mi pesa l assenza di un determinato strumento in determinate situazioni? No, allora è superfluo; Si, allora ne ho davvero bisogno.
Tanto piu è frequente l utilizzo (o l eventuale utilizzo) tanto maggiore pesa l assenza o la presenza.
 
Impara a fare tutto con l'accetta è non avrai bisogno di altro.
la vedo dura processare cibi (frutta,verdura,carne,pane) non che non si possa fare, ovviamente. Risulterebbe anche piuttosto scomoda per sezionare tronchi con tagli trasversali mediamente precisi(il seghetto nasce per per quello). Magari i vichinghi ci cucivano anche facendo a meno dell ago...ogni strumento nasce con uno scopo e risulta un compromesso per molti altri...
 
la vedo dura processare cibi (frutta,verdura,carne,pane) non che non si possa fare, ovviamente. Risulterebbe anche piuttosto scomoda per sezionare tronchi con tagli trasversali mediamente precisi(il seghetto nasce per per quello). Magari i vichinghi ci cucivano anche facendo a meno dell ago...ogni strumento nasce con uno scopo e risulta un compromesso per molti altri...
Infatti io preferisco un buon coltello ;)
 
Come da titolo.
Avendo un coltellaccio multiruolo quindi anche da chopping serio e seghetto folder buono (peso 2tools sui 500gr totali)
avrebbe qualche senso aggiungere all' armamentario un accetta media peso da 1/1,5kg?
Intendo senso pratico', fosse legale andrei dal benzinaio e mi caricherei in macchina tuute le fiskars comprese cesoie seghetto e forbici potatura :lol:
Tenendo presente che siamo scenario boschi per accendere alcune ore fuocherello, non per fare scorta Su un carro
Perché allora converrebbe motosega e scure... In pianura..

La legna anche se bagnata la apri col seghetto o se hai un vero coltellone batoning, spacchi in 4 il tronco, poi con un qualunque coltello da bushcraft ricavi gli stecchi i featheat Stick ed e più o meno fatta. Senza contare che in condizioni disastrose (pioggia battente) che 3o 5 buste di biolio in polvere con me ce le ho sempreb tiri il tarp e accendi il fuoco..
. Poi che il fuoco è acceso e ben avviato con ramaglie di pino che sfiammano sembre rametti secchi ecc, puoi alimentarlo più O meno con tutto quanto sia legnoso brutto sporco umido.

Quindi sta accetta da kg, sicuramente piu efficiente per abbattimento a impatto piu da spacco che da taglio, serve davvero avendo già altri strumenti leggeri, lampada frontale se mi prende il buio, guanti antitaglio..insomma tutto il kit.. per limitare rischio da taglio profondo e svolgere il lavoro..
Oppure Rischia
solo di di entrare a far parte di un pezzo da collezione per abbattere ogni tanto alberelli dietro casa ma che in esvursione non ti porti quasi mai? ??? Un modello per dire potrebbe essere la fiskars S x 10 o la piu pesante ma potente Fiskars M X17
Secondo me il senso lo ha, se lo ha per te.
Perché dipende tutto dalle tue preferenze, abitudini, aspettative ;)
Non tanto da quello che serve in un campo, di breve, media o lunga durata poco importa.

Per esempio appoggio il discorso dell'abituarsi ad utilizzare un attrezzo, anche se é diverso da quello mensionato (il Vic), per fare quel che serve in un campo. Legna, Cibo, Fuoco, Oggetti... Ma questo perché a me non piace avere con me troppa roba, non ho mai fretta e ho un approccio tutto mio sul da farsi... ma alla fin fine sono gusti personali, a cui solo te potrai trovare una risposta. Probabilmente facendo uscite, esperienze...
 
E soprattutto in tutto questo meandro di passaggi più facili a farsi che a dirsi, a che ti serve un accetta per aprire longitudinalmente delle sezioni segate/abbattute di tronco????
Se ho l'accetta la uso dall'inizio alla fine non mi limito ad usarla per una singola attività, ovviamente entro certi limiti nel senso che se devo sramare, per esempio, ed i "rametti" sono piccoli mi viene più facile usare il coltello, per un discorso di "pesi", ma diversamente l'accetta la usi dall'inizio alla fine, potresti usarla anche per fare l'esca.

Personalmente preferisco fare il classico a piramide con circolo di pietre ma dipende..... se c'è vento o meno, se trovi le pietre..... insomma in base alle circostanze e considera che, normalmente, cucino sul fornello a gas per cui il mio è un fuoco di bivacco, di compagnia in linea di principio :)

Io porto da sempre coltelli dalle misure generose e non necessariamente blasonati, anzi, solo da qualche anno ho KaBar USMC 7" ma per anni ho usato un bowie dalla marca ignota seguito da un clone del KaBar, non mi reputo un esperto, ovviamente mi piacciono ma nulla di più.

Non sono un cacciatore di grammi, i due tre quattro etti in più non mi interessano, mi interessa trovarmi a mio agio inoltre sono un abitudinario.

Non porto solo il coltello perché sono un fans del "batoning" (neanche sapevo che si chiamasse così prima di iscrivermi a questo forum), se posso evitarmelo me lo evito volentieri però con un "coltellone" lo posso fare con più disinvoltura..... come ripeto è un questione di trovarmi a mio agio.

Capisco la necessità di "capire", di trovare il perché delle cose..... normale, naturale, logico...... ma ho avuto la fortuna di imparare con il tempo, di fare le mie cazzate, di essere seguito e di giungere ad un livello che ritengo sufficiente, ripeto non sono un esperto, migliorabile sicuramente e altrettanto sicuramente non da attività "memorabili" ma, a me, stà bene.

Ciao :si:, Gianluca

PS.:...... in realtà dovrei parlare al passato poiché da un pò (troppo) la salute non è molto compatibile con le escursioni per cui....... amen
 
Ultima modifica:
Impara a fare tutto con l'accetta è non avrai bisogno di altro.


Magari i vichinghi ci cucivano anche facendo a meno dell ago...ogni strumento nasce con uno scopo e risulta un compromesso per molti altri...

Capisco la necessità di "capire", di trovare il perché delle cose..... normale, naturale, logico...... ma ho avuto la fortuna di imparare con il tempo, di fare le mie cazzate, di essere seguito e di giungere ad un livello che ritengo sufficiente, ripeto non sono un esperto, migliorabile sicuramente e altrettanto sicuramente non da attività "memorabili" ma, a me, stà bene.
@aleks Potrebbe essere un punto di vista intterressante, un capovolgimento copernicano dal taglio che volevo dare al 3d, che faceva sembrare l accetta uno inutile peso per l escursionista del weekend,

Ora da quanto dici sembrerebbe,
(con centinaia di ore di prove fallimenti piccoli ma grandi successi, Ma non è così x tutti gli attrezzi da lavoro?) Essere la panacea di tutti i mali.

Io credo che non sia così, non per l uomo comune, o quasi, l escursionista che si diletta magari con un po' di bushcraft Al weekend, ecc ci sono strumenti semplicemente più efficaci e leggeri x determinati tasks:

Abbattere con poco sforza legna in quantità? Accetta minimo 7etti peso

segare diritto alla svelta rami e piccoli alberi. Segaccio pieghevole di 150 grammi

Sezionare un tronco in tempi rapidi e con precisione? Seghetto serramanico

Abbattere rami arbusti alberelli,? Coltelli multiruolo da 3etti

Intagliare il legno fare riccioli fare la punta a i bastoni? Coltelli.

Difesa da pericoli animali e non ?
Coltello coltello.. o accetta ma la devi saper usare molto bene e col filo quasi a rasoio..

IHMO Ovvio



@znnglc Teoria, pratica in prima persona

(con fallimenti plateali incluse ferite ...si spera non da trancio netto di dita o mezzo stinco di gamba abbattuto ..e successi inaspettati),
pratica assieme a un esperto per poter migliorare.
Esistenza di scuole serie apposite di bushcraft e survival.

Poi non è detto che uno abbia l interesse o il tempo per farlo ,(più la prima che la seconda).

Ma per accendere un fuoco per passarci una serata credo che non serva nulla più di un paio di strumenti adatti, voglia di farlo e poco altro, magari specie le prime volte i. Gruppo, più per una questione psicologica che altro.. il bosco non è cattivo ma ormai noi bipedi siamo animali socievoli da paese/città..


Poi Non è che devi diventare bushcrafter che intaglia posate da un ceppo, forse è un bel plus ma il godimento dell' escursione nella natura deve essere la cosa che piu conta secondo ne, svegliarsi all' alba nella natura selvaggia. O se lo fai spesso ti rompi i maròni, percui o ti metti a studiare le piante la fauna o giochi con la legna qualcosa devi invrentarti, oltre che camminare tutto il giorno da bosco a vetta si capisce.

Mahh cmq in anni di pratica forse fai quasi tutto con un accetta, roba da vichinghi dice
@Wolfchildren, ma l ascia per loro era un terzo braccio, sai che manogevolezza..


Solo che avendo scelto x ora la strada seghetto più coltello ,anzi coltelli (ne ho più di uno con dimensioni e caratteristiche peculiari,),, scelgo quella strada .
Poi magari provo a giocare con una x7 e me ne innamorò, oppure no chi lo sa.
 
Ultima modifica:
@WildLife A spanne meglio avere uno strumento non dico pessimo ma mediocre perlomeno, con un buon filo, e saperlo usare, non solo x determinati tasks, ma a tutti tondo, che non avere una 24,ore con 5coltelli 2seghetti e un accetta :lol:
Poi ovvio ci sono strumenti che per determinati task sono più facili da usare ed efficienti. Taglia un Tronco di 25 cm con Un victorinox. Meglio un accetta o segaccio.
Prova ad allestire un campo per 3/4giorni con tanto di ripari con picchetti corde chiodi
Meglio un buon multiruolo e un vivtorinoc multitool ;)
 
Ultima modifica:
Non porto solo il coltello perché sono un fans del "batoning" (neanche sapevo che si chiamasse così prima di iscrivermi a questo forum), se posso evitarmelo me lo evito volentieri però con un "coltellone" lo posso fare con più disinvoltura..... come ripeto è un questione di trovarmi a mio agio.
Coltellone con detrminste geometrie' spessore (minimo 4mm) accuaio buono e last but not least cura nel processo di costruzione.
Vedi storiella dei 2knife makers...stessi materiali ma capacità costruttive diverse, forgi un coltello passabile o ci metti esperienzacanima e corpo per un Gran coltello?

https://mtknives.net/2017/03/cts-xhp-steel-quality/
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso