acquaponica, idroponica, allevamenti di pesce e affini

come da titolo, o anche no

per un progetto scolastico mi hanno chiesto lumi sull'acquaponica

qualcuno la conosce o sa dove o a cosa indirizzarmi? grazie :)
 
Aaaah la coltura idro-acquaponica... quanti ricordi! Ci ho fatto un esame di biologia, una vita fa :)
Abbiamo anche realizzato piccoli progetti dimostrativi, uno anche con pesci rossi.

Se devi realizzare qualcosa di semplice, il mio consiglio è semplicemente di fare una ricerca su google: è sufficiente cercare per immagini e trovi subito centinaia di fonti d'ispirazione.
Altra buona fonte è pinterest.
Per un piccolo progetto educativo non serve altro, in fondo la base è piuttosto semplice sia da comprendere che da realizzare.
Non ti consiglio libri o testi più specifici, a meno che tu non desideri un livello d'approfondimento più elevato.
 
mi serve qualcosa di piu' elevato, purtroppo

la specie target dovrebbe essere o il carassio o la tilapia, col criterio del "peschiamo un pesce da un fosso e, dopo opportuna quarantena, lo mettiamo in acquario"
 
Concettualmente non è un progetto difficile, ti basti avere:

- una grande vasca per il pesce. Per quelli che hai indicato serve molto spazio e profondità.
Tieni presente che, se la vasca sarà all'aperto o in locali freddi, in inverno deve esserci adeguata profondità per consentire ai pesci di andare sul fondo a cercare temperature più calde.
Minimo 1 metro.

- un impianto semplice con dei tubi di PVC che trovi al brico con un canale che ospita il substrato e le piante, uno che butta l'acqua in vasca (e qui lascialo a cascata così ossigeni i pesci) e un altro che rimanda l'acqua alle piante attraverso na semplice pompa per acquari.

Considera di inclinare il tubo che contiene le piante in modo da consentire il movimento d'acqua.
Quanto inclinarlo dipende da due fattori: dalla portata della pompa e dall'assorbimento del substrato. Dovrai fare delle prove e regolarlo.
Ideale una pompa regolabile in modo da caricare l'acqua in maniera controllata.

Provvedi periodicamente al controllo del PH e dei valori dell'acqua con appositi prodotti da acquario.
Nella vasca dei pesci inserisci piante acquatiche di diverso tipo: galleggianti indispensabili per filtrare la luce solare nelle giornate estive (non coprire più di 1/3 della superficie), da fondo e lacustri da bordo.

Tieni presente che, prima di avere un impianto in equlibrio attraverso le deiezioni dei pesci e il filtraggio delle piante, ci vorrà molto tempo. Per la mia esperienza, mesi, tendenti all'anno.
Per avviare l'impianto utilizza fertilizzanti per piante acquatiche.
Nei primi mesi è indispensabile un filtro per l'acqua della vasca: ti serve un filtro da laghetto con lampada UV.
Se non lo inserisci, i pesci si ammaleranno in poco tempo e le alghe riempiranno la vasca.
Non ti fidare di chi dice che la lampada UV non è necessaria: dai miei studi su casi reali, risulta molto difficile, se non impossibile, riuscire a mantenere in perfetto equilibrio i bacini di piccole dimensioni!
Io stesso me ne sono reso conto quando abbiamo realizzato i progetti o quando ho tenuto, per 5 anni, un laghetto del mio giardino.

Se ti serve altro, chiedi pure!
 
Ultima modifica:
Dimenticavo: i pesci devono mangiare, quindi attrezzati con il mangime adatto che va cambiato durante le stagioni.

Aggiungi anche un paio di ossigenatori con testa a sfera da calare fino al fondo della vasca per ossigenare un maggior volume d'acqua.
Con i pesci rossi è tutto più semplice e richiede anche un volume minore d'acqua, ma tu hai scelto dei pesci di altro tipo :)
 
le tilapie previste saranno misura pesce rosso o poco piu', di base e' un proof of concept con una vasca da 70 a 100 l circa :) devo quindi rapportare le volumetrie e le portate in relazione.

grazie, domani rileggo con calma e ci penso :)
 
cerca qualche lenticchia d'acqua per tenere sotto controllo i nitrati, si riproducono in modo spaventoso e costo zero e concordo sulla lampada UV
 

Alto Basso