Acquisto Kayak biposto mare

Salve sono nuovo in questo mondo... sono felice di aver trovato questo forum che si è rivelato essere una vera fonte e mi ha convinto a fare il passo...

Premetto che seppure ho sempre avuto la passione per la canoa non ho mai avuto la possibilità di provarla però essendo un amante del mare (sono di salerno) mi ha sempre attirato l'idea di possederla...
L'idea è quella di fare della sana attività fisica nel luogo che amo.

Dopo questa breve premessa passiamo al dunque.. Ho intenzione di prendere un kayak due posti nuovo o usato non fa differenza, per escursioni esclusivamente in mare... però data la mia totale ignoranza chiedo lumi a voi..
Il budget è molto limitato max 300 € (so che la spesa si fa una sola volta però sono uno studente e non lavoro questi sono i risparmi per ora non posso fare di piu) posso sperare di prendere qualcosa di decente?? o meglio abbandonare per ora??
 
ciao , se non hai grosse pretese e non hai spazio , ti consiglio una sevylor colorado 2 posti (gonfiabile) hai le sedute rialzate e un sacco di spazio per metterci borse , pinne e maschera... viaggia meno di una rigida ma se la usi per passeggiate è l'ideale. dovresti cavartela con 350 nuova
 
esatto , è propio la mia nella versione blu. se la prendi ,prendi direttamente la pompa a doppio effetto(in dotazione danno quella a pedale ma non ti passa più ) e prendi delle pagaie serie.. io mi trovo bene, noterai che le camere sono rivestite in un tessuto per proteggerla da eventuali urti con scogli
 
:) Io invece ti consiglio ( visto che ti piacerebbe fare delle escursioni) di rivolgerti verso un buon usato rigorosamente in vetroresina o polietilene.Non sono d'accordo con una gonfiabile perché con il vento é difficile da gestire,in più i sedili rialzati fanno perdere stabilità.Certo se hai intenzione di usarlo vicino riva può anche andare,ma se vuoi allontanarti un pò te lo sconsiglio.Io in giro ( laghi e mare) non ne vedo,un motivo ci sarà....;)
 
non sono un esperto ma io ti consiglierei un kayak che sia facile da gestire nelle correnti. se sei di salerno, sai bene che il mare del nostro golfo ha delle correnti che non scherzano.

p.s. ciao e benvenuto! e se vai nell'apposita sezione e ti presenti, sarebbe carino!;)
 
anchio se non hai problemi di spazio ti consiglio un kayak biposto rigido usato... se ne possono trovare dai 200 euro in su! Hai maggiore efficenza e veolictà di pagaiata, è meno soggetta al vento, e ti permette di utilizzarla anche nella mezza o brutta stagione!

Quelle gonfiabili hanno solo il "vantaggio" del trasporto in auto (e non sopra l'auto), per il resto sono decisamente inferiori!

Personalmente di gonfiabili non ne ho mai provate ma mi è capitato di trovane in mare/lago e le loro prestazioni (inferiori) sono subito evidenti a occhio!

Ah dimenticavo io pratico kayak da circa 13 anni in mare-lago-fiumi e rapide, e per quanto riguardo l'acqua piatta (mare-lago) ho sia un kayak in polietine monoposto che bisto e con entambi mi trovo molto bene! se vai nei miei album trovi qualche foto ! ciao e buona scelta!!! ;)
 
Anche io sono kayakista e sconsiglio a meno che non si voglia fare d'estate un giretto a 50 m. dalla spiaggia i K. gonfiabili. Come pure, sia per la manutenzione che per i costi la vetroresina almeno all'inizio la lascerei stare. Io ho optato per il polietilene che è economico, leggero e indistruttibile. Il mio un Oasis 390 della Rainbow passa tutto l'inverno all'aperto senza il minimo danno.
Oasis 390 Rainbow
 
kayak

:(sono gia intervenuto su questo argomnto.chiedo scusa se posso
:roll:;)sono gia intervenuto su questo argomento,e chiedo scusa se posso sembrare polemico e pignolo.vorrei fare una dovuta precisazione,non voglio fare il professore anche perche non ne ho le capacita.dunque:il kayak è quella imbarcazione rigida,chiusa,si entra da un pozzetto(singolo)da due pozzetti(biposto),poi si chiude il tutto con paraspruzzi(anche se tantissimi kayaker non lo fanno, e fanno male).sono in polietilene,vetroresina,diolene e kevlar.quelle "cose"gonfiabili non capisco perche i produttori nonchè rivenditori continuano a chiamarli kayak.per me assomigliano piu a dei canotti,canotti molto belli e ben fatti,ma sempre canotti.forse solo per il fatto che usano pagaie(come i kayak)per la propulsione?mi scuso ancora,un saluto carlo g
 
si... conocrdo anchio nel dire che le canoe gonfiabili (o pneumatiche) sono imbarcazioni profondamente differenti dai kayak rigidi (siano essi in polietilene, diolene, kevlar, carbaonio, vetroresina, ecc.)!!!

E proposito di materiali, io mi trovo molto bene con il polietilene: massima robustezza a manutenzione zero, anche se un pò più pesante delgi altri menzionati (ma anche meno costoso)! ;)
 
si... conocrdo anchio nel dire che le canoe gonfiabili (o pneumatiche) sono imbarcazioni profondamente differenti dai kayak rigidi (siano essi in polietilene, diolene, kevlar, carbaonio, vetroresina, ecc.)!!!

E proposito di materiali, io mi trovo molto bene con il polietilene: massima robustezza a manutenzione zero, anche se un pò più pesante delgi altri menzionati (ma anche meno costoso)! ;)

e fra l'altro ho anche trovato una resina in grado di riparare/stuccare eventuali profondi graffi!
la produce la ditta cecchi group
 
ti riferisci al polietilene???? perchè io conosco le candale di polietilene da sciogliere in eventuali tagli sullo scafo... ma normalmente si usano (e di rado) sui kayak da torrente, perchè in mare o lago i kayak in polietilene sono praticamente impossibili da rompere! di stucchi onestamente non ne ho mai sentito parlare!
 
ti riferisci al polietilene???? perchè io conosco le candale di polietilene da sciogliere in eventuali tagli sullo scafo... ma normalmente si usano (e di rado) sui kayak da torrente, perchè in mare o lago i kayak in polietilene sono praticamente impossibili da rompere! di stucchi onestamente non ne ho mai sentito parlare!

YouTube - manutenzione e rimessaggio bic yakka_0001.wmv

qua il video di quando, sventura a me, ho deciso di utilizzare questo sit-on-top per scendere il tevere...che anche se era ottobre, aveva si e no 10 cm di acqua in alcuni punti.
effetto carta vetrata assicurato!

anche quando sono stato in Croazia, in alcuni punti l'approdo era difficile (e necessario) a causa di scogli molto aguzzi, in quelle circostanze, con il mare un pò agitato, è facile fare un bello sgarro laterale...

(eh..tanto i kayak costano poco! ) :cry::cry::cry::cry:
 
:)adriano (riboaction)sono daccordo sul polietilene,almeno lo sfrutti appieno senza eccessivi timoridi grattate e altro,al contrario del mio(diolene).per il peso poi il mio è tosto,pero mi ci trovo molto bene.nel nostro rimessaggio al trasimeno,alcuni(polietilene)riposti sulle doppie sbarre tendono a deformarsi,sotto, sulla chiglia.ma questo è anche dovuto al fatto che non escono quasi mai,in piu l estate l ambiente diventa una fornace.comunque volevo dirti:dalle tue parti c è un grande kayaker,grande divulgatore dello stesso,grande organizzatore di raduni,e una gran brava persona.ha pagaiato su tutti i piu bei nostri mari.l ho conosciuto in alcuni raduni,per la privacy(non so se si scrive cosi)è inopportuno fare nomi,tanto se lo conosci avrai capito di chi parlo.ciao.carlo g.o_O
 
concordo con tutti voi, anche per me il mio non è un vero kayak ma per fare,ogni tanto, passeggiate sul lago o mare lo trovo funzionale, ho precisato nel primo post " se non hai spazio" infatti io sono vincolato dalla tenda sul tetto che mi porta via tutto lo spazio..
 
:)caro stefano(canturino),assolutamente nessun biasimo nei tuoi confronti per aver dato un lodevole consiglio,è anche un tuo libero giudizio.ci mancherebbe altro.poi consideriamo anche che tutti i nostri consigli possono considerarsi opinabili.un saluto. carlo g.:(
 
figurati carlo, ci mancherebbe:D.... anzi spazio più a voi che siete esperti .. è un bellissimo sport che però io purtroppo non riesco ad approfondire... ciaoo
 
vi ringrazio tutti per i vostri pareri..

Sinceramente anche a me ispira piu un kayak rigido tra l'altro essendo vicino al mare non ho problemi di trasporto...e mi pare di capire che sia l'ideale per chi ha intenzione di utilizzarlo anche in inverno (e la mia idea è esattamente questa).

Ora la domanda è con un budget di 400 € max 450 € riesco a prenderlo un kayak biposto in polietilene??

Al momento sono molto disorientato.Il disorientamento nasce dal fatto che non so proprio dove indirizzarmi per quanto riguarda il "mercato"..anche vivendo nei pressi di una città di mare [vietri (SA)] non so proprio dove cercare sia per l'usato che per il nuovo...
 
:Dcon quella cifra non ti sara difficile trovarlo.dove cercare?ci sono molti siti internet,per esempio:cerca kayak canoa(guarda pero che io so na frana col pc)ne vengono fuori na sfilza.un altra "dritta"potrebbe essere PORTA PORTESE un giornale di compravendita di roma.credo che potresti trovarlo anche nella tua citta.c è sempre qualcosa sulle canoe.auguri ciao carlo.ah,dimenticavo:se trovi qualcosa accertati che nello scafo non ci siano crepe:no:,che sia integro,poi per le strusciate ahimè,sono nella norma.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso