Acquisto Muela Mirage per fare Buschcraft

Acquisto Muela Mirage per fare Buschcraft

Da qualche giorno sto girando in torno (digitalmente :) ad n coltello che ho visto online e che vorrei acquistare. Mi sono innamorato della linea di coltelli Muela Mirage che ho trovato in questa pagina su Knife Park,

https://www.knifepark.com/it/coltelli-militari-e-tattici?page=2

Adesso la domanda che mi faccio e che vi faccio è.. Secondo voi può essere utilizzato anche per fare Buschcraft o rischio che la lama mi rimanga in mano ? : (

Dalla descrizione non sembra Full Tang, però ho un mio amico con cui esco in escursione che ha più di un Muela e me ne ha parlato molto bene..

Nessuno ha esperienza in questo senso ?

Grazie :(
 
Non ho mai utilizzato le lame Muela e non mi pronuncio sulla loro qualità.
Una cosa però, per me, salta all'occhio : quella linea ha poco a che fare con il bushcraft.

Il dorso dentellato e la guardia alta, poi, ti precludono un bel ventaglio di utilizzi e prese.

Io cercherei qualcosa fatto diverso, indipendentemente che sia un Muela o no.
 
Ultima modifica:
Io ho avuto lo scorpion 19 molti anni fa, il manico è una schifezza, non è realmente un full tang, né un hidden tang fatto bene. Dopo pochi utilizzi mi è rimasto in mano il manico. Non è una linea da Buschraft, è una via di mezzo tra il combat e la caccia. Anche l'acciao è penoso. Si salvava solo il fodero.

Per quella cifra c'è molto di meglio, sia come qualità, costruzione, acciao, linea adatta al Buschraft ecc. Ci sono tantissime discussioni in merito qua sul forum, soprattutto sulla scelta e sui modelli consigliati e anche tante recensioni in cui puoi vedere foto, video, impressioni...

Se proprio ti piace la linea combat ecc. Allora meglio prendere il ka-bar usmc, almeno è un buon coltello e il costo è di poco superiore. Comunque la prima cosa che devi capire è esattamente cosa ti serve e quale è il budget, poi possiamo darti dei consigli più precisi.
 
Adesso la domanda che mi faccio e che vi faccio è.. Secondo voi può essere utilizzato anche per fare Buschcraft o rischio che la lama mi rimanga in mano ? : (


Grazie :(

La risposta a questa domanda é difficile, in quanto "bushcraft" non vuol dire veramente molto per quanto riguarda il cosa e come si fà. Ognuno ha le proprie esigenze, ambizioni, approcci, preferenze, piaceri, ecc... Quindi se intendi bastonarlo di brutto, farci leve, ecc... é un conto, se invece lo usi in altre maniere é ancora altro,...

Non c'é nessuna tecnica assoluta, indispensabile e soprattutto obbligata,... quindi prima di tutto ragiona su cosa ci vuoi fare e come vuoi raggiungere quegli obiettivi e poi potrai sicuramente fare una scelta più attendibile ed affidabile.

È come avere un'auto, per raggiungere un punto A dal punto B puoi scegliere se fare la strada normale o l'autostrada, se vuoi una ferrari o ti basta una Fiat Punto. L'obiettivo lo raggiungi ugualmente, ma non hai obblighi sulla velocità, prestazioni, approcci, ecc... quello dipende solo da te.
 
Guarda per meno di quello (35e + sped) ti vendo il bushmaster di united cutlery in 1095 con affilatura convex bassa. Tutt'altra cosa.

Non è per fare il venditore, tanto non ci guadagno nulla, ma piuttosto di prendere una roba così almeno hai un coltello valido e secondo me ottimo per iniziare a fare bushcraft.
 

Allegati

  • 20220930_190528.jpg
    20220930_190528.jpg
    347,3 KB · Visite: 60
Guarda per meno di quello (35e + sped) ti vendo il bushmaster di united cutlery in 1095 con affilatura convex bassa. Tutt'altra cosa.

Non è per fare il venditore, tanto non ci guadagno nulla, ma piuttosto di prendere una roba così almeno hai un coltello valido e secondo me ottimo per iniziare a fare bushcraft.
È una risposta che merita di pigiare il "mi piace" almeno tre o quattro volte
 
Possiedo diversi Muela e generalmente è una buona marca "da prezzo" come Joker, Nieto ecc. In questo caso specifico però concordo con tutti gli altri è un coltello da non prendere: costa davvero troppo per quello che offre. Ora, io non sostengo il full tang ad ogni costo, spesso è una costruzione sopravvalutata rispetto al hiddeng tang che in certi contesti può altroché dire la sua ma direi che qui è il problema minore. La guardia, il tipo di acciaio, la manicatura tutte cose che davvero non vanno soprattutto se proposte a quel prezzo. Puoi trovare davvero moooolto di meglio.
 
Da qualche giorno sto girando in torno (digitalmente :) ad n coltello che ho visto online e che vorrei acquistare. Mi sono innamorato della linea di coltelli Muela Mirage che ho trovato in questa pagina su Knife Park

Compralo! :si:

Secondo voi può essere utilizzato anche per fare Buschcraft.

No. :si:
 
Secondo voi può essere utilizzato anche per fare Buschcraft

:(

Eccerto che sì, certo che puoi fare "bushcraft" (Che é, sarà mica un coltello che te lo impedisce, sei tu che pratichi, é tua la testa o l'attrezzo che tieni in mano?) È solo un termine per definire una miriade di attività svolte per vivere in natura,... Tante delle quali soggettive e non oggettive. Quindi non esiste un solo modo, ma una miriade di possibilità. Puoi usare un taglierino, un coltello, un' ascia oppure niente,... ovviamente quello che conta é pensare a priori a che tipo di persona sei, approccio, ecc...che tu vuoi seguire. L'uso del coltello in certe maniere non é indispensabile, é una scelta, un piacere, una preferenza, uno svago. Di approcci e filosofie ce ne sono un sacco, tutte valide e per la stessa attività.

Qual'é il modello esatto che vuoi prendere? Il prezzo?
In estate faccio molte uscite in natura di più giorni, ma in inverno le incremento ancor di più. Proprio perché si da un senso concreto all'avere un fuoco, un riparo, ecc... Potresti farti un'uscita con me, portandoti il tuo fido coltello, con cui potrai provvedere a quel che serve, in cui non ti mancherà assolutamente nulla per godertela, stare al sicuro ed avere qualche "comfort".

Da metà gennaio sarebbe il TOP,... 2 giorni e una notte? 4 giorni? 10 giorni? Come preferisci,...
Ovviamente sono disponibile a rimborsarti una parte della trasferta e soprattutto,... convinto di quel che dico, per tanta esperienza, a rimborsarti il 50% del costo del coltello.

Premessa: di sicuro avrai letto e visto mille-mila video di "bushcraft" e quindi ti sarai fatto l'idea su come tu vuoi usarlo,... per batoning, chopping, farci scalini, battaglie, tagliare chiodi, abbattere alberi secolari, ecc... oppure non sono quegli gli approcci che ti interessano. Perché la scelta parte da quello, a me per esempio di quel modo di fare non interessa assolutamente. Non perché ci sia qualcosa di sbagliato, di giusto, di migliore o peggiore,... ma perché dipende dagli approcci che interessano. I quali non precludono nemmeno la possibilità di praticare l'attività nella sua interezza. Io per esempio pratico quel genere di attività con molta frequenza, costanza ed in maniera piuttosto marcata,... pur seguendo altri approcci, anche a livello materiali, e questo da parecchi decenni. Quindi SÌ PUÒ PRATICARE SICURAMENTE E SENZA NESSUNA CARENZA, NESSUN PEGGIORAMENTO, ECC.... Non confondiamo le proprie passioni, preferenze, ambizioni, ecc... con il poter fare o meno qualcosa, con la qualità con cui le si fà.

--- ---

Rimarcando il fatto che tu hai fatto una domanda generica su un'attività che non può venir svolta efficacemente solo in una maniera o solo secondo certe ideologie, ma in moltissime altre. Un'attività che non basa la propria realtà, qualità, concretezza, su alcun oggetto, materiale, ecc... Senza che ci siano giusto o sbagliato, c'é chì scelte il coltellino, il coltellone, altro,... C'é chì vuole il top di gamma secondo un determinato sistema di valutazione e chì segue altro. MA L'ATTIVITÀ NON SI BASA SU QUELLO, SUL MATERIALE, MA SULLA TESTA DI CHÌ LA PRATICA.

NB: per ovvie ragioni non stò smentendo o sminuendo altri approcci, la possibilità di prendere altri prodotti ed ovviamente non stò dicendo che non ce ne siano di mille-mila volte di più prestanti a livello di specifiche tecniche, ecc... Ma da quì a dire che con uno si può, con un altro no, ecc... sarebbe falsità, visto che si può alla grande anche senza nulla,... DIPENDE DALLE PERSONE E DAGLI APPROCCI, IL RESTO SON SOLO PREFERENZE, GUSTI,...
 
Ultima modifica:
Buonasera a tutti! Solo oggi ho il tempo di rispondere alla tante indicazioni che mi sono state date! Siete stati davvero gentili e precisi!

Leggendo le diverse indicazioni, in molti mi hanno chiesto il budget! Direi che non vorrei superare i 90 euro!

Quindi se sapete darmi qualche consiglio per quella cifra sono tutt'orecchie !! :)

Contestualmente ho scritto al negozio per sapere se il coltello è full tang o meno, anche perché leggendo tutte le vostre indicazioni, mi è venuto qualche dubbi sull'effettiva fattibilità.

Cioè dal punto di vista estetico mi piace molto.. ma temo che forse non sia la soluzione più adatta!

In risposta a TiWoodvivor, super gentile! Al momento come hai ben detto a parte qualche video e qualche giorno in campeggio con figli e amici, ho ben poca esperienza sull'argomento! Per questo prima di fare quest'investimento ho preferito cercare di ottenere qualche riscontro da chi ne ha più di me!

Detto questo, direi che il mio profilo si avvicina più a quello del collezionista piuttosto che dell'escursionista :) anche se appunto non mi dispiacerebbe testare sul campo qualche bella lama ( nella speranza che questa non si spezzi :))
 
Buonasera a tutti! Solo oggi ho il tempo di rispondere alla tante indicazioni che mi sono state date! Siete stati davvero gentili e precisi!

Leggendo le diverse indicazioni, in molti mi hanno chiesto il budget! Direi che non vorrei superare i 90 euro!

Quindi se sapete darmi qualche consiglio per quella cifra sono tutt'orecchie !! :)

Contestualmente ho scritto al negozio per sapere se il coltello è full tang o meno, anche perché leggendo tutte le vostre indicazioni, mi è venuto qualche dubbi sull'effettiva fattibilità.

Cioè dal punto di vista estetico mi piace molto.. ma temo che forse non sia la soluzione più adatta!

In risposta a TiWoodvivor, super gentile! Al momento come hai ben detto a parte qualche video e qualche giorno in campeggio con figli e amici, ho ben poca esperienza sull'argomento! Per questo prima di fare quest'investimento ho preferito cercare di ottenere qualche riscontro da chi ne ha più di me!

Detto questo, direi che il mio profilo si avvicina più a quello del collezionista piuttosto che dell'escursionista :) anche se appunto non mi dispiacerebbe testare sul campo qualche bella lama ( nella speranza che questa non si spezzi :))

Figurati, sono uno dalla mente molto aperta e che tiene in considerazione il mio modo di vedere e soprattutto di fare, ma pure quello altrui,... senza giudicare qualcosa non fattibile solo perché opposto ai miei approcci, ecc... Anzi, cerco di comprendere prima cosa vuole farci qualcuno, cosa si aspetta, ecc... e poi dare risposte,... Perché di generali ed assolute su queste cose non ne esistono.

Ottimo, ora si ha una linea più precisa:
"ll mio profilo si avvicina più a quello del collezionista" e "non mi dispiacerebbe testare sul campo qualche bella lama", quindi presumo che ti interessi proprio l'approccio del tipo "chopping", "batoning" e tecniche che fanno lavorare maggiormente il coltello,... Sono sicuro che anche quello da te indicato andrebbe benissimo fino ad un certo punto,... ma se non vuoi doverti preoccupare di non superare certi limiti,... approfitta di chì segue le stesse filosofie e delle loro risposte.

Ma fai sempre occhio che tutto si può rompere se sottoposto a stress esagerati ;)
Anche il top del top ;)
 
Ammiro l'apertura di TiWoodvivor, magari io fossi così libero da pregiudizi.
Hai tutta la mia ammirazione e lo dico con sincerità.
Fortunatamente provo a fare in modo che il mio pregiudizio non si elevi mai a principio e che rimanga confinato nella mia personale sfera di esperienza: sono quel che sono perché ho vissuto quel che ho vissuto.
Tornando nel merito del 3D sono ancora convinto che per il bushcraft (parola che "determina" una pratica e quindi de-termina, mette a termine, pone fine delimitando il raggio d'azione) non basta avere un coltello che "basta che tagli" o "sia come sia".
È indiscutibile l'esistenza di forme che meglio di adattano ad un utilizzo bushcraft inteso come lo intendiamo oggi; la categorizzazione (lo so... è quasi un razzismo, anche delle lame!) ha specificato in modo piuttosto netto la geometria dei coltelli e quello del 3D mi sento di non inserirlo (decisamente a cuor leggero) nella categoria presa in esame.
Poi tutto si fa, ci mancherebbe.
Era differente se la domanda recitava:
<< ho preso questo coltello, posso usarlo nel bosco? >>
Certo, se non c'è di meglio...
Ma se uno che lo deve ancora comprare chiede se è adatto per quello specifico utilizzo... la risposta è no.
Non è perfettamente idoneo, la definizione di bushcraft raccomanda che ci sono geometrie e costruzioni molto più convenienti di quella indicata.
 
Quindi io non pratico il "bushcraft" perché sò farlo anche senza una lama? Il "bushcraft" impone un attrezzo? Chì é che lo dice visto che nasce tutto da attività molto antecedenti a certe mode, fisse, ecc?

È questo che non ha senso, "bushcraft" significa quel che significa, ovvero saper stare in natura, creare, ecc... Non vuol dire dover avere un determinato coltello, ecc... Al massimo si potrebbe dire che serve la competenza di usare l'attrezzo che si ha per le mani. Ma questo non ha nulla a che vedere con il "bushcraft", io esco e pratico con un Vic, anche senza,... vuol dire che non potrei usare quel termine per definire quel che faccio? Certo che posso, proprio perché lo faccio. Devo dire che il vic non basta, non é idoneo, ecc... perché non viene definito per quelle attività? Ma se poi faccio più di altri negli stessi contesti? Com'é possibile? Se io mi ci trovo benone per fare quelle cose? Com'é possibile? Vuol palesemente dire che non sono questiono oggettive, universali, ma si basato sulle persone coinvolte.

Il "bushcraft" non nasce con gli scaffali dei negozi e quindi degli attrezzi commercializzati per determinate cose, quella é un'altra cosa,... una moda, ecc... L'attività indica solamente il volere ed il sapere vivere in natura, di natura, con la natura, creare campi, fuochi, ecc... Il fatto che ci siano delle categorie nei negozi sotto "bushcraft" vuol semplicemente dire che qualcuno ha creato qualcosa pensando a quello, ma non é una cosa assoluta. Il coltello che per te é il top per il "bushcraft" per me potrebbe essere esagerato e per altri troppo poco.

Tutti riducono sempre il "bushcraft" all'andare col coltello, accetta, sega,... fare chissà cosa per cosa? Ma riguarda una miriade di cose e di sicuro tutte legate tra loro, un esempio?

Inutile avere il coltellone per abbattere alberoni, creare strutture degne di uno chalet, creare tanta legna per passarci un inverno e poi non starci e non saper provvedere a tutte le necessità, reali, di quel genere di contesto. Insomma, quel che si fà lo si fà per degli scopi seri, veri, concreti,... La fissa dei coltelli che devono per forza essere così o cosà, nasce solo dall'esigenza di parlarne, di andare a giocare, fare le cose per passare giornate, ma di sicuro non giustifica il credere di avere più competenze, capacità, conoscenze, ecc... a tal punto da scriditare, sminuire, smentire, ecc... chì affronta le stesse attività con approcci ed attrezzi differenti. Da quì é palese che non esiste una cosa più idonea o meno, se gli approcci sono differenti,... ma solo a parità di filosofie, approcci, ambizioni, pretese.

Ma io tralascio sempre il parlare di qualcosa che poi resta quasi più per parlare, appunto, per teorie, ecc... Io mi baso solo all'atto pratico, concreto, vero e questo é indiscutibile, l'idoneo, l'ideale, ecc... resta senza possibilità di altre interpretazioni, ciò che soddisfa la persona che usa un determinato attrezzo.


Tu puoi dire che secondo la tua visione, il tuo approccio all'attività, ecc... quel coltello lo ritieni non idoneo. Ma é una tua caratteristica, convinzione, preferenza.

Per me, per esempio, non solo andrebbe più che bene, ma é già molto più di quel che serve.

Non é una regola assoluta, anche se vengono progettati, venduti, ecc... secondo certe definizioni. D'altra parte infatti ci sono scuole di pensiero differenti anche tra persone che seguono molto le vostre convinzioni ma che preferiscono altri prodotti, marche, ecc...

Però capisco quel che dici e quel che dicono tutti, semplicemente all'atto pratico, nella realtà, sono concetti che proprio non tollero ed accetto. Perché appunto la vita vera mostra ben altro.

Quindi lascio a voi, non posso esser falso e dare ragione a qualcosa che di fatto in prima persona e chissà quante altre, mostrano nella realtà non siano assolutismi, regole, ecc...

Buon acquisto e buona vita in natura, secondo le vostre filosofie e soprattutto, spero, approcci concreti sul campo.
--- ---

Ultima nota, solo perché la trovo importante per i concetti che espongo.

Uno dei tanti problemi della società é un pò quell'essere un misto tra ottusi, arroganti e presuntuosi, perché é palese e si nota quel trattare gli altri come se fossero ignoranti, incompetenti, ecc... il tutto solo e perché affrontano le medesime attività, dinamiche, ecc... con ideologie, filosofie, approcci, ecc... differenti dai propri. Invece di comprendere che molte cose, esattamente come questa, ha mille-mila interpretazioni differenti e tutte valide. Valide perché lo sono in base alle persone che le sfruttano, usano. Ma la tendenza é "non sai cosa significa, allora non sai fare, allora non pratichi, allora non conosci, perché secondo me una cosa và fatta secondo questi criteri, ecc...". Ricordiamoci che dietro alla "moda" del termine per far capire quel che si fà, c'é la realtà,... ovvero un'insieme di cose che riguardano il godersi la natura, il saperlo fare ed il farlo. Non tutto il resto che é arrivato dopo per una questione di marketing, commercio, ecc...

È un pò come per qualsiasi cosa al giorno d'oggi per cui ci sono negozi ovunque, e-commerce, mille-mila categorie e le persone vanno ad insegnare agli agricoltori, allevatori, cacciatori, ecc... che hanno vissuto in quelle maniere da una vita, come fare, cosa usare. Differente sarebbe esporre cose più prestanti a livello di specifiche tecniche, ecc... un conto é quello che accade, quell'andare a sminuire, smentire, screditare ed addirittura quel convincersi di avere assolutamente la ragione,... da persone che lo fanno per svago, pure poche volte, a persone che ci hanno vissuto con quelle cose e che usavano quel che c'era senza tanti ghirigori. Che poi và benissimo anche prendere l'ultimo ritrovato, ma senza fare i "guru" e dire "non si può, non và bene, ecc..." solo sulla base delle proprie idee e forse solo perché non si é capaci senza certe cose.

ORA VI LASCIO IN TOTALE RELAX CON LE VOSTRE "MODALITÀ" ;)

D'altra parte le parole su un forum sono l'ultima cosa importante, ciò che conta é poi vivere esperienze reali, riempire la propria vita, fare e disfare. Ad ognuno il suo,... ed io ho una vita oberata da attività di un certo tipo, quindi in pace con me stesso e quello che supporto. Come sono felice per gli altri che fanno la stessa cosa e che per le proprie esperienze supportano altro.
 
Ultima modifica:
Tu puoi dire che secondo la tua visione, il tuo approccio all'attività, ecc... quel coltello lo ritieni non idoneo. Ma é una tua caratteristica, convinzione, preferenza.

Per me, per esempio, non solo andrebbe più che bene, ma é già molto più di quel che serve.
E dici bene, ma in modo biunivoco "
non solo andrebbe più che bene, ma é già molto più di quel che serve" è "una tua caratteristica, convinzione, preferenza."
Però non stiamo parlando di interpretazioni soggettive ma di una tendenza condivisa e codificata.
Quel coltello è un Combat non un Bushcraft.
Che poi definire qualcosa di così interpretativo ed eterogeneo sia discutibile son d'accordo con te ma non è questo il focus della domanda posta.
Voglio precisare che i miei messaggi non sono scritti in funzione di convincere qualcuno ne di insegnare alcunché: servono solo a confrontare la mia idea con le vostre, senza un giudizio dogmatico che le regoli.
Faccio un umile passo indietro se da i miei scritti è passato il messaggio dello sminuire, smentire, screditare e convincersi di avere assolutamente la ragione.
 
Ultima modifica:
È questo che non ha senso, "bushcraft" significa quel che significa, ovvero saper stare in natura, creare, ecc... Non vuol dire dover avere un determinato coltello,
Molto giusto tutto quel che dici,
sul coltello però io direi che è abbastanza importante per "stare in natura"
e per quello una caratteristica importante la deve avere ... deve essere abbastanza solido da reggere bene i maltrattamenti.

Un coltello che si può spezzare non da l'affidabilità che serve se conti di usarlo davvero.

Se invece è solo da collezione allora va tutto bene
 
Lente di Fresnel
Alto Basso