Aitor Commando

Da uno scatolone dimenticato nel tempo, è saltato fuori questo coltello di cui non avevo più memoria (o quasi).
E' un Aitor Commando, acquistato nei primissimi anni 80 (fra 80 e 82) a non ricordo più quale cifra e dove.
Ho provato a fare qualche ricerca sia qui che in rete ma non l'ho trovato.
Ricorro quindi a voi ed alle vostre esperienze per avere qualche info in proposito, tipo:
- che tipo di coltello è;
- a quale settore/impiego d'uso adatto;
- se vale la pena portarlo appresso nelle camminate (ad oggi ne sono senza).
Ho solo visto che l'azienda produttrice è spagnola e fa lame dagli anni 30 ...
Poi vedrò qui in giro cosa fare per l'affilatura (ricordo che tagliava come un rasoio).
Grazie in anticipo!
P.S: di coltelli non ne so una cippa (come se non si fosse capito)..
 

Allegati

Non aspettarti un super acciaio, soprattutto in termini di tenuta del filo, anche i migliori inox degli anni 80-90 sono superati.

Per l'uso in escursione, dipende un pò da come pensi di utilizzarlo, per un utilizzo "bushcraft ci sono lame migliori, ma per preparare il cibo e magari tagliare un bastone per aiutarti nel cammino, può andare più che bene.
 
Al di là del nome "Commando", come dice @henri è un buon coltellino per tagliare in escursione pane, salame e formaggio, data la sua caratteristica inox.

Per vedere se è valido, se taglia bene e si riaffila bene, devi solo provarlo :biggrin:
 
L'uso che ne farei sarebbe quello del pane/salame, del taglia-il-cordino o tutt' al più al bastoncino-nel-momento-del-far-nulla. Credo quindi che lo potrei riabilitare dall'oblio.
Grazie di cuore per i cortesi e preziosi consigli!
 
Con un folder difficilmente si va oltre a quanto hai scritto, è normale. Portalo con te nelle uscite, vedrai che, al di la dell impiego che puoi "prevedere" ,potrà tornarti utile.
 

Discussioni simili



Alto Basso