Recensione Aitor jk 1 e fodero self-made ispirato a jimmy Lile.

Da qualche anno mi sono appassionato ai coltelli da sopravvivenza e alla loro storia, questo mi ha portato a provarne diversi e a vederne molti, uno dei miei preferiti è senz' altro l ' Aitor jk, in mente ho sempre avuto l ' idea di realizzare per questo coltello un fodero in cuoio sullo stile del first blood di Jimmy Lile, fino a quando l' idea non è diventata realtà.
Il fodero in questione, fedele al fodero del first blood, non presenta bottoni, la ritenzione del coltello è affidata a come è costruito oltre a afruttaee la mole della lama del coltello, in aggiunta però pur restando "minimal" ho voluto aggiungere del paracord sullo stile Randall.
Allego anche un video dove mostro il fodero ne testo il comfort e l' efficienza.
Spero gradiate.
Un saluto a tutti.
 

Allegati

Da qualche anno mi sono appassionato ai coltelli da sopravvivenza e alla loro storia, questo mi ha portato a provarne diversi e a vederne molti, uno dei miei preferiti è senz' altro l ' Aitor jk, in mente ho sempre avuto l ' idea di realizzare per questo coltello un fodero in cuoio sullo stile del first blood di Jimmy Lile, fino a quando l' idea non è diventata realtà.
Il fodero in questione, fedele al fodero del first blood, non presenta bottoni, la ritenzione del coltello è affidata a come è costruito oltre a afruttaee la mole della lama del coltello, in aggiunta però pur restando "minimal" ho voluto aggiungere del paracord sullo stile Randall.
Allego anche un video dove mostro il fodero ne testo il comfort e l' efficienza.
Spero gradiate.
Un saluto a tutti.
bella l'M65
 

Discussioni simili



Alto Basso