Allenamento indoor

A proposito, in questo caso meglio andare su uno con sforzo regolabile. Alcuni hanno lo sforzo che aumenta man mano che si aumenta la velocità e forza con cui si tira, come il mio ad aria o quello costoso e bello che usava Kevin Spacey in House of Cards. Però non permettono di andare "leggero e veloce" come quelli magnetici regolabili. Di più non so mi spiace!
 
Secondo voi l'acquisto di un tapis roulant può essere una buona idea in vista del Lockdown? Non posso allenarmi in salita nel mio Comune, potrei prendere un modello inclinabile?
il tapis orizzontale serve solo per chi ha patologie o un'età avanzata per cui deve tenere attiva la circolazione evitando sforzi e traumi,
una persona sana deve usare il tapis inclinato almeno del 10% per usare davvero i muscoli ed avere dei benefici.
--- ---

la Technogym ha ideato recentemente una gamma di tapis che permette il doppio uso:
il nastro gira e tu corri (classico),
tu corri/spingi e il nastro ti rallenta.

https://www.technogym.com/it/skillrun.html

Comunque ve l'ho detto per pura curiosità, dato che il costo è proibitivo, per palestre d'elite o milionari.
 
Ultima modifica:
Invece l'ellittica?

Boh, gli allenamenti sul tappetino non mi convicono. A marzo- aprile mi sono serviti poco e in più mi annoiano mortalmente.
 
Invece l'ellittica?

Boh, gli allenamenti sul tappetino non mi convicono. A marzo- aprile mi sono serviti poco e in più mi annoiano mortalmente.
ellittica molto buona perché evita i traumi da impatto.
ovviamente molto light come sforzi ma la consiglio vivamente a chi deve ripartire o ha problemi.
 
Le altre due che sto facendo in sto periodo sono queste... solitamente faccio 2 giorni (oppure tre) e poi uno di riposo, per non esagerare...



Sono molto generosi rispetto a questi personalizzati dal tipo... in circa 50 minuti
L’intensità è tale da avere solo 2 break di 60”.... per il resto è massacrante!
Passi da intense sessioni 50/40/30 (senza recupero) o workout più leggeri ma comunque mirati allo sfinimento.
Poi si passa ai power test (esempio in 15 minuti 15 serie di push-ups.... più veloce sei e più recupero hai)... ne ho una ventina di schede ma lo faccio adesso 3 volte alla settimana alternato ad una corsetta il giorno successivo (se in settimana non ho una salita in montagna)!
 
I miei 2 centesimi sull'allenamento indoor, in quanto insegnante di parkour e personal trainer. Quello che sto allenando ogni volta sono in casa (per fortuna si può ancora uscirr, quindi il mio allenamento indoor è solo complementare a quello outdoor) sto lavorando, anche per migliore il livello di fitness generale, è diviso in 3 punti:
1 Identificare i miei weak points, perché credo che prima di essere escursionisti siamo umani, ed essere atleticamente migliori aiuta in ogni attività ( nel mio caso penso che migliorare la forza massimale e la propriocezione sia più utile, per chi fa escursioni del mero allenamento cardio).
2 programmare un allenamento semplice ed efficace, fatto di 3, 4 esercizi con risultati misurabili nel breve e medio termine, anche per tenere alta la motivazione;
3 lavorarci su senza scuse, anche poco ma ogni giorno.
Punto bonus: il 90%di chi si allena in casa tiene volumi (o intensità) di lavoro troppo bassi per avere risultati decenti.
 
Ultima modifica:
1 Identificare i miei weak points, perché credo che prima di essere escursionisti siamo umani, ed essere atleticamente migliori aiuta in ogni attività ( nel mio caso penso che migliorare la forza massimale e la propriocezione sia più utile, per chi fa escursioni del mero allenamento cardio).
interessante sentire il parere di un personal trainer,
aiutami a capire, su propriocezione sono straconcorde ma perché dici che la forza massimale sia più utile rispetto al cardio?
avrei detto il contrario.
 
Non sono un allenatore per cui prendete con le pinze.

Dopo una certa età bisogna stare attenti all'allenamento cardiovascolare, perché ci sono degli effetti collaterali.
Anche con un allenamento non finalizzato cardio, gli aspetti di recupero sono coinvolti.
Il contrario no.
Il problema è che, diventando più "grandi" si predilige il lungo lento (magari jogging), perchè è più confacente con le nostre capacità del momento.
Ma quello che si perde più velocemente è la forza, il reclutamento di fibre veloci.
Altri due effetti collaterali:
1) la pressione su tendini e legamenti (il sistema nervoso fa di tutto per reclutare meno fibre, imparato uno schema motorio tende a eseguirlo risparmiando energia) perchè la fase di contenimento meccanico dei muscoli si affievolisce.
2) Il cortisolo. Usa le stesse risorse metaboliche del testosterone. Una sua iperproduzione, oltre a sintonizzarsi in modo non ottimale con l'insulina, sottrare terreno al testosterone.
No buono.

Spesso l'allenamento cardio viene percepito come "più è meglio" in termini di volume.
"Ieri ho fatto 5 km, oggi ne faccio 6, domani 7, dopodomani 8" etc.
Questa è una trappola, occorre bilanciare continuamente il volume di allenamento con l'intensità (aggiungendo movimenti nuovi, se possibile), ed evitando le progressioni lineari se non per cicli.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso