Allenamento indoor

interessante sentire il parere di un personal trainer,
aiutami a capire, su propriocezione sono straconcorde ma perché dici che la forza massimale sia più utile rispetto al cardio?
avrei detto il contrario.
Ho scritto " nel mio caso" proprio perchè non lo ritengo più utile a priori, ma serve di più a me in questo periodo (e ho anche detto che complementare all'allenamento outdoor, che include già cardio, tecnica, e molto altro) perchè dopo il lock down di primavera e il mio infortunio a una caviglia a maggio ho perso sopratutto forza e propriocezione. In più bisogna considerare che maggiore massa muscolare abbiamo, minore è lo sforzo dei legamenti per tenere insieme le articolazioni. Quindi più siamo forti rispetto al nostro peso più le nostre articolazioni stanno bene, perchè si affidano al muscolo per la maggior parte del lavoro di forza e stabilità (e direi che su e giù in montagna e su terreni accidentati caviglie, ginocchia anche e vertebre ne hanno da lavorare) e meno ai tessuti molli- assumendo di non essere grassi, cosa che sforza ulteriormente ogni articolazione sottoposta già a carichi. Secondo me nelle lunghe escursioni ( quello che sto ricominciando a progettare, dopo qualche anno di campi bushcraft con poche camminate e dislivelli effettivi) serve più che altro resistenza muscolare, a meno che non debba correre. Il vantaggio del cardio ( più propriamente resistenza cardio-respiratoria) è che si guadagna in fretta. La forza ha bisogno di tempi maggiori, per abitare gli altri tessuti ed evitare infiammazioni, e per la resistenza musculare, almeno nel mio caso, occorre più tempo. Ma quella la guadagno solo camminando sempre di più. Riassumendo, al netto dei miei 31 anni, molti infortuni e livelli già discreti di usura, sento che mi aiuta lavorare su propriocezione, mobilità attiva di tutto il corpo e forza.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso