Allenamento per escursionismo.

da un po di tempo vado a correre in salita, corsa lenta con circa 700m di dislivello su 6 km. circa 2 volte a settimana. non è chissa che ma devo dire che per tenermi in forma mi va piuttosto bene. in effetti sono rientrato domenica da un trek sull'alto atlante piuttosto impegnativo, in semi autonomia e con zaino "pesante" ,e mi sono reso conto che l'allenamento preventivo ha funzionato piuttosto bene. ovviamente al periodo di corsa ho alternato altri trekking in montagna, ed a oggi mi sento piuttosto in forma. sabato 2 riparto per un altro tour di 5 giorni, monte m'goun, 4061m...:)
 
Per quello ho citato il tapis roulant anche se evidentemente non attira nessuno.....

Sarà una mia fissa ma correre per 2 ore (!) se di per sé non piace la corsa non mi attira proprio.

Poi se si hanno grandi aree vicino a casa può essere magari più gratificante, ma di certo non le hai se vivi in centro in una grande città se non spostandoti magari in periferia, con ulteriore perdita di tempo e non solo per lo spostamento
Guarda, io corro, tra i vari sport che faccio. Tra quello, bicicletta e nuoto, per me la corsa è la preferibile (adesso che fa caldo nuoto ma non mi piace). Va a gusti, non si scappa.
Cmq chiunque corra un minimo seriamente, che significa fare i 10km in 50' o meno e fare almeno un 20-30km/settimana DETESTA il Tapis.
Però se c'è una cosa BUONA del Tapis è esattaemtne quella che dici: la possibilità di avere pendenze anche piuttosto forti e poterle gestire.
Amici che preparano la Dolomiti Sky run. Uno è in piena pianura, c'ha il cavalcavia dell' autostrada per fare le salite! :rofl:
Preparate però anche il ventilatore per andare sul Tapis!:gover:
 
Guarda, io corro, tra i vari sport che faccio. Tra quello, bicicletta e nuoto, per me la corsa è la preferibile (adesso che fa caldo nuoto ma non mi piace). Va a gusti, non si scappa.
Cmq chiunque corra un minimo seriamente, che significa fare i 10km in 50' o meno e fare almeno un 20-30km/settimana DETESTA il Tapis.
Però se c'è una cosa BUONA del Tapis è esattaemtne quella che dici: la possibilità di avere pendenze anche piuttosto forti e poterle gestire.
Amici che preparano la Dolomiti Sky run. Uno è in piena pianura, c'ha il cavalcavia dell' autostrada per fare le salite! :rofl:
Preparate però anche il ventilatore per andare sul Tapis!:gover:

Purtroppo in questa stagione è dura, ma anche correre se si abita in pianura direi, a meno che non si vada la mattina presto ma in giornate estive normali (ora non lo sono)
 
meno che non si vada la mattina presto ma in giornate estive normali (ora non lo sono)
ahimè hai ragione: per andare a correre in condizioni come quelle di questi giorni se vivi in pianura bisogna essere davvero motivati e disponibili al sacrificio.
Se vai al mattino la situazione non è male, ma io ho sempre corso la sera ed è tremendo in effetti
 
Io faccio ginnastica a casa, come un ergastolano. Però penso che un movimento controlaterale (corsa o nuoto crawl o camminata o gattonata o salire le scale con movimento accentuato delle braccia) vada fatto, perchè ha delle ripercussioni positive non visibili solo in termini di fiato/resistenza.
 
Se vai al mattino la situazione non è male, ma io ho sempre corso la sera ed è tremendo in effetti

Ho provato qualche volta a correre al mattino ma non c'è verso, non è nel mio bioritmo.
Per me il momento migliore della giornata per correre è intorno a mezzogiorno, ma d'estate ovviamente è off-limits. Come dicevo, però, a me la corsa non piace, mi annoia.
Da un annetto circa ho iniziato ad andare in bici e mi diverto molto di più. Certo i due allenamenti sono molto diversi e non paragonabili: adesso sono abbastanza allenato in bici, ma se riprendessi a correre probabilmente mi troverei in difficoltà.
L'ideale sarebbe un giusto mix delle due... ma c'è anche la vita in mezzo...
 
Come dicevo, però, a me la corsa non piace, mi annoia.
Da un annetto circa ho iniziato ad andare in bici e mi diverto molto di più. Certo i due allenamenti sono molto diversi e non paragonabili:

Per me esattamente il contrario ma è giusto, ci mancherebbe. Altrimenti ci sarebbero solo corridori a piedi o solo ciclisti :)

Dovendo smettere di correre qualche anno fa per un problema al ginocchio, l'ortopedico mi ha detto che però per continuare a fare attività fisica potevo fare bici perchè non è traumatica come la corsa a piedi.

La prima volta che sono andato in bici, dopo 2 km mi sono detto: "Che due maroni!" :rofl:
Ma ho continuato, però ancora oggi ad ogni modo più di 60-80 minuti non riesco a fare :poke:


P.S.: l'ortopedico mi ha detto che potevo anche fare nuoto, ma a quello non ci penso proprio, sarebbe troooppo noioso... :puah:
 
Nuoto è in sè un po' noioso, ma se lo si fa in gruppetto diventa molto meglio.
In ogni caso, per nuotare un'oretta si può fare anche da soli.
 
Nuoto terribile, solo l'idea di infilarmi in piscina mi mette ansia.

@lanfranco51 Io il Parco dell'Appia Antica e Tor Marancia. Secondo me il top in posti del genere è la corsa lenta, per la camminata veloce ottimo il Tuscolo o il Monte Cavo ma serve la macchina.
 
L' allenamento dovrebbe avere degli obiettivi, altro è "fare fiato", altro è il cardio fitness, altro è aumentare la massa muscolare, altro allenarsi all' endurance (non conosco il termine tecnico: un impegno fisico che dura svariate ore, eventualmente con sollecitazioni termiche / ambientali sfavorevoli).

Si possono alternare diverse modalità, anche perché in certi periodi dell' anno ci si allena forzatamente indoor dove certo non si può sviluppare l'endurance.

@southrim c'é un "corridoio" di strade secondarie che consente di arrivare facilmente ai Castelli in bici, segnatamente di domenica quando i mezzi pesanti sulle strade sono quasi del tutto assenti. L' impedimento dell' auto andrebbe superato perché per nove mesi l'anno quella zona è la palestra ideale, con la possibilità di vere escursioni con fino a 700mt di dislivello netto (da bordo lago Albano o Nemi a Monte Cavo). Ci sono i collegamenti in treno, ovviamente troppo lenti, ma segnalo la possibilità di arrivare alle stazioni di Castel Gandolfo o Albano (salvo altre) con il CNP (appia antica + altre strade secondarie per salire da s. Maria delle Mole in poi) ed usare il treno solo per il ritorno contenendo la lunghezza totale entro i 20Km (anche meno se ci si porta sull' Appia Antica con i mezzi Atac).
 
Purtroppo in questa stagione è dura, ma anche correre se si abita in pianura direi, a meno che non si vada la mattina presto ma in giornate estive normali (ora non lo sono)
Si riesce ma fino alle 7 circa

Ho provato qualche volta a correre al mattino ma non c'è verso, non è nel mio bioritmo.
Per me il momento migliore della giornata per correre è intorno a mezzogiorno, ma d'estate ovviamente è off-limits. Come dicevo, però, a me la corsa non piace, mi annoia.
Diciamo che appena svegli non è nel bioritmo di nessuno. Poi se ti abitui uscendo spesso al mattino ci entra ma rimane che fai prestazini peggiori rispetto alla tarda mattina. Col caldo la bici vince ovviamente. Mentre col freddo e la brutta stagione vince la corsa. Io alterno in base alle condizioni.
 
L' allenamento dovrebbe avere degli obiettivi, altro è "fare fiato", altro è il cardio fitness, altro è aumentare la massa muscolare, altro allenarsi all' endurance (non conosco il termine tecnico: un impegno fisico che dura svariate ore, eventualmente con sollecitazioni termiche / ambientali sfavorevoli).

Si possono alternare diverse modalità, anche perché in certi periodi dell' anno ci si allena forzatamente indoor dove certo non si può sviluppare l'endurance.

@southrim c'é un "corridoio" di strade secondarie che consente di arrivare facilmente ai Castelli in bici, segnatamente di domenica quando i mezzi pesanti sulle strade sono quasi del tutto assenti. L' impedimento dell' auto andrebbe superato perché per nove mesi l'anno quella zona è la palestra ideale, con la possibilità di vere escursioni con fino a 700mt di dislivello netto (da bordo lago Albano o Nemi a Monte Cavo). Ci sono i collegamenti in treno, ovviamente troppo lenti, ma segnalo la possibilità di arrivare alle stazioni di Castel Gandolfo o Albano (salvo altre) con il CNP (appia antica + altre strade secondarie per salire da s. Maria delle Mole in poi) ed usare il treno solo per il ritorno contenendo la lunghezza totale entro i 20Km (anche meno se ci si porta sull' Appia Antica con i mezzi Atac).
Sì sì conosco bene e mi alleno spesso su tutti questi tracciati che ho a volte raggiunto anche in treno. Il problema è quando vuoi farti l'allenamento veloce in serata dopo una giornata di lavoro: a quel punto purtroppo l'unica è andarci in macchina con la quale, ad esempio, raggiungo Frascati o il lago di Albano in 30 minuti. In bici purtroppo non posso più andare per problemi fisici
 
Anche io ne vedo tantissimi. L'ho fatto anche io per un po', poi mi è venuto in mente un articolo di neurologo sui danni da deprivazione di sonno, e su come in due generazioni abbiamo perso due ore di sonno secche.
 
Anche io ne vedo tantissimi. L'ho fatto anche io per un po', poi mi è venuto in mente un articolo di neurologo sui danni da deprivazione di sonno, e su come in due generazioni abbiamo perso due ore di sonno secche.

Certo che se si dorme 4/5 ore a notte allora si può correre anche alle 5....ma altrimenti a volte non è così facile, sicuro. Io credo che spesso il sonno lo si sacrifichi decisamente troppo, poi è vero che il tempo è quello che è
 
Preparate però anche il ventilatore per andare sul Tapis!:gover:
Un ottimo trucco è metterci davanti una o due bottiglie di acqua ghiacciata, e praticamente ti dimentichi il riscaldamento del corpo. Solo due accortezze, un piattino sotto per raccogliere la condensa e la posizione ad una certa distanza, visto che per un' oretta si ha l'effetto del condizionatore.
 
Un ottimo trucco è metterci davanti una o due bottiglie di acqua ghiacciata, e praticamente ti dimentichi il riscaldamento del corpo. Solo due accortezze, un piattino sotto per raccogliere la condensa e la posizione ad una certa distanza, visto che per un' oretta si ha l'effetto del condizionatore.

??????
Effetto del condizionatore?


Sarà perché ho provato alcune tecniche simili che girano, come la bottiglia bucata e riempita di sale per assorbire l'umidità o il ghiaccio dietro il ventilatore per produrre aria fresca e ho visto con mano che non funzionano nemmeno per sbaglio (con misure fatte con termometro e non a pelle eh), ma dubito fortemente che possa funzionare
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso