Escursione Alpe del Cermis: laghi Bombasel e Lagorai

#1
Dati

Data: 07/07/2016
Regione e provincia: Trentino / Trento
Località di partenza: Cavalese
Località di arrivo: Cavalese
Tempo di percorrenza: 6h 19min
Chilometri: 19,62km
Grado di difficoltà: medio / difficile
Descrizione delle difficoltà: Sentieri, strade forestali molto accidentate con pendenze notevoli; escursione esposta al sole per il 90%
Periodo consigliato: primavera, fine estate
Segnaletica: ottima
Dislivello in salita: 243m
Dislivello in discesa: 1577m
Quota massima: 2302m s.l.m.
Accesso stradale: si

Descrizione


Escursione tanto bella quanto stancante, quindi evitatela se avete già nelle gambe giorni pesanti!!!
Si parte da Cavalese con i tre tronconi degli impianti di risalita: due ovovie e una seggiovia,
20160707_100311.jpg

...che ci porteranno al punto panoramico del Cermis
20160707_101954.jpg

20160707_102106.jpg
20160707_102118.jpg
20160707_102125.jpg
Da qua si scende per un sentiero molto stretto e sconnesso che ci porterà ad una discesa, o meglio: scalona con passamano di corda d'acciao fissato alla parete per alcuni metri. Si comincia a salire per un sentiero molto più largo del precedente ma non troppo messo bene tutto sotto il caldo sole...
20160707_110237.jpg

...e si arriva ai primi laghi
20160707_110231.jpg
20160707_111843.jpg
20160707_112719.jpg
Si continua a salire attraversando l'area dei laghi per raggiungere il promontorio, punto più alto del percorso da dove si possono vedere tutti i laghi insieme ed il resto del giro
20160707_113308.jpg
20160707_113312.jpg
20160707_113318.jpg
20160707_113335.jpg
20160707_113339.jpg
20160707_114438.jpg
Purtroppo qua la situazione si complica e la discesa diventa severa, occhio ai menischi! Pochi metri a scendere ed in lontananza si scorge il lago di Lagorai; un panorama spettacolare
20160707_114431.jpg
20160707_120504.jpg
Si continua a scendere lungo questa valle splendida e, non senza fatica, si raggiunge finalmente l'ultimo lago ritrovandosi in un ambiente paradisiaco
20160707_140635.jpg
20160707_140639.jpg
Da qua in poi purtroppo di foto non ne ho più, un po' per il tempo un po' per la fatica s'è dovuto allungare il passo; ma il bello ormai è finito perchè la strada militare che occorre seguire per raggiungere eventualmente il sentiero che ci riporta all'arrivo del PRIMO troncone dell'ovovoia, è molto brutta e ripida. Non siamo riusciti ad arrivare allo svincolo in tempo e s'è deciso di scendere sino in paese a piedi (!!!) raggiungendo la macchina con le sole nostre forze. La soddisfazione alla fine è stata grandiosa ma la fatica altrettanto, almeno!!!
 

Discussioni simili

Alto