Informazione Alta via 1, 2, GR20... Consigli e opinioni

Quest'estate avevo intenzione di affrontare uno tra questi bellissimi trekking:
  1. alta via 1 dal lago di Braies a Belluno;
  2. alta via 2 da Bressanone a Feltre;
  3. Gr 20 (corsica) da Calenzana a Conca.
Mi sono già documentato parecchio sia su internet e sia acquistando libri e cartine su ognuno di questi trekking, ma adesso vorrei un'opinione da chi gli ha già fatti (o almeno una parte)... Cosa mi consigliate? I percorsi classici non dovrebbero presentare grosse difficoltà tecniche( a parte qualche ferrata che comunque si può evitare). Da ciò che ho letto forse il più duro dovrebbe essere il Gr20, ma mi affido alle vostre esperienze dirette...
 
:) te sei di torino e vuoi venire dalle mie parti... io sono di treviso e voglio venire a fare il tuor del monte bianco :)

ho percorso a tratti le alte vie e sono molto belle! ma non posso essere + preciso perchè ho sempre fatto in giornata
 
Le dolomiti mi affascinano parecchio, anche perche non ci sono mai stato...
Il giro del monte Bianco non lo avevo neanche preso in considerazione perchè lo ritenevo troppo tecnico ma cercando un pò su internet sembra alla portata di tutti... a patto di essere bene allenati, come tutti i trekking lunghi comunque... anche questa è sicuramente una bella meta, mi documenterò di più!
Attendo consigli e pareri...
 
Non ti posso aiutare perchè non sono mai stato in quelle zone, ma un consiglio generico te lo vorrei dare lo stesso, perchè è la cosa che per me è conditio sine qua non nella pianificazione di un itinerario (magari non serve perchè già lo sai, ma può servire ad altri): tieni in grandissima considerazione l'acqua, verifica di avere sempre al 100% la possibilità di averne in abbondanza e perfettamente potabile, quindi portati anche qualche compressa di potabilizzante tipo Micropur (e se ce l'hai anche un piccolo filtro ceramico, se devi approvviginarti dai laghetti che sono pieni di porcherie o dalle vasche di molti bivacchi).

Per il resto, se ci vai fai un bel po' di foto e tieni un diario giornaliero con numero dei sentieri, distanze, punti d'acqua e di bivacco, tempi, dislivelli... che poi puoi fare una bella guida da inserire nelle escursioni. Sono zone che mi interessano (le prime due), magari ti sfrutto :p
 
ciao
ho percorso il GR 20 due volte da nord a sud l'ultima nel 2007.
E' il più bel trekking che ho mai fatto ma anche il più duro se vuoi farlo tutto, ogni giorno uno scenario diverso, roccia, foreste, laghi, prati, c'è tutto. E' molto faticoso per via dello zaino pesante che bisogna portare quindi ti consiglio di iniziare ad allenarti già da adesso, i rifugi sono molto spartani e per qualsiasi cosa ti fanno pagare un occhio della testa quindi avevo portato fornellino con ricariche e mangiare in scatola per qualche giorno. oltre a tutto il materiale per bivacco tranne la tenda anche se ci sono molti che se la portano per risparmiare nel caso i rifugi siano pieni.
se vuoi altre info chiedi pure ( non mi collego spesso ma abbi fiducia)
ciao Roberto
 
Ciao a tutti,
mi intrometto, poiché è mia intenzione in futuro percorrere il GR20.
Ho sentito già parlare che è un trekking molto impegnativo, ma nel dettaglio volevo sapere alcune cose:

- quanto tempo avete impiegato per farlo?
- in che periodo siete stati?
- avete sempre dormito in rifugio e che possibilità si hanno di trovarli pieni?
- con quanta frequenza si trovano paesi e posti per far rifornimento di cibo? Sono attrezzati per gli escursionisti con la vendita di bombolette a gas e cibo liofilizzato?
- acqua, si trova con facilità lungo il percorso?

Grazie in anticipo
Mez:D
 
Ciao a tutti,
mi intrometto, poiché è mia intenzione in futuro percorrere il GR20.
Ho sentito già parlare che è un trekking molto impegnativo, ma nel dettaglio volevo sapere alcune cose:

- quanto tempo avete impiegato per farlo?
- se lo fai tutto ci vogliono 15 gg, oppure come ho fatto la prima volta, l'ho diviso in due parti....
- in che periodo siete stati?
- il periodo migliore è da metà luglio a fine settembre, tenendo conto che la d'inverno la neve è tanta, per cui dopo metà luglio sei già in un buon periodo. Quando sono andato io, l'anno precedente una comitiva a metà agosto ha dovuto rinunciare perchè in alcuni posti la neve era alta ancora più di un metro. (letto sul libro del rifugio)
- avete sempre dormito in rifugio e che possibilità si hanno di trovarli pieni?
- ci sono alcuni rifugio, che essendo vicini a qualche strada o punto di accesso, sono sempre pieni zeppi. Io tutte e due le volte, ho preferito avere dietro la tenda per essere anche autosufficiente senza dipendere dai rifugi.
- con quanta frequenza si trovano paesi e posti per far rifornimento di cibo?
- i punti sicuri per rifornimento se non ricordo male sono 3, poi devi tenere conto di qualche malgaro che ti vende i suoi prodotti (formaggio - pane duro - qualche verdura...)
Sono attrezzati per gli escursionisti con la vendita di bombolette a gas e cibo liofilizzato?
- quando sono passato io no (anni 1986 e 1994)
- acqua, si trova con facilità lungo il percorso?
- acqua ne trovi quanta ne vuoi, puoi girtare con il solo bicchiere in mano, solo in alcune tappe sono pochi i punti acqua, ma comunque è bene avere sempre una scorta giornaliera di almeno 2-3 Lt circa....

Grazie in anticipo
Mez:D

Sempre a disposizione...

...mentre nuoti la puoi pure bere...

 
ciao
si fa tranquillamente in 15 giorni, anche se a volte si possono unire 2 tappe in una e farlo in 11-12 giorni.
Di solito ci si mette 7-8 giorni fino a Vizzavona dove c'è il treno, e 4-5 giorni fino a Conca dipende quanto tempo si ha a disposizione e quanto si cammina, io nel 2007 l'ho fatto in 11 tappe.
Il periodo estivo sicuramente è il migliore per via della neve che non dovrebbe esserci più
l'ultima volta che ci sono stato era il 2007, non avevo tenda per risparmiare peso e ho sempre trovato posto nei rifugi anche se con la tenda sei più libero
i rifugi ti vendono qualcosa da mangiare anche se è carissimo, mi ricordo che un panino era 6 euro, si trovano 3 villaggi lungo il percorso nei quali si può trovare qualche negozietto, haut-asco se non si decide di fare la variante alta che lo salta, il col du verghio dove c'è solo un negozio che è bar e hotel, e vizzavona a metà percorso.
Comunque nei rifugi c'è per chi ci dorme l'angolo cucina con gas e pentolame, infatti la seconda volta che ci sono stato non ho portato il camping gaz sempre per risparmiare peso cosa importante,
di acqua ne trovi sempre nei rifugi e in certi ruscelli puoi anche berla.
ciao
 
Grazie ad entrambi per le risposte;)
Mi avete fatto venir la voglia di farlo, magari questa estate, se sono a corto di soldi...e visto che siete gentili, ho altre curiosità:


  • prevedendo di farlo in 11 giorni, quanto di media bisogna camminare al giorno?
  • Avete consigli su qualche guida (libro) in lingua italiano sul percorso?
  • Il luogo di partenza e di fine, sono ben collegati con i mezzi?
  • Si dorme anche in quota: sopra i 2000 mt?
  • Temperature?
  • che Temp. di comfort deve avere indicativamente il sacco a pelo, se si fa a metà luglio?
  • Nei rifugi è possibile caricare batterie?
Grazie in anticipo
Mez:D
 
Risposta...

Grazie ad entrambi per le risposte;)
Mi avete fatto venir la voglia di farlo, magari questa estate, se sono a corto di soldi...e visto che siete gentili, ho altre curiosità:


  • prevedendo di farlo in 11 giorni, quanto di media bisogna camminare al giorno?
  • Qui ti può aiutare l'amico che l'ha fatto in 11 gg, però tieni conto che se lo vorrai fare riducendolo di 4 gg, lo zaino lo dovrai alleggerire di molto.
  • Avete consigli su qualche guida (libro) in lingua italiano sul percorso?
  • Qui ti rispondo appena arrivo a casa....vedo il materiale che ho ed eventualmente ti posso inviare qualcosa via @mail.
  • Il luogo di partenza e di fine, sono ben collegati con i mezzi?
  • Se arrivi in nave a Bastia, da li si prende il trenino che ti porta a Calvi e poi da li con bussino o taxi ti fai portare fino al punto di partenza. Non ci sono difficoltà...però tieni conto che una giornata la perdi...pur arrivando con la nave della mattina.
  • Si dorme anche in quota: sopra i 2000 mt?
  • Si, alcune tappe prevedono soste sopra i 1500 - 1700 metri e se non ricordo male, non avendo qui la documentazione, anche qualche notte sui 2000 metri
  • Temperature?
  • Qui penso che nessuno ti può aiutare, tutto dipende dalla fortuna che avrai quando percorrerai il Trek. Io in tutte e due le volte non ho avuto problemi di temperature, però se ti va male ti puoi prendere anche una nevicata estiva!!
  • che Temp. di comfort deve avere indicativamente il sacco a pelo, se si fa a metà luglio?
  • Per essere sicuro, naturalmente non dovrai avere un sacco a pelo del tipo estivo da spiaggia, ma di averne uno con temperature di comfort sui 0/5 gradi
  • Nei rifugi è possibile caricare batterie?
  • Ora non so come sono messi i Rifugi, però sono quasi totalmente privi di corrente elettrica...e non pensare di trovare Rifugi alla pari dei nostri....loro li chiamano Rifugi, io li chiamo "Ripari" :)
Grazie in anticipo
Mez:D

Spero di esserti stato utile

Stefano
 
Farlo in 11 tappe è molto dura e devi essere molto allenato.
La terza e quarta tappa si possono unire e ne esce un tappone di 10 ore e circa 1600 metri di dislivello con passaggi anche di arrampicata facilitati da catene, le altre tappe sono di circa 6-7 ore, dipende da come si cammina.
Nella parte sud avevo unito altre due tappe in una facendo 10 ore di cammino e più di 1000 metri di dislivello. Dipende dal tempo che si ha ma se non si ha fretta conviene falro in 14-15 giorni.
- la guida della Lonely Planet sulla Corsica descrive molto bene il GR 20 e anche altri trekking, comunque in rete trovi tanto sul GR.
- per Calenzana ,la partenza,se arrivi al mattino a Bastia prendi il trenino fino a Calvi e poi l'autobus fino a Calenzana dove si dorme al rifugio e si parte l'indomani. Arrivato a Conca, la fine, c'è l'autobus che in 3 ore ti riporta a Bastia.
-c'è solo un rifugio a 2000 metri ma non è una tappa obbligata, gli altri oscillano tra 1800 e 1000 metri. Può fare molto freddo nella parte nord e ti consiglio sacco a pelo invernale e pile pesante.
- i rifugi anche i più spartani hanno il generatore e corrente

se vuoi altre info chiedi pure
ciao roberto
 
Posso chiederti quanto pesava il tuo zaino e quale deve essere un buon compromesso di peso includendo ovviamente tutto per il bivacco all'esterno?

I nostri zaini erano sui 30 - 35 Kg, però avevamo dietro le tende e viveri per circa 12-13 giorni. Ora non ricordo se il peso era senza i 2-3 Lt di acqua delle borracce.
 
I nostri zaini erano sui 30 - 35 Kg, però avevamo dietro le tende e viveri per circa 12-13 giorni. Ora non ricordo se il peso era senza i 2-3 Lt di acqua delle borracce.


dalla foto che avevi postato qualche post fa presupponevo fossero pesanti, ma non tanto cosi'.... tanto di capello, suppongo che il peso sia sceso regolarmente ad ogni pasto e quindi si alleggerisse di molto col tempo. Cmq complimenti, io al massimo son riuscito a viaggiare con 18 kg:)
 
originariamente inviata da freecarve
Posso chiederti quanto pesava il tuo zaino e quale deve essere un buon compromesso di peso includendo ovviamente tutto per il bivacco all'esterno?
La seconda volta che l'ho fatto sono partito con uno zaino di 16-17 kg cercando di portare solo il necessario e per le prime tappe 2-3kg di cibo,
tanto di cappello a chi l'ha fatto con uno zaino di 30-35 kg mi sembrano troppi.
 
Bussola solare di Avventurosamente
Alto Basso