Proposta ALTA VIA DI FUNDRES in 5 giorni

Discussione in 'Trentino-Alto Adige' iniziata da mariagrazia50, 31 Gennaio 2017.

  1. mariagrazia50

    mariagrazia50

    Dal:
    10 Gennaio 2017
    Località:
    Fonte Nuova
    Descrizione

    ALTA VIA DI FUNDRES lunghezza 70 km circa, dislivello 6000 e più (a seconda delle vette che si salgono)
    I° GIORNO VIPITENO (O PRATI) – MALGA SIMILE 6-8 ore (15-18 km)

    partendo dalla stazione ferroviaria di Vipiteno, in circa mezz’ora di cammino, si raggiunge la località Wiesen (Prati di Vizze) dove inizia il nostro itinerario.
    N.B. si può trovare alloggio a Prati stesso (Haus Helga), arrivando a Vipiteno nel pomeriggio, e cercare in serata il punto di partenza della Via
    Si prosegue per prati e boschi, finchè si raggiunge la cresta vicino al punto panoramico Gschliessenegg (1670 m). Il sentiero quindi porta lungo i pendii del Zwölfernock alla malga Pfitsch. Prendendo la salita sopra la malga si raggiunge il Bivacco Giogo di Trens (2000 m) che offre otto posti per dormire. Un’ora e mezzo di cammino più avanti, dopo la traversata di Cima di Sengas si arriva alla malga Simile Mahd. M. 2011

    MALGA SIMILE aperta dal 20 giugno a fine settembre LETTI 11,CUCCETTE 12

    tel. 0472 647 162


    VETTE POSSIBILI IL I° GIORNO: HOLLENKRAGEN (Giogo di Trends) 2387m, per il sent. N. 5 e il Passo di Trens a SENGESSPITZE (Cima di Senges) 2368.

    II° GIORNO: MALGA SIMILE – RIFUGIO BRESSANONE 2364m 6 ore disl. 1300m
    PER il Giogo di SengesIL LAGO SELVAGGIO E IL PICCO DELLA CROCE 3132 m
    due ore dopo la partenza dalla malga Simile Mahd si arriva alla forcella di Sengas (2620 m) e si ha ai piedi il paesaggio meravigloso con il Lago Selvaggio tra cime ghiaiose e pascoli rozzi. Prima di proseguire per Rifugio Bressanone si consiglia di salire sul Picco della Croce che con i suoi 3132 m è la montagna più alta dei Monti di Fundres. Per la forcella Rauhtal poi si raggiunge la meta del secondo giorno: Rifugio Bressanone. 0472 547131

    III° GIORNO dal rifugio Bressanone al rifugio PONTE DI GHIACCIO 2545 (9-10 ore)
    dal Rifugio Bressanone il sentiero porta a 2610 m di altitudine sulla forcella Steinkar. Da qui, in mezz’ora, si può raggiungere la PFANNENSPITZE(2709 m). Si prosegue poi per la Malga Weitenberg per raggiungere i 2439 m della forcella Keller e in seguito i 2473 della forcella Dannel.. Da qui un sentiero molto stretto conduce attraverso rocce fino alla forcella Geisscharte. Da qui bisogna arrampicarsi, ma in tutta sicurezza, grazie alle catene e agli appigli ed appoggi della ferrata. Bolli bianco-rossi e segnavia n.17A, n.20 e n.19 (E; ore 4.30-5.15).
    Dal bivacco si scavalca la Forcella di Dan 2437 m, si aggira l'anfiteatro sommitale della Engbergtal e si sale alla Kellerscharte 2439 m. Proseguire per i pascoli dell'Alpe di Monte Largo e oltrepassare la Forcella Carra 2608 m. infine proseguire fino al Rifugio Ponte di Ghiaccio. Tel. 0039 0474 65 32 30 Privato 0472 802678 mezza pensione CAI 40 E

    IV° GIORNO: RIF. PONTE DI GHIACCIO-LAGO DELLA PAUSA
    TIEFRASTENHUTTE 2312 15 km 7 ore
    RIF. LAGO PAUSA POSTI LETTO 18 + 38 a terra Telefon +39/0474/554999 Mobil +39/349/0679501
    Per Forcella Sega Alta 2645 POSSIBILE SALITA ALLA NAFSPITZE 2888

    V° GIORNO DAL RIF. LAGO D. PAUSA A S. GIORGIO IN VALLE AURINA
    Su un sentiero quasi pianeggiante attraverso prati montani e dopo una leggera salita al passo si arriva in un’ora e mezza al Kleines Tor (La Portella – 2374 m) un passaggio alla Valle di Selva dei Molini; SI GIUNGE al Sambock (Monte Sommo). Poco dopo verso sud si apre un incantevole vista sulle Dolomiti. Il sentiero porta verso est, attraversando varie cime: dalla Hohe Spitze (2403 m), alla Cima Dodici (2351 m), alla Putzenhöhe (Cime di Pozzo 2387 m), alla Grünseespitze (Lago Verde 2438 m) per arrivare finalmente al punto più alto, la Bärentalspitze (2450 m). Volendo si può prendere la discesa dalla Grünseespitze (Lago Verde) verso Issengo e Chienes. Altrimenti si scende dalla Bärentalspitze verso Pfalzes attraversando la Geigeralm e Platten.

    Da Pfalzes si va coi mezzi pubblici a Brunico-Fortezza-Bressanone (treno) o Brunico-Fortezza-Vipiteno (auto)

    NOTA: portare scarponi robusti, ramponi leggeri ( se in luglio), saccolenzuolo, 1 cordino e 2 moschettoni; per il resto limitare al massimo il peso:a me sono bastati 8 kg compreso zaino





     

    NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per fare chiarezza sulle difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
    Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.

    Ultima modifica: 31 Gennaio 2017
  2. dagorland

    dagorland

    Dal:
    22 Febbraio 2015
    Località:
    Cittadella
    Ciao c'è una data ?
     
  3. mariagrazia50

    mariagrazia50

    Dal:
    10 Gennaio 2017
    Località:
    Fonte Nuova
    no, iol'ho percorsa nel luglio 2015, è una proposta per volenterosi, penso che almeno perquest'anno non la replico. Maria Grazia
     
  4. RODOLFO

    RODOLFO

    Dal:
    15 Febbraio 2017
    Località:
    Venezia
    Innanzitutto complimenti per la performance,hai ridotto di un giorno un percorso di per se gia' impegnativo...
    due domande:
    nella 1 tappa le 6 ore con 1300mtdls sono comprese del picco della croce?
    Hai tracciato il percorso con gps?
    grazie x le info vorrei inserirlo nelle mie vacanze di Agosto 2017
    alla prossima
    Rodolfo
     
  5. mariagrazia50

    mariagrazia50

    Dal:
    10 Gennaio 2017
    Località:
    Fonte Nuova
    Certamente, nel secondo giorno (non il primo, vedi relazione) sono salita al Picco della Croce (ma era la quarta volta...), ho dovuto aggirare un po'di ghiaccio per la pigrizia dimettermi i ramponi, poi sopra il lago il sentiero (ripido!) era tuttosgombero. Ai primi di luglio un paio di ramponi a 10 punte,leggeri, non guastano. Il tracciato GPS è già su questo sito, ora controllo , eventualmente lo rimetto,ma se vuoi te lo invio come file gps per mail. Maria Grazia
    P.S.ho accorciato di un giorno, con un tappone dal rif. Bressanone al Ponte di Ghiaccio, anche perchè così ho evitato di portarmi il sacco a pelo per il solo bivacco Brenniger.
     
  6. RODOLFO

    RODOLFO

    Dal:
    15 Febbraio 2017
    Località:
    Venezia
    si certo ,era riferito al secondo giorno,ho sbagliato perche' pensavo al primo giorno dove le due vette non vengono raggiunteinfatti parlidel bivacco a 2000 mentre la vetta(Giogo di trends) e' a 2387 e la cima di sengas(2368)la raggiungi per poi scendere alla malga simile o la aggiri rimanendo in quota.
    nelle nostre escursioni sopra i 2000 i ramponcini sono SEMPRE in zaino.
    ottima idea quella di saltare il bivacco e quindi evitare il sacco a pelo che anche se non pesantissimo sicuramente ingombrante
    se mi vuoi inviare la traccia gps la mia mail e' rodolfilo@gmail.com
    grazie infinite e alla prossima
    Rodolfo
     

Sto caricando...