Informazione Amazzonia

Come prepararsi, equipaggiarsi, attrezzarsi, ecc., per andare in un villaggio all'interno dell' Amazzonia? Dove posso trovare tutte le informazioni al riguardo?
 
mamma mia,...sarebbe un sogno poter fare una escurzione nel cuore di quella giungla.
credo che le difficoltà siano tantissime e la nostre "normali" escurzioni non siano esperienze utili.
Ovviamente c' un distinguo,....ci sono agenzie che ti portano lì e pensano tutto loro, se invece vai per i tuoi fatti, allora credo che ti devi preparare parecchio. Un viaggio così non si fa dall'oggi al domani.
Occorrerà sapere di pericoli derivanti da veleni, dovrai tenere alla larga i mosquitos (il problema più incombente), dovrai procuare una pianificazione di percorso molto ma molto ben fatta e un gps è indispensabile.
Il francese che compì il percorso dell'intero Rio delle Amazzoni, si preparò per tre anni prima di andare (se non erano sette, non ricordo bene), ma ricordo che,...una soluzione che trovò per sopperire al fatto che, nuotando per settemila km, stava sempre in ammollo, portò con se della creta che tutte le sere applicava alle gambe e poi la mattina, la tirava via e la faceva essiccare per averla pronta la sera successiva; questa asciugava la pelle "curata" dall'acqua e teneva lontane punture di insetti.
Per il resto, zanzariere, machete, bussola, un libro sulle piante che possono essere utili per cibarsi, per dissetarsi, per curarsi.
 
Ovviamente c' un distinguo,....ci sono agenzie che ti portano lì e pensano tutto loro, se invece vai per i tuoi fatti, allora credo che ti devi preparare parecchio.
In realtà andrei tra la gente del posto, ma mica te lo dicono come organizzarsi... Grazie per i vs consigli :D
 
Ultima modifica:
Non è per nulla semplice, un viaggio nella foresta amazonica, ho degli amici che hanno fatto una spedizione di ricerca nel suo interno, oltre al caldo, all'umidità, agli insetti e rettili velenosi, 3 elementi del gruppo si erano imbattuti in un batterio che gli provoco seri problemi alla pelle delle mani, dopo anni non hanno trovato ancora un rimedio dato che questo batterio è tuttora sconosciuto. Un'altro probleme sono le calzature adatte, e alla cura dei piedi, per evitare funghi e piaghe. Magliette sintetiche e abiti molto traspiranti, una fascia da tenenere sul capo, da inumidire per abbassare la temperatura corporea, moltissima acqua perchè quella che troverai sarà difficile da depurare, e per colpa dell'umidità suderai moltissimo. Un ottimo repellente per gli insetti, come ha detto Sabaca esistono dei moscerini ( mosquitos ) che creano grossi disagi, occhio anche alle sanguisughe che cadono dai rami alti delle piante. Molto importante e FONDAMENTALE è contattare una guida capace, e seria... meglio se consigliata da gente sicura, perchè esistono molti furbi, dove la povertà è presente, essa sarà in grado di consigliarti un tragitto sicuro ( Il pericolo di assalti in quelle zone è alto per colpa dei trafficanti di droga), darti informazioni dettagliate sulla situazione ambientale/politica odierna, dovrà fornirti un traduttore ecc. Poi ci sono molte altre cose importanti per organizzare un viaggio all'interno dell'amazzonia.. ma sarebbe meglio discuterne a voce, per chiarirsi meglio.
 
Non è per nulla semplice, un viaggio nella foresta amazonica, ho degli amici che hanno fatto una spedizione di ricerca nel suo interno, oltre al caldo, all'umidità, agli insetti e rettili velenosi, 3 elementi del gruppo si erano imbattuti in un batterio che gli provoco seri problemi alla pelle delle mani, dopo anni non hanno trovato ancora un rimedio dato che questo batterio è tuttora sconosciuto. Un'altro probleme sono le calzature adatte, e alla cura dei piedi, per evitare funghi e piaghe. Magliette sintetiche e abiti molto traspiranti, una fascia da tenenere sul capo, da inumidire per abbassare la temperatura corporea, moltissima acqua perchè quella che troverai sarà difficile da depurare, e per colpa dell'umidità suderai moltissimo. Un ottimo repellente per gli insetti, come ha detto Sabaca esistono dei moscerini ( mosquitos ) che creano grossi disagi, occhio anche alle sanguisughe che cadono dai rami alti delle piante. Molto importante e FONDAMENTALE è contattare una guida capace, e seria... meglio se consigliata da gente sicura, perchè esistono molti furbi, dove la povertà è presente, essa sarà in grado di consigliarti un tragitto sicuro ( Il pericolo di assalti in quelle zone è alto per colpa dei trafficanti di droga), darti informazioni dettagliate sulla situazione ambientale/politica odierna, dovrà fornirti un traduttore ecc. Poi ci sono molte altre cose importanti per organizzare un viaggio all'interno dell'amazzonia.. ma sarebbe meglio discuterne a voce, per chiarirsi meglio.
Grazie, si, di tutte queste cose sono a conoscenza, ma non ho intenzione di addentrarmi nella foresta perchè starò nei pressi di un convento del villaggio, solo non capisco: perchè magliette sintetiche? Non sarebbe meglio magliette di fibra naturale tipo cotone? Poi magari uno si porta i sovrapantaloni e giacca impermeabili leggeri, comunque
 
La fibra di cotone ha un'effetto spugna, trattiene il sudore mantenendoti bagnato, il tuo corpo reagirà di conseguenza facendoti sudare ulteriormente, sottraendo ulteriore acqua al tuo organismo, portandoti ad un principio di colpo di calore, le magliette sintetiche tendono ad asciugarsi molto più rapidamente mantenendo una temperatura costante. Un conto è un clima caldo ma secco come il deserto, allora si tende a coprirsi completamente con il cotone, un conto è un luogo caldo ma molto umido. Poi esiste un importante vantaggio, quello del lavaggio, gli abiti in cotone avendo un effetto spugna tendono a spoccarsi e rimanere bagnati, quindi devi calcolare + indumenti di scorta, mentre quelli sintetici non trattenendo molta acqua tendono a sporcarsi con più difficoltà e sopratutto lavandoli si asciugano molto velocemente, il vantaggio è portare meno indumenti quindi meno carico sulle spalle e potrai usare dei saponi concentrati di piccolissime dimensioni e peso, ne esistono di multi uso anche per il corpo. Comunque il vestiario adatto è sempre pantalone lungo, magliette sintetiche corte e a manica lunga, per avitare il contatto con gli insetti ( un consiglio è mettere le calze sopra i pantaloni, la maglietta nei pantaloni e non avere maniche larghe hai polsi ) ma sopratutto per limitare l'evaporazione naturale che sarà consetita e regolata dagli abiti. Ricordati il capo per rinfrescare la testa ( è nella testa il sensore che il nostro corpo utilizza per avvertire la temperatura se lo si mantiene fresco, il nostro corpo avvertirà meno caldo )
 
Respira sempre dal naso e non con la bocca, eviterai ulteriore perdita di liquidi oltre al fatto di non mangiare moscerini... ricordati un abbondantissima scorta d'acqua un filtro in ceramica per emergenza pastiglie di micropur mi raccomando micropur FORTE ( ne esistono 3 tipi ) e dopo queste 2 fasi fai sempre bollire l'acqua e le borracce ( prendile in metallo ) e tutto ciò che servirà per nutrirti. Non mangiare carne poco cotta. E se avrai la fortuna di incontrare popolazioni indigene aspetta un loro primo contatto e non guardarli direttamente negli occhi a meno che non ti dica il contrario la tua guida, :- D non fare l occhiolino alle loro donne
 
La fibra di cotone ha un'effetto spugna, trattiene il sudore mantenendoti bagnato, il tuo corpo reagirà di conseguenza facendoti sudare ulteriormente, sottraendo ulteriore acqua al tuo organismo, portandoti ad un principio di colpo di calore, le magliette sintetiche tendono ad asciugarsi molto più rapidamente mantenendo una temperatura costante. Un conto è un clima caldo ma secco come il deserto, allora si tende a coprirsi completamente con il cotone, un conto è un luogo caldo ma molto umido. Poi esiste un importante vantaggio, quello del lavaggio, gli abiti in cotone avendo un effetto spugna tendono a spoccarsi e rimanere bagnati, quindi devi calcolare + indumenti di scorta, mentre quelli sintetici non trattenendo molta acqua tendono a sporcarsi con più difficoltà e sopratutto lavandoli si asciugano molto velocemente, il vantaggio è portare meno indumenti quindi meno carico sulle spalle e potrai usare dei saponi concentrati di piccolissime dimensioni e peso, ne esistono di multi uso anche per il corpo. Comunque il vestiario adatto è sempre pantalone lungo, magliette sintetiche corte e a manica lunga, per avitare il contatto con gli insetti ( un consiglio è mettere le calze sopra i pantaloni, la maglietta nei pantaloni e non avere maniche larghe hai polsi ) ma sopratutto per limitare l'evaporazione naturale che sarà consetita e regolata dagli abiti. Ricordati il capo per rinfrescare la testa ( è nella testa il sensore che il nostro corpo utilizza per avvertire la temperatura se lo si mantiene fresco, il nostro corpo avvertirà meno caldo )
Ah grazie, molto interessante :D
 
Respira sempre dal naso e non con la bocca, eviterai ulteriore perdita di liquidi oltre al fatto di non mangiare moscerini... ricordati un abbondantissima scorta d'acqua un filtro in ceramica per emergenza pastiglie di micropur mi raccomando micropur FORTE ( ne esistono 3 tipi ) e dopo queste 2 fasi fai sempre bollire l'acqua e le borracce ( prendile in metallo ) e tutto ciò che servirà per nutrirti. Non mangiare carne poco cotta. E se avrai la fortuna di incontrare popolazioni indigene aspetta un loro primo contatto e non guardarli direttamente negli occhi a meno che non ti dica il contrario la tua guida, :- D non fare l occhiolino alle loro donne
va be', non penso proprio che andrò da qualche parte senza guida ed in piena foresta, anche se a queste cose che mi consigli ho già pensato comunque. L'occhiolino alle donne non lo farò di sicuro, al massimo agli uomini, dato che sono una femminuccia etero :D
 
va be', non penso proprio che andrò da qualche parte senza guida ed in piena foresta, anche se a queste cose che mi consigli ho già pensato comunque. L'occhiolino alle donne non lo farò di sicuro, al massimo agli uomini, dato che sono una femminuccia etero :D
oddio perdonami :D non avevo controllato il tuo profilo.. anche se avevo avuto qualche sospetto dato dal tuo nick :p .. allora non hai problemi, saranno sempre loro a prendere l'iniziativa :D, ... Spero che i miei consigli ti siano serviti a qualche cosa, ti auguro un gran in bocca al lupo.. Ps controlla sempre le scarpe prima di infilarle, umidità e caldo le fanno diventare tane perfette per gli insetti e i piccoli rettili.. e occhio alle piene improvvise! Divertiti! e salutami l'Amazzonia :D!
 
Ultimo consiglio, non so quando partirai ma un mese prima incomincia ad assumere giornalmente fermenti lattici, ti aiuteranno a proteggere il tuo stomaco, e diminuirai la possibilità di dissenteria, con questo porta una scorta di tutti i farmaci necessari, antistaminici, per la dissenteria, antibiotici, anti infiammatori, kit primo soccorso con bende, garze, cerotti, disifettanti, amuchina, se puoi anche quella per lavare la verdura, ecc, ti servirà sopratutto quello per la dissenteria. Parlane con il tuo medico e informati, in amazionia c e febbre gialla ecc.
 
va be', non penso proprio che andrò da qualche parte senza guida ed in piena foresta, anche se a queste cose che mi consigli ho già pensato comunque. L'occhiolino alle donne non lo farò di sicuro, al massimo agli uomini, dato che sono una femminuccia etero :D
oddio perdonami :D non avevo controllato il tuo profilo.. anche se avevo avuto qualche sospetto dato dal tuo nick :p .. allora non hai problemi, saranno sempre loro a prendere l'iniziativa :D, ... Spero che i miei consigli ti siano serviti a qualche cosa, ti auguro un gran in bocca al lupo.. Ps controlla sempre le scarpe prima di infilarle, umidità e caldo le fanno diventare tane perfette per gli insetti e i piccoli rettili.. e occhio alle piene improvvise! Divertiti! e salutami l'Amazzonia :D!
va bene, metterò le zanzariere anche alle scarpe :D Ma non scappare che prima che parta (se parto... non so quando, devono coincidere un paio di cose, sicuramente non credo quest'anno), mi devi ancora consigliare!!! :D
 
non preoccuparti non scappo anzi, da settembre incomincerò dei corsi e delle collaborazioni molto importanti per aumentare la mia esperienza e incominciare a fare delle consulenze e dei corsi. Se hai bisogno non esitare a contattarmi sia qui oppure tramite i contatti che troverai sul mio portale internet. Lottare sempre per i nostri desideri, l'importante che questi ci facciano crescere ! :D
 
La fibra di cotone ha un'effetto spugna, trattiene il sudore mantenendoti bagnato, il tuo corpo reagirà di conseguenza facendoti sudare ulteriormente, sottraendo ulteriore acqua al tuo organismo, portandoti ad un principio di colpo di calore, le magliette sintetiche tendono ad asciugarsi molto più rapidamente mantenendo una temperatura costante. Un conto è un clima caldo ma secco come il deserto, allora si tende a coprirsi completamente con il cotone, un conto è un luogo caldo ma molto umido. Poi esiste un importante vantaggio, quello del lavaggio, gli abiti in cotone avendo un effetto spugna tendono a spoccarsi e rimanere bagnati, quindi devi calcolare + indumenti di scorta, mentre quelli sintetici non trattenendo molta acqua tendono a sporcarsi con più difficoltà e sopratutto lavandoli si asciugano molto velocemente, il vantaggio è portare meno indumenti quindi meno carico sulle spalle e potrai usare dei saponi concentrati di piccolissime dimensioni e peso, ne esistono di multi uso anche per il corpo. Comunque il vestiario adatto è sempre pantalone lungo, magliette sintetiche corte e a manica lunga, per avitare il contatto con gli insetti (un consiglio è mettere le calze sopra i pantaloni, la maglietta nei pantaloni e non avere maniche larghe hai polsi) ma sopratutto per limitare l'evaporazione naturale che sarà consetita e regolata dagli abiti. Ricordati il capo per rinfrescare la testa ( è nella testa il sensore che il nostro corpo utilizza per avvertire la temperatura se lo si mantiene fresco, il nostro corpo avvertirà meno caldo )
Senti, ripensandoci, volevo sapere: mi è capitato di usare abiti sintetici in estate ed ho notato che sudo molto di + e mi sembra di soffocare... anche con il calzini sintetici i piedi li ritrovo bagnati... come me lo spieghi? Poi pensavo: ma i pantaloni con i lacci in basso che si possono stringere magari sopra lo scarponcino, non possono equivalere alle calze sopra ai pantaloni? Ed infine: che tipo di cappello conviene mettere in testa?
 
Semplice perchè esistono maglie sintetiche più o meno caldo, ne esistono di modelli + o meno traspiranti e anche con uno strato felpato, semplicemente per quanto riguarda questo, hai indossato il capo tecnico sbagliato per quel periodo ( uno svantaggio puzzano facilmente a meno che non trovi quelle trattate antibatteriche.. ma dato che hanno il grandissimo vantaggio di asciugarsi super velocemente le puoi lavare quante volte vuoi, perchè si usurano anche meno di quelle di cotone ). Per quanto riguarda i calzini, è solo colpa delle scarpe che non sono sufficientemente traspiranti. Per quanto riguarda le calze e i laccetti, meglio le calze perchè comprono una superficie maggiore, così evitano di lasciare la pelle scoperta, i moscerini citati sopra riescono persino ad infilarsi sotto le maniche con gli elastici. Per quanto riguarda il berretto se sei nella foresta ti cosiglio un buff leggero questo per te sarebbe il top http://www.skyblueleisure.co.uk/acatalog/20070_jopjop_visor-buff.jpg si chiama visor trovi tutte le informazioni dettagliate su questo sito http://www.buff.es/it/catalog_headwear.php?t=1http://www.buff.es/it/catalog_headwear.php?t=1
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
M Estero 2
mezcal Estero 26

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso