Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

[Analisi] EDC ragionato

Su Deal Extreme le vendono, ma i tempi di spedizione sono biblici.

Io le ho cercate nei negozi di cinesi/indiani/pakistani di Genova, alla fine le ho trovate in un negozietto di bijoux (credo di indiani) che li vende come contenitori per perline, orecchini, ecc.

Ti consiglio di cercare nei negozietti di questo genere, oppure di chiedere ai venditori di bijotteria che hanno le bancarelle per strada.

Neristan
 
S

Sconosciuto

Guest
il gruppo sanguigno non serve a niente. in Italia nessuno ti trasfondera' mai senza prima un prova, nemmeno se il gruppo lo hai tatuato in fronte:D
Si vero . Ciò nonostante commettono errori e muoiono pazienti per trasfusioni sbagliate e infettano di Aids ignari ricoverati perché importiamo dal terzo mondo emoderivati infetti per risparmiare sui costi di produzione .
 
Ultima modifica di un moderatore:
Si vero . Ciò nonostante commettono errori e muoiono pazienti per trasfusioni sbagliate e infettano di Aids i ricoverati perché importiamo dal terzo emoderivati infetti per risparmiare sui costi .
Mah ..... se è così (mi riferisco al AIDS) la stampa, ed i media in generis, non ne hanno fatto parola più di tanto, se escludiamo i casi delle trasfusioni prima del 1986, questo non vuol dire che errori non ne siamo stati commessi, anzi, casi di trasfusioni errate che hanno portato alla dipartita dello sfortunato paziente ve ne sono stati ma, per quello che ricordo io, non erano situazioni di emergenza ma post operatorie, in altre parole, errori che almeno visti da fuori (per cui senza conoscere nulla di più di quello che i giornali riportano) sembrano più legati a problemi umani (chi lavora sbaglia ..... chi non fà una mazza tutti i giorni non sbaglia mai) che problemi di "emergenza/tempo". Questo non vuol dire che una trasfusione non possa veicolare malattie infettive, come AIDS o epatiti, ma solo che non credo (e spero di non essere smentito) che ciò avvenga con la frequenza che traspare dal post di cui sopra ....... opinione MIA, personale, nulla di più e nulla di meno.

Comunque conoscere il proprio gruppo sanguigno non guasta di certo ed averlo con se non è che sia poi un così grande sacrificio ...... e se poi non serve TANTO di guadagnato ....... e, egoisticamente parlando, i problemi principali sono per quelli che hanno Rh NEGATIVO poichè possono ricevere solo da analogo Rh, noi :biggrin:, Rh positivi, c'è ne sbattiamo :p e possiamo ricevere sia da Rh positivo (ovviamente) che Rh negativo e visto che il gruppo "0" è donatore universale basta che sia disponibile e a noi ci "servono" subito :woot: ....... battute a parte ....... un medico o un infermiere sarà più preciso sicuramente, ma credo che in situazioni in cui sia questione di vita o di morte, e non sia possibile aspettare gli esiti per la determinazione del gruppo sanguigno, si possa ricorrere a trasfusioni di soli globuli rossi di tipo 0 o di plasma.

Ciao :), Gianluca
 
S

Sconosciuto

Guest
Ciao

""Mah ..... se è così (mi riferisco al AIDS) la stampa, ed i media in generis, non ne hanno fatto parola più di tanto, se escludiamo i casi delle trasfusioni prima del 1986""

Aids. Sicilia: mille infettati per trasfusione sbagliata | Testimoni di Geova – Rassegna Stampa

""non erano situazioni di emergenza ma post operatorie, in altre parole, errori che almeno visti da fuori (per cui senza conoscere nulla di più di quello che i giornali riportano) sembrano più legati a problemi umani (chi lavora sbaglia ..... chi non fà una mazza tutti i giorni non sbaglia mai) ""

Non erano situazioni di Emergenza quindi ancora meno giustificabili visto che è più facile commettere un errore in un'emergenza che non in un ricoverato dove si ha tutto il tempo di controllare e verificare prima di iniziare una trasfusione .

Chi lavora sbaglia e certo chi non fa niente non sbaglia mai Esatto : Sai cosa mi fa incazzare me, che ormai in Italia una Laurea in medicina non si nega più a nessuno, e purtroppo nel canestro ci sono più mele marce che di quelle buone, e sono quest'ultime a pagarne le conseguenze.

La nostra sanità ha eccellenti medici di grosso ed enorme spessore, ma purtroppo ha ancora troppe mele marce .

"" la stampa, ed i media in generis, non ne hanno fatto parola più di tanto.""
E certo che No - chi è cosi fesso da darsi la zappa sui piedi ? più riescono a farle passare inosservate certe notizie e meglio è.
 
Ciao

""Mah ..... se è così (mi riferisco al AIDS) la stampa, ed i media in generis, non ne hanno fatto parola più di tanto, se escludiamo i casi delle trasfusioni prima del 1986""

Aids. Sicilia: mille infettati per trasfusione sbagliata | Testimoni di Geova – Rassegna Stampa

""non erano situazioni di emergenza ma post operatorie, in altre parole, errori che almeno visti da fuori (per cui senza conoscere nulla di più di quello che i giornali riportano) sembrano più legati a problemi umani (chi lavora sbaglia ..... chi non fà una mazza tutti i giorni non sbaglia mai) ""

Non erano situazioni di Emergenza quindi ancora meno giustificabili visto che è più facile commettere un errore in un'emergenza che non in un ricoverato dove si ha tutto il tempo di controllare e verificare prima di iniziare una trasfusione .

Chi lavora sbaglia e certo chi non fa niente non sbaglia mai Esatto : Sai cosa mi fa incazzare me, che ormai in Italia una Laurea in medicina non si nega più a nessuno, e purtroppo nel canestro ci sono più mele marce che di quelle buone, e sono quest'ultime a pagarne le conseguenze.

La nostra sanità ha eccellenti medici di grosso ed enorme spessore, ma purtroppo ha ancora troppe mele marce .

"" la stampa, ed i media in generis, non ne hanno fatto parola più di tanto.""
E certo che No - chi è cosi fesso da darsi la zappa sui piedi ? più riescono a farle passare inosservate certe notizie e meglio è.
Sino al 1986 le verifiche sul sangue, prima di finire nelle banche del sangue, non erano obbligatorie. Dal 1986 sì, e prima di tale data casi di contagio da sangue infetto ve ne sono stati e l'articolo mi sembra che si riferisca a quei casi, non ho idea dei numeri reali (80.000 ? ..... sembrano tanti) come non ho idea della "fine" del sangue ante 1986 (distrutto ?).

Comunque ...... sarò prevenuto (errore mio) ma come fonte avrei valutato meglio una fonte di notizie non legata al mondo dei testimoni di geova quando si parla di trasfusioni ...... anche se immagino che sicuramente avendo una posizione nota nei confronti delle trasfusioni sono più sensibili a certe notizie.

Ciao :), Gianluca
 
Che dire ...... mi dispiace ...... ma non lo dico con superficialità, mi dispiace veramente nel senso che trovo obbiettivamente criminale certi atteggiamenti sia delle cause farmaceutiche che dei potenti di turno e, per loro, probabilmente non è sufficiente la giustizia umana ...... però ogni cosa, a mio avviso, andrebbe contestualizzata e non presa così come valore assoluto.

A titolo puramente personale mi piacerebbe vedere, se esiste, la curva d'infettamento in funzione del tempo, perchè sono convinto, sbagliando se vuoi o peccando di "illusione" se preferisci, che i picchi sono relativi agli anni 80/90 e che oggi, una trasfusione, non sia di certo una roulette russa stile "il cacciatore"

new-hollywood-e-dintorni-4-il-cacciatore-L-QBfwe9.jpe


certo, se fossi, o se avessi un caro infetto non me ne fregherebbe una fava della "curva d'infettamento" :(

Ciao :), Gianluca
 
Nel dubbo il tesserino ICE me lo porto dietro, se non altro per i numeri da chiamare.

Vi posto la mia versione:





Fronte in italiano e retro in inglese, le dimensioni sono quelle di una carta di credito (83mm X 53mm). Ho cercato di utilizzare dei colori (il rosso e il bianco) e un simbolo facilmente riconoscibili; la scritta "In caso di emergenza" è leggibile anche se il tesserino viene inserito in uno scomparto per le carte di credito.

Per chi fosse interessato ho anche il formato .psd con i vari livelli modificabili.

Neristan
 
molto bella la soluzione di neristan.
volendo potresti allegare il file al thread così che resterebbe sempre a disposizione di chi ne fosse interessato (dimensioni permettendo).
 
Neristan,come detto da Marco metti il file qui..sempre se puoi..
E se non puoi,invialo a me :)
...

Vincenzo cosa e' l'ultima foto?
 
I file sono due, in formato .psd (quindi modificabili con Adobe Photoshop), e ognuno pesa sui 350KB.

Nell'immagine .jpeg ho lasciato lo spazio da compilare a mano: si stampa così com'è e ci si scrive sopra a penna.

Chi ha fotoshop, invece, può eliminare il livello con le linee ed aggiungerne un altro con i propri dati.

Se mi spiegate come si fa a postare i file sul forum li aggiungo subito!

Neristan
 
F

Fulvio Setti

Guest
I file sono due, in formato .psd (quindi modificabili con Adobe Photoshop), e ognuno pesa sui 350KB.

Nell'immagine .jpeg ho lasciato lo spazio da compilare a mano: si stampa così com'è e ci si scrive sopra a penna.

Chi ha fotoshop, invece, può eliminare il livello con le linee ed aggiungerne un altro con i propri dati.

Se mi spiegate come si fa a postare i file sul forum li aggiungo subito!

Neristan
Ciao, passavo di qui e ho letto la tua domanda ... il modo per allegare files (di dimensioni limitate ...) è semplice :

quando clicchi su 'cita' per dare una risposta a qualcuno nel thread (come ho fatto io adesso) troverai nella pagina che si apre le 'opzioni addizionali' e la 'gestione allegati' : cliccando su quel tasto lì ti si aprirà un'altra finestra con i tasti 'scegli file' : clicchi lì, scegli il file da allegare , clicchi sul tasto 'carica' e poi chiudi la finestra .. that's all !!!

(i files permessi e le loro dimensioni sono questi :
 

Allegati

Fulvio Setti grazie mille per la risposta.

Dato che i file sono troppo grandi, se mi mandate via MP la vostra e-mail vi rispedisco il .psd.

Neristan
 
F

Fulvio Setti

Guest
Fulvio Setti grazie mille per la risposta.

Dato che i file sono troppo grandi, se mi mandate via MP la vostra e-mail vi rispedisco il .psd.

Neristan
Niun problema !

Se vuoi potrai 'spezzettare' il file in modo da farne p.es. 4 'pezzi' da meno di 97 k l'uno usando questo programma qui :

Come dividere grossi file | Salvatore Aranzulla

(se stai lavorando con windows)

Molto più semplice se lavori con Linux :biggrin::biggrin::biggrin: :

divido :
>> split --bytes=10m --verbose grosso-file prefisso-per-piccoli-file

e ricompongo :
>> cat prefisso-per-piccoli-file* > nuovo-file-grosso


ciao ! :)

p.s. niun problema se deciderai di spedirli ai singoli utenti che te lo chiederanno ! ... in tal caso mettimi in lista ! (ti ho mandato MP) :)
 

Discussioni simili



Alto Basso