Andare a vivere nel bosco

Non so se sia fattibile sul lungo termine ma a suo tempo al raduno fatto al bivacco San Francesco il buon @stefanojoe aveva fatto una latrina nella quale si ricopriva tutto con la segatura. potresti fare una cosa simile con una cassa da svuotare periodicamente nella compostiera.
 

Insomma, ti dedicherai all'agricoltura+piccolo allevamento.
Bello, lo faceva mio padre (passato a miglior vita di recente), e gli davo una mano ogni tanto (qualche fine settimana).
Ora il terreno è in parte passato a me e ai miei parenti prossimi, e stiamo pensando di coltivarci qualcosa per la prossima stagione estiva.
Sto ripassando un po' nei ritagli di tempo qualche pratica agricola biologica ( rotazioni culturali, sovescio) che potrebbe essere utile (non intendo usare troppo la chimica, come faceva mio padre).
Bisogna fare pratica (inizialmente ci vorrà un po' per acquisire le conoscenze utili a rendere il terreno produttivo).
Non si guadagna moltissimo, ti avverto, e c'è molto da faticare.
 
Bello, una sorta di economia di sussistenza... sono cresciuto praticamente così e ne sono molto felice.
Forse perché mi sono rimaste le stesse passioni, interessi e quindi lo vedo come un fantastico modo di vivere.
Più che dignitoso. Anzi... si vivere molto di più, ci si stressa di meno, che lavorare sotto padrone X giorni, X ore a a X condizioni.

La "toilette" all'aperto é piuttosto semplice da realizzare e può durare decine di anni, prima di doverla ricollocare. Coprendo i "bisognini" semplicemente con della terra. Per far "tacere" odori e insetti volanti ;)
2/3 metri di profondità e qualche decina di cm di larghezza. Il tutto protetto da una piccola struttura... per evitare di stare realmente all'aperto.
 
A pescosansonesco c è un ostello chiamato ostello petra. Lì il proprietario fa un nuovo tipo di ospitalità..non paghi ma ogni giorno c è una lista di lavori che puoi fare per lui come "pagamento". Ha preso in gestione questo convento e anche lui viene da una situazione come la tua. Organizza dei corsi di cucina di arte e fa anche da ristorante...troveresti sicuramente che fare.
Ah dimenticavo è un paesino in mezzo alla natura ;)
 
Sì fai un cesso (basta un asse di legno dove poggiare le chiappe) sopraelevato sulla composteria e sei a posto :si:

ben lontano e a valle dell'acqua potabile e magari sottovento rispetto alla casina

Tanta mer... ehm... buona cacca :biggrin:
Sì fai un cesso (basta un asse di legno dove poggiare le chiappe) sopraelevato sulla composteria e sei a posto :si:

ben lontano e a valle dell'acqua potabile e magari sottovento rispetto alla casina

Tanta mer... ehm... buona cacca :biggrin:
Beh, a sto punto il bagno lo farei in casa (la casa è intorno ai 20 mq.... Per adesso stiamo valutando se fare una fossa a dispersione. Male che vada nelle peggiori delle ipotesi faremo un bagno con cassetta (tipo camper). Chiaramente sto cercando la soluzione meno inquinante e meno problematica... Nel peggiorissimo dei casi andrò a farla fuori casa armato di pala... Scavo una fossetta e poi ricopro tutto...
 
Non so se sia fattibile sul lungo termine ma a suo tempo al raduno fatto al bivacco San Francesco il buon @stefanojoe aveva fatto una latrina nella quale si ricopriva tutto con la segatura. potresti fare una cosa simile con una cassa da svuotare periodicamente nella compostiera.
Avevo già pensato alla latrina, ma per vari motivi se posso eviterei. Ho un fiumiciattolo che passa sotto alla casa, essendo solo pensavo di sfruttarlo (tanto non è che inquinerei chissà quanto).
 
Insomma, ti dedicherai all'agricoltura+piccolo allevamento.
Bello, lo faceva mio padre (passato a miglior vita di recente), e gli davo una mano ogni tanto (qualche fine settimana).
Ora il terreno è in parte passato a me e ai miei parenti prossimi, e stiamo pensando di coltivarci qualcosa per la prossima stagione estiva.
Sto ripassando un po' nei ritagli di tempo qualche pratica agricola biologica ( rotazioni culturali, sovescio) che potrebbe essere utile (non intendo usare troppo la chimica, come faceva mio padre).
Bisogna fare pratica (inizialmente ci vorrà un po' per acquisire le conoscenze utili a rendere il terreno produttivo).
Non si guadagna moltissimo, ti avverto, e c'è molto da faticare.
Non voglio guadagnare, anzi... Non voglio più vedere soldi in vita mia :D servirebbe solo come sussistenza personale e per fare un po' di scorte per i mesi improduttivi. Poi chiaramente non mi posso fare tutto da solo. Quello che non posso produrre lo baratto... Esempio: mi serve la ricarica per il telefono, invece di vendere i pomodori li scambio in cambio della ricarica... Tanto già adesso con 2-300 euro al mese riesco a campare qui, dove mi devo comprare anche il cibo... Con 100 mq di orto, la serra da 20 mq, 15 alberi produttivi, latte, formaggio, uova, legna, prodotti del bosco e eventualmente con l'apicoltura beh... Bisogna che mi vada proprio male male per non avere roba da scambiare! :D
 
Beh, a sto punto il bagno lo farei in casa (la casa è intorno ai 20 mq.... Per adesso stiamo valutando se fare una fossa a dispersione. Male che vada nelle peggiori delle ipotesi faremo un bagno con cassetta (tipo camper). Chiaramente sto cercando la soluzione meno inquinante e meno problematica... Nel peggiorissimo dei casi andrò a farla fuori casa armato di pala... Scavo una fossetta e poi ricopro tutto...
Non inquinare il povero fiume e fai una fossa biologica, nulla di che basta una bella buca con un tetto e un asse di legno!
Se tutte le popolazioni del mondo hanno un luogo dedicato fatto così ci saranno svariati motivi molto validi.
 
Fighissimo... Solo non so quanto possa essere fattibile nel terreno dove andrei a stare, in quanto sono a un mezzo metro di dislivello... Comunque anche se scaricassi nel fiume non penso che andrei a inquinare chissà quanto... A parte che si parla comunque di materia organica, e poi non penso (spero almeno) di dover passare le giornate sul vaso. Chiaramente quella del fiume è proprio l'ultima soluzione. In ogni caso ho ancora tutto l'inverno per trovare una soluzione... Penso che un idea valida verrà fuori
 
Non voglio guadagnare, anzi... Non voglio più vedere soldi in vita mia :D servirebbe solo come sussistenza personale e per fare un po' di scorte per i mesi improduttivi. Poi chiaramente non mi posso fare tutto da solo. Quello che non posso produrre lo baratto... Esempio: mi serve la ricarica per il telefono, invece di vendere i pomodori li scambio in cambio della ricarica... Tanto già adesso con 2-300 euro al mese riesco a campare qui, dove mi devo comprare anche il cibo... Con 100 mq di orto, la serra da 20 mq, 15 alberi produttivi, latte, formaggio, uova, legna, prodotti del bosco e eventualmente con l'apicoltura beh... Bisogna che mi vada proprio male male per non avere roba da scambiare! :D
In effetti 100 + 20 mq di terreno produttivo sono pochini per un terreno agricolo, ma puoi comunque cominciare così, poi vedere con i vicini di campo per scambiarsi favori e barattare prodotti.
Sicuro, per i mesi improduttivi devi fare scorta con verdure "stoccabili" senza necessità del congelatore (aglio, cipolle, patate).
Comunque ci sono verdure che si possono coltivare anche in inverno (in pianura padana, si riesce a ottenere qualcosina anche in inverno con cavoli/verze/broccoli/radicchi e cicorie).
 
In effetti 100 + 20 mq di terreno produttivo sono pochini per un terreno agricolo, ma puoi comunque cominciare così, poi vedere con i vicini di campo per scambiarsi favori e barattare prodotti.
Sicuro, per i mesi improduttivi devi fare scorta con verdure "stoccabili" senza necessità del congelatore (aglio, cipolle, patate).
Comunque ci sono verdure che si possono coltivare anche in inverno (in pianura padana, si riesce a ottenere qualcosina anche in inverno con cavoli/verze/broccoli/radicchi e cicorie).
Beh, tieni presente che avrei pure una serra, e comunque ho anche prodotti animali, quindi di fame non dovrei morire... È comunque un congelatore se riesco ce lo metterei.
 
RI-aggiornamento: abbiamo sbagliato a prendere le misure nel terreno, per cui ci ritroviamo a dover fare un piano per poggiare la casa su un punto piuttosto irto... Intanto il vicino confinante ha ripulito la sua parte di bosco dai rovi, devo capire a sto punto com'è la situazione... Tra l'altro rintracciare il vicino pare sia piuttosto problematico. Non solo, da che pensavo non ci fossero troppi predatori ci siamo trovati un cervo sbranato, quindi sono un po' titubante sul fatto di mettere le pecore. In ogni caso non demordo... Appena capito le intenzioni del vicino procederò a fare il piano per la casetta (sto già mettendo da parte i soldi). Nel frattempo sto cercando di farmi una cultura per quanto riguarda l'orto l'allevamento, il riciclo, tecniche di costruzione, lavorazione di pelle e di metallo e di tante altre cose che mi potrebbero tornare utili (a proposito, se avete qualcosa da suggerirmi ve ne sarei grato, possibilmente però roba da poter scaricare aggratis dalla rete, che la mia condizione economica non è delle migliori al momento :p). Nel frattempo ho attivato i servizi sociali, che mi dovrebbero far fare un corso di giardinaggio (che comunque mi farebbe comodo per conoscere un po' meglio le piante)... Se per caso tra di voi ci fosse un farmer che con Santa pazienza mi può dare qualche consiglio e/o informazioni intanto vi prego di farvi avanti, ve ne sarei davvero molto grato! Alla prossima! ;)
 
Scusate magari è un suggerimento stupido e nel caso ditemelo pure tranquillamente...
ma cercare uno di quei borghi (semi)abbandonati?
Mi è venuto in mente leggendo questo
Teresa se ne è andata e il paese di Braia adesso è disabitato
Difatti una delle opzioni che avevo preso in considerazione erano i borghi abbandonati dalle parti di firenzuola, piuttosto vicino ai posti dove vivo io (sono mugellano)... Ho optato per quel posto per una serie di motivi... Innanzitutto avrei una fornitura di acqua di pozzo potabile, più un eventuale allaccio di corrente nel caso non bastino i pannelli (a proposito, anche lì avrei bisogno di qualcuno che riesca a farmi un calcolo per capire che pannelli devo mettere), in più è terreno privato e avrei il sostegno dei proprietari, non è proprio quello che cercavo, dal momento che desideravo kilometri e kilometri di nessuno intorno a me :D però anche quello può fare giocoforza (metti mi rompo una gamba qualcuno mi viene a soccorrere). Altra cosa per cui ho deciso per quel posto é la morfologia e la biodiversità che già ha... Il mio amico già mi darebbe un orto con possibilità di mettere serre api e tutto quello che voglio, più il boschetto dove vivrei... Nel suo terreno solo di alberi sono già produttivi:6 meli, 8 peri, 3 albicocchi, 2 peschi, un filare di uva fragola e 2 di uva non ancora identificata che andrò a denominare "Uva X" :D 1 noce immenso, 2 gelsi, susini vari, 1 ciliegio (che però sta morendo). Più altri alberelli che devono crescere senza contare il bosco (castagne more fragoline rosa canina etc). Diciamo che nella sfiga che ho avuto un colpetto di culo a sto giro m'è toccato :p
 
Per l'orto prova a vedere il sito:

https://www.ortodacoltivare.it/

Mi sembra fatto bene, c'è un calendario con le attività, le descrizioni di come fare per ogni tipo di ortaggio.
Grazie mille per il link, già ci spulcio su questo sito ^^ cercavo qualcosa c
che dirti,vuoi chiamarmi sul telefono? Ti posso dare 4 dritte sulla corrente che un pò ci capisco....giusto un pò. Ti mando il mio numero in privato?
Volentieri grazie ^^
 
Difatti una delle opzioni che avevo preso in considerazione erano i borghi abbandonati dalle parti di firenzuola, piuttosto vicino ai posti dove vivo io (sono mugellano)... Ho optato per quel posto per una serie di motivi... Innanzitutto avrei una fornitura di acqua di pozzo potabile, più un eventuale allaccio di corrente nel caso non bastino i pannelli (a proposito, anche lì avrei bisogno di qualcuno che riesca a farmi un calcolo per capire che pannelli devo mettere), in più è terreno privato e avrei il sostegno dei proprietari, non è proprio quello che cercavo, dal momento che desideravo kilometri e kilometri di nessuno intorno a me :D però anche quello può fare giocoforza (metti mi rompo una gamba qualcuno mi viene a soccorrere). Altra cosa per cui ho deciso per quel posto é la morfologia e la biodiversità che già ha... Il mio amico già mi darebbe un orto con possibilità di mettere serre api e tutto quello che voglio, più il boschetto dove vivrei... Nel suo terreno solo di alberi sono già produttivi:6 meli, 8 peri, 3 albicocchi, 2 peschi, un filare di uva fragola e 2 di uva non ancora identificata che andrò a denominare "Uva X" :D 1 noce immenso, 2 gelsi, susini vari, 1 ciliegio (che però sta morendo). Più altri alberelli che devono crescere senza contare il bosco (castagne more fragoline rosa canina etc). Diciamo che nella sfiga che ho avuto un colpetto di culo a sto giro m'è toccato :p
Per curiosità cosa ti interessa utilizzare di elettrico? Son un elettricista:biggrin::si:
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto