Escursione Anello: Capanne Superiori - ex Lago Badana

#1
Parchi del Piemonte
Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo
Dati

Data: 29/12/2018
Regione e provincia: Piemonte / Alessandria
Località di partenza e arrivo: Capanne Superiori
Tempo di percorrenza: 2h 12m (tempo effettivo)
Chilometri: 8,5
Grado di difficoltà: E
Periodo consigliato: tutto l'anno
Segnaletica: sufficiente
Dislivello in salita: 122m
Dislivello in discesa: 186m
Quota massima: 882m s.l.m.
Accesso stradale: direttamente dalla strada principale

Descrizione

Escursione, relativamente breve, certamente adatta a tutti, molto varia per i panorami e gli "elementi" con cui si ha a che fare: ideale per passare una bella mezza giornata!
Siamo al confine tra Liguria e Piemonte, rispettivamente all'interno del Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo e, nello specifico, in località Capanne Superiori da dove parte il giro, ecco qualche foto:
IMG_20181229_110103.jpg

IMG_20181229_110113.jpg

Si arriva quasi subito alle prime costruzioni, in parte diroccate, che si trovano lungo il sentiero
IMG_20181229_110528.jpg

IMG_20181229_110534.jpg

il sentiero continua in discesa, anche se a dire la verità sino alle prossime costruzioni, sicuramente meglio delle prime, si tratta di una strada forestale in buonissime condizioni, segno che il tragitto è relativamente frequentemente battuto
IMG_20181229_110809.jpg

IMG_20181229_111109.jpg

e si arriva, appunto, a Case Menta
IMG_20181229_111125.jpg

IMG_20181229_111209.jpg

a questo punto si segue il sentiero "quadrato giallo vuoto"
IMG_20181229_111941.jpg

IMG_20181229_112109.jpg

IMG_20181229_112545.jpg

IMG_20181229_114224.jpg

IMG_20181229_114231.jpg

quando ci si infila nel bosco un po' più fitto, ecco che spunta la diga
IMG_20181229_115758.jpg

IMG_20181229_115909.jpg

IMG_20181229_115919.jpg

IMG_20181229_120204.jpg

attraversata la diga il sentiero si biforca: o verso gli altri laghi (gli unici due rimasti) del gorzente a sinistra; o costeggiando l'ex lago Badana, verso il punto di ritorno a destra
IMG_20181229_120555.jpg

IMG_20181229_120624.jpg

IMG_20181229_120638.jpg

IMG_20181229_130436.jpg

IMG_20181229_131104.jpg

IMG_20181229_131111.jpg

quando il sentiero si abbassa al livello del torrente quasi va sparire tra i giovani pini (almeno credo) che lo ricoprono quasi completamente
IMG_20181229_133047.jpg

IMG_20181229_133101.jpg

si scorge tra le frasche un antico ponte crollato
IMG_20181229_133659.jpg

IMG_20181229_133713.jpg

...e si continua a risalire verso la macchina arrivando ad una casetta della quale purtroppo non ricordo il nome
IMG_20181229_133928.jpg

IMG_20181229_134551.jpg

IMG_20181229_134602.jpg

purtroppo la buffera di qualche tempo fa ha lasciato segni anche da queste parti, gli alberi atterrati proprio lungo la via ne danno testimonianza
IMG_20181229_135622.jpg

IMG_20181229_135626.jpg

IMG_20181229_135633.jpg

quando ormai mancano poche centinaia di metri al riagganciarsi al tragitto d'andata si arriva ad un ultimo rudere abbandonato; dopo di che si ripercorre la strada d'andata al contrario sino al punto di partenza
IMG_20181229_140538.jpg

IMG_20181229_140541.jpg

Non lo conoscevo prima d'oraquesto giro e devo dire che è veramente bello ed interessante: occorre fare attenzione in certi tratti perchè pare esser battuto da enduristi che in ogni caso si sentirebbero arrivare per tempo, uno del lati positivi invece è che la copertura della rete cellulare è sempre presente quindi, in caso di necessità, si può contare su quello.
 

Contenuti correlati

Alto