Escursione Anello Castagno d'Andrea (C) - Casc. Piscino - M.ti Falco, Falterona, Massicaia - C

Parchi della Toscana
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna
Dati

Data: 30/5/2021
Regione e provincia: Toscana, Firenze
Località di partenza: Castagno d'Andrea
Tempo di percorrenza: 8h 30' circa (escluse le pause)
Chilometri: 26 circa
Segnaletica: ottima
Dislivello in salita: 1625 m circa
Quota massima: 1657 m

Descrizione
anello.jpg

Anello che si sviluppa principalmente sotto il bosco. Sono partito dal Castagno d'Andrea parcheggiando in prossimità del torrente. Mi dirigo prendendo le indicazioni per il sentiero 14 sino a raggiungere un cimitero, Qui comincia con indicazioni per evidente il sentiero 9 che ha preso il nome di sentiero G. Balli un uomo che venne ucciso dalla furia nazista e subito l'inizio del sentiero è presente una croce per commemorarlo.
P1060297.JPG

Comicnia la continua e graduale salita sino a raggiungere dopo circa un'ora un bivio che mi permette di raggiungere la cascata di Piscino.
P1060300 (2).JPG

Ritorno al bivio e prendo le indicazioni per il Giogo di Castagno scendendo di quota e cominciando, dopo aver raggiunto un torrente, a salire sino a raggiungerlo. Qui è presente un bel panorama verso il M. Acuto con le sue ripe
P1060307.JPG

e verso Castagno d'Andrea.
P1060306.JPG

Proseguo a salire raggiungendo il Rif. Fontanelle
P1060309.JPG

dove c'erano persone che stavano facendo pulizie.
Proseguo ulteriormente sino a raggiungere in un primo momento il Passo Piancastelli e successivamente M. Falco dove non è presente nessuna croce di vetta ma un segnale che indica il raggiungimento della cima.
P1060311.JPG

Sosto su una panchina ivi presente gustandomi il panorama.
P1060312.JPG

Proseguo raggiungendo successivamente il M. Falterona.
P1060315.JPG

Mi è piaciuto molto il panorama verso la vallata scorgendo da una parte le Balze delle Rondinaie.
P1060313.JPG

P1060314.JPG

Comincio a scendere di quota vedendo di tanto in tanto la sagoma del M. Acuto.
P1060318.JPG

P1060322.JPG

raggiungendolo.
P1060324.JPG

C'è da dire che il tratto di salite per il M. Acuto decisamente inselvatichito e poco curato: diversi alberi caduti mi obbligano ad aggirare il sentiero.
Camminando ora ormai fuori dal bosco con alla mia sinistra la sagoma (credo) dell'Alpe di Catenaia
P1060326.JPG

mi dirigo per il M. Massicaia
P1060327.JPG

dove è presente una croce rudimentale.
P1060332.JPG

Questo tratto è sicuramente quello più panoramico essendo costantemente fuori dal bosco avendo diversi scorsi sulle cime più elevato del parco nazionale delle foreste casentinesi
P1060334.JPG

e immersi completamente nel verde
P1060335.JPG

proseguo la mia discesa lungo la cresta.
P1060336.JPG

Ad un certo punto devio prendendo il sentiero 20 raggiungendo il punto di partenza
P1060338.JPG

passando per il centro del paese dove è presente una bella chiesa.
P1060340.JPG
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso