Escursione Anello del Monte Cuarnan da Pers

Data: 3 Marzo 2019
Regione e provincia: Friuli/Udine
Località di partenza: Pers
Località di arrivo: Pers
Tempo di percorrenza: circa 6 - 6,30 h
Chilometri: 12,5
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: solo un piccolo tratto dirupato attrezzato con cavi (uno tratto dei cavi è divelto ma si passa con un po' di attenzione.)
Periodo consigliato:p/A/I
Segnaletica: segnavia Cai bianco/rossi o giallo/rossi per sentieri locali. Il tratto dalla dorsale del Cuarnan fino al cimitero di Flaipano nessun segnavia ma traccia sempre presente e qualche ometto.
Dislivello in salita: 1090m
Dislivello in discesa:1090m
Quota massima: 1375m
Accesso stradale: Da Udine proseguire per Tarcento e da li seguire i cartelli per l'Alta Val Torre. Oroseguire fino alla frazione di Pradielis ed imboccare la stradina per Cesariis. Passato Cesariis continuare fino al termine della strada (fontana chiusa) al paesino di Pers (disabitato). A lato dell'ultima abitazione parte il sentiero Cai 730 e poco prima arriva il sentiero del "Ponte Romano" da cui arriveremo.
Traccia GPS: https://www.avventurosamente.it/xf/pagine/mappa/?do=loadmarker&id=8198

Buongiorno.
Il Monte Cuarnan lo vedo ogni giorno da casa mia e così decido di andare a farci un salto sabato ( solo qualche ora libera) facendo uno dei soliti anelli che di norma si fanno, partendo da Gemona o da Montenars.
Sabato mi alzo preparo tutto e tac... salta la lavatrice.
Tutto rimandato a domani allora, ma cambia il programma della mia donna così mi ritrovo con la domenica libera ed allora faccio l'anello del Cuarnan partendo da Pers.
Più vario e più appagante.
Senza titolo.jpeg

Partenza da Pers su sentiero Cai 730 da dove si ha una ottima visuale verso il Cuarnan.
_DSC2823.jpg _DSC2824.jpg
Si comincia su pista forestale che termina dopo poco e si trasforma in bella mulattiera e si continua tranquilli fino ad attraversare questa prima zona dirupata e friabile attrezzata con cavi. Un tratto è divelto ma con un po' di attenzione si passa tranquillamente.
_DSC2831.jpg
Dopo poco se ne passa un'altra che non presenta alcuna difficoltà. _DSC2833.jpg
Ed adesso tranquilli fino a Sella Forador

_DSC2838-Pano.jpg _DSC2846-Pano.jpg _DSC2848.jpg
Dalla sella il panorama verso Nord ed Est è uno spettacolo.
_DSC2856-Pano.jpg
Lascio il sentiero 730 e mi innesto sul 714 che mi porterà sulla lunga vetta del Cuarnan.
Qui trovo la prima neve che mi accompagnerà fino in vetta.
_DSC2859.jpg
In breve eccomi in cima a ritrovare, dopo qualche anno, la chiesetta del Redentore e splendidi panorami che vista l'ora impietosa per la luce e per la foschia presente mi riesce di fotografare solo verso Nord-Est.
_DSC2860.jpg _DSC2862-Pano-Modifica.jpg
Dietro la chiesetta continua il mio sentiero e comincio la discesa per la bella cresta orientale, passato il primo tratto più ripido mi fermo a farle una fotografia.
_DSC2867-Pano.jpg
Scendo sul sentiero di cresta fino dove questo devia bruscamente verso destra e lascia la cresta, invece io prendo una leggera traccia a sinistra (che poi rinforzerà)per scendere e traversare l'erbosa dorsale del monte Duon (la si vede nella foto sopra a sinistra) fino a scendere al campanile solitario di Frattins.
Qui è un piacere è camminare in mezzo ai crochi.
_DSC2879.jpg . _DSC2884.jpg
Passato il campanile ed arrivati al cimitero si prende la traccia segnalata e con segnavia sulla destra.
Si seguono i segnavia giallo/rossi ed alla fine si cala sul torrente Vedronza che si oltrepassa tramite un vecchio ponte in pietra chiamato "Ponte Romano" che da anche il nome al sentiero che stiamo percorrendo.
_DSC2897.jpg _DSC2901.jpg
Subito oltre passeremo a lato di un altro piccolo ponte in pietra quasi crollato.
_DSC2902.jpg _DSC2896.jpg
Da qui inizia la salita per ritornare a Pers in circa mezz'ora sbucando quasi esattamente da dove siamo partiti.
 

Allegati

Ultima modifica:


Contenuti correlati

Alto Basso