Escursione Anello della val Tenna

Io rispetto le zone di divieto assoluto, trovo giusto controllare le attività all'interno del parco, ma non trovo giusto negare la possibilità del bivacco, sottolineo bivacco che significa piantare la tenda di sera e all'alba ripartire, rispettando tutte le normative sull'accensione di fuochi ecc.
Detto questo se mi fermano e una volta espresso sto concetto anche a loro e costatato che non ho lasciato il minimo rifiuto, mi fanno la multa... bene e la pago
 
so benissimo la differenza tra campeggio e bivacco, ma sia te, come spero la maggioranza, siano persone rispettose dell'ambiente, ci sono altre che non lo sono, quindi è normale che succedano queste restrizioni totali e per colpa di qualcuno , pagano tutti. Questo è un po' l'esempio di ora con il lockdown per il corona, io che abito in una frazione, con campi incoltivati dietro casa, non posso allontanarmi lo stesso più di tanto, come uno che sta in centro città e non sto sicuramente facendo aggregazione con più persone, ma questo lo capisco, perchè è impossibile fare una legge a personam , quindi tornando al caso del bivacco, per evitare che il personale addetto (carente), debba controllare chi fa bene e chi no. Personalmente , dato che ho girato in mtb (oltre che a piedi dal 1979, quando non c'era nessuna restrizione, ma sicuramente meno turisti e più buonsenso) i sibillini in lungo e in largo, ho accettato anche la restrizione alle mtb di alcuni sentieri, proprio perchè per colpa dei quei pochi che vanno fuori sentiero, che scendono a tutta in presenza di escursionisti a piedi, hanno dovuto bandire tutti, anche quelli che sono più tranquilli e rispettosi, che fanno allmountain e non donwhill. Insomma, di esempi e non solo in questi casi, se ne potrebbero fare a bizzeffe e se sono nate le leggi in qualsiasi campo, è stato quasi sempre per questo motivo e cioè: per colpa degli irrispettosi, esagerati e troppo libertini, che pesnano solo a loro stessi, hanno tolto, o regolarizzato molte libertà a tutta la comunità
 
Lo so hai ragione, e so che alcune volte sono fuorilegge:wall:.
Grazie per aver aggiunto il link dell'ente parco, potrebbe essere utile a qualcuno
 
  • Mi piace
Reactions: Ian
Grazie per aver aggiunto il link dell'ente parco, potrebbe essere utile a qualcuno

In effettti, il mio obbiettivo era solo quello informare l'utente Ninja Margaro (magari dovevo quotare il suo post), non di fare la morale a te , o qualcun'altro credimi :). Oltretutto neanche io sono "illibato", nel senso che alcune cose fuori legge le ho fatte anch'io, ma per necessità e sempre sapendo i rischi.
 
Ma infatti hai fatto benissimo, infondo è l'obiettivo di questi post quello di dare informazioni e sono sempre benvenute.
Anche mi avessi fatto la morale non ti avrei potuto dire nulla perché dal punto di vista della legge hai ragione al 100% :biggrin:
Comunque è sempre un piacere vedere che i Sibillini riscuotono sempre un certo interesse anche qui sul forum
 
In effettti, il mio obbiettivo era solo quello informare l'utente Ninja Margaro (magari dovevo quotare il suo post), non di fare la morale a te , o qualcun'altro credimi :). Oltretutto neanche io sono "illibato", nel senso che alcune cose fuori legge le ho fatte anch'io, ma per necessità e sempre sapendo i rischi.
Guarda sfondi una porta aperta, le regole si rispettano! Utilissime tutte le info che mi avete messo. Prima di organizzare una uscita durante la mia ipotetica vacanza sicuramente vi consulto ancora 10 volte.
Ma tornando indietro alla prima parte della discussione, se non ho capito male potrebbe starci fare il giro in una tirata unica? Oppure ho capito male...
 
Hai capito benissimo, io questo anello l'ho sempre fatto in giornata. Io c'ho impiegato circa 7/8 ore (soste logicamente incluse e senza correre), quindi si fa tranquillamente in giornata.
Qualsiasi informazione della zona ti serva chiedi pure.
 
Si l'ho fatto sia in estate che in inverno, hai proprio ragione è una passeggiata stupenda. La prima volta che sono andato ero solo, e soprattutto il pian piccolo mi ha fatto sentire come fuori dal tempo per qualche ora.
Oltre alle bellezze naturali, è un percorso ricco di storia infatti, se non sbaglio, per il pian piccolo passava una strada doganale che conduceva poi verso il Tronto e Amatrice, ultimo segno rimasto forse sono i resti della Torraccia.
Quest'anno però mi piacerebbe percorrere proprio il bosco, tu sei a conoscenza di qualche sentiero?? (anche un po' da scovare)
 
Si l'ho fatto sia in estate che in inverno, hai proprio ragione è una passeggiata stupenda. La prima volta che sono andato ero solo, e soprattutto il pian piccolo mi ha fatto sentire come fuori dal tempo per qualche ora.
Oltre alle bellezze naturali, è un percorso ricco di storia infatti, se non sbaglio, per il pian piccolo passava una strada doganale che conduceva poi verso il Tronto e Amatrice, ultimo segno rimasto forse sono i resti della Torraccia.
Quest'anno però mi piacerebbe percorrere proprio il bosco, tu sei a conoscenza di qualche sentiero?? (anche un po' da scovare)
I Sibillini li conosco abbastanza bene, ma non ho mai sentito di un percorso all'interno della macchia.
 
Ormai anche io inizio a conoscerli un poco, soprattutto grazie alla guida di Calibani e Alesi.
Tornando alla macchia Cavaliera io conosco solamente il sentiero che la costeggia appena sotto la cresta che va da forca di Presta al monte Macchialta e poi la attraversa brevemente per aggirare quest'ultimo. (il sentiero è riportato anche sulla carta igm)
Hai qualche libro o guida da cui hai tratto spunto per qualche sentiero antico, dimenticato e poco conosciuto?
Perdonami il disturbo, ma vedendo la qualità dei libri che recensisci c'ho provato :rofl: :rofl:
 
Ormai anche io inizio a conoscerli un poco, soprattutto grazie alla guida di Calibani e Alesi.
Tornando alla macchia Cavaliera io conosco solamente il sentiero che la costeggia appena sotto la cresta che va da forca di Presta al monte Macchialta e poi la attraversa brevemente per aggirare quest'ultimo. (il sentiero è riportato anche sulla carta igm)
Hai qualche libro o guida da cui hai tratto spunto per qualche sentiero antico, dimenticato e poco conosciuto?
Perdonami il disturbo, ma vedendo la qualità dei libri che recensisci c'ho provato :rofl: :rofl:
Intendi quella che passa per il rifugio degli Alpini. Di libri ho "Sentieri nel Parco dei Monti Sibillini" di Stefano Ardito e "Monti Sibillini. Le più belle escursioni" di Alesi, Calibani. Ci sono molte escursioni al di fuori dei classici e frequentati sentieri o le normali vie di vetta, e di sicuro troverai quello che cerchi in questi due volumi, ma prova anche a vedere sentieri e tracce che gli escursionisti lasciano qua sul sito, o su Wikiloc, io personalmente ne ho preso spunto diverse volte, ciao ;)
 
Mi riferisco ad un sentiero che lambisce proprio il bordo superiore della macchia cavaliera, andando da forca di presta verso il rifugio degli Alpini (proprio quando sulla sinistra inizia la strada che dal parcheggio porta proprio al rifugio) a destra inizia un sentiero che taglia il pendio e sbuca sulla prima sella della "cresta", da qui si scopre il bosco ed è visibile una traccia scavata nell'erba che continua verso sud, stretta ma sempre ben incisa. Alla fine si fa sentiero ed entra nel bosco e ne esce poco prima del rifugio Colle le Cese.
Si si il volume "Le più belle escursioni" di Alesi e Calibani lo ho anche io ed è stupendo, ma siccome le ho fatte quasi tutte quelle proposte e per amore del gruppo, sono sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, e confrontarsi con altri magari molto più esperti di me fa sempre bene.

Grazie per le dritte Wikiloc non lo avevo mai aperto
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso