Escursione Anello di Monteprato con variante enogastronomica

Data: 20 Gennaio 2019
Regione e provincia: Friuli / Udine
Località di partenza: Nimis
Località di arrivo: idem
Tempo di percorrenza: 5.30 (con pranzo e dopopranzo alcolico :))
Chilometri: 14,7
Grado di difficoltà: T
Descrizione delle difficoltà: vino, grappe e liquori vari
Periodo consigliato: Tutto l'anno
Segnaletica: nessuna, percorso su strade forestali ed in parte su asfalto
Dislivello in salita: 490m
Dislivello in discesa:idem
Quota massima: 560m
Accesso stradale: Da Udine proseguire per Nimis oltrepassare il paese in direzione di Attimis e parcheggiare proprio sotto il cartello che indica l'inizio del paese di Nimis sulla sinistra.
Traccia GPS: https://www.avventurosamente.it/xf/pagine/mappa/?do=loadmarker&id=8178

Buongiorno.
Lascio per una domenica la valle dello Judrio per fare questo anello insieme a Chiara, la mia compagna.
Parcheggiata l'auto si ritorna verso il paese e si imbocca la prima stradicciola a destra, si oltrepassano le ultime case del paese ed in breve eccoci sulla bella forestale che in leggera salita ci porterà fino a Monteprato.
_DSC2446.jpg
Si prosegue cosi per diversi km fino ad arrivare ad un bivio con cartello che con breve deviazione porta a visitare la chiesa di San Giorgio.
_DSC2447.jpg
Il restauro non è dei migliori ma la vista si.
_DSC2450.jpg _DSC2452-Modifica.jpg

Bel luogo dove sostare per riposare e pranzare al sacco nei mesi un po' più caldi.
_DSC2453.jpg

Proseguiamo ed arriviamo a Monteprato.
_DSC2458.jpg
Alla curva successiva restiamo entrambi sorpresi della grandezza del paesotto.
_DSC2460.jpg
Lo attraversiamo e riprendiamo la pista forestale che ci riporterà indietro in leggera discesa e con qualche ampio tornante.
_DSC2463.jpg
Ad un evidente bivio su un tornate lasciamo il percorso classico per chiudere l'anello e teniamo la sinistra per scendere a Pecolle di Sotto e visitare un agriturismo: "La Dimora del Bardo" del quale Chiara conosce entrambi i proprietari.
Si allunga il percorso di 1,5 km ma posso garantire che ne vale la pena ed a prezzi onesti.
Ci rifocilliamo abbondantemente e ci idratiamo a dovere ;).
_DSC2471.jpg
Il tempo passa piacevolmente anche scambiando quattro chiacchere con i proprietari che sono simpatici ed accoglienti ma mai invadenti.
Alla fine ci alziamo e lasciamo questo luogo accogliente.
_DSC2481.jpg
Qui da loro ogni primo venerdì del mese viene proposta una camminata in notturna, libera e gratuita dedicata a visitare i luoghi li intorno e magari fermarsi e fare un falò.
Approfittiamo di un paio di vecchi sentieri che i proprietari dell'agriturismo hanno rimesso a posto così possiamo evitare un po' di asfalto ed accorciare di un buon km il rientro.
Da qui in circa un'ora, su strada asfaltata passando per i due Cergneu (superiore ed inferiore), siamo di nuovo all'auto dopo esserci gustati tutto il tramonto.
 

Ultima modifica:
Cammino, buon cibo, vino e di nuovo cammino: un programma invidiabile.
Ma c'è qualcun'altro che cammina su quei sentieri a parte te?
Me lo chiedo anch'io ogni tanto, è da inizio Dicembre che nelle escursioni non incrocio nessun escursionista (esclusa l'ultima domenica di Dicembre a Castelmonte).
Credo che per molti la neve e la montagna siano attrattive superiori (almeno da quello che vedo di condivisione delle escursioni in un paio di gruppi FB dedicati al Friuli).
Nella valle dello Judrio credo che quei pochi che ci vanno facciano i classici 3 giri Centa- Castelmonte, Fragielis - Castelmonte, e Ponte Clinaz - Clabuzzaro e di norma in primavera.
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto