Alpinismo Anello Iseran - Pelau Blan [3.149 m] e altri 7 tremila

Dati

Data: 04/08/2019
Regione e provincia: Francia - Savoia
Località di partenza: Colle dell'Iseran
Località di arrivo: Colle dell'Iseran
Tempo di percorrenza: 7 ore
Chilometri: 12 km
Grado di difficoltà: F
Descrizione delle difficoltà: passi di I e II, esposizione, sfasciumi, roccia pessima
Periodo consigliato: estate
Segnaletica: ometti
Dislivello in salita: 1.200
Dislivello in discesa: 1.200
Quota massima: 3.149 m
Accesso stradale: Lasciare la macchina poco prima del colle al parcheggio a quota 2.500

Descrizione
Questa volta con il buon @giuliof andiamo in Francia a caccia di tremila e ne facciamo scorpacciata.
Arrivati a quota 2.500 prima dell'Iseran c'è un parcheggio all'inizio del sentiero.
Lasciamo qui la macchina. il meteo è ottimo, il primo tratto è tra i prati.
20190804_083048.jpg

C'è un lungo traverso, il sentiero è evidente, ma non ci sono tacche colorate, solo ometti, piano piano i prati lasciano il posto alle pietraie, ci sono ancora molti nevai.
20190804_085507.jpg

Ne dobbiamo attraversare un paio la neve è ancora dura, ma sono in piano nessun problema.
20190804_090733.jpg

Al primo bivio andiamo a sinistra, dopodiché si scende qualche metro e si passa in mezzo a due piccoli laghetti per poi risalire in mezzo una pietraia sfasciumosa.
20190804_092116.jpg

Ci attende un altro lungo nevaio che ci porta ad un colle, anche questo non ci da problemi.
20190804_094133.jpg

Al colle giriamo a sinistra e seguendo una traccia in mezzo agli sfasciumi ci dirigiamo verso la prima cima, che appare sullo sfondo.
20190804_095639.jpg

In cima ci aspetta un ometto con sullo sfondo alcune cime italiane da sinistra le Ciamarelle, l'Alabaron e tutto a sinistra la Pointe de Charbonnel.
Siamo sulla Pointe de la Met (3.040 m) la prima cima di giornata.
20190804_100737.jpg

Alcune cime francesi che non toccheremo oggi
20190804_100800.jpg

Poi ci rivolgiamo indietro e vediamo la prossima cima.
20190804_100801.jpg

Torniamo al colle dove ci aspetta un altro nevaio.
20190804_103752.jpg

Superatolo, attraversiamo un po' di sfasciumi raggiungiamo la seconda vetta:
Pointe Sud de Bezin a 3.071 metri, siamo a due.
20190804_104646.jpg

Uno sguardo su panorami francesi
20190804_104746.jpg

E poi vediamo la prossima vetta
20190804_104757.jpg

Ci attende prima una ripida discesa in mezzo agli sfasciumi, che oggi non mancheranno mai.
20190804_105418.jpg

Raggiunto il colle risaliamo rapidamente e arriviamo alla terza cima senza difficoltà:
Point Nord de Bezin a 3.3039 metri
20190804_111358.jpg

Sotto di noi un bel lago e sulla sinistra il prossimo tratto di cresta che ci aspetta.
20190804_111526.jpg

La prossima cima inizia a presentare qualche difficoltà in più.
Ovviamente si scende di nuovo verso un colle.
20190804_111540.jpg

Si sale in mezzo a roccette, la roccia è veramente pessima e friabile, si sbriciola solo a guardarla.
20190804_113114.jpg

Qui c'è il tratto più duro di giornata una paretina un po' esposta con passaggi di III con pochi appigli e roccia così così, non ho foto, ero troppo preso per farle.
Passato questo con facili passi di arrampicata giungiamo in vetta, la più frequentata di giornata, la nostra quarta cima:
Pointe de Fours a 3.072 metri.
20190804_114128.jpg

Facciamo un po' di pausa e poi riprendiamo l'anello.
20190804_114153.jpg

C'è un comodo sentiero che ci porta al prossimo colle
20190804_120623.jpg

Dopo il colle si risale tra sfasciumi e roccie rotte, poi la roccia migliora e diventa solida.
Comunque difficoltà limitate solo qualche passo di facile arrampicata.
20190804_122005.jpg

Ancora un piccolo tratto, ci attendono due ometti e un corvo in vetta, la prima dove siamo soli. e la più alta di giornata.
La quinta vetta il Pelaou Blanc 3.149 metri.
20190804_123128.jpg

Pausa pranzo godendoci i panorami francesi.
Ci volgiamo indietro a guardare la strada percorsa.
20190804_125113.jpg

E guardiamo qualche cime francese sconosciuta.
20190804_125207.jpg

Ma è di nuovo ora di guardare avanti.
Riprendiamo a scendere, c'è sempre una traccia da seguire.
20190804_125752.jpg

I saliscendi iniziano a farsi sentire, sono sfiancanti.
Qui la risalita inizia ad essere un po' complicata, anche se le difficoltà rimangono basse.
20190804_130737.jpg


20190804_131302.jpg

Dopo un tratto di cesta giungiamo in vista della sesta cima:
la Pointe de l'Arselle a 3.124 metri.
@giuliof scruta l'orizzonte.
20190804_131732.jpg


20190804_132652.jpg

Riprendiamo subito, altra discesa e altra risalita, sempre in mezzo agli sfasciumi.
20190804_134907.jpg

Ci aspetta altra arrampicata.
20190804_135728.jpg

Una piccola pausa...
20190804_140417.jpg

E raggiungiamo la settima e penultima cima:
l'Ouillette a 3.095 metri.
20190804_140506.jpg

Altra piccola pausa e uno sguardo verso la Val d'Isere
20190804_141016.jpg

Ne manca una, la cresta che ci attende è un po' tormentata con alcuni salti.
20190804_143303.jpg

Si tiene la sinistra per evitare la difficoltà, il fondo è veramente scivoloso e instabile, ma si sale.
20190804_143628.jpg

Altri passi di arrampicata e sulla sinistra l'omettone di vetta.
20190804_144244.jpg

Ed ecco l'ottava e l'ultima cima di giornata: la Les Liessieres a 3.065 metri.
20190804_144401.jpg

Ci volgiamo indietro a vedere tutta la cresta percorsa.
20190804_144656.jpg

Davanti noi c'è il colle dell'Iseran
20190804_145330.jpg

C'è un sentiero in alcuni tratti attrezzato che scende al colle, arriva anche un forte vento, ma rapidamente arriviamo al colle dove oltre al bar ristorante c'è anche una chiesetta.
20190804_151701.jpg

Da qui chiudiamo l'anello e torniamo alla macchina.

Bel giro in un ambiente selvaggio e nuovo, ottimo il meteo, purtroppo la roccia era pessima, con il sempre ottimo @giuliof in attesa di cime più interessanti... :dent4:

Alla prossima ;)
 

Allegati

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto