Ferrata Anello Monte Emilius (Becca di Nona, ferrata Emilius, discesa per la normale)

Dati:



GIORNO 1

Data: 31/07/2016

Regione e provincia: Valle d'Aosta / Aosta

Località di partenza: Chamolè

Località di arrivo: Bivacco Federigo Zullo

Tempo di percorrenza: 3 ore e mezzo

Periodo consigliato: estate

Segnaletica: presente

Dislivello in salita: 1300 mt circa

Quota massima: Becca di Nona (3142 mt)



GIORNO 2



Data: 01/08/2016

Regione e provincia: Valle d'Aosta / Aosta

Località di partenza: Bivacco Federigo Zullo

Località di arrivo: Chamolè

Tempo di percorrenza: 9 ore

Periodo consigliato: agosto, settembre

Segnaletica: presente

Quota massima: Monte Emilius (3559 mt)



Descrizione

Finalmente sono riuscito a fare questa cosa e raggiungere una vetta che puntavo da tanto tempo.

L'Emilius mi ha sempre affascinato e per fare una cosa per bene, godendocelo al massimo, abbiamo deciso di spezzarlo in due giorni: nel primo seggiovia Pila-Chamolè, poi inizio del cammino scendendo prima alla piana di Comboè per risalire dopo la dura salita fino alla Becca di Nona. Dopo una notte passata nel bivacco Federigo Zullo l'indomani è arrivato il giorno della verità.

Alle 6 siamo partiti sotto una fitta nebbia che ci ha purtroppo accompagnati per tante ore della ferrata (che in tutto è quasi durata 5 ore); più che altro qualcuno di noi ha patito il freddo alle mani ma per il resto i tratti attrezzati sono semplici e divertenti. Del famoso nevaio c'era qualche traccia ma lo abbiamo aggirato bene, da tenere invece molta attenzione a qualche caduta di sassi o massi.

Emozionante la vetta da uno dei punti più panoramici della Valle d'Aosta mentre la discesa è stata eterna.

Ricorderò per sempre questa magnifica escursione.

13872952_10208531634122490_4905843778876639771_n.jpg


13903244_10208531622042188_3585875736079588255_n.jpg


13681006_10208531621122165_9138067595210508216_n.jpg


13901506_10208531640482649_3972376696277724409_n.jpg


13903310_10208531681523675_8302718396254921413_n.jpg
 


Alto Basso