Escursione Anello: Rifugio Albasini - Rifugio Solander - Rifugio Orso Bruno - Lago e rifugio delle Malghette

Dati

Data: 05/07/2017
Regione e provincia: Trentino / Trento
Località di partenza e arrivo: Folgarida
Tempo di percorrenza: 4h 30m
Chilometri: 13,90
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: parte del percorso completamente esposta al sole; gli ultimi 3km in salita medio/difficile
Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
Segnaletica: ottima
Dislivello in salita: 510m
Dislivello in discesa: 503m
Quota massima: 2211 slm
Accesso stradale: dal paese di Folgarida, presso i parcheggi delle funivie Folgarida e Marileva

Descrizione

Splendida uscita sulle alture di Folgarida che, ad anello, toccano i rifugi: Solander (partenza e arrivo effettivo), Oro Bruno, Lago con rifugio omonimi "delle Malghette" e risalita verso l'arrivo dell'impianto.
Escursione che non presenta particolari difficoltà, a meno che non la si affronti in giornate particolarmente calde, allora in questo caso in alcuni punti, si può accusare un po' di fatica. Da segnalare anche l'ultima parte: verso l'undicesimo chilometro che risale al Rifugio Solander, una salita non proprio facilissima per usare un eufemismo ma quantomeno su strada forestale quindi, non troppo dissestata.
Eccovi un po' di quei posti meravigliosi, salendo dal Solander verso l'Orso Bruno:
IMG_20170705_110928.jpg

IMG_20170705_110939.jpg

IMG_20170705_110947.jpg

...la in basso il lago
IMG_20170705_111115.jpg

Arrivati all'Orso bruno, ormai il classico meteo della corda, un punto fisso di questa regione :)
IMG_20170705_111852.jpg

...a questo punto si scende verso il lago delle Malghette
IMG_20170705_121130.jpg

IMG_20170705_121143.jpg

IMG_20170705_121200.jpg

...si arriva finalmente il lago, non girarlo sarebbe un delitto, bagnarcisi un atto di coraggio al massimo siamo arrivati alla ginocchia! Poi cominciavo a non sentire più nulla :-?
IMG_20170705_121744.jpg

IMG_20170705_124906.jpg

IMG_20170705_135729.jpg

...infine si torna verso il punto di partenza passando di sotto!
Una terra con posti meravigliosi, ogni anno per me è un onore visitarla e goderne della sua aria, dei panorami e della gente che la popola; grazie d'esistere!!!
 
Ultima modifica:
Grazie!
Si la storia della corda, come dicevo prima, non è una novità; l'ho vista almeno nell'80% dei rifugi che ho raggiunto in Trentino, ma solo in questa regione, poi magari c'è anche da altre parti ma non ne sono a conoscenza
 


Alto Basso