Trekking Appennino Tosco Emiliano-100 Laghi (MS-PR): anello di due giorni (E + EE) dal passo del Lagastrello

Parchi della Toscana
Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Agosto 2020
Regione e provincia: Toscana, Massa Carrara ed Emilia Romagna, Parma
Località di partenza: Passo del Lagastrello
Località di arrivo: Passo del Lagastrello
Tempo di percorrenza: 2 giorni (circa 7.30 ore il primo, 5 il secondo incluse soste)
Chilometri: Circa 23 incluse deviazioni varie
Grado di difficoltà: E ed EE
Descrizione delle difficoltà: Lungo e faticoso, ma fattibile da chiunque mediamente allenato, anche con bambini 'tenaci'; breve tratto in cresta poco esposto
Periodo consigliato: Da tarda primavera a inizio autunno
Segnaletica: Ottima (Parco Naz. Tosco Emiliano)
Dislivello: Oltre 1200 m complessivi il primo giorno, meno il secondo
Accesso stradale: Parcheggio al cartello stradale 'Passo Lagastrello?


Descrizione
Itinerario lungo e faticoso ma non difficile, reso intenso dagli zaini appesantiti con doppia tenda per bivacco e altro equipaggiamento destinato ai nostri figli di 6 e 8 anni (cui ovviamente abbiamo alleggerito assai il carico). Scenari aperti e maestosi e gran varietà di paesaggi: abetaie e faggete, creste pietrose, almeno fra 7 laghi e laghetti glaciali e artificiali, altipiani verdeggianti, ruscelli e sorgenti, bivacchi e rifugi. Tracce di passaggio di lupo e incontri con caprioli.

Siamo partiti esattamente dal cartello stradale 'Passo del Lagastrello' arrivando dal comune di Comano. Quindi, ascesa al Lago Squincio e 'starppo' fino al Monte Malpasso con breve passaggio su roccette in cresta (sempre sentiero 00). Da qui si scende al Lago Palo (setiero 703 A), si prosegue a Capanna Biancani, Bivacco Cagnini (setiero 705) si giunge nel pomeriggio (io e mia moglie stremati per gli zaini troppo carichi e il dislivello notevole!) al Lago Verde, dove ci siamo riforniti di acqua alla fonte e abbiamo allestito bivacco in doppia tenda a 200 metri dal lago su una comoda balza.

L'indomani caffè veloce, smontaggio campo, risciacquo nel torrente e ripartiamo prendendo il sentiero 707 per il Lago Bellano (possibilità di caffè e colazione, ma noi ci siamo limitati a un paio di barrette in cammino), quindi Prato Spilla, Lago Scuro (sentiero 703) e rientro stremati al Lagastrello appena dopo pranzo. Il dislivello 'totale' al secondo giorno è minore ma da non sottovalutare causa stanchezza e 'saliscendi' continui.

IMG_20200702_124755_2.jpg
IMG_20200702_121259_1.jpg
IMG_20200702_114620_2.jpg
IMG_20200701_113450_3.jpg
IMG_20200701_114934_2.jpg
IMG_20200701_113450_3.jpg
IMG_20200701_114934_2.jpg
IMG_20200701_120434_6.jpg
IMG_20200701_145541_7.jpg
IMG_20200701_113405_4.jpg
IMG_20200701_180820_9.jpg
IMG_20200701_200710_2.jpg
IMG_20200701_203819_0.jpg
IMG_20200702_104904_9.jpg
IMG_20200701_105945_1.jpg
IMG_20200701_101032_7.jpg
 
Ultima modifica:
Bellssima esperienza, soprattutto per i più piccoli. Appena arriverà in età per farla la proporrò anche a mia figlia :D
Grazie per il commento.

L'Appennino dà grandi soddisfazioni ai piccoli sia perché è (mediamente) più morbido e accessibile rispetto alle Alpi, sia perché senza dislivelli eccessivi puoi raggiungere 'vette' e ambienti aperti e interessanti. Inoltre è frequente l'incontro con fauna selvatica. Per finire, è facile trovare sentieri ad 'anello' che appagano anche psicologicamente per l'idea di 'chiudere' un'impresa.

L'importante, se si coinvolgono i figli piccoli, è intraprendere escursioni intense come questa sempre con due adulti come accompagnatori: senza mia moglie, in almeno un paio di occasioni negli ultimi anni, posso assicurare che me la sarei vista davvero brutta.
 
Sì, escursioni giornaliere ne facciamo già, quest'estate l'abbiamo portata pure all'Alpe di Siusi con anelli di 8/10 km (la mia ha 4 anni) perciò un pò di infarinatura gliela sto dando. Appena sarà un pò più grandetta vorrei farle provare l'esperienza della notte in tenda in montagna.
 
Agosto 2020
Regione e provincia: Toscana, Massa Carrara ed Emilia Romagna, Parma
Località di partenza: Passo del Lagastrello
Località di arrivo: Passo del Lagastrello
Tempo di percorrenza: 2 giorni (circa 7.30 ore il primo, 5 il secondo incluse soste)
Chilometri: Circa 23 incluse deviazioni varie
Grado di difficoltà: E ed EE
Descrizione delle difficoltà: Lungo e faticoso, ma fattibile da chiunque mediamente allenato, anche con bambini 'tenaci'; breve tratto in cresta poco esposto
Periodo consigliato: Da tarda primavera a inizio autunno
Segnaletica: Ottima (Parco Naz. Tosco Emiliano)
Dislivello: Oltre 1200 m complessivi il primo giorno, meno il secondo
Accesso stradale: Parcheggio al cartello stradale 'Passo Lagastrello?


Descrizione
Itinerario lungo e faticoso ma non difficile, reso intenso dagli zaini appesantiti con doppia tenda per bivacco e altro equipaggiamento destinato ai :si::si::si: (cui ovviamente abbiamo alleggerito assai il carico). Scenari aperti e maestosi e gran varietà di paesaggi: abetaie e faggete, creste pietrose, almeno fra 7 laghi e laghetti glaciali e artificiali, altipiani verdeggianti, ruscelli e sorgenti, bivacchi e rifugi. Tracce di passaggio di lupo e incontri con caprioli.

Siamo partiti esattamente dal cartello stradale 'Passo del Lagastrello' arrivando dal comune di Comano. Quindi, ascesa al Lago Squincio e 'starppo' fino al Monte Malpasso con breve passaggio su roccette in cresta (sempre sentiero 00). Da qui si scende al Lago Palo (setiero 703 A), si prosegue a Capanna Biancani, Bivacco Cagnini (setiero 705) si giunge nel pomeriggio (io e mia moglie stremati per gli zaini troppo carichi e il dislivello notevole!) al Lago Verde, dove ci siamo riforniti di acqua alla fonte e abbiamo allestito bivacco in doppia tenda a 200 metri dal lago su una comoda balza.

L'indomani caffè veloce, smontaggio campo, risciacquo nel torrente e ripartiamo prendendo il sentiero 707 per il Lago Bellano (possibilità di caffè e colazione, ma noi ci siamo limitati a un paio di barrette in cammino), quindi Prato Spilla, Lago Scuro (sentiero 703) e rientro stremati al Lagastrello appena dopo pranzo. Il dislivello 'totale' al secondo giorno è minore ma da non sottovalutare causa stanchezza e 'saliscendi' continui.

Vedi l'allegato 212778 Vedi l'allegato 212779 Vedi l'allegato 212780 Vedi l'allegato 212781 Vedi l'allegato 212782 Vedi l'allegato 212781 Vedi l'allegato 212782 Vedi l'allegato 212786 Vedi l'allegato 212788 Vedi l'allegato 212789 Vedi l'allegato 212791 Vedi l'allegato 212792 Vedi l'allegato 212793 Vedi l'allegato 212794 Vedi l'allegato 212795 Vedi l'allegato 212801
Complimenti! Soprattutto ai vostri figli di 6 e 8 anni! :si:
 

Discussioni simili



Alto Basso