Ascia per abbattere alberi

Qualche giorno fa, telefonai ad un amico per avvisarlo che ora ho accetta corta (schrade SCAXE10 da 11 pollici) e seghetto pieghevole e posso aiutarlo a fare legna per qualche suo camino o per il casolare in cui va ogni tanto.

Lui mi chiese se ho una motosega, perché ogni tanto abbatte alcuni alberi nella proprietà di suo padre. Mai avuto motoseghe.

Siccome l'accetta piccola ha avuto seri problemi a tagliare il legno di una sedia, sia tagliando in verticale che in diagonale, e non capisco il motivo visto che la ho fatta affilare poco tempo fa, vorrei comprare una ascia con cui abbattere alberi di lunghezza adeguata.

Asce "forged" in blocco unico, tipo la mia, ho trovato due modelli Estwing:

Quello da 26", cioè 66 cm
https://www.amazon.com/dp/B00002N5N7/ref=cm_sw_r_apa_i_y-xTEbXRBFQWQ


E quello da 16", cioè 40.6 cm
https://www.amazon.com/dp/B00047F130/ref=cm_sw_r_apa_i_DeyTEbDHSQMXB


Per il corso di sopravvivenza basta l'accetta che ho già?
 
Corso di sopravvivenza?? È una battuta o veramente?
Dipende da che approccio utilizzano gli "insegnanti" per trasmettere le loro modalità di lavoro, consa intendono loro "basta", "va bene", "così o cosà".

Se non devi abbattere delle Sequoie giganti... per quanto mi riguarda bastano e avanzano quelle che hai "linkato"... ma appunto, poi dipende da tanti fattori, che solo i diretti interessati possono valutare e sapere.

La fatica di abbattere alberi con la sola ascia, ovviamente fà parte del "mestiere" e si aggiungono altre cose che faranno parte di quell'attività,...
 
Se devi abbattere alberi da frutta o robetta sotto i 4-5 metri d’altezza va bene anche un ascia, meglio della motosega a motore che se la usi 2 volte all’anno non vale la pena la manutenzione. Se posso dire la mia, valutate bene la situazione, tirare giù un albero in pianura non è rischioso come abbatterlo in forte pendenza. Poi tanta esperienza un albero marcio dentro si romperà e rischia di travolgerti. Non per fare il menagramo ma ho visto tanti e troppi incidenti dalle mie parti. Se leggi i giornali locali di zone collinari sai di cosa parlo.
 
Capisco, in effetti non ho chiesto all'amico se abbia esperienza con la motosega, ma penso di sì vista la domanda. Di mestiere fa il veterinario, comunque.
 
Non volevo allarmarti, certo che in alcune condizioni abbattere un albero è un impresa rischiosa. Non sottovaluterei ma in sicurezza relativa è un esperienza anche questa.
 
Le scuri da abbattimento di solito vanno dai 28" ai 32" e oltre, con teste oltre le 2 libbre. Sono strumenti altamente specializzati, e dato l'allungo ed il forte sbilanciamento intrinseco dovuto all' elevato peso della testa, senza adeguata competenza ed esperienza sono sicuri da maneggiare come una granata senza sicura (senza esagerare, sono più pericolose di una motosega). Aggiungici pure la pericolosità che qualunque abbattimento di un albero anche di dimensioni non troppo generose comporta, ed avrai una probabilità molto alta di incorrere in un incidente molto grave. È questione di un attimo, e da affaticati (cioè dopo un minuto se non si è del mestiere) è ancora più facile commettere errori.
Con una scure di circa 20" devi armarti di molta pazienza, una buona bevanda energetica e devi ridimensionare le tue aspettative. Occorre comunque una buona tecnica per lavorare in relativa sicurezza e portare a casa il risultato.
Con una accetta (quindi da circa 16" in giù) semplicemente hai uno strumento non concepito per quel genere di lavoro, essendo fatta per assolvere a svariati compiti da campo medio-leggeri (es. sramare, fare ciocchi per il fuoco di modeste dimensioni, picchetti, scortecciare e pelare il legno, feathersticks, chopping). L'accetta paradossalmente si presta ad un impiego più simile a quello di un coltello che di una scure, e privilegia la versatilità di utilizzo. L' abbattimento anche di alberi di circa 15 cm di diametro con l'accetta (già alti alcuni metri e molto più pesanti di quel che si crede), è più l'eccezione che la regola (hai penato con una sedia con la tua Schrade da 11"). Per alberi di quelle dimensioni meglio un segaccio (e applicare un taglio a "cuneo" per controllare la caduta).
Inoltre qui in Italia non si possono abbattere alberi "alla leggera".
Tornando alle domande, comunque, tra le due per abbattere di sicuro quella da 26", da rendere molto affilata.
Per il corso di sopravvivenza, immagino ti verrà insegnato più l'utilizzo di una accetta piuttosto che di una scure, quindi dovrebbe andar bene uno strumento tra i 13"-14" ed i 20".
Io uso (poco, la gran parte delle volte utilizzo o il coltello o un segaccio pieghevole) accette/scuri tra i 14,5" (eccezionale ma più un "coltello sotto steroidi", con questa non ho mai provato ad abbattere alcunché) e i 24" (la Hultafors). 2 volte su 3 mi porto quella da 20" e la uso per mille cose tranne abbattere alberi.
 

Allegati

Ultima modifica:
Queste sono alcune parti di alberi che ho tagliato qualche tempo fà, di diametro medio-piccolo,il resto era già finito altrove. Tutto tagliato a mano con un'ascia lunga, circa 80 cm per 1500gr.... ovviamente ci stà dietro un determinato lavoro. Sono cresciuto in un contesto in cui era normale farsi la legna da sé e negli anni, quando ero più grandicello ho seguito alcuni corsi di selvicoltura che implicavano per forza di cose sia l'apprendimento dell'utilizzo di accette, asce, sia di motoseghe, cugni, teleferiche, paranchi, ecc... motoseghe che però "rinnego" in quanto non mi piace fare certi tipi di lavoro in determinati contesti con "motori", "rumori", "benzina", ecc... ;) Sicuramente bisogna conoscere un pochino quel che si vuole fare, soprattutto se il lavoro viene svolto in luoghi "limitati" e quindi l'abbattimento dev'essere per forza di cose controllato.

D'altra parte se vuoi fare un corso di "sopravvivenza", potresti pensare anche ad un corso di "selvicoltura, boscaiolo, uso accetta/motoseghe"... ovviamente in base ciò che ti interessa saper fare.

Detto tutto ciò,... se la questione era rivolta al corso di sopravvivenza, penso che la richiesta di una lama di quel tipo sia già un "qualcosa in più" che propone il servizio, in quanto non é propriamente qualcosa che fà parte della "sopravvivenza".... quindi oltre a chiedere informazioni concrete a chì di dovere (istruttore, chì te l'ha chiesta, ecc...) sulla dimensione consigliata, ecc... valuterei quello che pensi te, nel senso... inutile prendere un'ascia da abbattimento se poi non la porti in giro perché troppo pesante, ingombrante, ecc... Oppure se per le attività da "sopravvivenza", certe tecniche, attività, non le svolgerai,... Parla bene con la persona a cui hai deciso di affidarti, saprà consigliarti in base a quello che vorrete fare e che penso rispecchi già i tuoi gusti. Così spendi una volta e bene, per te.

h.jpg

Passo e chiudo ;) AUGURI ;)
 
Ultima modifica:
Se devi abbattere alberi da frutta o robetta sotto i 4-5 metri d’altezza va bene anche un ascia, meglio della motosega a motore che se la usi 2 volte all’anno non vale la pena la manutenzione. Se posso dire la mia, valutate bene la situazione, tirare giù un albero in pianura non è rischioso come abbatterlo in forte pendenza. Poi tanta esperienza un albero marcio dentro si romperà e rischia di travolgerti. Non per fare il menagramo ma ho visto tanti e troppi incidenti dalle mie parti. Se leggi i giornali locali di zone collinari sai di cosa parlo.
Considerazioni sagge e corrette, nella mia esperienza da boscaiolo l'abbattimento di un albero va valutata in base al luogo, la grandezza dell'albero, il tipo di alberoL'ambiezza dei rami è sopratutto la conformazione dell'albero stesso non bisogna mai dare per scontato nulla perfino un albero di 20 centimetri di diametro può causare seri problemi quindi e giusto avere una discreta esperienza e nel dubbio rivolgersi a persone esperte prima di intraprendere qualsiasi azione.
 
Le scuri da abbattimento di solito vanno dai 28" ai 32" e oltre, con teste oltre le 2 libbre. Sono strumenti altamente specializzati, e dato l'allungo ed il forte sbilanciamento intrinseco dovuto all' elevato peso della testa, senza adeguata competenza ed esperienza sono sicuri da maneggiare come una granata senza sicura (senza esagerare, sono più pericolose di una motosega). Aggiungici pure la pericolosità che qualunque abbattimento di un albero anche di dimensioni non troppo generose comporta, ed avrai una probabilità molto alta di incorrere in un incidente molto grave. È questione di un attimo, e da affaticati (cioè dopo un minuto se non si è del mestiere) è ancora più facile commettere errori.
...vangelo.
Specie se penso ai lavori di sramatura in quota, effettuati con motosega ma senza ausilio del cestello...
 
Le scuri da "spacco e taglio" come quelle postate vanno bene per tagliare a pezzi il secco sul ceppo.
Le scure da taglio e abbattimento hanno la due facce della lama parallele o quasi.

Per costruire un riparo per la prima volta io sceglierei un seghetto felco 610 o 611.

Se sei bravo ad usarlo basta un manaresso Rinaldi tipo San Giustina.

La scure è difficile da usare per le operazioni successive all'abbattimento.
Nel caso ti consiglio di eliminare il superfluo dal tronco/tronchetto, meglio se a forchino, mentre è ancora ben fissato al suolo per poi solo alla fine, o quasi, tagliarlo al piede.
 
.......
Per il corso di sopravvivenza basta l'accetta che ho già?
Ciao Christian, se ti basta l'accetta dovrebbero dirtelo quelli del corso, quando ho fatto il mio (ma era un'altra scuola) non serviva nemmeno il coltello, ci hanno fornito loro un adorabilissimo Mora limited edition 2018 dai colori inguardabili ma che ora ha un incalcolabile valore affettivo :p

Per quanto riguarda l'acquisto di scuri più grosse...... ti hanno già risposto prima di me, è un attrezzo per il quale serve esperienza, sarebbe un acquisto inutile oltre che pericoloso.
 
Na Rinaldi da 350 grammi basta e Avanza. Da sottolineare che nel video quel tronchetto è secco, altro che choppare con il coltellone:biggrin:


 
Un consiglio se intendete usare la motosega a motore. Fate il pieno prima di iniziare a lavorare, quando la benzina è finita lasciatela raffreddare almeno 15 minuti prima di rifornire. È una sciocchezza ma può salvarvi la vita, con una tanica di benzina in mano non si scherza.
 
Intanto per il corso di sopravvivenza sceglierò una via di mezzo: Estwing in blocco unico da 16", 40 cm circa. Se il manico è troppo corto, si fatica di più a tagliare alcunché.
 

Discussioni simili



Alto Basso