Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

...assurdo, la rovina della natura...

S

Speleoalp

Guest
Oggi siamo usciti per fare una passeggiata lungo un fiume in bassa valle. Ci siamo addentrati un pochino tra la vegetazione in cerca di un posto tranquillo, meno umido e con terreno meno ghiacciato... non ci siamo riusciti, ahah Ma abbiamo trovato un piccolo-grande scempio:

- una tenda piuttosto grande distrutta, rotta, strappata
- un vasetto chiuso contendente i "bulbi" di Aglio Selvatico, nella stagione giusta qui è un tappeto di Aglio.
- una vecchia bottiglia in plastica
- un malconcio telo da ferramenta

Ho aperto un pochino la tenda per vedere cosa ci fosse all'interno, magari un cadavere (tanto non mi fanno ne caldo, ne freddo)... ma poi essendo tardi, non ho fatto nulla di "dettagliato"... magari prossimamente.

Detto ciò... ma per quale motivo delle persone dovrebbero lasciare una tenda così grossa nel bosco, abbandonata... lasciandola a se stessa e al degrado? Per quale motivo raccogliere i bulbi di Aglio, metterli nel barattolo, per bene (erano conservati ancora molto bene) e lasciarli lì ?

Mah.... gente strana!!

Abbiamo poi proseguito con la nostra passeggiata, per il motivo per cui eravamo usciti... andare in natura, fare un semplice lettino e stare tranquilla ammirando gli alberi, il fiume, ecc..

Sicuramente non per ritrovare quello schifo,... anti-natura e ambiente!!

IMG_6272 - Copia.JPG

IMG_6271.JPG

IMG_6272.JPG
 
Grazie di aver documentato. Purtroppo anche a me è capitato più volte di trovare materiale e strutture da campo abbandonate e l'ho sempre trovata una cosa molto triste: che senso ha andare in natura per poi deturparla in questo modo? Per questo ho insistito spesso sul forum nel dire che le strutture da campo vanno rimosse completamente alla partenza, anche se magari si ha intenzione di tornare dopo qualche giorno.
Comunque anch'io un paio di mesi fa ho trovato una cosa simile, un telo/rifugio abbandonato dentro un rudere, con vari materiali, sacchetti, pentole e vestiti. Ho chiesto un po' in giro, visto che sembrava tutto abbandonato da anni, gli alpigiani mi hanno confermato che era un campo di un paio di ragazzi che si erano fermati una settimana, ma che era ormai abbandonato da tempo e che non era più venuto nessuno, allora ho preso lo zainone e ho smaltito tutto.
Se solo potessi sapere chi è stato, gli farei una bella lezione sulla vita nei boschi.
 
S

Speleoalp

Guest
A me quello che dà da pensare, soprattutto quando si tratta di giovani... ma cosa sono "figli di papà" (come si dice), "super viziati" e non hanno rispetto per ciò che hanno e la fortuna ad avere ciò ?...
Perché ok il discorso ecologico, io detesto l'inquinamento e lasciare in giro ciò che in natura non ci sarebbe.... ma abbandonare "tende", "teli", ecc... son cose che comunque qualcuno ha pagato e nella "norma" un qualcuno che ha sudato per ottenerli, mah, tristezza!!

Senza contare, in questo caso, il barattolino con il raccolto voluto e poi messo in conservazione... poi lasciato lì, mah

Assurdo!! Meriterebbero loro di restare in mezzo ad un bosco in quello stato... a concimare il terreno!!
 
Io credo che sia il frutto di una diffusa mentalità dell'usa e getta. D'altra parte vedi anche tu, pure sul forum, come si cambi rapidamente materiale e come, in generale, si dia poco valore ai singoli oggetti. Temo che gli autori dei suddetti campi abbandonati abbiano valutato come sacrificabili la tenda, il telo, la pentola, i vestiti e così via.
L'altro elemento potrebbe essere la passione momentanea: un innamoramento per la vita in natura che dura 3 o 4 giorni, il tempo di fare un campo, sostanzialmente. Poi si pensa di tornare e invece la passione passa e ci si dedica ad altro, "dimenticandosi" di aver lasciato svariati oggetti in mezzo ad un bosco.
Il mio obiettivo è quello di educare alla vita in natura cercando di correggere questi ed altri atteggiamenti diffusi. Con i ragazzini è più facile, ma con gli adulti è un'impresa improba, a volte :wall:
 
io ho già trovato di tutto e di più, La tenda che ho regalato al figlio del polacco l'abbiamo trovata in una zona,vuota e montata da quasi 6 mesi. Le pietanziere ferrino in lega leggera trovate pure lì,un fornello campingas con bombola era un anno che era abbandonato ....accendendolo funzionava....
Io sono dell'idea che finchè una cosa ha almeno 1 pezzo funzionante si deve tenere e usare.

A me dà fastidio che si consideri tutta mundisia,un giradischi stereorama trovato in un bosco,quel pirla di un mio amico...è un rifiuto elettronico.....no PIRLA!!!! E' una cosa che funzionava ancora. portata a casa,4 ore di lavoro e poi lo sentivi cantare. E' bbasta con lo smaltimento,una cosa se funziona facciamola vivere. Rivenduto a 30 E.. :)

L'unica cosa che mi dà fastidio a me è il "ciucatume" ossia bottiglie di solito di superalcoolici ,spesso da falliti (vodka alla pera,mojiti,malibu e altri) che puntualmente si ritrovano nelle zone picnic dopo 3 giorni...il bidone è a 100 METRI!!!!
 
Io non vi racconto nemmeno a cosa NON mi sono mai abituato a vedere: sono di Taranto, orgoglioso e fiero delle mie origini, ma se sono andato via a 20 anni uno dei motivi è anche l'inciviltà dei miei concittadini... In città, ma non vi dico al mare e nelle pinete, o nelle gravine che sono il termine dell'appennino prima del Tavoliere.. Non solo rifiuti come quelli che avete elencato, ma lavatrici, addirittura automobili lanciate in crepacci profondi 90/100 metri che c'è voluto l'elicottero (dopo 20 anni che si son decisi) per rimuoverne alcuni.

Poi si son svegliati tutti ecologisti, tutti a far campagne contro l'ILVA che inquina... si, l'ILVA è un mostro e prima che pensiate che posso in qualche modo essere tollerante verso quella fabbrica sappiate che tra le tante persone che si è "presa" c'è anche il mio papà, quindi traetene le conclusioni, ma se hai buttato una lavatrice su una scogliera o in mare, hai poi il diritto di fare l'ecologista del momento contro questo o quell'altro? Per me no.

Come quando si fanno sentieri impervi, ore di cammino e magari 1000 metri di dislivello per poi trovare la busta di plastica per terra... ma che il cielo mi fulmini, fai le escursioni in montagna, fai l'amante della vita all'aria aperta e poi molli un elemento praticamente non smaltibile per l'eternità a più di 2000 metri slm??? Mah..

Sul consumismo, io da tempo auspico un ritorno sempre più convinto al baratto o a forme alternative alla moneta. È vero, io sono uno che a volte spende anche per oggetti da escursioni, ma lo faccio anche perché convinto (e speranzoso) di una longevità maggiore (ed ho esperienze concrete in questo) soprattutto su alcune cose, preferendo "un" capo buon per 15 anni che uno all'anno (sono esempi estremizzati volutamente per dare l'idea). Siccome poi sono dimagrito abbastanza, i capi che non riesco più ad usare cerco di venderli a prezzi onesti ma solo se non posso girarli a miei parenti o amici, cercando quindi di non far "morire" oggetti ancora efficienti in un armadio. Se poi proprio non riesco a farli rivivere in questi modi e se sono cose di utilità (scarpe, maglioni ecc) mi rivolgo a qualche associazione che con certezza si occupa di indigenti e li regalo (parliamo sempre di cose in buono stato)
 
S

Speleoalp

Guest
Quindi è piuttosto una cosa normale, ah sono ignorante io, ah È la prima volta che mi capita di trovare dei rifiuti così "in grande stile"....
Solitamente trovo un fazzoletto di carta, qualche "cicca" di sigaretta, magari un tappo o nelle zone più frequentate dai gruppetti delle bottiglie e del vetro... altrimenti quasi zero.
Per quello mi è sembrato tanto strano.... ma probabilmente le cause sono quelle descritte da voi, anche se di fondo penso che ci sia una scarsa conoscenza da parte dei diretti interessati, sulla fatica, il costo per ottenere qualcosa....

In ogni caso non lascio un qualcosa in giro, così....
Non lo lascio nei boschi, ma ci sono le discariche, cassoni, ecc...
Se non la uso, la vendo, regalo, dono... avevo regalato due tende piuttosto buone, ecc quando facevano la ricerca di materiali per uno degli ultimi terremoti con sfollati in Italia, non ricordo dove.

In ogni caso, secondo me hanno un qualcosa che non và troppo bene, ahah

Io se dovessi vedere una cosa del genere "dal vivo"... altro che correggere, ah ritengo e sono molto convinto e severo sul fatto, che molti atteggiamenti e modi di fare dovrebbero essere naturali, spontanei. Quando qualcuno fa una cosa solo perché gli è stato detto, già mi da nervoso... soprattutto se prima ha fatto un qualcosa del genere, che significa che ha un certo tipo di personalità.

Poi chiaramente a certe persone, quelle che apparentemente comunque sembrano buone e rispettose ma che ho appena conosciuto, capita che cerco di fargli vedere il bello della natura, di cui molti si sono dimenticati.... ma in ogni caso se vedo un atteggiamento del genere, prima gli spiego la "rapa e la fava" e poi ha già chiuso prima di iniziare, ahah
 
S

Speleoalp

Guest
una volta all'anno, col gruppo speleo di cui faccio parte, dedichiamo una giornata a raccogliere immondizia nei boschi del Monte Grappa : in 30 persone in una giornata tiriamo fuori più di un camion di porcheria :( . C'è di tutto e dipiù. Purtroppo di incivili ne è pieno il mondo.
Genti di ...., non si può scrivere.

Io sono sempre troppo drastico, lo so, ma purtroppo tutti i modi di "dedicare" certe persone sarebbero troppo pericolosi anche per gli animali.... e tenere delle persone in loco ad attendere, troppo impegnativo, altrimenti....

Fanno fatica a riportare le cose a casa, nel cassone e comportarsi in maniera "pulita"... poi fanno ancora i fighi, duri...
 
una volta all'anno, col gruppo speleo di cui faccio parte, dedichiamo una giornata a raccogliere immondizia nei boschi del Monte Grappa : in 30 persone in una giornata tiriamo fuori più di un camion di porcheria :( . C'è di tutto e dipiù. Purtroppo di incivili ne è pieno il mondo.
Anch'io ho fatto qualche campo di pulizia e proprio dopo queste vacanze mi è venuta voglia di riproporne un altro, dopo quello che ho visto. Ieri sono scesa dai monti con un sacco della spesa pieno di immondizie, e mi sono limitata a raccogliere solo quelle che vedevo, senza fare un vero e proprio lavoro di pulizia. Immaginatevi cosa avrei trovato se mi fossi messa di impegno.
Nel sud Italia, è vero, siamo ancora indietro con lo smaltimento rifiuti, ma comunque anche al nord siamo ad un livello bassissimo di civiltà: in questi giorni, tra plastica nei caminetti (per alcuni è un'abitudine), immondizia a tutte le quote altimetriche, discariche abusive (per fortuna sempre meno e più piccole ma ci sono) incendi dolosi e abusivismo edilizio, io mi sono molto demoralizzata pensando alla strada che ancora ci aspetta.
 
Detto ciò... ma per quale motivo delle persone dovrebbero lasciare una tenda così grossa nel bosco, abbandonata... lasciandola a se stessa e al degrado? Per quale motivo raccogliere i bulbi di Aglio, metterli nel barattolo, per bene (erano conservati ancora molto bene) e lasciarli lì ?
diamo il beneficio del dubbio che possano essere andati via di corsa per una emergenza,un infortunio,scappati per il maltempo,e non hanno avuto il tempo o la testa di portarsi via tutto... poi ci sono anche quelli che lo fanno di proposito,ma non possiamo saperlo...
 
Anch'io ho fatto qualche campo di pulizia e proprio dopo queste vacanze mi è venuta voglia di riproporne un altro, dopo quello che ho visto. Ieri sono scesa dai monti con un sacco della spesa pieno di immondizie, e mi sono limitata a raccogliere solo quelle che vedevo, senza fare un vero e proprio lavoro di pulizia.
il senso di civiltà si vede quando cerchiamo di riparare il malfatto degli altri...purtroppo in tutte le realtà urbane ,ci sono zone anche naturalistiche deturpate
dalle discariche salvagge.
 
io per natura non porto via il pattume lasciato da altri,a meno che non mi possa essere utile. Se oggi TUTTI non pattumiamo più in giro. Quindi nessuno butta via più niente dopo qualche anno,anche 100 che sia ritorna tutto a posto. Mi ricordo che quando era partita l'alluvione del 90 (o del 94 chi si ricorda più) si vedevano galleggiare oltre ai tronchi ,televisori, cessi pezzi di mobili. Ma roba moooolto vecchia ,c'era pure una tv di quelle con i valvoloni e le manopole di fianco,la vedevamo ogni tanto quando passavamo al tumpi (più di 2 km dalla strada.....e non aveva le gambe) gli avevo pure tolto l'altoparlante nel 1988 e qualcuno la aveva scoppiata un anno dopo. Bè passato l'alluvione e ha fatto pulizia...

Il mondo ha sistemi di pulizia abbastanza efficaci....basta dargli in giusto tempo e porta via pure la razza umana....
 
diamo il beneficio del dubbio che possano essere andati via di corsa per una emergenza,un infortunio,scappati per il maltempo,e non hanno avuto il tempo o la testa di portarsi via tutto... poi ci sono anche quelli che lo fanno di proposito,ma non possiamo saperlo...
Vero, però in questo caso avrebbero potuto ritornare più tardi a sistemare. Anche noi una volta dovemmo scappare da un bivacco/rifugio per un maltempo improvviso: la forestale passò ad avvisarci che una nota frana incombente si stava muovendo e il versante andava sgomberato. Ci fecero correre verso i loro fuoristrada molto rapidamente seguendo un costone sicuro, mentre tutta la montagna veniva illuminata a giorno con i fari, sotto una pioggia fitta è tra torrenti di fango. Sembrava il set di un film.
Ovviamente ci fecero lasciare gli zaini e tutto il materiale nel bivacco. Ritornammo a sistemare appena riaprirono la zona, dando anche una mano agli operai che stavano ricostruendo un ponte.
 
io per natura non porto via il pattume lasciato da altri,a meno che non mi possa essere utile. Se oggi TUTTI non pattumiamo più in giro. Quindi nessuno butta via più niente dopo qualche anno,anche 100 che sia ritorna tutto a posto. Mi ricordo che quando era partita l'alluvione del 90 (o del 94 chi si ricorda più) si vedevano galleggiare oltre ai tronchi ,televisori, cessi pezzi di mobili. Ma roba moooolto vecchia ,c'era pure una tv di quelle con i valvoloni e le manopole di fianco,la vedevamo ogni tanto quando passavamo al tumpi (più di 2 km dalla strada.....e non aveva le gambe) gli avevo pure tolto l'altoparlante nel 1988 e qualcuno la aveva scoppiata un anno dopo. Bè passato l'alluvione e ha fatto pulizia...

Il mondo ha sistemi di pulizia abbastanza efficaci....basta dargli in giusto tempo e porta via pure la razza umana....
Con le alluvioni il materiale non si volatilizza, semplicemente si sposta altrove. Nell'87, in Valtellina, scese qualunque cosa dai versanti. Ci hanno impiegato anni e anni a ripulire il fondovalle.
Io raccolgo la spazzatura semplicemente perché mi pesa molto di più ritornare in un posto e vedere sempre lo stesso sacchetto abbandonato, lo stesso telone incastrato tra gli alberi, la stessa discarica in un angolo... Se non lo si vuole/può fare di persona si può anche avvisare la forestale: io di certo non mi carico in macchina la lavatrice rotta o la batteria della macchina abbandonata, basta una telefonata.
 
già...senza contare la roba che i fiumi riescono a portare a mare.io che vi abito dopo alcuni tempi dopo le piene trovo cataste di legni e quantaltro galleggi e possa navigare...alcuni legni lavorati dal mere sono oggetto della nostra raccolta i quali vengono utilizzati per creare lampade artistiche e altri manufatti da arredamento.la più grossa viene tolta dalle aziende smaltitrici all'inizio della stagione con costi non indifferenti a carico della società intera
 
S

Speleoalp

Guest
Mh, in quella zona non c'è alcun motivo così "estremo" per cui dover "scappare", nessun soccorso in quel punto e nessuna denuncia per persona scomparsa in quella zona.
Il Fiume non arriva in quel punto da decenni e nemmeno negli ultimi anni/tempi, si trova a un minuto da un sentiero frequentatissimo nella bella stagione e a 10 minuti da una passerella che arriva ad un paesino piuttosto numeroso. Senza contare che pure nelle zone adiacenti al quel luogo c'è un piccolo nucleo.

Secondo me, ma è una mia ipotesi quindi non "vale" :)woot:), la situazione più plausibile è che siano state quelle tipiche persone "alternative" da "Cannabis" e "abbraccio alla madre terra", che hanno fatto festa e hanno piantato tutto lì.... senza troppe motivazioni se non fare "stupidate e lasciare del marciume in giro". Magari hanno scoperto che non teneva bene la pioggia, si è strappata o magari in un punto che non ho visto si è bruciata e allora hanno lasciato tutto lì....

Boh, fatto stà che è una cosa orribile per quanto mi riguarda e che fà azzerare in me ogni forma di rispetto verso quelle persone.
Poi potrebbe essere qualunque altra cosa, se fosse un qualcosa di grave la vedrei leggermente diversamente... anche se non troverei un motivo per cui abbandonare qualcosa in natura. Non si parla si un qualcosina perso in escursione, ma di una tenda piuttosto grande, Aglio Orsino raccolto e conservato in quel luogo, ecc....

Ma però,..... non si sà mai.

Prossimamente passerò a recuperare il tutto, in quanto solitamente non giro con un sacco della spazzatura tanto capiente, ahah ... magari salta fuori qualcosa di carino, ah
Non lo faccio per quella feccia di esseri viventi, ma per me che amo andare in natura e vedere "natura", per gli animali che ci vivono e per il rispetto verso l'ambiente. Se dovessi farlo per quella gente, farei ben altro, ahah Ma in generale produco veramente pochi rifiuti da smaltire... trovo quasi sempre il modo di tenere, usare qualcosa...

Da noi le buzze in passato hanno pure trasportato di tutto... in un punto c'è ancora il telaio con le 4 ruote di una vecchia auto... devo ammettere affascinante da vedere, fotografare... ma per il resto è un peccato. Ma di sicuro non è "pulizia"... a meno che non di fare il ragionamento "... scavo una fossa, butto dentro tutto... la ricopro ed ecco fatto". Ma non é il mio caso.
 
Ho una casetta in mezzo a un bosco, in Valganna, servita da una stradetta semi-cementificata, che raggiunge un agriturismo sito a meno di un km da me...quest'estate a causa di un piccolo incidente della moglie (frattura malleolo tibiale) siamo stati lì gran parte del mese di agosto: io passeggiavo avanti e indietro sulla stradina e OGNI GIORNO a circa 50 metri da casa mia trovavo un piccolo tetrapak del succo di frutta...ripeto OGNI GIORNO: per un pò di giorni l'ho raccolta e buttata nella mia spazzatura (preciso che il Comune dove è sita la casa NON svolge raccolta rifiuti, ci arrangiamo con la campana del compost e differenziando vetro e plastica e "indifferenziata" che portiamo a casa a Milano) : poi ho deciso che DOVEVO assolutamente conoscere il bel soggetto che passava che ogni giorno passava di lì, quindi ho piazzato una "foto-trappola" e ho aspettato...trovat il tetrapak quotidiano ho preso la SD card e ho visto di chi si trattava: una perfetta famigliola composta da mamma, papà e figlioletto...preso nota dell'ora mi sono piazzato con una bel rastrello in mano sulla stradetta....e per una settimana li ho guardati con aria poco cordiale mentre fingevo di rastrellare chissà cosa lungo il percorso...pronto a intervenire....non ho più trovato nulla...
:D
 
Ultima modifica:
S

Speleoalp

Guest
Ho una casetta in mezzo a un bosco, in Valganna, servita da una stradetta semi-cementificata, che raggiunge un agriturismo sito a meno di un km da me...quest'estate a causa di un piccolo incidente della moglie (frattura malleolo tibiale) siamo stati lì gran parte del mese di agosto: io passeggiavo avanti e indietro sulla stradina e OGNI GIORNO a circa 50 metri da casa mia trovavo un piccolo tetrapak del succo di frutta...ripeto OGNI GIORNO: per un pò di giorni l'ho raccolta e buttata nella mia spazzatura (preciso che il Comune dove è sita la casa NON svolge raccolta rifiuti, ci arrangiamo con la campana del compost e differenziando vetro e plastica e "indifferenziata" che portiamo a casa a Milano) : poi ho deciso che DOVEVO assolutamente conoscere il bel soggetto che passava che ogni giorno passava di lì, quindi ho piazzato una "foto-trappola" e ho aspettato...trovat il tetrapak quotidiano ho preso la SD card e ho visto di chi si trattava: una perfetta famigliola composta da mamma, papà e figlioletto...preso nota dell'ora mi sono piazzato con una bel rastrello in mano sulla stradetta....e per una settimana li ho guardati con aria poco cordiale loro mentre fingevo di rastrellare chissà cosa lungo il percorso...pronto a intervenire....non ho più trovato nulla...
:D
Complimenti ;)
 

Alto Basso