Autocostruirsi una tenda in Dyneema

Il post numero 9 è stato selezionato come miglior risposta dall'autore della discussione.

I negozi specializzati non li vedo il posto più economico, io farei come detto sopra, proverei direttamente su Alibaba, manderei una mail a tutti quelli che hanno quel tipo di materiale, e chiederei il prezzo con la spedizione (che é quella che incide) per dei "campioni" del materiale, tentare non costa nulla.
La prima è da 550g, però non hai i picchetti e bastancini(300g>). Giusto?
Hai visto queste? Anche se costano un botto:azz:
https://www.bigagnes.com/Scout-2-Carbon
https://www.bigagnes.com/Fly-Creek-HV-2-Carbon
https://www.bigagnes.com/Tiger-Wall-2-Carbon

Con pioli in titanio e i carbon pole tent della zpacks, arrivi ad avere tutto con 650 g, un peso comunque irrisorio, e in America è un materiale molto usato, infatti la Fly Creek della big Agnes e anche la nemo penso ne abbia fatta una in carbon. Sono tende leggerissime, e hanno le proprietà del carbon che sono eccezionali, leggerezza che va dai 18g al msq ai 32g al msq, resistenza agli strappi e una colonna d'acqua di 10000 mm.
Per ora è il materiale più prestante per le tende o per i tarp.

Non hai capito male... devi tenere conto che la sua creazione non è una tenda ma bensì un TARP, quindi per terra c'è erba: le porte sono quasi verticali, se vi piove contro la pioggia cmq si ferma, e che scorrra giù sull'erba dal lato esterno o dal lato interno del mesh non cambia nulla.

Quindi la protezione dalla pioggia ce l'ha comunque, e così riesce a garantirsi un costante ricircolo d'aria fondamentale su un riparo di questo tipo per evitare la formazione di condensa.

E' una scelta anche se controintuitiva che ha invece un suo senso
Effettivamente non ha tutti i torti, ma sicuramente con un acquazzone estivo improvviso mi sentirei più tranquillo con questo tipo di soluzione:
 

Allegati

  • 2008b6_54e2d1ff922140e083c62dc5bcb508a9~mv2_d_2000_1333_s_2.jpg
    2008b6_54e2d1ff922140e083c62dc5bcb508a9~mv2_d_2000_1333_s_2.jpg
    144 KB · Visite: 127
  • 2008b6_075268bea97049618e3855b4fc2c2fc5~mv2_d_2000_1333_s_2.jpg
    2008b6_075268bea97049618e3855b4fc2c2fc5~mv2_d_2000_1333_s_2.jpg
    36,2 KB · Visite: 116
Ciao, sono nuovo del forum e ho visto ora la discussione. Lo scorso dicembre, dopo molte ricerche su tutorial di materiali e consigli per autocostruirmi una tenda in DCF e dopo avere provato a cucire questo materiale, ho acquistato una Duplex della Zpacks. Il materiale (per ora) è prodotto solo in USA ed è in vendita presso Ripstopbytheroll e Dutchware. Il prezzo di importazione con tasse e imposte doganali si aggira sui 40 euro a metro quadro, che è lo stesso prezzo con cui lo si può acquistare in Germania da Extremetextil. Ma la sfida più grande è l'assemblaggio che richiede molta, molta esperienza non solo nel cucire, ma soprattutto nel saper trattare il DCF. Dopo avere acquistato un pezzo di questo materiale, mi sono cucito un liner per lo zaino e una sacca per il cibo in DCF 0,51oz/y, e ho subito capito che per riuscire ad assemblare una tenda intera non possiedo l'esperienza necessaria. Dopo avere esaminato minuziosamente la Duplex sono contento della scelta fatta, non avrei mai raggiunto quel livello di qualità. In seguito ho visto che anche la Bonfus, un'azienda italo/norvegese, fondata dall'italiano Niccolò Bonfadini, produce un'ottima tenda in DCF (https://bonfus.com/product/duos-2p-2/) che è la "fusione" tra la Duplex e la Lanshan2, ad un prezzo tutto sommato, adeguato, considerando che l'importazione di una tenda americana è soggetta a circa il 30% di rincaro in tasse e imposte e in Europa si trova in vendita a più di 1000 euri!! (https://backpackinglight.dk/tents/2-person-tents/zpacks-duplex)
 
Si anche io ho accantonato l'idea di autocostruirmi la tenda, anche perché andrei a spendere la stessa cifra della Duplex, ma con un risultato scadente. Visto che la possiedi, posso chiederti come ti trovi e sopratutto il materiale nonostante sia sottile è robusto? :biggrin:
 
[Visto che la possiedi, posso chiederti come ti trovi e sopratutto il materiale nonostante sia sottile è robusto? :biggrin:
[/QUOTE]
per ora ho usato questa tenda una quindicina di notti, anche sulla neve in inverno. Il materiale, nonostante una prima impressione di eccessiva leggerezza e fragilità, in realtà è estremamente resistente alla trazione, non assorbe umidità e quindi non si allunga, è perfettamente impermeabile e in caso di pioggia anche torrenziale, regala una sensazione di protezione mai avuta con altre tende. E', per contro, soprattutto nella copertura dove il tessuto è più sottile, vulnerabile alle "punte", nel senso che quando il tessuto è teso una pressione anche leggera con un oggetto metallico appuntito, può facilmente penetrare e creare un buco (prove di trazione e perforazione fatta a casa su un pezzo di DCF di uguale spessore) Il montaggio, dopo poche volte, diventa molto veloce e facile; lo spazio che offre all'interno è davvero tanto e si fa fatica a ritornare poi in una tenda "normale". In conclusione, anche se il prezzo è notevole, sono molto soddisfatto dell'acquisto da tutti i punti di vista e, ripeto, nonostante il prezzo, posso solo consigliare il prodotto.Ciao
 
Corso di Orientamento
Alto Basso