Avventurosi in quarantena, cosa fare a casa per sopravvivere! ;-)

IMG_20200315_101431.jpg
 
Ciao,

dietro casa ci sono un po' di campi ancora,
cerco di farci un giretto quando posso e scoprire cose che non ho mai visto perché a casa non ci sono mai e quando ci sono ho altri impegni ed alla fine non conosco il territorio... triste ma vero.
La dice lunga sul come viviamo.

Ho visto molti ciliegi selvatici, aspettiamo i frutti :)
 
Anche io credo che una volta usciti si finisca per incrociare altra gente più di quanto non si vorrebbe. Certo che abitando al limitare di zone di aperta campagna ed imponendosi di non avvicinarsi / farsi avvicinare ad/da anima viva ci si può anche riuscire.
--- ---

Sul "che fare" chiusi in casa: se aveta la fortuna di avere i rulli per la bici piazzateli davanti alla Tv (rigorosamente streaming...) e via di allenamento!
 
Anche io credo che una volta usciti si finisca per incrociare altra gente più di quanto non si vorrebbe. Certo che abitando al limitare di zone di aperta campagna ed imponendosi di non avvicinarsi / farsi avvicinare ad/da anima viva ci si può anche riuscire.
--- ---

Sul "che fare" chiusi in casa: se aveta la fortuna di avere i rulli per la bici piazzateli davanti alla Tv (rigorosamente streaming...) e via di allenamento!

Io non posso usare la cyclette per questioni fisiche, non ho il tappeto per correre né una rampa di scale in casa. Non ho veramente idea di come tenermi un minimo in forma.

1- Vado nel terreno di mio padre: un ettaro tutto in salita al 20% ma eviterei perché appunto non voglio uscire di casa senza valido motivo e soprattutto non voglio entrare in contatto con mio papà che ha una certa età. Oltre che per il fatto che non ho intenzione di rischiare storte o infortuni.
2- Trovo degli esercizi per i quadricipiti ma non avrò mai voglia di mettermi a farli. :(
 
Effettivamente fare camping in giardino è un'idea allettante, avendo la fortuna di averne uno, l'unico problema è che i parenti/vicini ti guardano con sospetto :rofl: solitamente uso questa modalità per testare l'equipaggiamento prima di usarlo sul campo, però in assenza di altre opzioni è una bella tentazione
 

Questo funziona sempre, è una rivisitazione accattivante del metodo Tabata, insegante di educazione fisica giapponese.

E' un protocollo di mezz'ora, che fa lavorare tutta la muscolatura, non richiede nessun attrezzo.
I tempi sono scanditi (sull app store si può cercare "tabata timer"), in questo modo bisogna cercare di mantenere il ritmo, così si evita quello che spesso accade quando ci si allena da soli, che la mente inizia a volare e si perde la concentrazione.
L'idea di base è che è più produttiva mezz'ora di lavoro serrato che 2 ore a casaccio.
Infine è possibile stilare un punteggio basato sul numero delle ripetizioni, e "giocare" a batterlo ogni settimana, così si mantiene anche un senso di progressione.
 
Quindi è questione di fare ognuno la propria parte e, per farla, bisogna rinunciare anche ad attività apparentemente innocue. Credo sinceramente che al netto delle singole parole anche la ratio legis del decreto sia esattamente questa e qualsiasi forzatura che andiamo ad applicare è solo figlia del classico "fatta la legge trovato l'inganno" tipico dell'italiano medio.
Non è difficile, poi capisco che il più delle volte vinca la logica del "me ne frego".

Sono veramente combattuto con me stesso se andare a correre questa sera.

Sto in campagna, giro per stradine pochissimo trafficate dalle auto e ancor meno da pedoni (soprattutto la sera). Quindi non andrei contro la ratio legis del decreto...

Però mi scoccia rientrare nel "classico "fatta la legge trovato l'inganno" tipico dell'italiano medio" come dice @southrim.

Però mi scoccia anche non andare a correre :wall:
 
io lavoro almeno 8 ore e poi mi dedico a creare cucchiai, ma porca miseria, ho finito il legno e la quarantena a da passà. Mi toccherà andare all'orto a fare rifornimento di ulivo sennò non ho che da leggere e vedere film
 
Bello il cucchiaio di ulivo, a suo tempo ci ho fatto una kuksa..
Ne posti qualcuno?
Mi avanza ancora del legno e quasi quasi...
 
Come attività fisica pedalo un' ora al giorno in bici sui rulli in casa davanti alla tv, mi sono posizionato un ventilatore di fronte per rinfrescarmi, guardo molte serie tv su Netflix, Prime e Infinity.
Cerco di pianificare le mie prossime uscite in tenda, quando sarà consentito, quindi mi documento, leggo e guardo video su youtube dei posti che mi paicerebbe visitare.
Purtroppo stando in casa tutto il giorno ho notato che si mangia di più :) il tempo per cucinare non manca, e quindi non è insolito che mi prepari dei piatti prelibati.
Uno dei brutti sintomi del corona è che fa ingrassare :wall:
 
Ultima modifica:
Sto preparando i semenzai per l'orto, ieri ho pure piantato le patatate nei sacchi sul balcone :si: Leggo, guardo i film e gioco a Mobile Leggend :poke:
Poi faccio yoga e zumba che offre youtube.
Piccoli circuiti, ho fatto un bilancere con il bastone della scopa e 2 pacchi d'acqua:lol: leggerino ma meglio di niente. Cardio a corpo libero tipo Strong. Spero di riuscire quest anno a percorrere i fiumi uniti in canoa.
Sono veramente combattuto con me stesso se andare a correre questa sera.

Sto in campagna, giro per stradine pochissimo trafficate dalle auto e ancor meno da pedoni (soprattutto la sera). Quindi non andrei contro la ratio legis del decreto...

Però mi scoccia rientrare nel "classico "fatta la legge trovato l'inganno" tipico dell'italiano medio" come dice @southrim.

Però mi scoccia anche non andare a correre :wall:
Muoio dalla voglia andare a correre pure io, ma non mi azzardo.
 
Bussola solare di Avventurosamente
Alto Basso