Barre d'acciaio

stavo pensando:ma a lavorarlo a suon di limate ci metterò secoli e secoli? e sopratutto:quando avrò finito di limarlo avrò dei muscoli alla swarzenegger al braccio che muove la lima? :p
 
stavo pensando:ma a lavorarlo a suon di limate ci metterò secoli e secoli? e sopratutto:quando avrò finito di limarlo avrò dei muscoli alla swarzenegger al braccio che muove la lima? :p
La prima cosa che dovresti fare, sarebbe quella di buttare la fretta; la seconda, quella di armarti di spirito di sacrificio e la terza quella di stappare quella bottiglia di olio di gomito che tieni lì da parte! No, avresti solo rinvigorito un pò il tuo tono muscolare, ma se vuoi muscoli più grossi, puoi fare la stessa cosa, ma grattando l' inox... :biggrin:
Per stemprare la lima, la devi portare al color rosso ciliegia (bello vivo) tenercela per qualche minuto e poi farla raffreddare più lentamente che puoi. Il mezzo più economico, è la classica pistola a fiamma che funziona con la bomboletta da 1€, la stessa dei fornelletti da campeggio (ma sarebbe meglio con due pistole); sarebbe anche bene che tu disponessi di un paio di mattoni refrattari sui quali agire con la fiamma (il mattone, ridurrebbe la dispersione di calore) tieni la lima con una pinza a blocco e pennelli la lima avanti e indietro con la fiamma al massimo e tenendo la lima vicino al mattone refrattario (che emanerà calore a sua volta) finché non hai raggiunto il rosso ciliegia (più questo colore è uniforme, e più facile ti sarà dopo il lavoro di grattamento) dopo due o tre minuti che il colore è uniforme, abbassi/riduci la fiamma continuando a pennellare la lima per un cinque minuti, e poi magari metti la lima dentro a un mucchietto di sabbia (meglio se calda) e la lasci raffreddare lentamente. Il giorno dopo (che fretta c'è!?) puoi cominciare a trasformarla in una lama (è più lungo da dire che da fare! ;)) Ovviamente, dopo, puoi anche usare gli strumenti che hai già, ma solo con la lima, comprenderesti meglio i movimenti da fare e ridurresti al minimo gli errori che con la strumentazione elettrica sarebbero invece ingranditi. Altra cosa, pensa ad una operazione alla volta, (e in sicurezza: occhio che non ci sia niente di infiammabile vicino al posto dove ti metti a stemprare e ricordati che, anche se puo' non sembrarti, l' acciaio scotta anche se non è rosso!) non metterti in testa le fasi successive perché ci perderesti in concentrazione e ti verrebbe voglia di fare prima (la fretta, è sempre il primo nemico!) Buon lavoro! :)
 
ad arroventare non c'è problema: sovente mi diverto ad arroventare il rampino nella stufa a legna finchè non diventa bello arancione per potermi diveritre a farlo sfrigolare nell'acqua....
per cui la lima la lascerei un po nella brace della stufa finchè non è ben rovente.
e poi pensavo, una volta avuta la lama stemprata, di sgrossarla con la mola e rifinirla con la lima, per lucidarla da cartra vetro di grana grossa andando via via scemando di granatura, per passare alla paglietta da cucina, quella molto sottiel che si incendia cosi bene con le batterie (muauuah)
e a lavorar di lima ci si mette parecchio vero?
 
ad arroventare non c'è problema: sovente mi diverto ad arroventare il rampino nella stufa a legna finchè non diventa bello arancione per potermi diveritre a farlo sfrigolare nell'acqua....
per cui la lima la lascerei un po nella brace della stufa finchè non è ben rovente.
e poi pensavo, una volta avuta la lama stemprata, di sgrossarla con la mola e rifinirla con la lima, per lucidarla da cartra vetro di grana grossa andando via via scemando di granatura, per passare alla paglietta da cucina, quella molto sottiel che si incendia cosi bene con le batterie (muauuah)
e a lavorar di lima ci si mette parecchio vero?
Ancora meglio! Allora, procedi e poi la lasci raffreddare lentamente assieme alle braci! Sento che ti divertivi a temprare quel povero rampino, bè, con la lima, sarà più o meno la stessa cosa (ma non con l' acqua).
Io, sgrosserei la sagoma con la mola; poi, dipende da quanto sai usare la mola! Se usi la mola, ti suggerisco di appoggiare la neo-lama sulla basetta della mola e di lavorare con il neo-filo rivolto verso l' alto e di indossare occhiali robusti e mascherina per le polveri. Poi però, se pensi invece di dominare meglio la lima, allora sarebbe meglio usare quest'ultima, vedi tu; ma se ascolti me, poi, fa come ti pare! :lol:
Perché non pensi prima solo a fare queste cose? fatte queste, passerai alle altre! Sì, ci si mette del tempo, tempo che però è uguale a quello che spendi quando fai delle cose piacevoli; più dura e più ti diverti! O no? (comunque, se vedi che ti piace, finirai anche troppo presto!;)) E adesso, perché non la pianti col :ka: e non vai ad accendere il fuoco? :D
 
oggi ho cercato una lima vecchia,ma l'unica cosa che ho trovato è stata una lima da ferro, non di quelle piatte ma di quelle (aiuto nn so descriverleee) che,diciamo, sono come quelle "a coda di topo" ma con gli spigoli (spero di essere chiaro), per cui la mia idea era quella di arroventarla e batterla sull'incudie....
oggi inoltre approfittando del fatto che non avevo da studiare ho costruito un mini forno nell'orto, adesso vado a fare le foto al tutto, se sono capace le metto qui!
 
spero di averle caricate e di aver fatto in modo giusto

l ho fatto scavando una buca in "diagonale", con una parte piu profonda dell' altra, mettendo mattoni (ahimè non refrattari) ai lati e come "coperchio", ricoprendo il tutto di terra. oggi l' ho provato ma ho fatto un fuoco solo di prova, tuttavia ha una buona tenuta di calore...


invece come lima ho trovato solo quella robetta striminzita...:(
 

Allegati

Dato che ti stai avvicinando alla forgiatura e io non sono particolarmente "ferrato" sull'argomento (mai avuta una forgia), ti suggerisco di contattare GiroinGiro (Max) ;)
Sì, quella lima è piuttosto inadatta così com' è, se non vuoi comprarne una nuova, ti suggerisco di fare un giretto tra meccanici e fabbri della tua zona per vedere se hanno vecchie lime che non usano più e che di solito si buttano o si tengono ad arrugginire in qualche cantuccio :)
 
con 26 euro circa ti spediscono a casa una barra di k720... Fapacciai ti consiglio un acciaio al carbonio, più facile da lavorare (CONSIGLIO DI COLTELLAIO) che non sono io.... poi spulciando sul web trovi link e forum utilissimi con coltellinai bravi che se vogliono ti seguiranno sulla costruzione di un "TUO PERSONALE COLTELLO" tuttocoltelli • Indice
 
Ultima modifica di un moderatore:
grazie mille a tutti! cmq mi sa che domani non potrò cercare meglio per casa una lima, devo studiare greco che palleeeeeee
 
Una curiosità: ma come si chiama quella polvere bianca che viene messa sul coltello prima di essere battuto sull'incudine???
 
Una curiosità: ma come si chiama quella polvere bianca che viene messa sul coltello prima di essere battuto sull'incudine???
Si chiama borace, e serve per non fare scorie nella saldatura degli acciai per martellatura a caldo, spece per fare il damasco.
Nel caso di Edo, non serve! :D

Ciao.
 
Ultima modifica:
grazie mille a tutti! cmq mi sa che domani non potrò cercare meglio per casa una lima, devo studiare greco che palleeeeeee

Edo, ma di dove sei?
(più che altro per sapere se sei lontano dalle mie parti!)
Perché qui da me ci sono diverse utensilerie meccaniche, e le lime di buona qualità costano 5€, l'ultima che ho preso quest'estate è larga 3cm e alta 5mm, sarebbe giusta per te!
Anzi, di coltelli te ne potresti fare 2! :D
Praticamente con 10€ prendi due lime, una la stempri e l'altra la usi!

Nei vari "Hoby", non ho mai trovato lime troppo buone, sia per limare che per fare coltelli!!! :(

Ciao.
 
io sono di vercelli,piemonte... comunque a volte mio padre compra delle barre lunghe qualche metro ,larghe 3-4 cm e spesse circa 5 mm, di ferro, gli chiederò se dove le compra vendono anche qualcosa di acciaio...
e domani dopo scuola se riesco vado a girare un po di ferramente ala ricerca della lima perduta
 
Se, come mi pare di aver capito, vuoi iniziare con la forgiatura, potresti prendere in considerazione anche i classici "tondini" da edilizia, che per iniziare vanno più che bene. ;)
 
D'accordo, non sono ideali, ma personalmente preferirei fare "esperimenti" su un tondino piuttosto che su una lima (dato che, oltretutto, afferma di avere difficoltà nel reperirne di buone).
Comunque sia, la media di C contenuta nei tondini si assesta intorno a 0,4%: considerando una certa carbocementazione superficiale data dalla forgiatura, magari si riesce a tirar fuori anche qualcosa di "decente". :)
 
beh l'idea dei tondini non è brutta, basterebbe che poi una volta finito tenesse abbastanza il filo e allora sarei pienamente soddisfatto
 

Contenuti correlati

Alto Basso