Bastoncini da trekking

Buongiorno,
ho visto che qualcuno ha citato la mia recensione e lo ringrazio, personalmente NON amo i bastoncini i carbonio per diversi motivi tra cui il fatto che il carbonio ama particolarmente i fulmini e in montagna con roba a punta che ama i fulmini...anche no! (non che l'alluminio li disdegni!) e il fatto con il carbonio si rompe praticamente subito se subisce sollecitazioni orizzontali (se per caso ci camminate sopra stai certo che si romperanno.
Ancora oggi uso i Fizan e ho ricomprato lo stesso identico modello recensito anni fa i Compact 4, l'assistenza e' ottima e si trovano facilmente i ricambi sia delle punte sia dei sistemi di bloccaggio.
Premetto che il fattore PRIMARIO PER ME e' la leggerezza seguito dalla robustezza e dalle dimensioni di trasporto.
Io li consiglio vivamente anche se le marche che hanno citato gli altri colleghi sono tra le migliori e comunque caschi in piedi (e' come dire se e' meglio Ferrari o Porche?).
Saluti
The_Hawk
 
Buongiorno,
ho visto che qualcuno ha citato la mia recensione e lo ringrazio, personalmente NON amo i bastoncini i carbonio per diversi motivi tra cui il fatto che il carbonio ama particolarmente i fulmini e in montagna con roba a punta che ama i fulmini...anche no! (non che l'alluminio li disdegni!) e il fatto con il carbonio si rompe praticamente subito se subisce sollecitazioni orizzontali (se per caso ci camminate sopra stai certo che si romperanno.
Ancora oggi uso i Fizan e ho ricomprato lo stesso identico modello recensito anni fa i Compact 4, l'assistenza e' ottima e si trovano facilmente i ricambi sia delle punte sia dei sistemi di bloccaggio.
Premetto che il fattore PRIMARIO PER ME e' la leggerezza seguito dalla robustezza e dalle dimensioni di trasporto.
Io li consiglio vivamente anche se le marche che hanno citato gli altri colleghi sono tra le migliori e comunque caschi in piedi (e' come dire se e' meglio Ferrari o Porche?).
Saluti
The_Hawk

Il compact 4 è un bellissimo bastoncino ma non ha l'impugnatura bassa, per uso trekking impegnativo riterrei fondamentale.......
Ho visto che adesso ne hanno un modello in catalogo.
Anche l'alluminio si spezza e si piega di colpo, soprattutto se leggerissimo, come tutti i materiali del resto.

Il migliore in assoluto sarebbe il titanio, leggerissimo ed indistruttibile, ma c'è una sola azienda la Atlas Titanium con 3 diversi diametri e caratteristiche.
Credo che abbia chiuso, non mi risulta attiva, men che mai sul mercato.
L'ultima attività risalirebbe al 2018, prezzi comunque sconosciuti e, vista la difficoltà di lavorazione del Titanio, presumo stratosferici.
Strano che marche costosissime e famose non lo propongano ma restino sul classico carbonio o alluminio.
Sarebbe interessante provarlo.
 
beh non c'è motivo per usare il titanio per un bastone da trekking, a meno che l'unico obiettivo non sia quello di fare un prodotto costoso!
 
mah... secondo me se non lo usa nessuno un motivo ci sarà...

sicuramente è molto difficile da lavorare, ma magari ha altre problematiche che lo sconsigliano per determinati usi...
 
mah... secondo me se non lo usa nessuno un motivo ci sarà...

sicuramente è molto difficile da lavorare, ma magari ha altre problematiche che lo sconsigliano per determinati usi...

Suppongo costi inimmaginabili e non spalmabili su grandi numeri....
La Atlas Titanium parla di 6-8 settimane di lavorazione per ogni coppia......
Immagina il prezzo! Gli ho inviato una mail, chissà....
Sono curioso! :) :)
 
È un materiale leggerissimo ed indistruttibile......
Vai leggero ed in totale sicurezza, che altro chiedere?

Il Sacro Graal dei bastoncini!

sembra il sacro graal dei materiali più che il sacro graal dei bastoncini!! :lol:

i costi del titanio ne giustificano l'uso quando oltre alla leggerezza ti servono resistenza alla corrosione, resistenza alle alte temperature, e soprattutto per prodotti ad alto valore aggiunto! per il resto non ha assolutamente senso (marketing a parte, ovviamente!)

è più resistente dell'alluminio ma più pesante..
rispetto al carbonio è difficile fare un confronto.. a livello di materiale puro il carbonio è sicuramente più leggero, più rigido e più resistente, ma molto dipende dal tipo di carbonio usato, dalla matrice di resina in cui è annegato, dalla presenza o meno di fibra di vetro, dall'orientamento del tessuto, ecc.. tutte cose che rendono difficile il confronto con un materiale isotropo come il titanio.

ma i costi di produzione e lavorazione del titanio sono comunque assolutamente superiori a entrambi i materiali, motivo per cui non c'è giustificazione per il suo utilizzo
 
Se parliamo di sicurezza in montagna, prescindendo dai costi, un materiale come il titanio è la soluzione ottimale.
Immagina una spedizione in luoghi impervi, sponsorizzata of course ...... :) :) :)
Un'occhiata sul sito di Atlas Titanium e sui video dimostrativi rende meglio l'idea prima di giudicare, credo.

Quello che fa il titanio, in termini di resistenza, lo fa solo l'acciaio ma con circa il doppio del peso.


Se parliamo di costi, poi, diventa improponibile, come già detto.
Comunque aspetto la eventuale risposta poi si vedrà.......
 
Essendoci in vendita tende da migliaia di euro da decenni, non penso ci siano problemi a proporre al mercato anche bastoncini molto costosi... rimango dell'idea che non sia il costo il problema principale.

Probabile non sia un materiale adatto.
 
Un'occhiata sul sito di Atlas Titanium e sui video dimostrativi rende meglio l'idea prima di giudicare, credo.

non ho mai giudicato, ho sempre tenuto le considerazioni sul piano tecnico.
non ho mai detto che non sia un materiale adatto o che non possa essere usato, ho detto che per quello che deve fare l'uso è ingiustificato
--- Aggiornamento ---

poi uno può anche andare a fare la spesa in Ferrari, se vuole e ne ha le possibilità, ma non è una scelta economicamente vantaggiosa!
 
l'alluminio non si ossida...
Non so come si chiami, ma in due paia di bastoncini Black Diamond e Quechua, si è formata uno strato di materia biancastra tra le due sezioni, che rendevano difficile l'apertura e l'avvitamento tra le parti (sicuro che si tratti di alluminio).

Avere la possibilità di regolare la misura dei bastoncini a piacimento è sicuramente un vantaggio. Comunque scelta la misura adatta alla nostra altezza e avendo l'impugnatura abbastanza lunga, questo problema viene in parte risolto. Poi personalmente uso raramente i bastoncini in discesa, quindi mi trovo bene così.
Il vantaggio di inserire i bastoncini dentro un piccolo zaino è impagabile, spesso in discesa corro e non avere sballottamenti è una gran cosa. Tra l'altro mi sono perso in due occasioni una sezione del bastoncino legato esternamente, perché si era allentato il serraggio.

Sono dell'idea comunque, che spendere molti soldi per dei bastoncini da trekking non vale assolutamente la pena per i vantaggi che si possono avere con quelli più costosi: per me sono dei dettagli in una escursione.
 
Non so come si chiami, ma in due paia di bastoncini Black Diamond e Quechua, si è formata uno strato di materia biancastra tra le due sezioni, che rendevano difficile l'apertura e l'avvitamento tra le parti (sicuro che si tratti di alluminio).

Avere la possibilità di regolare la misura dei bastoncini a piacimento è sicuramente un vantaggio. Comunque scelta la misura adatta alla nostra altezza e avendo l'impugnatura abbastanza lunga, questo problema viene in parte risolto. Poi personalmente uso raramente i bastoncini in discesa, quindi mi trovo bene così.
Il vantaggio di inserire i bastoncini dentro un piccolo zaino è impagabile, spesso in discesa corro e non avere sballottamenti è una gran cosa. Tra l'altro mi sono perso in due occasioni una sezione del bastoncino legato esternamente, perché si era allentato il serraggio.

Sono dell'idea comunque, che spendere molti soldi per dei bastoncini da trekking non vale assolutamente la pena per i vantaggi che si possono avere con quelli più costosi: per me sono dei dettagli in una escursione.
Si chiama ossido di alluminio....(Aceto, succo di limone, sapone di Marsiglia, bicarbonato di sodio, sparisce e lucida l'alluminio)
Mah, vedi, dalla tua premessa si capisce che fai un utilizzo occasionale o sporadico dei bastoncini.....
"Sezioni perse in bastoncini a cui si era allentato il serraggio"...........
Con dei bastoncini tecnicamente ben progettati non accadrebbe, come ovvio...
Poi se corri in discesa evidentemente non hai bisogno dei bastoncini in quanto :
-fai pendenze ridotte ;
-fai tracciati dal fondo agevole ;
-porti carichi leggeri;
-hai delle ottime ginocchia....... :) :) :)

In tutte le altre ipotesi dei bastoncini di livello superiore sono, praticamente, ormai indispensabili.
 
Si chiama ossido di alluminio....(Aceto, succo di limone, sapone di Marsiglia, bicarbonato di sodio, sparisce e lucida l'alluminio)
Mah, vedi, dalla tua premessa si capisce che fai un utilizzo occasionale o sporadico dei bastoncini.....
"Sezioni perse in bastoncini a cui si era allentato il serraggio"...........
Con dei bastoncini tecnicamente ben progettati non accadrebbe, come ovvio...
Poi se corri in discesa evidentemente non hai bisogno dei bastoncini in quanto :
-fai pendenze ridotte ;
-fai tracciati dal fondo agevole ;
-porti carichi leggeri;
-hai delle ottime ginocchia....... :) :) :)

In tutte le altre ipotesi dei bastoncini di livello superiore sono, praticamente, ormai indispensabili.

Grazie per il consiglio su come rimuovere quest'ossido :si:
In realtà faccio diverse tipologie di percorso, con diversi tipi di pendenze, pesi, fondi e distanze. Li ho trovati utili anche in discesa e in pianura in trekking di più giorni con zaino molto pesante e quasi indispensabili sulla neve.
Ma veramente non riesco a vedere il vantaggio così importante di camminare con un Leki da 200 euro rispetto a un Quechua da 20 euro (quest'ultimi hanno fatto 5 anni di onorato servizio e sono risultati almeno affidabili)
 
Hai mai provato dei bastoncini di alta gamma?
Hai mai apprezzato quanto la leggerezza e l'assenza di vibrazioni si avvertano a fine giornata?
Hai mai avuto la necessità di poter contare sulla loro sicurezza per percorsi difficili?
Ti è mai capitata una storta, di quelle brutte, che senza bastoncini (sufficientemente robusti e sicuri) non saresti tornato alla macchina?

Idem per dolori o distorsioni alle ginocchia...
Poi, certo, risparmiare quando si può è sempre una gran cosa!
 
Hai mai provato dei bastoncini di alta gamma? No, a meno che i miei BLACK DIAMOND DISTANCE Z sono considerati di alta gamma.
Hai mai apprezzato quanto la leggerezza e l'assenza di vibrazioni si avvertano a fine giornata? La differenza di leggerezza l'ho apprezzata, le vibrazioni no (cammino principalmente su fondo di terra che di per se le attenua)
Hai mai avuto la necessità di poter contare sulla loro sicurezza per percorsi difficili? Si, ma sono risultati buoni anche quelli da 20 euro (non si sono rotti)
Ti è mai capitata una storta, di quelle brutte, che senza bastoncini (sufficientemente robusti e sicuri) non saresti tornato alla macchina? Per fortuna no, nel caso sarei tornato a casa anche con quelli da 20 euro

Idem per dolori o distorsioni alle ginocchia... Per fortuna, come hai scritto anche tu, ho ginocchia buone, comunque la differenza la fanno la scelta delle scarpe.
Poi, certo, risparmiare quando si può è sempre una gran cosa!
 
Hai mai provato dei bastoncini di alta gamma?
Hai mai apprezzato quanto la leggerezza e l'assenza di vibrazioni si avvertano a fine giornata?
Hai mai avuto la necessità di poter contare sulla loro sicurezza per percorsi difficili?
Ti è mai capitata una storta, di quelle brutte, che senza bastoncini (sufficientemente robusti e sicuri) non saresti tornato alla macchina?

Idem per dolori o distorsioni alle ginocchia...
Poi, certo, risparmiare quando si può è sempre una gran cosa!
Ciao ho dei bastoncini di marca (Leki Khumbu) che uso per me, ed ho anche dei bastoncini entry level del Deca (quelli da 10€ l'uno), presi per mia moglie, che cammina saltuariamente.
A volte per pigrizia ho preso i bastoncini di mia moglie, nel senso che erano disponibili e non avevo voglia di passare in cantina a prendere i miei.
Premesso che la qualità costruttiva non è paragonabile, e ci mancherebbe, vista la differenza di prezzo, alla fine nell'utilizzo pratico tutte queste differenze non le ho viste.

PS tra l'altro al primo utilizzo un bastoncino Leki si è piegato usandolo nella neve :help:, l'ho poi raddrizzato ed ha sempre funzionato egregiamente.

Ovviamente preferisco i Leki, ma come detto, tutta questa differenza che il prezzo lascerebbe intuire non l'ho vista, e nella mia esperienza sono stati più robusti quelli del Deca.
 
Io ho provato questi, che costano pure meno
https://www.decathlon.it/p/1-bastoncino-montagna-arpenaz100-azzurro/_/R-p-122861?mc=8493063&c=BLU

Questo ho riscontrato io:
  1. sono un po' delicati, nel senso che ne ho già visti di "aperti", ossia l'alluminio tagliato in verticale dal troppo peso appoggiato
  2. vibrano molto durante l'uso
  3. se ti entra la neve nel buco sei fregato, devi aspettare la primavera che si sciolga :biggrin: entra ovviamente anche qualsiasi altra cosa, per esempio fango

Detto questo, per il loro uso in trekking facili e poco impegnativi senza neve, come passeggiate entry-level, vanno benissimo.


Da questo punto di vista il prodotto di fascia appena superiore, quello che si regola a vite, è decisamente meglio. Unica cosa è che con il tempo uno me ne è diventato storto :-? , ma vanno benissimo per andare praticamente ovunque e non solo per fare robe facili.

Soprattutto non vibrano come quelli con i buchi
 
Alto Basso