bastone fai da te - ultimo capitolo

In un precedente post (Materiali > accessori vari > bastone, chiedo consigli) avevo chiesto suggerimenti per migliorare il mio bastone da trekking.
Grazie ai vostri suggerimenti sono riuscito, infine, a migliorare le caratteristiche di questo strumento per me molto utile. A chi fosse interessato consiglio di leggere il precedente post in maniera che quanto scrivo su questo risulti più comprensibile (soprattutto per gli obiettivi che mi ero prefissato di raggiungere con questo nuovo legno).

Il ramo di ulivo che vedete sotto ha una diam. di circa 49 mm. Ed è stagionato da circa 3 anni. Come già detto (nel primo post) questo legno è abbastanza duro e risponde pienamente alla necessità di robustezza che deve avere un bastone sottoposto a sollecitazioni. Risulta però difficile da lavorare con il coltello, anche se niente è impossibile. Come potete notare il ramo è storto, ma questo non è un problema in quanto lo taglierò nel punto di piegatura e faro due mezzi bastoni che poi collegherò insieme col sistema che vedremo
bastone nuovo 00B. jpg.jpg

Potevo lavorarlo con la piana
piana.jpg

Ma per motivi di tempo ho preferito trattarlo con la pialla elettrica.
bastone nuovo 1.jpg

Proseguo il lavoro dando di pialla e girando il bastone di volta in volta in maniera da dargli il giusto diametro che nel mio caso è di 25 mm. Diametro che ritengo più che sufficiente per darmi la necessaria robustezza, stabilità e leggerezza.
bastone nuovo 2.jpg

Man mano che procedo, calibro alla mano, lo misuro per dargli le dimensioni del vecchio bastone.
bastone nuovo 5.jpg

Finito il primo mezzo bastone procedo col secondo.

bastone nuovo 6.jpg
bastone nuovo 9.jpg

Quando ho terminato proseguo col carteggiare per farlo arrotondare eliminando gli spigoli che lascia la pialla. Nel mio caso ho usato una levigatrice a nastro, ma si può fare bene anche a mano, è solo questione di tempo. Ho iniziato con una 180 per finire con una carta abrasiva da 500
bastone nuovo  12.jpg

Per unire i due pezzi in un primo tempo avevo pensato di utilizzare due raccordi idraulici, il risultato è stato questo:

bastone nuovo 15.jpg
bastone nuovo 18.jpg

La giunzione è apprezzabile esteticamente ed anche robusta, ma aumenta il peso considerevolmente, allora ho preferito ritornare al tubo di alluminio al quale ho praticato un foro per poi effettuare un taglio con la smerigliatrice per applicargli uno stringi sella che mi sono procurato in un negozio per ciclisti.

Immagine 015.jpg

Lo stringi sella aveva un diametro superiore al tubo di alluminio, ho applicato quindi una gomma che ho incollato con dell’attak e tenuto sotto pressione per un po’.

Immagine 009.jpg
Immagine 011.jpg

La soluzione è buona, il bastone non si muove e posso inserirlo e toglierlo quanto mi pare con facilità.
Immagine 014.jpg

Tocca all’impugnatura. Anche questa deve essere smontabile. Seguendo sempre i consigli degli avventurosi ho applicato sulla testa del bastone un raccordo idraulico. Il tappo devo incastrarlo nell’impugnatura per consentirmi lo smontaggio.
Immagine 017.jpg

A questo punto ho dovuto scegliere il pezzo di tronchetto da utilizzare per l’impugnatura che, finito, deve avere un diametro di 35 mm (ideale per la mia mano).
Tra i due della foto qui riportata ho scelto quello di sotto per due motivi:
1° - il legno è ben stagionato (quello di sopra è verde);
2° - la forma si avvicina di più a ciò che mi serve.
Immagine 018.jpg

Ecco il lavoro quasi finito confrontato con il manico del precedente bastone. Il gancio in questo caso è molto più efficiente.
Immagine 019.jpg

Con una necchia da 20mm pratico un foro nel manico e con lo scalpello rifinisco il buco per dargli una forma esagonale tale da poter inserire il tappo.
Nel tappo, precedentemente ho praticato un foro per far passare una vite da collegare col manico.
Dentro il foro del manico ho messo dell’attak per migliorare la presa. Per chi volesse cimentarsi, suggerisco di allargare di qualche mm il foro del manico alla base per consentire alla colla di espandersi.

Immagine 023.jpg
Immagine 025.jpg

Ecco il risultato:
Immagine 027.jpg

Andiamo adesso alla punta del bastone.
Nel bastone precedente, ogni volta che attraversavo un torrente, mi entrava dell’acqua all’interno del puntale. Per preservare il legno dall’umidità ho utilizzato questo prodotto…
Immagine 028.jpg

che riveste il legno di una specie di gomma.
Immagine 031.jpg

A questo punto ho applicato il puntale che (cannibalizzando il precedente bastone) ho ricavato dallo strumento che utilizzano i contadini per mettere i semi sul terreno. Il puntale si vede sulla foto sotto insieme agli altri pezzi di cui è composto il bastone.
Immagine 032.jpg

Suggerimento: per chi volesse utilizzare questo tipo di puntale è opportuno che lo stesso abbia la forma come in questo disegno. Solo conico, infatti, potrebbe comportare difficoltà a collocarlo sul bastone, mentre la combinazione cilindro/cono rende il tutto più stabile.
Puntale jpg.JPG

Questo il risultato finale
Immagine 034.jpg


Questo bastone pesa 910 gr contro i 720 del precedente. Per alleggerirlo ho accorciato il manico di circa 3 cm praticandovi anche una specie di foro. Ho accorciato anche il bastone di circa 2 cm e ho completato il tutto con un paio di mani di flatting. Sempre nel manico ho fatto un altro foro da 10 mm per passarvi del cordino.
Immagine 040.jpg

Con apposita legatura potrei avvolgere una quindicina di mt di paracord attorno al bastone, ma si appesantirebbe e preferisco mantenermi leggero.
Per lo stesso motivo non ho applicato un altro raccordo alla fine del manico (a mò di lancia) che mi avrebbe consentito di allungare il bastone in caso dovessi prendere frutti o altro più in alto del normale. Inoltre non potrei utilizzare il manico come martello x i picchetti.
lancia.jpg

Riepilogando, così com’è potrei utilizzarlo per:
Piantare picchetti;
abbassare rami per raccogliere legna o frutta;
Bloccare serpenti;
Costruirmi un rifugio;
difesa personale;

Ma anche:
lanciare un cordino al di là di un ostacolo o su un albero per agganciarci una fune
lancio sagola.jpg

Appendere di tutto o quasi
appendi 1.jpg
appendi 2.jpg


Grattarmi la schiena
grattaspalle.jpg

Stabilire una volta e per tutte chi comanda in famiglia
tiranno 1.jpg

E’ tutto, spero di essere stato utile, rimango in attesa di Vs osservazioni.
Grazie!
 

Allegati

Ultima modifica di un moderatore:
Ciao
Premetto che mi complimento per il lavoro complessivo, però SECONDO ME reputo scomodo l'innesto tra i due pezzi. MI SEMBRA che il bloccasella (comunque un'idea grandiosa!) crei ingombro e che dia fastidio. Per il resto ti ripeto che per me è un'ottima realizzazione con delle gran belle trovate.
Saluti

Manuel
 
complimentissimi!! un ottimo gratta-schiena! :D
sinceramente mi piaceva di più la giunzione con i raccordi idraulici...però capisco anche che è meglio evitare di avere un bastone che pesa più dello zaino...:D
veramente un ottimo bastone-multi tool...:D
 
Grazie Ragazzi.
Per Manuel, il bloccasella non mi crea problemi perchè quando infilo il bastyone nello zaino posso toglierlo.
Scusate la mia ignoranza, ma cosa vuol dire xD?
 
:offtopic:

ma cosa vuol dire xD
è una faccina che ride di gusto. Da ex chattatore incallito mi viene più facile "scrivere" le emoticon invece che inserire quelle dell'elenco :p (però ogni tanto mi impegno eh!)
Un piccolo trucco per decifrare ciò che all'inizio può sembrare incomprensibile è inclinare la testa di 90° sulla spalla sinistra (qualche volta sulla destra), ti si aprirà un mondo ;)
 
Complimenti per il bel lavoro!
Ps: xD (o XD) è la trascrizione di uno smile che ride, come le faccine :p / :D / :) . Solo che rappresenta una grande risata perchè indica la chiusura di entrambi gli occhi, un po' come questa: :lol:
 
Arzigogolato ma molto ingegnoso.
Io preferisco prendere un secco, lavorarlo, usarlo e lasciarlo sul sentiero.
Tuttavia l'idea e la realizzazione meritano senza dubbio. :si:
 
Grazie Spyro,
ho visto il post delle Madonie.
La fatica che hai provato è certamente dovuta al sovrappeso.
Se avvicini in palestra da me ti faccio un programma di allenamento e alimentazione adeguata, sempre se ti va.
 
complimenti per la realizzazione!
per l'idea ti avevo già fatto i complimenti nell'altro post ;)

tra l'altro, in una sera insonne del passato week end in montagna m'è tornato in mente proprio quel post e il flusso di coscienza mi ha portato a elaborare qualcosa di analogo che spero di poter rendere in pratica a breve...utilizzando un bastone di bamboo ;)
Anche se mi son sempre trovato bene col bastone ereditato dal nonno (semplice legno col manico a L), oppure, quando parto casualmente e mi trovo senza, procurandomene uno per strada (a casa ne ho una collezione, ormai, di questi, perchè tengo quelli con una forma particolare d'impugnatura XD)
 
Se avvicini in palestra da me ti faccio un programma di allenamento e alimentazione adeguata, sempre se ti va.
avvicinerei (ed avvicinerò) fondamentalmente per un caffè da prendere assieme e per scambiare 4 chiacchiere.
se poi, con il tuo programma, riuscissi a scuotermi dalla mia congenita apatia, allora saresti un mago e griderei ai quattro venti argo for president!
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
Agos80 Accessori vari 37
C Accessori vari 3
Maduva Accessori vari 52
argo Accessori vari 33
G.Stile Accessori vari 62

Discussioni simili



Alto Basso