Proposta Bishorn a giugno

Ciao compagni all’estero (ma va bene anche Italia).
Ho in programma di scalare nel mese di Giugno il mio primo 4000m e ho individuato nel Bishorn dalla cabane de Tracuit l’ideale in quanto mi permetterebbe di stare più giorni in quota acclimatandomi meglio. Conosco la zona avendo già scalato il vicino Barrhorn l’anno scorso e vorrei farlo nuovamente un paio di giorni prima per cui farò un mini trekking alpino di 4 giorni.
Ahimè non ho molta esperienza sui ghiacciai da quelle parti, ho letto che il Turtmann è sicuro ma è tutto da prendere con le pinze quando non hai il gps dei crepacci . Finora la mia unica esperienza risale a febbraio sul ghiacciaio del Dachstein fatto in cordata di skitour.
Di recente ho fatto alcune uscite in zona Chamonix su 3000 (Buet, Petit Aiguille Vert) e la neve è già una m*er*a; Per cui, considerando il Bishorn tecnicamente facile, la mia unica preoccupazione è l’attraversamento in totale sicurezza del ghiacciaio, ma ahimè finora non ho trovato nessuno dalle mie parti (Germania confinante Svizzera) disponibile per allestire una cordata.

Se qualcuno volesse unirsi in questo trekking, o anche soltanto unirsi per il Bishorn, potrei illustrare meglio il piano.

Un caro saluto
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.
Ciao, ti do alcune informazioni:
- acclimatamento: se hai un minimo di allenamento sportivo, anche se non specifico in quota, non hai bisogno di acclimatamento per gite fino a 4300; puoi partire tranquillamente sabato ed in giornata raggiungi il rifugio per fare la cima direttamente il giorno dopo. Io e i miei amici facciamo così da sempre, anche con i ragazzi dei corsi e non ha mai avuto problemi nessuno.
- la salita al Bishorn per la via normale NON prevede scalata; la via normale è salita F senza difficoltà tecniche, che compi con una semplice camminata;
- per quanto facile, in ogni caso, spero tu non voglia andare da solo, a maggior ragione considerata la tua mancanza di esperienza.
Ahimè non ho molta esperienza sui ghiacciai da quelle parti, ho letto che il Turtmann è sicuro ma è tutto da prendere con le pinze quando non hai il gps dei crepacci
- NON esiste una traccia GPS dei crepacci!! Le condizioni dei ghiacciai sono sempre mutevoli e non può esistere una traccia gps sempre valida, perchè i crepacci si possono chiudere e aprire, i seracchi possono cadere, etc. Esiste semmai una direzione generica ed approssimativa di salita, ma soggetta sempre a modifiche ed adattamenti ogni stagione.
- i ghiacciai quest'anno sono tutti in condizioni atroci, in particolare quelli ad ovest dell'Ortles. Te lo dico per esperienza diretta di Bernina, Weissmies, Rosa, Bianco e Gran Paradiso. Ad esempio, sul Rosa ad aprile alcuni rifugi non hanno nemmeno aperto tanto disperate erano le condizioni; idem in altre località. C'è pochissima neve e spunta frequentemente ghiaccio vivo; i crepacci sono tutti aperti, molto profondi e ne sono comparsi di nuovi. Molte salite scialpinistiche quest'anno non erano affatto possibili ed alcune altre richiedevano molta attenzione ed esperienza.
 
Ciao compagni all’estero (ma va bene anche Italia).
Ho in programma di scalare nel mese di Giugno il mio primo 4000m e ho individuato nel Bishorn dalla cabane de Tracuit l’ideale in quanto mi permetterebbe di stare più giorni in quota acclimatandomi meglio. Conosco la zona avendo già scalato il vicino Barrhorn l’anno scorso e vorrei farlo nuovamente un paio di giorni prima per cui farò un mini trekking alpino di 4 giorni.
Ahimè non ho molta esperienza sui ghiacciai da quelle parti, ho letto che il Turtmann è sicuro ma è tutto da prendere con le pinze quando non hai il gps dei crepacci . Finora la mia unica esperienza risale a febbraio sul ghiacciaio del Dachstein fatto in cordata di skitour.
Di recente ho fatto alcune uscite in zona Chamonix su 3000 (Buet, Petit Aiguille Vert) e la neve è già una m*er*a; Per cui, considerando il Bishorn tecnicamente facile, la mia unica preoccupazione è l’attraversamento in totale sicurezza del ghiacciaio, ma ahimè finora non ho trovato nessuno dalle mie parti (Germania confinante Svizzera) disponibile per allestire una cordata.

Se qualcuno volesse unirsi in questo trekking, o anche soltanto unirsi per il Bishorn, potrei illustrare meglio il piano.

Un caro saluto

La cosa positiva, non per ghiacciaio ma per te é che quest'anno ha fatto veramente poca neve e quindi i crepacci saranno per la maggior parte facilmente visibili e quindi meglio gestibili. Anche nelle ultime settimane ha nevicato spesso e quindi é poi da vedere il quantitativo di neve presente, se troppo poco rende tutto più insidioso,... purtroppo i crepacci di un semplice ghiacciaio sono pericolosi quanto quelli di uno grande. Ma fà parte del gioco ;)

Essendo ritenuto il 4000 più facile (per alpinisti comunque con esperienza) della Svizzera é comunque probabile imbattersi in parecchie altre persone e di conseguenza a delle tracce.

Se hai le tracce dei crepacci potresti già ora prendere contatto con l'ufficio competente e chiedergli se sanno di cambiamenti importanti oppure no, generalmente sono tenuti sotto stretto controllo.
 
Ciao, ti do alcune informazioni:
- acclimatamento: se hai un minimo di allenamento sportivo, anche se non specifico in quota, non hai bisogno di acclimatamento per gite fino a 4300; puoi partire tranquillamente sabato ed in giornata raggiungi il rifugio per fare la cima direttamente il giorno dopo. Io e i miei amici facciamo così da sempre, anche con i ragazzi dei corsi e non ha mai avuto problemi nessuno.
- la salita al Bishorn per la via normale NON prevede scalata; la via normale è salita F senza difficoltà tecniche, che compi con una semplice camminata;
- per quanto facile, in ogni caso, spero tu non voglia andare da solo, a maggior ragione considerata la tua mancanza di esperienza.

- NON esiste una traccia GPS dei crepacci!! Le condizioni dei ghiacciai sono sempre mutevoli e non può esistere una traccia gps sempre valida, perchè i crepacci si possono chiudere e aprire, i seracchi possono cadere, etc. Esiste semmai una direzione generica ed approssimativa di salita, ma soggetta sempre a modifiche ed adattamenti ogni stagione.
- i ghiacciai quest'anno sono tutti in condizioni atroci, in particolare quelli ad ovest dell'Ortles. Te lo dico per esperienza diretta di Bernina, Weissmies, Rosa, Bianco e Gran Paradiso. Ad esempio, sul Rosa ad aprile alcuni rifugi non hanno nemmeno aperto tanto disperate erano le condizioni; idem in altre località. C'è pochissima neve e spunta frequentemente ghiaccio vivo; i crepacci sono tutti aperti, molto profondi e ne sono comparsi di nuovi. Molte salite scialpinistiche quest'anno non erano affatto possibili ed alcune altre richiedevano molta attenzione ed esperienza.
GPS dei crepacci era scritto in senso ironico, sarebbe come giocare a campo fiorito con la griglia massima e una sola bomba piazzata .
Più che la inesperienza, il fatto cruciale è che senza cordata un ghiacciaio non si fa in questi periodi nemmeno fossi un alpinista esperto. se un crepaccio è coperto da poca neve ci finisci dentro con o senza esperienza.

Per acclimatamento personalmente soffro un calo della performance sopra i 3000 e visto che coniugo il tutto anche con la fotografia, questa volta trovo più comodo stare più giorni nei pressi per non rendere la cosa più faticosa di quanto dovrebbe essere. Andassi solo per la vetta, non porterei nemmeno sistema notte e dormirei al rifugio.
 
Il Bishorn è frequentatissimo, troverai sicuramente un traccione autostradale "sicuro" (nei limiti del ragionevole) , l'unico tuo vero problema è trovare un compagno di cordata per affrontare il ghiacciaio in sicurezza.

Valuta anche altri 4.000 semplici, che tra l'altro puoi fare in giornata (in realtà anche il Bishorn lo fanno in giornata), come il Breithorn Occidentale, la Punta Giordani e l'Allallinhorn.
 
il fatto cruciale è che senza cordata un ghiacciaio non si fa in questi periodi nemmeno fossi un alpinista esperto. se un crepaccio è coperto da poca neve ci finisci dentro con o senza esperienza.
certo! però ogni tanto si sente di qualche fenomeno che va via da solo, quindi a scanso di equivoci, meglio dirlo
GPS dei crepacci era scritto in senso ironico
ok, ottimo.
Per il resto ok, vedi tu ;)
 
La cosa positiva, non per ghiacciaio ma per te é che quest'anno ha fatto veramente poca neve e quindi i crepacci saranno per la maggior parte facilmente visibili e quindi meglio gestibili. Anche nelle ultime settimane ha nevicato spesso e quindi é poi da vedere il quantitativo di neve presente, se troppo poco rende tutto più insidioso,... purtroppo i crepacci di un semplice ghiacciaio sono pericolosi quanto quelli di uno grande. Ma fà parte del gioco ;)

Essendo ritenuto il 4000 più facile (per alpinisti comunque con esperienza) della Svizzera é comunque probabile imbattersi in parecchie altre persone e di conseguenza a delle tracce.

Se hai le tracce dei crepacci potresti già ora prendere contatto con l'ufficio competente e chiedergli se sanno di cambiamenti importanti oppure no, generalmente sono tenuti sotto stretto controllo.
Credevo fosse il Breithorn dal glacier paradise, ho scelto il Bishorn perché probabilmente è il secondo piu facile allora
Onestamente credo troverei probabilmente qualche cordata con cui salire insieme, ma non dormendo al rifugio sarebbe più difficile far coincidere gli orari di partenza.
Fermo restando che proveniendo dalla valle del turtmann per raggiungere il tracuit devo già passare parte del ghiacciaio, visto che la vi normale prevede il raggiungimento di tracuit tramite sentiero da Zinal
 
Il Bishorn è frequentatissimo, troverai sicuramente un traccione autostradale "sicuro" (nei limiti del ragionevole) , l'unico tuo vero problema è trovare un compagno di cordata per affrontare il ghiacciaio in sicurezza.

Valuta anche altri 4.000 semplici, che tra l'altro puoi fare in giornata (in realtà anche il Bishorn lo fanno in giornata), come il Breithorn Occidentale, la Punta Giordani e l'Allallinhorn.
Esattamente, la mia preoccupazione è soltanto quella di trovare un contrappeso (per vederla in termini fisici) a cui legarsi che sappia ovviamente anche lui cosa fare in caso di necessità. io il corso base l’ho fatto, un ghiacciaio l’ho attraversato in altre condizioni.. ma per una salita facile come questa trovo sprecato rivolgermi ad una guida con tutto il rispetto per il loro lavoro
--- ---

Beh aggiungersi non è mica un problema se si vuole, si riorganizzano le distanze e amen.
Ma non voglio mica trovarmi la come ad una fermata dell’autobus senza sapere se passerà o meno :biggrin:
 
Buongiorno Yeti, io abito a Tübingen e il Bishorn piacerebbe anche a me. Questo Agosto passero' le vancaze in Svizzera con la famiglia, ma scenderei tranquillamente anche a giugno per andare in montagna.
Ho qualche esperienza su ghiacciaio, qualche volta con guida e qualche volta con altri amici esperti.
Anche se mi sembra non serve in questa escursione, sono pratico con il materiale di arrampicata in quanto ho esperienza di vie lunghe in montagna come capocordata, e qualche cascata di ghiaccio.
Se ti va, sentiamoci.

Stefano
 
Buongiorno Yeti, io abito a Tübingen e il Bishorn piacerebbe anche a me. Questo Agosto passero' le vancaze in Svizzera con la famiglia, ma scenderei tranquillamente anche a giugno per andare in montagna.
Ho qualche esperienza su ghiacciaio, qualche volta con guida e qualche volta con altri amici esperti.
Anche se mi sembra non serve in questa escursione, sono pratico con il materiale di arrampicata in quanto ho esperienza di vie lunghe in montagna come capocordata, e qualche cascata di ghiaccio.
Se ti va, sentiamoci.

Stefano
Ciao Stefano, con piacere ti rispondo in privato.
aggiungo per cronaca a chi altri hanno scritto qui, che lo scorso weekend sono stato in turtmanntal e la traccia sul Bishorn era visibile già a 1800m di quota e credo un 3km in linea d’aria. Autostrada a tutti gli effetti :poke:
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso