Trekking Borghi Silenti, Melezzole - Acqualoreto

Melezzole - Acqualoreto
Quota
997 m
Data 26 marzo 2022
Percorso segnato
Dislivello in salita 844 m
Dislivello in discesa 948 m
Distanza 22,20 km
Tempo totale 8:22 h
Tempo di marcia 6:16 h
Cartografia Il Lupo Cammino dei Borghi Silenti
Descrizione Dall’Agriturismo Il Vallone di Melezzole (518 m) per Melezzole (611 m, +17 min.), la Posta del Prete (801 m, +1,05 h), Monte Croce di Serra (997 m, +33 min.), Monte Melezzole (994 m), Morruzze (560 m, +3,21 h), Morre (538 m, +15 min.), Acqualoreto (425 m, +34 min.) e l’Agriturismo Podere Aqualoreto (398 m, +11 min., 35 euro a testa più 25 la cena). Tappa montana e piacevole fra boschi di castagno fino al decimo chilometro, poi su noiosa carrareccia fino a quando diventa sentiero. Sottobosco arido e con pochi fiori.
https://www.montinvisibili.it/cammino-dei-borghi-silenti-seconda-tappa
 

Allegati

  • 029 Melezzole Fiat 126.JPG
    029 Melezzole Fiat 126.JPG
    224,3 KB · Visite: 38
  • 030 Melezzole.JPG
    030 Melezzole.JPG
    148,8 KB · Visite: 38
  • 031 San Vitale de Murellis.JPG
    031 San Vitale de Murellis.JPG
    258,4 KB · Visite: 36
  • 032 San Vitale de Murellis.JPG
    032 San Vitale de Murellis.JPG
    122,3 KB · Visite: 35
  • 033 San Vitale de Murellis.JPG
    033 San Vitale de Murellis.JPG
    251 KB · Visite: 35
  • 034 Melezzole.JPG
    034 Melezzole.JPG
    156 KB · Visite: 38
  • 036 Verso Monte Croce di Serra.JPG
    036 Verso Monte Croce di Serra.JPG
    176 KB · Visite: 36
  • 037 Verso Monte Croce di Serra.JPG
    037 Verso Monte Croce di Serra.JPG
    255,6 KB · Visite: 36
  • 038 Verso Monte Croce di Serra.JPG
    038 Verso Monte Croce di Serra.JPG
    317,5 KB · Visite: 38
  • 039 Monte Croce di Serra.JPG
    039 Monte Croce di Serra.JPG
    165,7 KB · Visite: 37
  • 040 Monte Croce di Serra.JPG
    040 Monte Croce di Serra.JPG
    202 KB · Visite: 34
  • 041 Melezzole.JPG
    041 Melezzole.JPG
    210,9 KB · Visite: 40
  • 042 Monte Croce di Serra.JPG
    042 Monte Croce di Serra.JPG
    152,7 KB · Visite: 37
  • 045 Verso Morruzze.JPG
    045 Verso Morruzze.JPG
    175,1 KB · Visite: 36
  • 046 Verso Morruzze.JPG
    046 Verso Morruzze.JPG
    284,8 KB · Visite: 34
  • 049 Morruzze.JPG
    049 Morruzze.JPG
    259,4 KB · Visite: 35
  • 050 Morruzze.JPG
    050 Morruzze.JPG
    185,6 KB · Visite: 37
  • 051 Morruzze.JPG
    051 Morruzze.JPG
    217,8 KB · Visite: 34
  • 052 Morruzze.JPG
    052 Morruzze.JPG
    283,4 KB · Visite: 36
  • 053 Morre.JPG
    053 Morre.JPG
    201,7 KB · Visite: 37
  • 054 Morre.JPG
    054 Morre.JPG
    151,6 KB · Visite: 34
  • 055 Morre.JPG
    055 Morre.JPG
    173 KB · Visite: 33
  • 058 Morre.JPG
    058 Morre.JPG
    124,3 KB · Visite: 33
  • 059 Verso Acqualoreto.JPG
    059 Verso Acqualoreto.JPG
    196,5 KB · Visite: 37
  • 060 Acqualoreto.JPG
    060 Acqualoreto.JPG
    195,5 KB · Visite: 37
  • 061 Acqualoreto.JPG
    061 Acqualoreto.JPG
    140,2 KB · Visite: 35
  • 062 Acqualoreto bookcrossing.JPG
    062 Acqualoreto bookcrossing.JPG
    196,1 KB · Visite: 34
  • 064 Pareidolia.JPG
    064 Pareidolia.JPG
    230,6 KB · Visite: 33
  • 065 Podere Acqualoreto.JPG
    065 Podere Acqualoreto.JPG
    119,6 KB · Visite: 38
Ad ogni passo che racconti, mi immagino quelli che farò io tra tre settimane...sperando che la primavera regali qualche colore e qualche fiore in più.
 
Sempre bello leggerti, ancor più quando i sentieri, luoghi e sensazioni sono a me noti.
Quasi imbarazzante e sincera l'accoglienza degli abitanti di questi borghi. Mi ricordo che il proprietario di casa del donativo di Melezzole, voleva prestarci la sua auto per uscire la sera, ma abbiamo declinato e siamo rimasti a chiacchierare con lui.
Ho visto che avete scelto bei posti per dormire, noi siamo stati molto più spartani e 'pellegrini' (ma non per mangiare). Ad Acqualoreto abbiam dormito all'ostello comunale: unico stanzone con brandine per fortuna singole, ma era a due passi dal centro dove si trovava il circolo creativo. Qui abbiamo spesso tutti i soldi risparmiati per la dimora in birra e patatine e poi cena all'ottimo ristorante lì di fronte e poi di nuovo al circolo (non c'era null'altro da fare)
 
Impareggiabili i particolari che descrivono un mondo.
Grazie @lanfranco51, i particolari sono una zoomata sul mondo.
--- ---

Ad ogni passo che racconti, mi immagino quelli che farò io tra tre settimane...sperando che la primavera regali qualche colore e qualche fiore in più.
Ti posso assicurare che quello che è mancato è stato propria la primavera: le acque, i fiori, il verde tenero delle fronde e dei prati. Tutto sostituito da un'aridità sconfortante.

Intanto ti avverto: a Melezzole da Semiramide si mangia benissimo... ma mena.
Ad Aqualoreto abbiamo mangiato dove dormivamo (Podere Acqualoreto). Ottima cena oltremodo completa a 25 euro.
A Baschi da C'era una Volta sapori e tradizioni si mangia bene a prezzi onesti.
A Montecchio abbiamo fatto un pranzo veloce al bar trattoria Khilometro zero: umbricelli cacio, pepe, tartufo e guanciale croccante che mi li rimangerei anche subito.
--- ---

Sempre bello leggerti, ancor più quando i sentieri, luoghi e sensazioni sono a me noti.
Quasi imbarazzante e sincera l'accoglienza degli abitanti di questi borghi. Mi ricordo che il proprietario di casa del donativo di Melezzole, voleva prestarci la sua auto per uscire la sera, ma abbiamo declinato e siamo rimasti a chiacchierare con lui.
Ho visto che avete scelto bei posti per dormire, noi siamo stati molto più spartani e 'pellegrini' (ma non per mangiare). Ad Acqualoreto abbiam dormito all'ostello comunale: unico stanzone con brandine per fortuna singole, ma era a due passi dal centro dove si trovava il circolo creativo. Qui abbiamo spesso tutti i soldi risparmiati per la dimora in birra e patatine e poi cena all'ottimo ristorante lì di fronte e poi di nuovo al circolo (non c'era null'altro da fare)
Sì, infatti per noi romani sempre pronti a subdorare la fregatura tutta questa affabilità è parsa inizialmente sospettosa.

Sì, io sarei stato più spartano, ma uno dei miei amici è un po' covid-fobico e non ho voluto stressarlo. Comunque abbiamo speso mediamente meno di 30 euro a testa.

Una curiosità che non sono riuscito a dirimere: l'ostello di Acqualoreto fornisce gli effetti letterecci (come si diceva da militari) o serve il sacco a pelo?

E poi dobbiamo ancora ringraziarti per questo bello spunto escursionistico.
 
Una curiosità che non sono riuscito a dirimere: l'ostello di Acqualoreto fornisce gli effetti letterecci (come si diceva da militari) o serve il sacco a pelo?
C'erano solo materassi e coprimaterassi. Comunque la stanza era veramente enorme e c'erano almeno 5 metri tra un letto e un altro. Sembrerà strano ma questi ostelli spartani esercitano un discreto fascino su di me.
Strano che al Semiramide vi abbiano 'menato'. All'epoca lo trovammo chiuso per ferie, ma si offrirono gentilmente di prepararci una cena completa da asporto: molto buona e a prezzi più che onesti.
Mentre al C'era una volta non abbiamo mangiato benissimo, sarà perché forse era un sabato e il locale era strapieno.
Mentre consiglio molto l'unico ristorante al centro di Acqualoreto, che poi il gestore è lo stesso che custodisce l'ostello comunale.

Sono lusingato per i tuoi ringraziamenti, anche se ormai il cammino è più che avviato e frequentato.
Per sortite di 3/4/5 giorni future ti consiglio il cammino di San Benedetto, da Norcia a Mandela è veramente interessante e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Mentre la tanto osannata Via degli Dei per me è stata una mezza delusione-
 
C'erano solo materassi e coprimaterassi. Comunque la stanza era veramente enorme e c'erano almeno 5 metri tra un letto e un altro. Sembrerà strano ma questi ostelli spartani esercitano un discreto fascino su di me.
Strano che al Semiramide vi abbiano 'menato'. All'epoca lo trovammo chiuso per ferie, ma si offrirono gentilmente di prepararci una cena completa da asporto: molto buona e a prezzi più che onesti.
Mentre al C'era una volta non abbiamo mangiato benissimo, sarà perché forse era un sabato e il locale era strapieno.
Mentre consiglio molto l'unico ristorante al centro di Acqualoreto, che poi il gestore è lo stesso che custodisce l'ostello comunale.

Sono lusingato per i tuoi ringraziamenti, anche se ormai il cammino è più che avviato e frequentato.
Per sortite di 3/4/5 giorni future ti consiglio il cammino di San Benedetto, da Norcia a Mandela è veramente interessante e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Mentre la tanto osannata Via degli Dei per me è stata una mezza delusione-
Per gli ostelli la penso come te. Adoro l'atmosfera che si respira in questi alloggi. Le chiacchiere nella common room, l'uso cucina, i letti un po' sfondati dove si dorme benissimo. Ovviamente ci sono situazioni al limite, come una specie di lupanare di Amsterdam dove una coppia faceva roba nel letto sccanto al mio ma generalmente sono luoghi accoglientissimi. Ogni tanto sono riuscito anche a portarci la famiglia.

Menato per modo di dire: 42 euro, ma abbiamo preso di tutto, dall'antipasto all'ammazzacaffé.
Quello di Acqualoreto lo avevo notato, ma era chiuso.

Grazie per le dritte, terrò a mente San Benedetto... ora vorrei cucire le tre tappe che mi mancano fra San Quirico e Bolsena della Francigena... ma in effetti è anche ora di tornare sulle alte quote.

Fra l'altro ho letto che si sta per inaugurare un Grande Cammino dei Briganti da Tagliacozzo a Potenza.
https://www.infomedianews.com/nasce-il-grande-cammino-dei-briganti-2/
 
...mmm...curioso di vedere cosa sarà qs grande cammino dei briganti
Per gli ostelli la penso come te. Adoro l'atmosfera che si respira in questi alloggi. Le chiacchiere nella common room, l'uso cucina, i letti un po' sfondati dove si dorme benissimo. Ovviamente ci sono situazioni al limite, come una specie di lupanare di Amsterdam dove una coppia faceva roba nel letto sccanto al mio ma generalmente sono luoghi accoglientissimi. Ogni tanto sono riuscito anche a portarci la famiglia.

Menato per modo di dire: 42 euro, ma abbiamo preso di tutto, dall'antipasto all'ammazzacaffé.
Quello di Acqualoreto lo avevo notato, ma era chiuso.

Grazie per le dritte, terrò a mente San Benedetto... ora vorrei cucire le tre tappe che mi mancano fra San Quirico e Bolsena della Francigena... ma in effetti è anche ora di tornare sulle alte quote.

Fra l'altro ho letto che si sta per inaugurare un Grande Cammino dei Briganti da Tagliacozzo a Potenza.
https://www.infomedianews.com/nasce-il-grande-cammino-dei-briganti-
 
Corso di Orientamento
Alto Basso