Borracce e Batteri

Buongiorno a tutti,
navigando di qua e di la ho trovato questo articolo che mi ha fatto mooooolto riflettere sulla corretta manutenzione di una parte dell'attrezzatura abbastanza tralasciata: La Borraccia.
Secondo questo articlo (https://waterfilterguru.com/swabbing-water-bottles/) le borracce conterrebbero 40.000 volte piu' batteri di tipo gram negativo della tavoletta del water!!!!
Sempre secondo questo articolo la borraccia andrebbe lavata una volta al giorno con acqua e sapone e disinfettata almeno una volta a settimana (e chi cavolo lo fa mai!).
Inoltre indica alcuni suggerimenti quale l'uso di acqua e aceto o acqua e bicarbonato o infine l'utilizzo delle pasticche per pulire le dentiere.
Io a dire il vero una volta l'anno le riempio e ci metto una pasticca potabilizzatrice, ma questo articolo mi ha fatto riflettere.
Sperando possa essere utile
Saluti The_Hawk
 
Ultima modifica:
E' chiaro che il batteri che si trovano in una borraccia sono, per la stragrande maggioranza, quelli presenti nel cavo orale di chi la usa: se ci si prendesse la briga di non bere "a canna" ma versando l'acqua in un bicchiere (lo so, è una rottura di c....) la carica batterica si ridurrebbe enormemente: ma proprio perchè si tratta degli ospiti della nostra bocca la cosa non sarebbe poi tanto grave...a meno di non usare la borraccia in maniera promiscua con un estraneo alla propria sfera abitativa (è noto che, con la convivenza prolungata, la flora batterica del cavo orale delle persone con cui condividiamo la casa si omologa) .Più che la necessità di "disinfettare" frequentemente la borraccia, secondo me sarebbe importante farla asciugare per bene prima di riporla, dopo averla risciacquata.
 
Mh, io le pulisco dopo ogni utilizzo e basta, con le loro apposite spazzoline, come lavo qualsiasi altra cosa che utilizzo.
Sono ancora vivo, ahah Dalla borraccia bevo prevalentemente "a canna", come faccio sempre se posso evitare di usare altre cose. Semplicità, minimalismo, nella mia vita son sempre parole d'ordine, ahah

In effetti però ho sempre avuto la fissa di non lasciare acqua, residui, ecc in nessun contenitore, proprio per evitare muffe, ecc Ma se devo essere sincero la mia fissa non é dovuta alla preoccupazione di batteri & Co. ma semplicemente dalla fissa sul tenere pulite ed ordinate le cose, ahah

Non oso immaginare nelle borracce a sacca, di pelle, ecc tipo queste,... mi sà che gli esami farebbero scintille, AHAHAH
 

Allegati

  • 5c.JPG
    5c.JPG
    613,7 KB · Visite: 38
  • IMG_2012.JPG
    IMG_2012.JPG
    103,2 KB · Visite: 42
Io quelle in alluminio le sciacquo prima di riporle senza tappo e capovolte. Se è un po' che non le uso la sera prima le riempio di acqua bollente. Sinceramente credo ci si debba preoccupare più della carica batterica dell'acqua con cui le si riempie quando siamo in giro....
 
Io la sciacquo e la lascio asciugare bene, la lavo approfonditamente una volta ogni tanto, non la disinfetto mai.
Va bene l'igiene, ma mi sembra che si stia un po' esagerando...
 
Buon pomeriggio...mi ricollego a quanto detto da Giobax: "è più importante prestare attenzione alla carica batterica dell' acqua con cui riempiamo le nostre borracce quando siamo in giro"... ebbene si, spieghiamo meglio la questione: l' acqua che compriamo in bottiglia viene in qualche modo sterilizzata prima di metterla in vendita...l' acqua che spesso preleviamo da sorgenti trovate qua e la, sviluppano alghe o muffe molto prima e molto più facilmente...

Il consiglio rimane sempre lo stesso: non è necessario sterilizzare tutto come per i biberon dei lattanti :biggrin: una manutenzione ordinaria è sufficiente...di tanto in tanto, e dopo aver prelevato acqua da sorgenti naturali, qualche accortezza in più non guasta mai...i batteri sono presenti ovunque, anche in un bacio alla francese...

Un saluto a tutti
 
Ultima modifica:
Da uno che ha pensato di campare facendo il waterfilterguru ci si deve aspettare questo terrorismo.
Io faccio più o meno come Phantom, in teoria una volta la settimana, ma in realtà per pigrizia passa più tempo. La faccio asciugare solo quando la lavo, perché la uso anche a casa e di notte (per regolarmi sulla quantità d'acqua che bevo). Quando la lavo ci lascio il bicarbonato per almeno una notte, sempre per pigrizia spesso più a lungo, e poi la spazzolo con il detersivo per stoviglie, lavo bene anche il tappo. Nel frattempo ne uso un'altra.
Tornando a un po' di terrorismo, bisogna fare attenzione all'endocardite batterica, che per me può essere facilmente fatale, in quanto portatore di protesi cardiaca. Devo fare la profilassi con amoxicillina ogni volta che apro la bocca dal dentista... Anche per questo ho cominciato a saltare la pulizia dei denti annuale.
 

Allegati

  • 20240205_091637.jpg
    20240205_091637.jpg
    161 KB · Visite: 36
Ultima modifica:
@musmontis: parlo da dentista ormai felicemente pensionato: se fai sciacqui quotidiani con H202 10 vol. e usi lo spazzolino senza l'interposizione di quella pasta inutile (e a volte anche dannosa) chiamata dentifricio, *potresti accorgerti di non avere nessun bisogno di passare dall'igienista ogni anno! :)
*(e il filo interdentale ogni sera)
 
È la stessa cosa che da anni mi dice il mio dentista che i dentifrici la maggior parte dei casi non vanno usati.
Ritornando alle borracce dopo l uso io le risciacquo e le faccio asciugare ogni tre utilizzi faccio un lavaggio con sapone e basta.

@musmontis: parlo da dentista ormai felicemente pensionato: se fai sciacqui quotidiani con H202 10 vol. e usi lo spazzolino senza l'interposizione di quella pasta inutile (e a volte anche dannosa) chiamata dentifricio, *potresti accorgerti di non avere nessun bisogno di passare dall'igienista ogni anno! :)
*(e il filo interdentale ogni sera)
 
Personalmente dopo l'uso le sciacquo, faccio scolare e le lascio aperte.
Quando è ora di usarle le sciacquo nuovamente per bene e le uso.

Lavaggi solo se ci ho messo vino o altro che non sia acqua,
oppure se le ho usate con le mani unte...

Per la cronaca uso più che altro Nalgene, ho anche roba inox,
se necessario, stesse procedure per ambo i tipi.
--- ---

@musmontis: parlo da dentista ormai felicemente pensionato: se fai sciacqui quotidiani con H202 10 vol. e usi lo spazzolino senza l'interposizione di quella pasta inutile (e a volte anche dannosa) chiamata dentifricio, *potresti accorgerti di non avere nessun bisogno di passare dall'igienista ogni anno! :)
*(e il filo interdentale ogni sera)

H2O2 10 Vol (3%) così com'è senza diluirla?
 
Personalmente dopo l'uso le sciacquo, faccio scolare e le lascio aperte.
Quando è ora di usarle le sciacquo nuovamente per bene e le uso.

Lavaggi solo se ci ho messo vino o altro che non sia acqua,
oppure se le ho usate con le mani unte...

Per la cronaca uso più che altro Nalgene, ho anche roba inox,
se necessario, stesse procedure per ambo i tipi.
--- ---



H2O2 10 Vol (3%) così com'è senza diluirla?
Tutt'al più aggiungerei un 10% di colluttorio economico per correggerne il gusto.
--- ---

l'H2O2 serve solo perchè genera molta schiuma...che asporta la placca batterica prima che si consolidi per effetto del deposito di carbonato di calcio... portato in bocca sotto le mentite spoglie dell'esecrabile dentifricio. :-x
(ricordo "L' effetto detergente delle schiume", temutissimo quando si parla di lubrificazione di meccanismi perchè le schiume rimuovono il lubrificante!)
 
Ultima modifica:
@musmontis: parlo da dentista ormai felicemente pensionato: se fai sciacqui quotidiani con H202 10 vol. e usi lo spazzolino senza l'interposizione di quella pasta inutile (e a volte anche dannosa) chiamata dentifricio, *potresti accorgerti di non avere nessun bisogno di passare dall'igienista ogni anno! :)
*(e il filo interdentale ogni sera)
Ma scusa quindi bisogna lavarsi i denti senza dentifricio??
--- ---

Dopo questo post mi passa la voglia di limonare con la mia ragazza:):):):)
 
Ma scusa quindi bisogna lavarsi i denti senza dentifricio??
--- ---

Dopo questo post mi passa la voglia di limonare con la mia ragazza:):):):)
Il dentifricio è più di danno che di beneficio: fa scivolare lo spazzolino che diventa meno efficace, lascia un deposito di glicerina e carbonato di calcio (le due componenti principali del dentifricio stesso) che favorisce la formazione del "tartaro" che in pratica è lo stesso calcare che trovi sui lavandini e che, essendo poroso, ospita miliardi di batteri..... inoltre , creando una FALSA sensazione di "freschezza" con il suo aroma, ci illude di avere pulito perfettamente.. mentre invece è come spruzzarsi di acqua di colonia invece di fare la doccia... :p
 
Grazie.
Ho trovato scritto che bisogna preparare una dose con mezza acqua e mezza ossigenata, è corretto?
L'importante è che con lo sciacquo si formi parecchia schiuma, quindi nulla vieta di fare esperimenti diluendo l'acqua ossigenata fino ad avere il miglior rapporto tra H202 e H2O e un'abbondante schiuma: una formulazione potrebbe essere 2/3 di H2O2 e 1/3 o di acqua o di colluttorio ECONOMICO (da discount, serve solo a coprire il gusto dell'acqua ossigenata che non è proprio gradevolissimo)...in alternativa si può mettere una piccola quantità di sciroppo alla menta sugar free....e un pò di acqua di rubinetto (o di borraccia! :p )
 
Alto Basso