Borraccia Alluminio o Plastica

Ho neutralizzato l'odore di aranciata con il bicarbonato di sodio ed aceto di mele. Adesso con 120 grammi mi porto dietro 3 litri di acqua e se aggiungo una borraccia da 1 lt di alluminio che posso tenere fuori nella retina mesh ed essendo di alluminio se cade non si spacca,con altri 120 gr porto 4 litri, non male.E questa pure e' fatta.Ho ridotto il peso per il trasporto dell'acqua da 560 gr a 240 grammi per 4 litri
 
Ultima modifica di un moderatore:
bottiglia di plastica da 500,1000,1500,2000ml e sei tranquillo, dopo un campeggio di una settimana la butti ed eviti problemi di muffe, odori ecc... se non ti serve durante il trekking l'accartocci e non occupa spazio, è trasparente e puoi sempre controllare la quantità e la limpidezza del contenuto....
Sono molto ignorante, ma le bottiglie di plastica mi sembrano la soluzione migliore. Non è proprio la stessa cosa rispetto all'outdoor, ma in ufficio abbiamo un dispenser di acqua che serve tutto un piano e fare avanti indietro con un bicchiere più volte al giorno non è per niente comodo (anche perchè bevo parecchio) ogni 10 giorni circa mi porto una bottiglietta nuova di acqua da mezzo litro e quando l'ho consumata riempio quella un paio di volte al giorno. Con pochi centesimi ogni 10 giorni / 2 settimane ho il contenitore nuovo...
 
ma perché bottiglie che contenevano sostanze strane... usate le bottiglie dell'acqua frizzante!!.. sono + spesse di quelle di acqua normale... e vanno benissimo!
 
Dopo vari tentativi...bottiglie di plastica tutta la vita!!! e quando ne ho bisogno di molta (estate col cane), aggiungo la sacca da 2lt nello zaino!!


:):):):):)
 
mmmm, la paranoia delle borracce mi mancava. Sinceramente non ci ho mai pensato, e come diceva più in alto qualche saggio in questa discussione, di qualcosa bisogna pur morire, e tra tutte le schifezze che respiriamo e ingurgitiamo credo che l'intossicazione da borraccia sia la meno probabile ;)
 
Le paranoie a volte sarebbe meglio assecondarle e prenderle come principio di mina cautela, altre come leggende metropolitane, spesso atte alla demolizione di un prodotto/marchio. In questo caso come han gia detto molti giustamente, il problema alluminio è SOLO se si frega la superfice e si porta ad alta temperatura, per una borraccia il problema è a 0, posson essere invece pericole quelle di marca incerta con trattamenti di ceramificazione interni per renderle ipotermiche, in caso di urti si produrrebbero scaglie assai pericolose, per questo le note marche da sigg a deca non le fanno cosi ma si può dotarle di una custodia per renderle ipotermiche (quasi inutile se si tengono nello zaino dove basta ficcarle in un pezzi di Armaflex tagliato a misura per avere un isolamento ancor amigliore a prezzo irrosorio). Si complica il discorso sulle plastiche, qui servirebbe un biochimico e anche specializzato, ma diciamo che ci sono almeno 400 famiglie di plastica, PEF PET in testa, ma per essere sinceri....avete mai curiosato doe prendere il caffe tutto i gg al lavoro dalle macchinette? Beh sappiate che quei bicchierini dove si riversa il liquido ad alta temperatura in UK nons arebbero legali.....moriremo tutti? Per questo motivo e per le leggi vigente sconsiglierei di usare contenitori nati e "omologati" per contenere il prodotto per un x periodo e basta come borraccia, pessima idea direi :). Peggio che mai usare bottigliette classiche. Precisazione, la plastica non è piu pesante dell'aluminio, non la plastica delle Nalgene e l'alluminio delle borracce solite, semplicmente per avere la stessa resistenza agl'urti le pareti sono piu spesse, ergo occupa anche piu spazio....le nalgene sono comode perchè si riempono sotto fontane e fonti d'acqua piu velocemente e facilmente e si puliscono meglio grazie all'ampia apertura, poi si potrebbe spigolare che siano ipotermiche senza aggiungere isolante, ma piu di questi vantaggi non ci vedo :) In verita si dovrebbe cercare i march Ce2 e 100% BPA sui contenitori plastici. Il vetro sarebbe si il top, ma pesa e il rischio di romperlo è alto, pensate che bello a 4h da una fonte trovarsi con la bottiglia rotta :( Non amo le sacche...difficili da pulire e che ad igene mi lasciano sempre molti dubi, chi conosco le usa per gare di running trial ectct, mi confermano che per pulirle serve la pazienza dei santi, inoltre ne ho sentite e lette di gente che se la ritrova bucata nello zaino con tutto cosa compete :) Io cmq ho sempre 2 borracce allumio deca da 1Lt con un sistema di idratazione con attacco per borracce bottiglie nalgene ctct di nota marca, coibentano col neoprene in fai da te sulla parte che esce dallo zaino, mi ritengo soddisfatto e orto con me una bottiglietta da 0.5 shiacciata da usare er emergenza estrema. Per chi ha le sacche...ma come le pulite? Giusto quelle che si aprono interamente da un lato posso capire...ma sono proprio quelle che si aprono quando non devono :)
 
Bottiglia di plastica da 1,5 lt + calzettone in lana con laccetto cucito come tracolla.
Per citare un paninaro fuori lo stadio: bello, economico e elegante! xD
 
Sono troppo romantico per lasciare a casa la mia laken, compagna di molte avventure durate giorni e notti :) ( grazie alla fodera l'ho spesso usata anche come cuscino ), poi per quanto riguarda il pericolo di ingerire le più disparate sostanze mi viene da pensare ... quanti tra noi fumano, bevono, mangiano alimenti provenienti chissà da dove tipo il pesce delle acque del Giappone, ricco di elementi essenziali e nutrienti quali il mercurio, accumulato durante la rete/catena alimentare, elemento essenziale affinché ognuno di voi [ io non mangio animali ecc anche se ormai pure delle piante bisogna dubitare ] possa tirare le zampine nel modo corretto...
Quindi il nostro organismo ingerisce ed assimila in continuazione sostanze nocive in quantità più o meno grandi, perciò io direi che , se salta fuori Zichichi a dirmi di lasciar perdere è un conto altrimenti, salute :D

p.s. le varie bottiglie di plastica che compriamo al supermercato, vengono trasportate su camion disposte su pedane dette pallet, i quali possono essere scaricati in "magazzini" che in realtà sono solo delle tettoie tipo rifugio per la macchina che permettono quindi a freddo e/o solleone di alterare termicamente la plastica delle bottiglie fungendo da catalizzatore tra la plastica appunto e l'acqua in esse contenuta e perché si sappia guarda caso l'acqua è proprio una sostanza molto reattiva che tende a legarsi con quello con cui viene a contatto e non necessariamente si avverte cattivo odore o sapore dall'acqua bevuta da queste bottiglie.
Quindi siamo davvero sicuri di tutto ciò che ingeriamo?
 
1) la grande maggioranza della letteratura scientifica da l'alluminio come NON PERICOLOSO per la salute umana.
2) i reni sono in grado di smaltire una quantità piuttosto elevata di alluminio, ed è difficilmente assorbito dal tratto gastro intestinale
3) l'alluminio metallico (che è sempre una lega, l'alluminio puro è troppo fragile) se usato sotto la T di fusione non finisce assolutamente in soluzione nell'acqua e anche se scheggiato ( in realtà è piuttosto difficile vista la duttilità) da frammentri troppo grandi per essere assorbiti.

Giusto per avere una analisi scientifica corretta dico che un eventuale pericolo per la salute umana potrebbe esser rappresentato dall'alluminio sotto forma di nano-scale, ma ci sono molti studi a riguardo e non è di certo ottenibile da una borraccia.

Paraddossalmente alcune plastiche (polimeri) sono più pericolose, anche se quasi nessun polimero (in vendita, nell'industria e produzione è un po diverso) usato a T ambiente e per periodi di tempo consoni alla sua vita (di solito centinaia di anni) rilascia in soluzione alcun componente, che sia monomero o atomo. Quindi, tutti i prodotti in vendita (e l'UE è molto rigida a riguardo) sono assolutamente sicuri, a patto di usarli con cognizione di causa, ma nn sono io a dirti di non mettere una bottiglia pet sul fuoco.
 
2 borracce da 1 L cadauna:
Nalgene everiday w.m. (BPA free)
Nalgene backpaker 32 (inox)

Porto quella inox se prevedo di metterla sul fuoco altrimenti uso la everiday.
In estate, col caldo forte, o se in generale prevedo una maggiore necessita' di scorta, aggiungo la sacca idrica nello zaino.
 
Sono veramente colpito dai vostri propositi salutistici. Veramente. Mi farei invitare a casa vostra, a mangiare, solo per la curiosità di vedere come preparate le varie cibarie, cosa mangiate e bevete.
Sinceramente.

Perchè dico questo ? Perchè io sono meno salutista di voi e, probabilmente, un giorno me ne pentirò e vi invidierò ...... e sarà troppo tardi !!!!

Io uso normalmente l'alluminio in tante cose che vanno a contatto con il cibo che poi "facogito", ad esempio:

uso i comunissimi contenitori di alluminio per riporre i vari alimenti nel surgelatore.

gli stessi che poi finiscono in forno per cuocere questo bel arrostino

Vado spesso in ristoranti che usano pentolame in allumino
154.jpg

anche perchè è il materiale più diffuso nelle cucine professionali (per il pentolame).

Non bevo quantità industriali ma sicuramente qualche lattina di coca cola, o una birretta, mi scappano; certo è un alluminio trattato internamente ma magari qualche nano grammo di allumina ci scappa.

Uso da "n" anni una borraccia di alluminio per bere e sicuramente sarà intarsiata di micro organismi ed inoltre uso una gavetta di alluminio che comprai in un negozio di surplus militare (a Torino al baloon) che molto probabilmente ha fatto la guerra

e non è quella smaltata/verniciata di verde degli anni '70. No, è proprio quella della seconda guerra (o quanto meno ci assomiglia molto).
E vi dirò di più, ho appena ordinato da Militaria due borraccie Italiane di alluminio con annesso gavettino.


Sono sicuro che tutto questo alluminio non mi faccia bene.
Ma che volete ...... il masochista che c'è in me ha il sopravvento sulla parte raziocinante.
Ciao, Gianluca

PS.: Ovviamente questo è quello che IO faccio con l'alluminio. Quello che eventualmente vuole usare il vetro, piuttosto che la plastica o l'acciaio inox, il tetrapak o qualunque altro materiale, per me, fà bene se lo ritiene migliore....... non vendo alluminio. ;)
Ciao, volevo sapere come ti trovi con la borraccia dell'immagine in quanto stavo pensando di prenderne una, perde se capovolta? è comoda da portare in cintura?
 
Ciao, nel tappo c'è una guarnizione per cui è a tenuta e, anche se capovolta, non perde (almeno la mia :)).

Si può portare alla cintura (ha un doppio attacco ALICE), non è il massimo della comodità se non hai un cinturone poichè gli attacchi sono abbastanza larghi per una normale cintura, con il cinturone è meglio.

Ciao :si:, Gianluca
 
Emhh attenzione a non confondere le carte in tavola, prima di tutto le lattine le teglie cosidette monouso sono stagnate, ilc ontatto col cibo non c'è direttamente con l'alluminio, inoltre il problema della salute legata all'alluminio è complesso e molto... dipende dalle temperature in gioco dall'acidida/alcalinità dell'alimento, dal tempo di permanenza, dalla qualita dell'alluminio, vero verissimo che nei ristoranti e in genere nella ristorazione commerciale l'alluminio va per la maggiore, ma è vero anche che deve o dovrebbe essere tutto materiale normato e certificato per uso professionale, con qualita di purezza etctctc..... (dovrebbe...)
Verissimo invece ciò che mio buonanina di nonno diceva sempre, tutto fa male, anche l'acqua, se ne bevi piu di 6Lt in fila sei morto....ora non voglio dire che spesso è una porcata commerciale l'allarmismo ma ognuno la pensi come gli pare, prima ci han riempito di alluminio e i miei nonni (98 99anni) ci han mangiato una vita, ci han fatto tante focacce e pizze dentro da sfamare un'esercito, poi l'allumnio può far male!! allora tutto sul teflonato...il teflon può essere cancerogeno! tutti sulle quelle di ceramica effetto pietra e io mi aspetto le padelle rivestite in "sarkofuncia pura al 99% da estratto di astrogattosvincolatoasinistracangianteindentro" e avanti cosi.....poi usciamo fuori e respiriamo a pieno polmoni la meraviglia prodotta da sistemi FAP per autotrazione a PM 1 2 che ti entrano negli alveoli polmonari che è una meraviglia! Mangiamo al fast food roba fritta in olio addittivato di terrificanti antifiamma molecolari e compriamo frutta verdura che solo dio sa che ha visto per essere coltivata.....
In quanto al Nalgene....beh io aspetterei un 10 20 anni a dire che sia il meglio possibile a livello di salute.....anche l'eternit era cosa buona e giusta un tempo...
 
...
Per chi ha le sacche...ma come le pulite? Giusto quelle che si aprono interamente da un lato posso capire...ma sono proprio quelle che si aprono quando non devono :)
Premesso che di qualcosa si dovrà pur morire :gover: prima o poi :biggrin::p:biggrin:

Io ho una sacca della Source, questa (link).
Dopo ogni utilizzo sciacquo la sacca e il tubo con acqua, avendo cura di ritirarli solo quando perfettamente asciutti, tengo la sacca aperta con una bottiglia di plastica da 0,5 l.

Un paio di volte all'anno lavo tutto, sacca e tubo, accuratamente con scovolini (il kit del Deca) senza usare detersivi.
Una volta l'anno disinfetto con Amuchina.

La plastica non è poi così delicata, la vedo dura bucarla, comunque i miei zaini hanno una tasca ad hoc per contenerla.
 
Scusate se intervengo a gamba tesa ma non mi sembra che sia stato detto che le borracce in alluminio in realtà all'interno sono rivestite di una pellicola plastica per alimenti... mi sembra fondamentale visto l'oggetto della discussione.
 
@mdsjack dipende dalla borraccia, non è una regola generale, anzi.

Penso che si potrebbe azzardare a dire che la presenza o meno di un rivestimento interno sia in relazione alla sua destinazione d'uso e dal periodo in cui "nascono", quelle militari Italiane, o quelle americane, sempre militari, in dotazione sino a qualche decenio fa, non hanno nessun trattamento particolare tanto da poter essere messe tranquillamente sul fuoco, diversamente, ad esempio, quelle della SIGG hanno una pellicola interna il che, ovviamente, impedisce di essere utilizzate a diretto contatto del fuoco.

Ciao :si:, Gianluca
 

Discussioni simili



Alto Basso