borraccia in pelle, come fare?

Un saluto a tutti i forumisti ( si può dire?:help:).
Be oggi mi sono finalmente deciso a progettare il progetto che andrà a rifinire il progetto :rofl: della borraccia in pelle che volevo costruire da un bel po.....
unico problema , cercando in rete non c'è una pagina che spiega come si possa costruire o assemblare una borraccia in pelle o cuoio:(, e visto che non vorrei andare a tentativi sprecando cuoio su cuoio mi è venuta la brillante idea(modestia a parte) di chiedere agli esperti :rofl::rofl::rofl:......
Avevo in mente di costruirne una in stile "Spagnolo",esiste???
http://www.armeriasavoca.it/public/Prodotti/3172013164324b.jpg

Be , queste sono le mie domande:
  • che cuoio/pelle serve?
  • bisogna fare qualche trattamento speciale?
  • procedimento e consigli per la costruzione
grazie a tutti delle future risposte
:rofl::rofl::rofl:
 

Ricordo che da bambino mio padre aveva una borraccia di pelle fatta a goccia con tappo di plastica nero a vite, e ricordo che lui mi diceva che doveva ammorbidirla maneggiandola, nel farlo la borraccia emetteva uno scricchiolio dall'interno trattato con un non ben identificato materiale...perdona questa spiegazione un po onirico/evocativa ma ero "monello" inoltre cosa più importante la borraccia in questione veniva portata ber abbeverare quasi esclusivamente il cane...!!!
 
S

Speleoalp

Guest
Ciao,
io ne avevo fatta una tanto... tempo fà.
Avevo usato un pezzo di cuoio di "capra", quello che restava e trattava mio zio.

Non ricordo esattamente,... ma ìn mente ho che avevo tagliato la forma che avevo in mente, le due facce, poi ho usato un pezzo di pelle che avevo sfinato moltissimo e l'ho piegata a mò di sacca che ho piazzato tea le due facce precedentemente modellate. Ho cucino il tutto e tappato con il sughero.

Avevo anche provato a farne una mettendo della resina nella parte delle cuciture, così da non dover creare una sacca interna... e ricordo che perdeva un pochino, ma probabilmente perché il lavoro non lo avevo fatto bene.

Mio zio le faceva scaldando e bollendo... ma purtroppo ero piccolo e non mi ero interessato al procedimento corretto che faceva.$
Mi diceva spesso "... usa questo stomaco..." adesso non sapresi se è possibile che si facesse anche con gli stomaci o era un modo di dire, ahah
 
Mio padre ne compro' una in Spagna negi anni 60. . .a parte il sapore orrendo che l'acqua prendeva, ricordo che quando si ruppe scoprimmo che all' interno era incatramata. . .
 
Secondo me ti conviene prendere una sacca di materiale sintetico per alimenti e rivestirla soltanto con della pelle. Bere acqua rimasta in una sacca di cuoio una giornata fa schifo, senza contare l'aspetto igienico sanitario.
 
In che senso una sacca per alimenti?
Quindi l'acqua in una sacra i cuoio fa schifo, ma quelle borracce rigide in cuoio sono solo rivestite in cuoio e all'interno hanno un materiale duro o sono completamente in cuoio?
 
Ultima modifica:
Intendo tipo le sacche per l'idratazione da tenere nello zaino e fatte in materiale plastico da rivestire poi con la pelle.
 
S

Speleoalp

Guest
Le sacche originali sono in cuoio anche dentro... possono essere rivestite in cera, o avere solo della resina sulle fughe.... Poi ci saranno migliaia di metodi per farle ;))
Prossimamente ne faccio una, così hai anche qualche altro spunto, ahah e io mi diverto a ripetere una cosa che non ripeto da decenni, ahahah
 
Quindi il mio povero progetto per la borraccia é gia stato eliminato :cry::cry::cry:
Be seguirò certamente i vostri consigli e vedrò di costruirne una degna di questo nome :rofl::rofl:
 
Il pregio della pelle sarebbe che, in ambienti caldi, lasciando filtrare lentamente l'acqua verso l'esterno, con conseguente evaporazione del velo di umidità, mantiene l'acqua all'interno ad una temperatura più bassa di quella circostante: nel sahara si vedono spesso sacche di pelle appese fuori dall'auto che si rinfrescano con l'evaporazione accentuata dal vento della corsa.
Un analogo raffreddamento si ottiene con sacche di spessa tela parzialmente impermeabilizzata ( penso tutti abbiate in mente quei secchi pieghevoli) oppure con la classica borraccia d'alluminio rivestita in panno da tenere umido.
 
S

Speleoalp

Guest
Quindi il mio povero progetto per la borraccia é gia stato eliminato :cry::cry::cry:
Be seguirò certamente i vostri consigli e vedrò di costruirne una degna di questo nome :rofl::rofl:
Ma te devi farlo comunque... magari inventandoti anche dei sistemi nuovi, mai sentiti, ecc...
In quanto non tutto quello che conosciamo è sinonimo di "unica maniera per farlo" ;))

Provaci, informati... ma non avere paura di provare determinate tecniche che ti sono venute in mente... anche se non le hai mai sentite da nessuno e nessuno le dice.

Ormai è palese e noioso, lo so, il mio solito approccio a tutto, ahah ma trovo che la scelta della "pelle" sia interessate anche da un lato "naturale" della cosa.
Per esempio, spesso baso le mie scelte su un ragionamento simile. "questa cosa la potrei fare se vivessi come in un passato molto lontano..?"
Con la "pelle" la risposta è sì, se utilizzo la cera d'api per impermeabilizzare un po' la struttura.... troverei anche questa in natura ? sì.

Quindi per me è un'ottima scelta a priori... per questi motivi ;)
 
S

Speleoalp

Guest
Si, può darsi... anzi, penso proprio di si. Penso che siano alla fine le migliori e sicure... parlando di cose naturali
 
S

Speleoalp

Guest
Ieri ho contattato un conoscente, così mi procura un po' di "cuoio/pelle"... così nelle prossime settimane ci proverò pure io.
Ormai sono fatto così... a parte che l'avevo già fatto in maniera grezza da piccolo... ma poi sono uno che "se ne parlo"... "devo farlo",... in questo caso "rifarlo", ahahah
Mi hai dato altro lavoro da fare, ahahahah mannaggia..., scherzo.

Sicuramente qualcosa verrà fuori... poi lungo il percorso si troveranno soluzione e "trucchi"...
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto