Informazione Bramito dei cervi nel PNALM

Mi è capitato un paio di volte di sentirlo nel Parco d'Abruzzo e so che non è una esperienza "rara", il richiamo si sente anche a grande distanza ed è piuttosto insistente, quindi non dovrebbe essere difficile ripetere l'esperienza.

Vorrei però qualche "dritta" per andare a colpo sicuro, immagino che non ci sia una data e che dipenda anche da fattori imponderabili come l'andamento meteo ecc ma nei limiti di quanto è umanamente possibile prevedere vorrei sapere quale è il periodo migliore ed in quale zona sarebbe meglio organizzare una passeggiata... ed ancora: le scorse volte che mi capitò di sentirlo era pomeriggio avanzato... c'é forse un momento particolare della giornata in cui accade più spesso?


A proposito: a settembre è aperta la val di Rose?
 
Nel Casentino non è affatto difficile sentire il bramito dei cervi, ce ne sono tanti.

Nel PNALM non so, comunque il periodo su per giù è questo, da metà settembre a metà/fine ottobre
 
A fine settembre piena stagione degli amori per i cervi. Dalle parti del lago di Barrea (PNALM) è facilissimo incontrarli a sera inoltrata. La mattina presto in quota si possono vedere (con un po' di fortuna) le lotte di maschi adulti. Per diversi anni ci andavo apposta 2 o 3 giorni per vederli. I bramiti sono potentissimi e si sentono continuamente. Molti esemplari sul tardi scendono fino dentro al paese, si incontrano anche passeggiando per strada.
 
grazie per il feedback. Sì, in effetti quando mi è capitato di sentirli ero nella macro-area intorno al lago.

Ohimé avvistare le lotte dei maschi adulti sarebbe un risultato importante per me (già mi emoziona vedere una lepre che scappa figuriamoci!) ma non sono pronto per una esperienza che richiede di stare in quota all' alba, comunque "mai dire mai"!
 
bene era questa l'info che mancava per completare! darò un' occhiata all' andamento della temperatura rispetto alle medie stagionali, è possibile che dopo un periodo fresco come quello che abbiamo avuto torni il caldo proprio a fine mese!
 
non sarebbe male capire +/- le zone di concentramento degli harem, delle radure normalmente , tenerle d'occhio e ascoltate. Comunque se fa caldo bisogna essere in zona al mattino a buio e aspettare, oppure alla sera e aspettare eda andare via a buio.
 
In Abruzzo credo sia molto facile ascoltar3 il bramito ovunque si va..per dire , io solo anno scorso l ho sentito in diverse occasioni, tre posti li ricordo : sul monte argatone versante villalago, nei boschi prima di arrivare a forca caruso da goriano sicoli e addirittura ai piedi del monte mitra a sulmona , a 500mslm sulle sponde del fiume vella. Tutte le volte era pomeriggio inoltrato, prima e dopo il tramonto.
 
Ultima modifica:
La Val di rose e le altre zone interdette riaprono il 14 Settembre.
Il periodo migliore per osservare i cervi in amore con i bramiti e i combattimenti tra i maschi che si contendono gli "harem" composti da numerosissimi esemplari di cervi femmina è, di solito, la fine di Settembre. Numerosi sono i posti dove potersi piazzare per fare osservazioni: Valle Lunga, Valle Cupella, Conca dei Biscurri, Val Pistacchio, la stessa Val di Rose ecc.. basta salire un po' di quota e lasciarsi guidare dai bramiti fortissimi in questo periodo.
Consigli per l'osservazione: dotarsi di binocolo e teleobiettivo (se si vuole fotografare), non farsi notare dagli animali altrimenti scappano, acquattarsi dietro le rocce cercando di muoversi il meno possibile, non indossare abiti dai colori sgargianti. Meglio se vai all'alba ma se azzecchi il periodo giusto combattono instancabilmente a tutte le ore del giorno.
Ciao e buona osservazione! :)
 
Oggi ho fatto l anello sorgente sambuco- valle iannanghera - forca resuni- cresta petroso- altare, valico altare-tartaro - lago vivo - valle dell inferno- sorgente sambuco; i bramiti mi hanno accompagnato pet lunghi tratti e sopra al lago vivo sono riuscito anche a vedere un bel maschio con una quindicina di femmine al seguito.
 
Qui al Parco dell'Orecchiella, appennino Tosco Emiliano, organizzano un'uscita serale-notturna per ascoltare i bramiti alla fine di settembre, con tanto di tagliatelle di mezzanotte. Esperienza cui forse parteciperemo.
Parlando con il coordinatore delle guide ambientali, dato che stiamo anche ipotizzando di organizzarci in autonomia (scegliendo ovviamente un giorno differente), ho ricevuto questi consigli:
- muoversi silenziosi e in piccoli gruppi. Condizione che secondo me già potrebbe fare a pugni con un'uscita organizzata...
- appostarsi nei pressi di faggete con radure ad alta quota, possibilmente 'pianeggianti', quindi altipiani, dove si ha conoscenza che i cervi siano soliti 'incontrarsi'
- preferire l'imbrunire e la sera all'alba... E ancora meglio con la luna piena, per avere più possibilità di avvistare qualche silhouette di ungulati
- il periodo migliore è a cavallo fra settembre e ottobre
Noi proveremo l'esperienza. Ovviamente equipaggiati di lampade frontali ma regolate a intensità minima. Anche se nel parco Tosco Emiliano i branchi di cervi mi hanno confermato siano poco numerosi, ahimè.
Che io sappia, in Appennino per andare quasi sul sicuro occorre addentrarsi nelle Foreste Casentinesi...
Buoni bramiti a tutti. E chissà che la ricerca di queste sane emozioni non contribuisca a nuove fruizioni turistiche ma 'leggere' delle aree protette e dei comuni interessati.
 
Nel weekend sono stato nel PNALM e ho fatto escursioni sul Monte Amaro di Opi e al rifugio di Forca Resuni. Ho sentito i bramiti in entrambi i casi ma nettamente di più e più forti durante la seconda escursione.
Sia in Val di Rose che in Val Jannanghera era in corso un bel concerto.
 

Discussioni simili



Alto Basso