Bushcraft Bushcraft di primavera, ma sulla neve!

come quello che avevo io?
Non ricordo, te ne avevi 3 se non sbaglio!
Forse ad uno gli avevi fatto questo intervento?
Io mi sono fatto consigliare da Fabio Fingus... È devo dire che l'intervento sul solo "filo" a modificato l'angolo di attacco sul legno. Prima entrava troppo dentro le fibre... Ora si riesce ad accarezzare un legnetto per creare dei bei featherstick
 
Non ricordo, te ne avevi 3 se non sbaglio!
Forse ad uno gli avevi fatto questo intervento?
Io mi sono fatto consigliare da Fabio Fingus... È devo dire che l'intervento sul solo "filo" a modificato l'angolo di attacco sul legno. Prima entrava troppo dentro le fibre... Ora si riesce ad accarezzare un legnetto per creare dei bei featherstick
si hai ragione, forse ti avevo inviato delle foto di quello a lama nera che avevo fatto riprofilare ma magari mi confondo con un altro utente.
 
si hai ragione, forse ti avevo inviato delle foto di quello a lama nera che avevo fatto riprofilare ma magari mi confondo con un altro utente.
No no hai ragione, se ne era parlato insieme. Esatto ho fatto il tuo stesso intervento. È vero basta poco a modificare un coltello che non è funzionale in un gran bel coltello. I piccoli dettagli a volte sono fondamentali e questo è un esempio calzante.
 
Mi ricorda quello che ha detto 10gg fa Simone Moro: "a me piace allenarmi da solo, se mi chiedete di venire non so dirvi di no. Però sappiate che mi date un dispiacere" :lol::lol::lol:
Sull' allenamento la penso esattamente così pure io :)
Il tuo commento lo trovo come si dice molto chiarificante.:)
 
A @GreenGabri non gli conviene di darmi l'indirizzo sbagliato, anche perchè la prossima volta avro qualcosa di speciale per lui.;):cool::biggrin::biggrin::biggrin:
beh ma non ti lascio (io, xkè è una idea mia mica di @GreenGabri ) mica solo, dovevate essere in 10, sarete in 9 xkè mancherò io.
Che ... "ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio!" :biggrin:
 
Mi ricorda quello che ha detto 10gg fa Simone Moro: "a me piace allenarmi da solo, se mi chiedete di venire non so dirvi di no. Però sappiate che mi date un dispiacere" :lol::lol::lol:
Sull' allenamento la penso esattamente così pure io :)
Il tuo commento lo trovo come si dice molto chiarificante.:)
NI..Bè, diciamo che non mi considero certo un solitario, però è pure vero che da solo con me sto molto bene, non a caso, senza nulla togliere a tutti gli amici che sono stati presenti, il momento più bello l'ho vissuto nei 20 minuti in cui l'oscurità ha lasciato posto ad una splendida alba, mi trovavo su di un crinale da solo ed è stato semplicemente fantastico.:)
Detto ciò, c'è da precisare un paio di cose a scanso di equivoci; come già detto parto sempre con l'idea di andare da solo o al max con 2,3 amici, so che in pochi è più facile prendere decisioni, ci si muove meglio, e si fanno un sacco di cose, in più è facile che ci si porti in escursione amici con la quale c'è un certo feeling in merito ad approcci ed abitudini. Poi succede che un altro amico chiede quando si farà un uscita, e allora che fai, non lo arruoli? poi però l'amico dell'amico che è anche tuo mezzo amico chiede se può venire, figurati allora, arruolato, e allora i due amici che la scorsa volta volevano davvero venire ma hanno avuto un contrattempo mentre ora sarebbero disponibili?che famo, li lasciamo a casa? e i due ragazzi che tempo addietro ti hanno chiesto di avvisarli nel caso di una nuova uscita??:woot::roll:
Poi bon però :p perchè portare 8,9 persone ben disposte ed organizzare cibo e pernotto per questi è una cosa relativamente semplice; aprire l'invito a tutti gli amici che nel corso degli anni hanno partecipato ai raduni o addirittura aprire l'invito pubblicamente significa creare un evento COMPLETAMENTE differente, sia per quanto riguarda la logistica, e tanto di cappello allora ad Henri ed aleks che sono soliti gestire raduni con anche 20 persone, e differente anche per quanto riguarda il raduno in se, già perchè mi viene da dire che sono proprio stronzo, sono stronzo perchè parto con l'idea che vado a fare da solo una cosa che mi piace, e la faccio come voglio io, e se quei due amici che si sono uniti all'inizio vogliono unirsi, allora dovranno adeguarsi un minimo al mio tipo di escursione, e così via tutti gli altri, nel limite del possibile dato dall'andare fuori con una 10ina di persone, ognuna con le proprie abitudini e approccio all'outdoor, ma ovviamente più siamo più difficile sarà creare un gruppo coeso, più siamo più è difficile organizzare tutto, più siamo più saranno gli eventuali problemi da gestire, più siamo più persone avranno giustamente il diritto di dire la loro....
MAVAFFANCULO!:mumble:...la prossima volta esco da solo! :poke:

A @GreenGabri non gli conviene di darmi l'indirizzo sbagliato, anche perchè la prossima volta avro qualcosa di speciale per lui.;):cool::biggrin::biggrin::biggrin:
Anzi no, spetta un attimino, mi sa che esco col mio amico Aleksej..............:biggrin::biggrin::biggrin::biggrin::biggrin::biggrin::biggrin::biggrin:
(non dirmi che è già pronto??:woot:)
 
Come scoprì Chris McCandless, "la felicità è reale solo se condivisa".
Sono d'accordo, in parte.
La "felicità" ci sarà forse soltanto quando si è in compagnia, ma per quanto mi riguarda, soltanto quando sono sono in montagna da solo riesco a raggiungere la "serenità".
 
Come scoprì Chris McCandless, "la felicità è reale solo se condivisa".
Sono d'accordo, in parte.
La "felicità" ci sarà forse soltanto quando si è in compagnia, ma per quanto mi riguarda, soltanto quando sono sono in montagna da solo riesco a raggiungere la "serenità".
Un altro egoista di minchia!:rofl::rofl:
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso