Bushcraft Bushcraft, vino, roba che taglia, wrestling

Parchi dell'Emilia-Romagna
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna
Ciao gentaglia,

Report di due giorni passati nel bosco il we scorso in compagnia di amici, come sempre ci siamo divertiti da matti, fra bushcraft, fuochi, vino, ma soprattutto vivendo ogni momento in natura col sorriso stampato!

La sera prima preparo lo zaino, ecco cosa ho portato

01.jpg



La gavetta con dentro una zuppa, uno snack, e la colazione

02.jpg



Il sacchetto del cordame con le due borracce pieghevoli per filtrare l’acqua dal fiume (unica disponibile).

03.jpg



Il sacchetto “del passatempo”, con pietre per affilatura, spoon knife, selce e acciarino, un kit fuoco con diverse esche, e poche altre cose per passare il tempo.

04.jpg



Iniziano subito i primi grandi dilemmi sul cosa portare: R2-D2 o quel vecchio matusa di Yoda? :eek:

05.jpg



Alla fine ha prevalso la saggezza del vecchio maestro jedi dislessico, che verrà infilato nella tasca frontale dello zaino assieme alle cose di rapido accesso.

06.jpg



Raggruppo le cose e le avvolgo nella kefiah come suggerito da @Puz94 :si:

07.jpg

08.jpg



Aggiungo il bedroll composto dalla coperta di lana

09.jpg



E finisco di comporre il tutto

10.jpg


Se volete vedere com'è nata l'idea di questo sistema di trasporto alternativo allo zaino potrete leggerla qui.
L’indomani la sveglia suona alle 4,30 e alle 5,00 esco per trovarmi con gli altri.

Fra l’attesa del ritardatario cronico @MicheleBazz e la strada che ci separa dal bosco passa circa un ora e mezza, poi finalmente possiamo lasciarci tutto alle spalle per immergerci nel verde..

Nel bosco si alternano guadi e fuoripista

11.jpg

12.jpg



Ma anche qualche sentiero segnalato.

13.jpg

13a.jpg



Arriviamo al vecchio campo base dove qualche tempo fa ho portato the kid, vi ricordate?

14.jpg



Il mio vecchio riparo è rimasto esattamente come l’avevo lasciato

15.jpg



Decidiamo di stabilirci in quest’area, quindi non perdiamo tempo e iniziamo subito i lavori.

Mitch si dà da fare per tre mentre lavora al bivacco che ospiterà lui, Ambra e Selena. (vecchio marpione!:roll:)

16.jpg



Ma le ragazze non stanno certo a guardare.

17.jpg



Ed alla fine ne esce proprio un bel campo, tanto che Michele ne sfrutta la panca molto spesso.

18.jpg

19.jpg



A circa 70 mt di distanza, @Tibo1980 , Luca e Musta la Mangusta® mettono in piedi il loro bivacco.

Deve essere stato molto faticoso piazzare questi tre teli perché Musta non ne vuole sapere di alzarsi…

20.jpg

21.jpg


Chi ha detto cibo???

22.jpg

Era una finta Musta, sorry….:lol:

Ne è uscito un bel bivacco anche qui, riparato, caldo, comodo, fuoco protetto, treppiede con gavetta, scorta di legna a lato…ma bravi!:sleep:

23.jpg



Purtroppo ci sono anche gli amachisti al campo :azz::no:…che ci volete fà, non sono riuscito a convincere @Scala e @MicheleBazz ad abbracciare la filosofia dello shelterista!

L’amaca di Scala

24.jpg



E la visuale del campo con l’amaca di michele, come potete vedere però non si sono limitati a montare semplicemente le amache.

25.jpg



Io mi sono limitato a dare una risistemata al vecchio riparo a tettoia che avevo costruito precedentemente, ho aggiunto fronde fresche, ho messo dei rami sotto il materasso di fronde per aumentare l’isolamento e aggiunto un paio di pali al telaio principale, stop.

Ora veniamo a Alex che è quello che certamente si è dato più da fare di tutti costruendo un teepee di fronde.

I pali fortunatamente abbondavano nell’area e li ha trovati quasi subito.

26.jpg



Per le fronde, non volendo prenderne di fresche, abbiamo dovuto cercare parecchio per trovarle, andando persino a trascinare un piccolo abete caduto al di là del ruscello, ma alla fine un po’ qua e un po’ la Alex è riuscito a ricoprire il teepee.

27.jpg



Non trovando altre fronde ma avendo grande disponibilità di legni secchi Alex si adatta alle risorse che trova per completare il rifugio

28.jpg

29.jpg



Completa il tutto con una branda di legni ricoperta di fronde e una piccola area fuoco fatta di pietre sufficientemente grande per cucinare qualcosa.

30.jpg



Fra una pausa e l’altra alex scopre un nuovo modo per sfruttare il telaio alice che compone il mio zaino.

31.jpg

32.jpg



Gli abeti restano il top per appendere l’equipaggiamento, qui lo zaino thule versant di Michele.

33.jpg



Trovo un osso che mi pare bello resistente

34.jpg



Ma Orco lo è di più.

35.jpg



Per Ambra è l’ora di sbatoneggiare per la prima volta.

36.jpg

37.jpg

38.jpg



Poi si è fatta un cucchiaio che ho scordato di fotografare.

Mitch si è fatto una bella forchetta, ha detto che la regalerà al suo amico Frodo. :p

39.jpg



Selena, Ambra e mitch, immortalati un attimo prima di essere aggrediti da Musta all’urlo di Hezbollà vincera!

40.jpg



Si sta facendo sera, userò la coperta di lana per scaldarmi la notte, se anche voi come me siete abituati a dormire a mummia muovendovi poco, ecco come potrete usare la coperta per fare in modo che vi avvolga come fosse un sacco a pelo.

Stendetevi dal lato lungo della coperta come fosse un rombo.

41.jpg



Copritevi i piedi con la parte bassa.

42.jpg



Ora copritevi il corpo con un lato della coperta e sistematelo sotto di voi in modo che resti bello aderente al corpo.

43.jpg



Ora fate la stessa cosa con l’altro lato.

44.jpg



Infilate dentro la coperta le braccia dopo aver alzato la sciarpa e abbassato la berretta ed avrete finito, buonanotte.

45.jpg



ATTENZIONE!

Prima di utilizzare questa tecnica assicuratevi che non ci siano degli amici infami che vi scrutano come avvoltoi pronti a scagliarsi su di voi non appena vi ritrovate legati come un salame altrimenti poi succede questo…

46.jpg

47.jpg

48.jpg

49.jpg

50.jpg

51.jpg



Erano solamente in due, armati di 4 miseri coltelli ed un bastone, come speravano di poter prevalere su di me?:cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool:

52.jpg



Dopo aver lavorato intensamente al campo, dopo averci dato dentro col batoning, dopo essersi intagliata il primo cucchiaio, Ambra non contenta ha pure acceso il fuoco per la prima volta con l’acciarino, le esche se le è fatte da se creando trucioli accesi con del fatwood.

53.jpg

54.jpg



Dopo averlo difeso per tutto il giorno dai continui attacchi di Scala, posso finalmente cedere al gruppo la tanica da 5LT di vin brulè…:D:)

Ci diamo dentro con la carne, per velocizzare ho fatto una veloce griglia con dei polloni di nocciolo.

55.jpg



Tibo aveva dimenticato la torcia frontale..

56.jpg



La notte passa serena e la mattina vengo destato da una leggera pioggia che fortunatamente non filtra dal tetto di fronde del mio rifugio.

Tiriamo fuori le pietre per affilare e lo stroppino e facciamo un po’ di pratica.

57.jpg

Durante i test per verificare le qualità di taglio ci siamo resi conto di alcuni problemi dell’M5 di Michele riscontrati mentre cercavamo di fare dei feather stick, potete leggere la recensione di Michi in cui si parla anche di questo clikkando qui.

Ok ok, so di aver toccato un argomento, quello dei coltelli, che già avrà eccitato molti di voi, per cui tanto vale farvi godere del tutto…

Da sx, Mora companion di tibo, custom di luca ispirato al tops tom brown tracker (ma taglia decisamente meglio quello di Luca), EnZo Camper di Alex, Lionsteel M5 di Michelebazz, Fallkniven A1 di Scala, altro custom di Luca, Black fox tactical hunter di Mitch, fox bushcraft parang mio prestato a musta, ed infine il mio possente Orco.

58.jpg

59.jpg



Ma il meglio, in fatto di lame, è arrivato sul fronte degli attrezzi da bosco che per puro caso erano davvero uno diverso dall’altro, davvero tanta versatilità che ci ha permesso di fare qualche comparazione fra i diversi attrezzi.

60.jpg



Da SX, la piccola grande Fiskars X7 di alex come sempre si è dimostrata una garanzia, leggera e dall’ottimo bilanciamento, è l’ideale come piccola accetta individuale; poi il mio kukri cold steel che ormai è stato adottato da Tibo, io non mi ci trovo molto bene, lui da dio; La fiskars Xa3 di musta, una rivisitazione moderna del vesuri finlandese, l’ho utilizzato poco, per sfrondare è una bomba ma non ha la botta sul legno secco come ad esempio il kukri; il mio tomahawk che non ho praticamente mai utilizzato; e la roselli allround axe di scala, che dire di quest’ultima piccoletta, Scala ci ha abbattuto un paio di piccoli abeti, il profilo è davvero spesso tanto da somigliare ad una piccola accetta da spacco eppure ci si fanno dei buoni trucioli a detta di scala, non si pianta nel legno ma rimbalza a meno di non colpire con grande forza, è estremamente comoda da impugnare, anche portando la mano a ridosso della testa come quando si devono creare dei manufatti di legno, però cercando di colpire appena il legno per asportare mi è parso che non tagli affatto…insomma io non ci ho capito una cippa ma l’ho maneggiata poco, a scala piace e tanto basta.

61.jpg



Purtroppo in questa ultime foto degli attrezzi da lavoro manca quello che è davvero un bel pezzo da 90, forse lo strumento più versatile di tutti quelli visti al raduno, Il parang custom Lovaglio di Michelebazz, un attrezzo davvero ben concepito ed in grado di svolgere lavori a 360 gradi, eccolo

61a.jpg

61b.jpg



Durante la mattina Luca monta la sua amaca per schiacciare un pisolino in quanto avendo dormito con Tibo e Musta, fra rutti e scorregge, non deve aver passato una notte tranquilla.

62.jpg



Continua il cazzeggio mattutino.

63.jpg



Luca stende a terra il tarp 3X3 della DD e inizia a sistemare le sue cose

64.jpg



La zona campo di Scala e Bazz viene svuotata.

65.jpg



Ci si sposta tutti nell’area comune per le ultime chiacchiere.

66.jpg



E’ giunta l’ora di tornare, durante il tragitto chiacchiero con michele; diversi materiali, diverso equipaggiamento, diverse filosofie, ma la stessa passione.

67.jpg

68.jpg


Ci coglie la pioggia, volevamo fermarci per pranzare in un'altra zona ma erano già le 14 ed abbiamo deciso di tornare a casa.

Ciao ragazzi, e a chi era con me in questa escursione, avanti con le vostre considerazioni e foto!

A presto

Gabri
 
Sempre fantastico! Complimenti a tutti davvero.. la quantità di vino e acciaio dice tutto ahah.. allora come ti sei trovato con l'alice Yukon?
 
Parto dal Bazzani. Quel parang ti dona fossi in te lo includerei in ogni outfit.:biggrin:No davvero apparte gli scherzi davvero molto bello.
Per quanto riguarda la mia Roselli AllRound Axe, è stata la prova del campo... Troppo piccola per questo utilizzo, ha cmq permesso l'abbattimento di due alberi di 7-8 metri. L'unico neo nei lavori di taglio rimane l'angolazione del colpo. Se non colpisci con il giusto angolo rischi un po' il rimbalzo. Ma se assesti un bel colpo giustamente angolato morde il legno come fosse uno strumento dal peso superiore. Insomma spacca e taglia, ma per usarla di taglio devi prenderci la mano. Insomma forse è più adatta a fare un fuocherello o a preparare della paleria da utilizzare per assemblare una panca, diciamo che l'abbattimento di alberi (secchi pericolanti;)) è davvero un po' troppo, anche se si fa...
È stata un'occasione per ritrovarsi, e per sperimentare un piccolo campo da amaca che potrebbe tornarmi utile in escursione.
Alla fine io imparo sempre tanto, e mi diverto. Quindi avanti tutta:sleep:
 
Bello Bello Bello, complimenti a tutti, veramente bravi, invogliare a passare una notte nei boschi, bello anche il report..

..una precisazione: dalle foto sotto più che un attacco, mi sia sembrato altro.. tant'è che dopo scrivi "erano solo in due...."... Dai che scherzo..

Ottimo report! Complimenti a tutti, un giorno sarò dei vs!


 
Parto dal Bazzani. Quel parang ti dona fossi in te lo includerei in ogni outfit.:biggrin:No davvero apparte gli scherzi davvero molto bello.
Per quanto riguarda la mia Roselli AllRound Axe, è stata la prova del campo... Troppo piccola per questo utilizzo, ha cmq permesso l'abbattimento di due alberi di 7-8 metri. L'unico neo nei lavori di taglio rimane l'angolazione del colpo. Se non colpisci con il giusto angolo rischi un po' il rimbalzo. Ma se assesti un bel colpo giustamente angolato morde il legno come fosse uno strumento dal peso superiore. Insomma spacca e taglia, ma per usarla di taglio devi prenderci la mano. Insomma forse è più adatta a fare un fuocherello o a preparare della paleria da utilizzare per assemblare una panca, diciamo che l'abbattimento di alberi (secchi pericolanti;)) è davvero un po' troppo, anche se si fa...
È stata un'occasione per ritrovarsi, e per sperimentare un piccolo campo da amaca che potrebbe tornarmi utile in escursione.
Alla fine io imparo sempre tanto, e mi diverto. Quindi avanti tutta:sleep:
Complimenti!
Pensavo di vedere il tuo nuovo coltello...
 
allora come ti sei trovato con l'alice Yukon?
Molto bene! Resto dell'idea che non sia ovviamente pratico come un semplice zaino, però mi è piaciuta come soluzione, devo allargare un pochino i due agganci metallici per la fascia lombare perché ogni tanto li sentivo suoi fianchi. Sono rimasto soddisfatto :si:

Bel weekend! Spero presto di riuscire a tornare per boschi...
Lo spero anch'io jack!

dalle foto sotto più che un attacco, mi sia sembrato altro.
:p c'erano delle signore, sia mai...

Tutto molto bello!
Peccato per le amache :biggrin::biggrin::biggrin:
Eh infatti, avevo promesso un raid notturno contro gli amachisti per tagliarli le corde, ma i bastardi avevano eretto uno steccato di fronde e l'unico ingresso era presidiato da scala che dormiva col fallkniven A1 in mano...

:)
 
Bravi ragazzi!
Mi piace vedere i diversi approcci che avete nelle uscite, ognuno con soluzioni e attrezzi più congeniali ma tutti ugualmente efficaci. bella anche la varietà di ferri pesanti che vi siete portati dietro.
complimenti a tutti!
 
Bella Gabri :si: questa me la sono persa, ma dalla seconda settimana di novembre in poi sarei felicissimo di essere dei vostri!!!!
Qualsiasi cosa volessi organizzare, fai un fischio, che mi sistemo il lavoro, carico la macchina e parto;)
 
Bella Gabri :si: questa me la sono persa, ma dalla seconda settimana di novembre in poi sarei felicissimo di essere dei vostri!!!!
Qualsiasi cosa volessi organizzare, fai un fischio, che mi sistemo il lavoro, carico la macchina e parto;)
Alla grande Giulio! A Novembre devo ancora vedere come riuscirò a districarmi fra i molti impegni, ma dicembre se ci sei è sicuramente fattibile per una bella uscita!
 
Fino al 10 Gennaio riesco ad organizzarmi il lavoro come voglio, quindi resto in attesa di notizie :si:
Nel frattempo mi godo i "boschetti" abruzzesi...
 
spettacoloso :) e complimenti anche alle ragazze per la pazienza e l'abilita' dimostrate

bella la prova del telaio alice e mi sono sganasciato al "maestro dislessico"!

domandone: ma non sono pochi 5 litri di vino????
 

Discussioni simili



Alto Basso