Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Calcolo declinazione magnetica carte IGM 1:25.000 con Excel

So che, carta e matita alla mano, ci vogliono pochi attimi a calcolarla, ma sono geneticamente pigro, quindi ho fatto una tabellina Excel che fa il lavoro per me. Prima di partire inserisco i dati relativi alla cartina che userò, e mi esce la variazione da apportare. La segno sulla scala apposita a casa, con una riga lunga e appoggiato a un tavolo (cosa che in un bosco non si può fare), così ho già tutto pronto per orientare la carta sul posto.

Se può servire, lo allego. Se è inutile, cancellate pure il post !

Ho verificato i risultati con informazioni reperite sul sito dell'AGESCI, e corrispondono, ma vi prego di dare una controllata la prima volta che lo usate.
 

Allegati

Sulle cartine IGM è riportata sia la declinazione del centro mappa alla data della stesura sia la variazione annuale.

Quindi ammettiamo:

Declinazione al 1 gennaio 1973: - 2°01' (il meno sta per declinazione W);

Variazione annuale. - 4'00"

Siamo quasi nel 2008, quindi:

2008 - 1973 = 35 anni

35 x - 4'00" = - 140' di variazione in questo tempo

140' sono 2°20'

quindi:

- 2°01' - 2°20' = - 4°21' (c'è sempre il " - " perchè è declinazione W).

Ad oggi la declinazione in centro mappa è di -4°21'
 
Beh, senza quella è difficile allora calcolare il tutto.


Dai retta a uno che ci è passato prima di te: lascia perdere le cartine commerciali e inizia a pensare alle IGM (acquistabili on.line dal sito dell'Istituto Geografico Militare).

Su quelle commerciali sono segnati bene (e a volte nemmeno tanto) i sentieri. Se vuoi informazioni dettagliate e sicure, che possano trarti d'impaccio nei momenti di difficoltà, devi necessariamente fare affidamento sulle IGM.
 
stanley ha scritto:
Sulle cartine IGM è riportata sia la declinazione del centro mappa alla data della stesura sia la variazione annuale.

Quindi ammettiamo:

Declinazione al 1 gennaio 1973: - 2°01' (il meno sta per declinazione W);

Variazione annuale. - 4'00"

Siamo quasi nel 2008, quindi:

2008 - 1973 = 35 anni

35 x - 4'00" = - 140' di variazione in questo tempo

140' sono 2°20'

quindi:

- 2°01' - 2°20' = - 4°21' (c'è sempre il " - " perchè è declinazione W).

Ad oggi la declinazione in centro mappa è di -4°21'

... ecco svelati i segreti della navigazione terrestre :lol: :lol: :lol:

... ricordiamoci che comunque alla nostra latitudine è poco influente questo dato..... basta sapere se è positiva o negativa per considerarla come deviazione voluta (.... abbiamo già perlato dell'importanza di prevedere un arrivo laterale all'obiettivo!) !

http://www.avventurosamente.it/md/MDForum-viewtopic-t-1022.html
 
stanley ha scritto:
Beh, senza quella è difficile allora calcolare il tutto.


Dai retta a uno che ci è passato prima di te: lascia perdere le cartine commerciali e inizia a pensare alle IGM (acquistabili on.line dal sito dell'Istituto Geografico Militare).

Su quelle commerciali sono segnati bene (e a volte nemmeno tanto) i sentieri. Se vuoi informazioni dettagliate e sicure, che possano trarti d'impaccio nei momenti di difficoltà, devi necessariamente fare affidamento sulle IGM.
uhm, qui in umbria le igm (quelle vecchie eh!) sono un casino...ma comunque: si! per ora sono ancora le migliori fra le tante incasinate commerciali.

(tranne quella dei sibillini...con quella mi ci trovo VERAMENTE bene)
 
Re: Calcolo declinazione magnetica carte IGM 1:25.000 con Ex

LoSvedese ha scritto:
Prima bisogna avere una carta IGM...


... se vuoi sederti, ti occorre una sedia.... se vuoi pagaiare, ti occorre una canoa.... se vuoi orientarti, ti occore una carta!
Altrimenti su cosa declini? ... fra le carte, le uniche complete sono le IGM.... quelle della nuova edizione ovviamente! ... coprono tutto il territorio nazionale e sono aggiornate ad oggi!

... ma non è la prima volta che lo ripeto! :?
 
federico ha scritto:
stanley ha scritto:
Beh, senza quella è difficile allora calcolare il tutto.


Dai retta a uno che ci è passato prima di te: lascia perdere le cartine commerciali e inizia a pensare alle IGM (acquistabili on.line dal sito dell'Istituto Geografico Militare).

Su quelle commerciali sono segnati bene (e a volte nemmeno tanto) i sentieri. Se vuoi informazioni dettagliate e sicure, che possano trarti d'impaccio nei momenti di difficoltà, devi necessariamente fare affidamento sulle IGM.
uhm, qui in umbria le igm (quelle vecchie eh!) sono un casino...ma comunque: si! per ora sono ancora le migliori fra le tante incasinate commerciali.

(tranne quella dei sibillini...con quella mi ci trovo VERAMENTE bene)

Sibillini e Gran Sasso/Laga - le tre più belle cartine commerciali che abbia mai visto.




Il concetto di base per cui trovo non eccelse le cartine commerciali è che basano tutta la loro grafica in funzione della sentieristica. Alla fine ci si trova ad utilizzare una cartina esclusivamente per seguire un sentiero.

Il pregio/difetto delle IGM è che non sono assolutamente intuitive a prima vista; richiedono un minimo di addestramento e di "contatto" con la carta - ma una volta superato l'impatto permettono la navigazione anche nel fitto di un bosco per la ricchezza di dettagli che riportano

Ultimamente, per ogni uscita, sto fotocopiando la mia 50.000 e riporto sulle fotocopie le tracce dei sentieri che andrò a percorrere.
Dopo numerose uscite ho notato che, se proprio non devo trovare un punto preciso tipo una fonte, l' 1:50000 IGM è veramente un ottimo formato per navigare su medie-lunghe distanze.
 
stanley ha scritto:
Dopo numerose uscite ho notato che, se proprio non devo trovare un punto preciso tipo una fonte, l' 1:50000 IGM è veramente un ottimo formato per navigare su medie-lunghe distanze.
direi anche su corte....lo ripeto per chiarezza sul forum: con le 25.000 non è sempre possibile trovare l'oggetto che si è preso come punto di riferimento...molte volte è troppo lontano per essere compreso nella cartina.
 
Re: Calcolo declinazione magnetica carte IGM 1:25.000 con Ex

Manitu ha scritto:
Stefanobi ha scritto:
Manitu ha scritto:
quelle della nuova edizione ovviamente! ... coprono tutto il territorio nazionale
Ehhmmm.... tutto tranne le mie zone :(

... escono di nuove ogni mese ! ... non disperare ! ;)
Lo so, spero che le pubblichino presto, più che altro per avere la mappa dell'acqua aggiornata. Però mi stuzzicano anche le 1:50.000. In effetti non mi interessa una precisione millimetrica, e avere un'area più vasta su una sola carta è interessante. Mi sa che me le ordino !!!

A prop, ce l'hai una IGM della zona del Pigelleto ?
 
stanley ha scritto:
Sulle cartine IGM è riportata sia la declinazione del centro mappa alla data della stesura sia la variazione annuale.

Quindi ammettiamo:

Declinazione al 1 gennaio 1973: - 2°01' (il meno sta per declinazione W);

Variazione annuale. - 4'00"

Siamo quasi nel 2008, quindi:

2008 - 1973 = 35 anni

35 x - 4'00" = - 140' di variazione in questo tempo

140' sono 2°20'

quindi:

- 2°01' - 2°20' = - 4°21' (c'è sempre il " - " perchè è declinazione W).

Ad oggi la declinazione in centro mappa è di -4°21'
Salute a tutti, dopo una infinità di tempo rieccomi a scrivere sul forum. Non è cattiveria ma ognuno ha la sua croce e questo non credo sia il posto per metterla in piazza.
Anche se non Vi scrivo questo non vuol dire che non Vi consulto, ma quello che ha scritto stanley qui sopra, mi ha fatto balzare sulla sedia. Saranno 30anni che mi ridomandavo la medesima cosa.
Approposito sono appena tornato da breve escusione (sic! 6 ore),
per una pseudo-presentazione sono qui alle ore 11.23 2007/11/20 ARI - Associazione Radioamatori Italiani di Vittorio Veneto page=pizzoc_webcam
..... se avete di meglio da fare lasciate pur perdere tanto il sito si rinnova ogni 24h.
Stanley grazie.
Non sono uno specialista nell'orientamento ma cerco di difendermi: carte IGM 1:25000, percorso a bussola, tentativi di triangolazione, insomma cerco di interessarmi, tutto qua, senza infamia senza lode.
Allora ho ripreso in mano le carte IGM e sui Vs consigli sono andato a rileggerle.
E qui avrei bisogno del Vs aiuto. Trovo scritto:
1° Declinazione magnetica (al 1° gennaio 1959) e convergenza al centro della carta convergenza ?
2° Ok per il Nord Geografico, Ok per il nord Magetico (che non sono sovrapponibili), ma che necessità c'è per un Nord reticolato?
Si vuol forse intendere che il sistema UTM ha nulla a che vedere con meridiani e paralleli (l'uno è in gradi primi e secondi, l'altro in metri), sto dicendo delle emerite castronate?
Un grazie anticipato per i Vs aiuti.

P.S. Non sono mai stato bravo in gografia, perdonate.
 

Discussioni simili



Alto Basso