Bike Cammino di Santiago - Da Bordeaux a Porto attraverso tre vie di pellegrinaggio

Ho fatto questo percorso insieme a mio cugino nel mese di settembre 2016. Entrambi avevamo fatto già altre volte il cammino di Santiago sia a piedi che in bici, quindi eravamo alla ricerca di un percorso per noi nuovo.

L’idea iniziale era quella di fare solo il cammino del Nord, ma poi vedendo l’offerta dei voli low-cost in partenza dalla nostra città, abbiamo optato di allungare il tragitto sia all’inizio che alla fine in base alle due città di arrivo e partenza: Bordeaux e Porto.

Abbiamo percorso tre antiche vie di pellegrinaggio: La Via de Tours da Bordeaux fino Irun al confine spagnolo, poi il cammino del Norte da Irun a Santiago de Compostela e quindi percorrendo al contrario la via portoghese per Santiago, siamo arrivati a Porto. Questo ci ha permesso di usufruire sempre delle strutture di accoglienza predisposte per i pellegrini, al fine anche di contenere molto i costi di viaggio.

I km in totale sono stati circa 1530, con un dislivello positivo di circa 17000 metri che si sviluppano quasi tutti nel cammino del Norte. Abbiamo percorso diversi tratti sterrati e pezzi in cui era necessario spingere la bicicletta a mano. I giorni totali di pedalata sono stati 16.

In due tappe molto pianeggianti e quasi sempre su ottime piste ciclabili, abbiamo percorso la prima via da Bordeaux a Irun, circa 250 km. Tutto su asfalto, ma con un caldo inaspettato e terribile.

Da Irun, inizio del cammino del Norte, lo scenario cambia radicalmente, si incomincia subito a salire, le strade spesso diventano sterrate o addirittura sentieri. Si percorre quasi sempre la costa atlantica che a tratti è molto suggestiva. Ogni giorno percorrevamo di media circa 1500 metri di dislivello positivo, ma le quote non sono eccessive, il punto più alto di tutto il viaggio è stato 700 metri, quindi è chiaro che i saliscendi sono continui e spesso ‘spezzagambe’. Per tre volte abbiamo caricato le bici su delle piccole barche per traghettare brevi tratti di costa, che ci hanno fatto evitare inutili giri virtuosi di ampi golfi.

Nelle Asturie, denominate il pisciatoio della Spagna, abbiamo preso 4 giorni continui di pioggia, ma eravamo già preparati per questo e siamo riusciti a non abbassare la nostra media.

L’arrivo a Santiago è stato sempre emozionante per noi. Qui siamo stati fermi due giorni nello stesso ostello e il giorno dopo abbiamo, siamo andati e tornati a Muxia, conosciuta per il bellissimo santuario affacciato sull’ Oceano Atlantico: valida alternativa a Finisterre dove entrambi eravamo già stati. I km quel giorno sono stati 185: senza sacche si pedalava veramente leggeri.

Da Santiago a Porto abbiamo impiegato tre giorni per circa 250 km. Il percorso non presentava dislivelli significativi. Questa via ha superato in meglio le nostre aspettative, soprattutto per le deliziose cittadine incontrate. Anche il numero dei pellegrini è aumentato notevolmente.

Arrivati a Porto abbiamo fatto i turisti per due giorni interi.

Qui la traccia intera del percorso:

http://www.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=14908019

01.jpg


20160906_123454.jpg


20160908_090506.jpg


20160908_095944.jpg


20160908_162813.jpg


20160908_163938.jpg


20160909_113738.jpg


20160910_135301.jpg


20160910_143944.jpg


20160911_084244.jpg


20160911_090513.jpg

20160911_090755.jpg

20160911_152217.jpg


20160912_081920.jpg


20160912_141351.jpg


20160915_111102.jpg


20160915_125138.jpg

20160917_110230.jpg

20160917_124936.jpg

20160917_144818.jpg


20160918_153040.jpg

20160920_090819.jpg


20160920_122758.jpg


20160921_135529.jpg

20160921_175030.jpg


20160922_190658.jpg
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto