Trekking Cammino di Santiago (Francese)

Aspettando che ti risponda vitalik, ti elenco le mie tappe: anch'io fatto in 22 giorni (+ 3 per arrivare a Finistere):

1 Tappa. San Jean Piede du Port - Espinal 33 km

2 Tappa. Espinal - Trinidad de Arre 34 km

3 tappa. Trinidad de Arre - Maneru 32,5 km

4 tappa. Maneru - Los Arcos 39 km

5 tappa. Los Arcos - Logrono 29 km

6 tappa. Logrono - Azofra 37 km

7 tappa. Azofra - Villamayor del Rio 33 km

8 tappa. Villamayor del Rio - Atapuerca 35 km

9 tappa. Atapuerca - Rabé de las Calzadas 33,5 km

10 tappa. Rabé de la Calzadas - Itero de la Vega 40 km

11 tappa. Itero della Vega - Carrión de los Condes 34 km

12 tappa. Carrión de los Condes - Sahagún 39 km

13 tappa. Sahagún - Religos 31 km

14 tappa. Reliegos - Villareal de Mazarife 46 km

15 tappa. Villareal de Mazarife - Murias de Rechevaldo 36 km

16 tappa. Murias de Rechivaldo - Acebo 32 km

17 Tappa. Acebo - Villafranca del Bierzo 40 km

18 tappa. Villafranca del Bierzo - O'Cebreiro 30 km

19 tappa. O'Cebreiro - Sarria 40 km

20 tappa. Sarria - Palas del Rei 46 km

21 tappa. Palas del Reis - Burres 34 km

22 tappa. Burres – Santiago 32 km

23 tappa. Santiago – Negreira 22 km

24 tappa Negreira - O'Logoso 39 km

25 tappa O'Logoso - Finisterre 29 km + 5 km per Capo Finistere (andata e ritorno)
 
Aspettando che ti risponda vitalik, ti elenco le mie tappe: anch'io fatto in 22 giorni (+ 3 per arrivare a Finistere):

1 Tappa. San Jean Piede du Port - Espinal 33 km

2 Tappa. Espinal - Trinidad de Arre 34 km

3 tappa. Trinidad de Arre - Maneru 32,5 km

4 tappa. Maneru - Los Arcos 39 km

5 tappa. Los Arcos - Logrono 29 km

6 tappa. Logrono - Azofra 37 km

7 tappa. Azofra - Villamayor del Rio 33 km

8 tappa. Villamayor del Rio - Atapuerca 35 km

9 tappa. Atapuerca - Rabé de las Calzadas 33,5 km

10 tappa. Rabé de la Calzadas - Itero de la Vega 40 km

11 tappa. Itero della Vega - Carrión de los Condes 34 km

12 tappa. Carrión de los Condes - Sahagún 39 km

13 tappa. Sahagún - Religos 31 km

14 tappa. Reliegos - Villareal de Mazarife 46 km

15 tappa. Villareal de Mazarife - Murias de Rechevaldo 36 km

16 tappa. Murias de Rechivaldo - Acebo 32 km

17 Tappa. Acebo - Villafranca del Bierzo 40 km

18 tappa. Villafranca del Bierzo - O'Cebreiro 30 km

19 tappa. O'Cebreiro - Sarria 40 km

20 tappa. Sarria - Palas del Rei 46 km

21 tappa. Palas del Reis - Burres 34 km

22 tappa. Burres – Santiago 32 km

23 tappa. Santiago – Negreira 22 km

24 tappa Negreira - O'Logoso 39 km

25 tappa O'Logoso - Finisterre 29 km + 5 km per Capo Finistere (andata e ritorno)
Mille più mille grazie
 
Ringrazio tutti per i chiarimenti.

Anche io vorrei fare il Cammino francese da SJPDP a Santiago e sono in attesa della conferma delle ferie (non sarà facile).
L'idea sarebbe quella di partire a metà settembre (10/09) e arrivare al massimo in 26 giorni in modo da riuscire ad rientrare in Italia ed avere un giorno di respiro prima del rientro a lavoro...
In quel periodo come è l'affollamento e il clima? Non ho trovato nessuno al momento che partirebbe con me quindi sarei solo e non disdegno un po' di compagnia...

Per arrivare a SJPDP ho trovato volo Ryanair Pisa - Bruxelles / Bruxelles - Biarritz, poi bus/camminata (12km) per arrivare alla stazione di Bayonne e da lì treno Bayonnne - SJPDP. Dovrei eventualmente riuscire a fare tutto in giornata così da riuscire a partire il giorno dopo...

Questione allenamento: purtroppo per lavoro ho una vita sedentaria (4 rampe di scale mi fanno venire il fiatone) quindi ho intenzione di iniziare a camminare appena possibile (tapis roulant da adesso fino a marzo/aprile) 30min al giorno per poi salire fino a 60min. Con l'arrivo dell'estate inizierò a camminare almeno 5 giorni su 7 almeno 6km durante la settimana per allungare a 15km/20km (con piacevoli escursioni) nel fine settimana e verso agosto iniziando a portare lo zaino con peso crescente.
Secondo voi può bastare come allenamento? Avendo i giorni contati vorrei comunque arrivare ad una forma fisica che, salvo imprevisti, mi consenta di mantenere una tabella di marcio...

Una volta confermato le ferie ed iniziata l'organizzazione vera e propria forse aprirò un thread dedicato per consigli più specifici dato che ho ancora diversi dubbi.
 
Ciao
Ti consiglio di partire comunque da solo. Ti farai tanti amici lungo il percorso e avrai meno responsabilità.
Anch'io ho fatto il cammino a settembre, ho trovato un clima ottimo (solo due mezze giornate di pioggia e tanto sole), ma ho trovato anche tanto affollamento e in alcuni casi ho trovato difficoltà a trovare alloggio.
26 giorni solo per Santiago dovrebbero essere sufficienti.
Nelle tue uscite preparatorie cerca di aumentare il chilometraggio e arrivare anche a 30 km, magari fai meno uscite ma più lunghe (6 km sono un po' pochini)
Da Biarittz potresti trovare dei taxi collettivi che ti portano direttamente fino a SJPDP
Ciao
 
Ciao
Ti consiglio di partire comunque da solo. Ti farai tanti amici lungo il percorso e avrai meno responsabilità.
Anch'io ho fatto il cammino a settembre, ho trovato un clima ottimo (solo due mezze giornate di pioggia e tanto sole), ma ho trovato anche tanto affollamento e in alcuni casi ho trovato difficoltà a trovare alloggio.
26 giorni solo per Santiago dovrebbero essere sufficienti.
Nelle tue uscite preparatorie cerca di aumentare il chilometraggio e arrivare anche a 30 km, magari fai meno uscite ma più lunghe (6 km sono un po' pochini)
Da Biarittz potresti trovare dei taxi collettivi che ti portano direttamente fino a SJPDP
Ciao

Capisco. Io dovrei concluderlo, se tutto va bene, entro il 10 ottobre....

Ti ringrazio per il consiglio sulla preparazione. I 6km sarebbero la camminata giornaliera che riesco a fare durante la settimana (compatibilmente con gli impegni lavorativi). Nel fine settimana puntavo a raggiungere i 15km/20Km....proverò ad organizzarmi magari per un paio di uscite di quella entità....magari provando qualche tappa della Via degli Dei così trovo anche un po' di dislivello...

Sempre se tutto va bene (leggasi ferie approvate) per i taxi collettivi da Biarritz vedrò lì per lì, come piano di riserva comunque in pochi minuti di bus (o in 1h30m circa di camminata) si raggiunge la stazione di Bayonne e da lì 1h di treno per SJPDP. Cerco di prenotare con ampio margine per poter sfruttare entrambe le possibilità.
 
Capisco. Io dovrei concluderlo, se tutto va bene, entro il 10 ottobre....

Ti ringrazio per il consiglio sulla preparazione. I 6km sarebbero la camminata giornaliera che riesco a fare durante la settimana (compatibilmente con gli impegni lavorativi). Nel fine settimana puntavo a raggiungere i 15km/20Km....proverò ad organizzarmi magari per un paio di uscite di quella entità....magari provando qualche tappa della Via degli Dei così trovo anche un po' di dislivello...

Sempre se tutto va bene (leggasi ferie approvate) per i taxi collettivi da Biarritz vedrò lì per lì, come piano di riserva comunque in pochi minuti di bus (o in 1h30m circa di camminata) si raggiunge la stazione di Bayonne e da lì 1h di treno per SJPDP. Cerco di prenotare con ampio margine per poter sfruttare entrambe le possibilità.

Ciao NF,
percorrere da Saint Jean Pied de Port a Santiago di Compostela in 26 giorni non è una impresa semplice, visto e considerato che la maggior parte dei pellegrini/camminatori ci impiega oltre un mese in genere, salvo persone abituate a camminare molto, come @mezcal, o allenate per altre attività sportive.

Lasciatene qualcuno in più e, se fai vita sedentaria, allenati molto di più; mettiti alla prova su tappe di 30 kg, magari con 6/7 kg sulle spalle; personalmente non ho difficoltà a percorrere 30 km al giorno, straordinariamente mi è capitato di percorrerne anche 41 senza particolari difficoltà e vorrei provare a percorrere la via degli dei in 3 giorni; nonostante ciò il mio programma per Santiago è il seguente; te lo passo nel caso possa esserti utile:
Giorno​
N.​
Km
Partenza​
Arrivo​
Albergue​
Note​
Costi​
4-apr-20​
St. Jean Pied de Port​
Accueil Pelerin​
€10 pernotto con colazione​
5-apr-20​
1​
25,7
St. Jean Pied de Port​
Roncisvalles​
Albergue de
Peregrinos​
€ 12​
6-apr-20​
2​
30,4 (34,4/38,5)
Roncisvalles​
Zurian
(o Zabaldika/Huarte)​
La Parada de
Zuriain (Parroquial de
Zabaldika/Municipal de
Huarte )​
€10+colazione
(donativo/€10+)​
7-apr-20​
3​
35,2 (31,2/27,1)
Zurian
(o Zabaldika/Huarte)​
Puente La Reina​
Los Padres
Reparadores​
€5/10+cena e colazione​
8-apr-20​
4​
22
Puente La Reina​
Estella​
parroquial San
Miguel​
Donativo​
9-apr-20​
5​
28 (29)
Estella​
Sansol
(Torres del Rio)​
Sansol
(Casa Mariela)​
€10+8cena+3col​
10-apr-20​
6​
21 (20)
Sansol
(Torres del Rio)​
Logroño​
parroquial de
Santiago​
Donativo​
11-apr-20​
7​
29,6
Logroño​
Najera​
Albergue de
Peregrinos​
Donativo​
12-apr-20​
8​
29,2
Najera​
Grañón​
parroquial San Juan Bautista speciale +++​
Donativo​
13-apr-20​
9​
40,2
Grañón​
San Juan de Ortega​
San Juan de Ortega​
€10+9cena​
14-apr-20​
10​
29,8
San Juan de Ortega​
Burgos​
Casa de
Peregrinos
Emaús​
€5+Donativo​
15-apr-20​
11​
31,1
Burgos​
Hontanas​
Albergue E Puntido/de Hontanas​
€6+10,5cena
+2,5col.​
16-apr-20​
12​
34,2
Hontanas​
Fromista​
Estrella del
Camino​
€8+cena+col.​
17-apr-20​
13​
35,3
Fromista​
Calzadilla de la Cueza​
Municipal​
€5+cena+col.​
18-apr-20​
14​
‭40,2‬
Calzadilla de la Cueza​
El Burgo Ranero​
Domenico Laffi​
Donativo​
19-apr-20​
15​
37,1
El Burgo Ranero​
León​
Monasterio
Benedictinas​
visitare cattedrale, basilica e casa arch.Gaudì​
€5+9cena​
20-apr-20​
16​
29,1
León​
Hospital de
Órbigo​
parroquial Karl Leisner​
€5+cena+col.​
21-apr-20​
17​
23,3
Hospital de
Órbigo​
Astorga​
Siervas de
María​
Astroga da visitare​
€5+cena+col.​
22-apr-20​
18​
25,9
Astorga​
Foncebadón​
parroquial
Domus Dei​
alba a la Cruz​
Donativo​
23-apr-20​
19​
41,2
Foncebadón​
Cacabelos​
Cacabelos​
sosta a Ponferrada​
(Donativo)
€5+cena+col.​
24-apr-20​
20​
31
Cacabelos​
La Faba​
El Refugio - Aso. Caminarte​
alba a O Cebreiro​
€5+cena+col.​
25-apr-20​
21​
26
La Faba​
Tricastela​
de Triacastela​
€6+cena+col.​
26-apr-20​
22​
27
Tricastela​
Barbadelo​
de Barbadelo​
€6+cena+col.​
27-apr-20​
23​
25,9
Barbadelo​
Gonzar​
28-apr-20​
24​
17
Gonzar​
Palas de Rei​
29-apr-20​
25​
20,5
Palas de Rei​
Boente​
30-apr-20​
26​
24,6
Boente​
Santirene​
1-mag-20​
27​
22,6
Santirene​
Santiago de Compostela​

Se sarò più veloce mi godrò qualche pausa. Le ultime 5 tappe le percorro con mia moglie che mi raggiunge a Sarria, per cui anziché allungarle - per ridurre di un giorno il cammino - le ho dovute accorciare. Fino a Sarria invece camminerò da solo proprio come ti ha suggerito @mezcal.

Se poi non avrò tempo per raggiungerre Finisterre, vorrà dire che avrò una buona scusa per tornarci.

Quando avrò percorso il Cammino racconterò meglio. Per il momento ti suggerisco dove documentarti meglio, grazie alla segnalazione di amici "pellegrini":
- (IMPERDIBILE) https://www.pellegrinibelluno.it/index.asp?page=Guide-pagina; scaricati in particolare l'elenco degli albergue con l'utilissimo progressivo dei km;
- il gruppo fb Cammino di santiago... il ritorno; in cui appena registrato, alla prima domanda mi hanno mandato un mucchio di documentazione utile;
- il più classico gruppo Cammino di Santiago, molto attivo e utile.

Buona strada
Buon Cammino
 
Ciao NF,
percorrere da Saint Jean Pied de Port a Santiago di Compostela in 26 giorni non è una impresa semplice, visto e considerato che la maggior parte dei pellegrini/camminatori ci impiega oltre un mese in genere, salvo persone abituate a camminare molto, come @mezcal, o allenate per altre attività sportive.

Lasciatene qualcuno in più e, se fai vita sedentaria, allenati molto di più; mettiti alla prova su tappe di 30 kg, magari con 6/7 kg sulle spalle; personalmente non ho difficoltà a percorrere 30 km al giorno, straordinariamente mi è capitato di percorrerne anche 41 senza particolari difficoltà e vorrei provare a percorrere la via degli dei in 3 giorni; nonostante ciò il mio programma per Santiago è il seguente; te lo passo nel caso possa esserti utile:
Giorno​
N.​
Km
Partenza​
Arrivo​
Albergue​
Note​
Costi​
4-apr-20​
St. Jean Pied de Port​
Accueil Pelerin​
€10 pernotto con colazione​
5-apr-20​
1​
25,7
St. Jean Pied de Port​
Roncisvalles​
Albergue de
Peregrinos​
€ 12​
6-apr-20​
2​
30,4 (34,4/38,5)
Roncisvalles​
Zurian
(o Zabaldika/Huarte)​
La Parada de
Zuriain (Parroquial de
Zabaldika/Municipal de
Huarte )​
€10+colazione
(donativo/€10+)​
7-apr-20​
3​
35,2 (31,2/27,1)
Zurian
(o Zabaldika/Huarte)​
Puente La Reina​
Los Padres
Reparadores​
€5/10+cena e colazione​
8-apr-20​
4​
22
Puente La Reina​
Estella​
parroquial San
Miguel​
Donativo​
9-apr-20​
5​
28 (29)
Estella​
Sansol
(Torres del Rio)​
Sansol
(Casa Mariela)​
€10+8cena+3col​
10-apr-20​
6​
21 (20)
Sansol
(Torres del Rio)​
Logroño​
parroquial de
Santiago​
Donativo​
11-apr-20​
7​
29,6
Logroño​
Najera​
Albergue de
Peregrinos​
Donativo​
12-apr-20​
8​
29,2
Najera​
Grañón​
parroquial San Juan Bautista speciale +++​
Donativo​
13-apr-20​
9​
40,2
Grañón​
San Juan de Ortega​
San Juan de Ortega​
€10+9cena​
14-apr-20​
10​
29,8
San Juan de Ortega​
Burgos​
Casa de
Peregrinos
Emaús​
€5+Donativo​
15-apr-20​
11​
31,1
Burgos​
Hontanas​
Albergue E Puntido/de Hontanas​
€6+10,5cena
+2,5col.​
16-apr-20​
12​
34,2
Hontanas​
Fromista​
Estrella del
Camino​
€8+cena+col.​
17-apr-20​
13​
35,3
Fromista​
Calzadilla de la Cueza​
Municipal​
€5+cena+col.​
18-apr-20​
14​
‭40,2‬
Calzadilla de la Cueza​
El Burgo Ranero​
Domenico Laffi​
Donativo​
19-apr-20​
15​
37,1
El Burgo Ranero​
León​
Monasterio
Benedictinas​
visitare cattedrale, basilica e casa arch.Gaudì​
€5+9cena​
20-apr-20​
16​
29,1
León​
Hospital de
Órbigo​
parroquial Karl Leisner​
€5+cena+col.​
21-apr-20​
17​
23,3
Hospital de
Órbigo​
Astorga​
Siervas de
María​
Astroga da visitare​
€5+cena+col.​
22-apr-20​
18​
25,9
Astorga​
Foncebadón​
parroquial
Domus Dei​
alba a la Cruz​
Donativo​
23-apr-20​
19​
41,2
Foncebadón​
Cacabelos​
Cacabelos​
sosta a Ponferrada​
(Donativo)
€5+cena+col.​
24-apr-20​
20​
31
Cacabelos​
La Faba​
El Refugio - Aso. Caminarte​
alba a O Cebreiro​
€5+cena+col.​
25-apr-20​
21​
26
La Faba​
Tricastela​
de Triacastela​
€6+cena+col.​
26-apr-20​
22​
27
Tricastela​
Barbadelo​
de Barbadelo​
€6+cena+col.​
27-apr-20​
23​
25,9
Barbadelo​
Gonzar​
28-apr-20​
24​
17
Gonzar​
Palas de Rei​
29-apr-20​
25​
20,5
Palas de Rei​
Boente​
30-apr-20​
26​
24,6
Boente​
Santirene​
1-mag-20​
27​
22,6
Santirene​
Santiago de Compostela​

Se sarò più veloce mi godrò qualche pausa. Le ultime 5 tappe le percorro con mia moglie che mi raggiunge a Sarria, per cui anziché allungarle - per ridurre di un giorno il cammino - le ho dovute accorciare. Fino a Sarria invece camminerò da solo proprio come ti ha suggerito @mezcal.

Se poi non avrò tempo per raggiungerre Finisterre, vorrà dire che avrò una buona scusa per tornarci.

Quando avrò percorso il Cammino racconterò meglio. Per il momento ti suggerisco dove documentarti meglio, grazie alla segnalazione di amici "pellegrini":
- (IMPERDIBILE) https://www.pellegrinibelluno.it/index.asp?page=Guide-pagina; scaricati in particolare l'elenco degli albergue con l'utilissimo progressivo dei km;
- il gruppo fb Cammino di santiago... il ritorno; in cui appena registrato, alla prima domanda mi hanno mandato un mucchio di documentazione utile;
- il più classico gruppo Cammino di Santiago, molto attivo e utile.

Buona strada
Buon Cammino

Grazie mille per i preziosi chiarimenti e per il programma che analizzerò con attenzione una volta che, approvate le ferie, potrò entrare nel vivo di una programmazione precisa.

In merito alle guide/gruppi pensavo infatti di recuperare tutto il materiale trovabile online e la guida delle terre di mezzo che mi hanno detto essere molto valida.

Per l'allenamento ti ringrazio del consiglio e mi attrezzerò per allungare il più possibile le tappe, eventualmente inserendoci anche del tapis roulant quando non c'è possibilità di uscire.
Ho 28 anni e nonostante la vita sedentaria spero che il fisico reagisca positivamente.
A settembre scorso dal nulla ho fatto 12km e +/-600m di dislivello senza difficoltà....quindi spero che con un adeguato allenamento riesca a triplicare ordinariamente queste distanze...
 
Io l'ho fatto nel 2014 in 26 tappe, partendo da Pamplona però. Ti posso dire che la cosa più dura, ma cui ti abituerai durante il cammino, e il mal di gambe per i primi 5/6 giorni, per mancanza di riposo. Dopodiché andrai come un treno. Il peso dello zaino è intorno ai 12kg in base anche all'acqua che ti porterai appresso (2/3 litri). Un consiglio, bevi spesso birra a basso grado alcolico (la Miguel ;)) ti aiuterà tantissimo per reintegrare. Naturalmente parlo in base alla mia esperienza. Ciao.
 
Io l'ho fatto nel 2014 in 26 tappe, partendo da Pamplona però. Ti posso dire che la cosa più dura, ma cui ti abituerai durante il cammino, e il mal di gambe per i primi 5/6 giorni, per mancanza di riposo. Dopodiché andrai come un treno. Il peso dello zaino è intorno ai 12kg in base anche all'acqua che ti porterai appresso (2/3 litri). Un consiglio, bevi spesso birra a basso grado alcolico (la Miguel ;)) ti aiuterà tantissimo per reintegrare. Naturalmente parlo in base alla mia esperienza. Ciao.

Ti ringrazio. Spero che l'allenamento possa parzialmente lenire questo dolore iniziale.....però me lo aspetto e l'ho messo in conto.
 
Il peso dello zaino è intorno ai 12kg in base anche all'acqua che ti porterai appresso (2/3 litri).
Data la stagione in cui lo farai e lo scarso allenamento, ti consiglio di cominciare a studiare l'equipaggiamento e ridurre a 8/9 kg max (da casa), che ti ridurrà il mal di gambe da qualcuno prospettato...
Poi appunto aggiungerai giorno per giorno l'acqua e poco cibo (ti suggerisco anche di valutre di portare un pentolino e posate, per cucinare negli ostelli dove c'è l'uso ccina gratuito).
 
Data la stagione in cui lo farai e lo scarso allenamento, ti consiglio di cominciare a studiare l'equipaggiamento e ridurre a 8/9 kg max (da casa), che ti ridurrà il mal di gambe da qualcuno prospettato...
Poi appunto aggiungerai giorno per giorno l'acqua e poco cibo (ti suggerisco anche di valutre di portare un pentolino e posate, per cucinare negli ostelli dove c'è l'uso ccina gratuito).

Grazie.
Lo zaino avevo intenzione di ridurlo comunque al minimo (o almeno lo spero) seguendo la regola del 10% del peso corporeo e l'allenamento spero di farlo in questi 7 mesi...
Preciso che devo ancora acquistarlo lo zaino per il cammino dato che quelli che ho a casa hanno litraggi troppo ridotti o troppo elevati.
 
Ciao, mi dici come hai diviso le tappe del tuo cammino? 22 giorni mi sembrano un bel ritmo mi accontenterei di impiegare 26 giorni; anche considerando che a Sarria mi raggiungerà mia moglie e da lì fino a Santiago dovrò rallentare e ridurre molto la lunghezza delle tappe.

Prendo l'aereo il 4 aprile per partire concretamente all'alba del 5 aprile.

Buon cammino a tutti noi
Non ricordo tutte le tappe, mi ricordo solo ce la seconda e terza le o ftt in una sola e sono 40km circa. E li gia' dal secondo giorno mi ero preso una tendinite ce mi sono portato fino ali ultimi giorni :D -.-. cmq 22gg sono una media di 40km al gg.
 
Preciso che devo ancora acquistarlo lo zaino per il cammino dato che quelli che ho a casa hanno litraggi troppo ridotti o troppo elevati.
Guarda, è vero che lo zaino nuovo è sempre un bell'acquisto, però non stare ad acquistare uno zaino apposta: se hai un 35-40 litri o un 50-55 va bene lo stesso, quest'ultimo lo riempi meno (a meno che non sia un 60 da spedizione alpinistica, pesante, accessoriato ed ingombrante).
Io il Primitivo nel 2018 l'ho fatto con un normalissimo (e vecchissimo) zaino 55 + 5 da trek, che è passato anche come bagaglio a mano (mezzo vuoto) e poi è stato comunque utilissimo perchè, quando ti togli roba per il caldo, se hai spazio sta tutto dentro (odio la gente che va in giro con lo zaino come un albero di Natale con tutto appeso fuori perchè ha un 25 litri, consigliato dagli amici.....) e anche se acquisti cibo per più giorni (soprattutto il pane) non devi comprimere nulla.
Sui Cammini vedrai gente con sulle spalle ogni cosa, anche inimmaginabile...sicuramente se hai già uno zaino (e l'hai testato in trek di più giorni) sei già un gradino sopra alla media prima di partire :D
 
Io l'ho fatto nel 2014 in 26 tappe, partendo da Pamplona però. Ti posso dire che la cosa più dura, ma cui ti abituerai durante il cammino, e il mal di gambe per i primi 5/6 giorni, per mancanza di riposo. Dopodiché andrai come un treno. Il peso dello zaino è intorno ai 12kg in base anche all'acqua che ti porterai appresso (2/3 litri). Un consiglio, bevi spesso birra a basso grado alcolico (la Miguel ;)) ti aiuterà tantissimo per reintegrare. Naturalmente parlo in base alla mia esperienza. Ciao.
Data la stagione in cui lo farai e lo scarso allenamento, ti consiglio di cominciare a studiare l'equipaggiamento e ridurre a 8/9 kg max (da casa), che ti ridurrà il mal di gambe da qualcuno prospettato...
Poi appunto aggiungerai giorno per giorno l'acqua e poco cibo (ti suggerisco anche di valutre di portare un pentolino e posate, per cucinare negli ostelli dove c'è l'uso ccina gratuito).
Alessio, praticamente hai avuto lo stesso ritmo che mi sono imposto io partendo il prossimo 5 aprile da Saint Jean Pied de Port. Le mie tappe le vedi sopra, sarei interessato a un confronto con le tue.
Come zaino, cercherò di stare nei 6 kg più acqua.

Ti ringrazio. Spero che l'allenamento possa parzialmente lenire questo dolore iniziale.....però me lo aspetto e l'ho messo in conto.
Sono convinto pure io che maggiore è l'allenamento, minore saranno i problemi nel cammino.

Grazie.
Lo zaino avevo intenzione di ridurlo comunque al minimo (o almeno lo spero) seguendo la regola del 10% del peso corporeo e l'allenamento spero di farlo in questi 7 mesi...
Preciso che devo ancora acquistarlo lo zaino per il cammino dato che quelli che ho a casa hanno litraggi troppo ridotti o troppo elevati.
Guarda, è vero che lo zaino nuovo è sempre un bell'acquisto, però non stare ad acquistare uno zaino apposta: se hai un 35-40 litri o un 50-55 va bene lo stesso, quest'ultimo lo riempi meno (a meno che non sia un 60 da spedizione alpinistica, pesante, accessoriato ed ingombrante).
Io il Primitivo nel 2018 l'ho fatto con un normalissimo (e vecchissimo) zaino 55 + 5 da trek, che è passato anche come bagaglio a mano (mezzo vuoto) e poi è stato comunque utilissimo perchè, quando ti togli roba per il caldo, se hai spazio sta tutto dentro (odio la gente che va in giro con lo zaino come un albero di Natale con tutto appeso fuori perchè ha un 25 litri, consigliato dagli amici.....) e anche se acquisti cibo per più giorni (soprattutto il pane) non devi comprimere nulla.
Sui Cammini vedrai gente con sulle spalle ogni cosa, anche inimmaginabile...sicuramente se hai già uno zaino (e l'hai testato in trek di più giorni) sei già un gradino sopra alla media prima di partire :D
Condivido quanto dice Gianluca, se hai già zaini con litraggi diversi scegliene uno, il più leggero che hai, se ci stai bene, e prendi quello.
Io porterò uno zaino enorme un Osprey Krestel da 68 litri, quando basterebbe uno zaino di metà volume; ma prendo questo zaino perché comodissimo e non troppo pensante nonostante il volume. Ho già provato a usarlo mezzo vuoto, compresso totalmente e mi ci sono trovato molto bene.
Se poi volessi comunque comprarlo, vedi discussioni presenti in altre discussioni che trovi facilmente, anche specificamente allo zaino per il Cammino di Santiago.
Mi sono convinto che è più importante contenere il peso; questa la mia lista zaino per Santiago ad aprile:
- un guscio ovvero giacca non imbottita impermeabile, probabilmente già indosso alla partenza
- un poncho leggero (che in qualche posto userò anche come coprimaterasso)
- un pile con cerniera per tutta l'altezza
- un cambio intimo nello zaino, uno indosso (a ogni tappa si lava quello che hai usato nel cammino), di cui calze sintetiche trail running
- un paio di pantalini lunghi sintetici addosso (ho un paio di Ferrino leggeri da montagana con rinforzi protettivi)
- un secondo paio di pantaloni corti e dei pantaloncini molto easy come pigiama
- kit minimale da toilette, asciugamano sintetico, saponetta di marsiglia anche per lavare i panni, rasoio e bomboletta piccola di schiuma
- kit minimale di medicazione, compreso filo, ago e cerottini
- sacco a pelo leggero
- smartphone, power bank, caricatelefono
- torcia frontale con pila ricaricabile con il caricatelefono e cambio microstilo;
- un paio di sandali come cambio delle calzature indosso (un paio di Akyra)
- una sacca da collo porta documenti impermeabile, da portare anche in doccia
Fuori dallo zaino
- macchina fotografica, che vanifica parte dei miei risparmi di peso, ma tant'è.
 
Sono molto interessato a quanto mi puoi descrivere perché ho intenzione di percorrere il Camino in periodo molto affine al tuo l'anno prossimo: 8 agosto - 6 settembre 2020.
Dalla descirzione vedo settembre ma nei dati fai riferimento a un cammino percorso prevalntemente ad agosto e prima di settembre. Mi confermi?
Condizioni meteo: che tempo hai trovato in quel periodo? Piogge di fine agosto?!? Caldo/Freddo?
Affollamento: partendo all'inizio della settimana di ferragosto e arrivando a inizio settembre rischio di trovare affollamente agli albegue?
Raggiungimento di Saint Jean Pied de Port; aereo, treno? Costi? Se in aereo quando prenotare?
Tempi: 22 giorni, sono davvero pochi; quali erano i tuoi tempi, come ti sei organizzato? Pensavo di impiegarne circa 27, se poi riuscissi ad avere un ritmo migliore tanto meglio, ma non so.
Allenamento: quanto/come ti eri allenato?

Scusa le tante domande

E grazie del tuo racconto
Nono ero partito proprio a settembre, tra il 10 e il 14 se non ricordo male. Per il tempo è stato sempre ottimo tranne l'ultimo giorno che a pioviccicato un po (cosa che mi aveva fatto anche piacere...). Si cmq faceva ancora abbastanza caldo ma sicuramente non come ad agosto.
ho trovato alla fine della prima tappa tutto il paese (con 3 alberue) stracolmo e il paese dopo a pochi km pure (O.O), cosa che non pensavo proprio ma da quel che avevo capito era perche' alcuni cominciano il cammini da li e non dalla quella che adesso e' considerata la prima tappa che parte dalla francia. Poi mi sembra che ci siano stati alberue così pieni ma considera che io la magior parte delle volte o dormito all'addiaccio perciò non ti so dare informazioni certe.
Ero arrivato in aereo a Lourdes e da li o preso un treno per Bayonne dove ho passato la notte. E la mattina dopo l' autobus per per Saint-Jean. Per la prenotazione dell' aereo cmq prima riesci a farla è meglio è ovviamente perchè risparmi in questo modo. Il volo del ritorno personalmente l'ho ftt al momento e non mi costò molto. Da Santiago a Madrid in treno (30 euro forse?!) poi da Madrid a Roma che anche li il biglietto non e' costato molto.
L'allenamento non l'avevo fatto ma avevo provato i scarponi che avevo e sono partito con quelli. Avevo letto su internet che e' importante conoscere le scarpe... Avevo solo fatto una prova tempo prima facendo un trekking fuori Roma di 4gg per vedere come mi sentito a camminare per più gg di seguito. Era più una mia paura personale che avevo...
 
Nono ero partito proprio a settembre, tra il 10 e il 14 se non ricordo male. Per il tempo è stato sempre ottimo tranne l'ultimo giorno che a pioviccicato un po (cosa che mi aveva fatto anche piacere...). Si cmq faceva ancora abbastanza caldo ma sicuramente non come ad agosto.
ho trovato alla fine della prima tappa tutto il paese (con 3 alberue) stracolmo e il paese dopo a pochi km pure (O.O), cosa che non pensavo proprio ma da quel che avevo capito era perche' alcuni cominciano il cammini da li e non dalla quella che adesso e' considerata la prima tappa che parte dalla francia. Poi mi sembra che ci siano stati alberue così pieni ma considera che io la magior parte delle volte o dormito all'addiaccio perciò non ti so dare informazioni certe.
Ero arrivato in aereo a Lourdes e da li o preso un treno per Bayonne dove ho passato la notte. E la mattina dopo l' autobus per per Saint-Jean. Per la prenotazione dell' aereo cmq prima riesci a farla è meglio è ovviamente perchè risparmi in questo modo. Il volo del ritorno personalmente l'ho ftt al momento e non mi costò molto. Da Santiago a Madrid in treno (30 euro forse?!) poi da Madrid a Roma che anche li il biglietto non e' costato molto.
L'allenamento non l'avevo fatto ma avevo provato i scarponi che avevo e sono partito con quelli. Avevo letto su internet che e' importante conoscere le scarpe... Avevo solo fatto una prova tempo prima facendo un trekking fuori Roma di 4gg per vedere come mi sentito a camminare per più gg di seguito. Era più una mia paura personale che avevo...

Grazie vitalik

Nel frattempo il mio cammino si è molto anticipato e il mio programma di massima è questo:
Giorno​
N.​
Km
Partenza​
Arrivo​
Albergue​
Note​
Costi​
4-apr-20​
St. Jean Pied de Port​
La Vita è Bella​
€17 pernotto con colazione​
5-apr-20​
1​
25,7
St. Jean Pied de Port​
Roncisvalles​
Albergue de
Peregrinos​
€ 12​
6-apr-20​
2​
30,4 (34,4/38,5)
Roncisvalles​
Zurian
(o Zabaldika/Huarte)​
La Parada de
Zuriain (Parroquial de
Zabaldika/Municipal de
Huarte )​
€10+colazione
(donativo/€10+)​
7-apr-20​
3​
35,2 (31,2/27,1)
Zurian
(o Zabaldika/Huarte)​
Puente La Reina​
Los Padres
Reparadores​
€5/10+cena e colazione​
8-apr-20​
4​
22
Puente La Reina​
Estella​
parroquial San
Miguel​
Donativo​
9-apr-20​
5​
28 (29)
Estella​
Sansol
(Torres del Rio)​
Sansol
(Casa Mariela)​
€10+8cena+3col​
10-apr-20​
6​
21 (20)
Sansol
(Torres del Rio)​
Logroño​
parroquial de
Santiago​
Donativo​
11-apr-20​
7​
29,6
Logroño​
Najera​
Albergue de
Peregrinos​
Donativo​
12-apr-20​
8​
29,2
Najera​
Grañón​
parroquial San Juan Bautista speciale +++​
Donativo​
13-apr-20​
9​
40,2
Grañón​
San Juan de Ortega​
San Juan de Ortega​
€10+9cena​
14-apr-20​
10​
29,8
San Juan de Ortega​
Burgos​
Casa de
Peregrinos
Emaús​
€5+Donativo​
15-apr-20​
11​
31,1
Burgos​
Hontanas​
Albergue E Puntido/de Hontanas​
€6+10,5cena
+2,5col.​
16-apr-20​
12​
34,2
Hontanas​
Fromista​
Estrella del
Camino​
€8+cena+col.​
17-apr-20​
13​
35,3
Fromista​
Calzadilla de la Cueza​
Municipal​
€5+cena+col.​
18-apr-20​
14​
‭40,2‬
Calzadilla de la Cueza​
El Burgo Ranero​
Domenico Laffi​
Donativo​
19-apr-20​
15​
37,1
El Burgo Ranero​
León​
Monasterio
Benedictinas​
visitare cattedrale, basilica e casa arch.Gaudì​
€5+9cena​
20-apr-20​
16​
29,1
León​
Hospital de
Órbigo​
parroquial Karl Leisner​
€5+cena+col.​
21-apr-20​
17​
23,3
Hospital de
Órbigo​
Astorga​
Siervas de
María​
Astroga da visitare​
€5+cena+col.​
22-apr-20​
18​
25,9
Astorga​
Foncebadón​
parroquial
Domus Dei​
alba a la Cruz​
Donativo​
23-apr-20​
19​
41,2
Foncebadón​
Cacabelos​
Cacabelos​
sosta a Ponferrada​
(Donativo)
€5+cena+col.​
24-apr-20​
20​
31
Cacabelos​
La Faba​
El Refugio - Aso. Caminarte​
alba a O Cebreiro​
€5+cena+col.​
25-apr-20​
21​
26
La Faba​
Tricastela​
de Triacastela​
€6+cena+col.​
26-apr-20​
22​
27
Tricastela​
Barbadelo​
de Barbadelo​
attr. Sarria (Francesca)​
€6+cena+col.​
27-apr-20​
23​
25,9
Barbadelo​
Gonzar​
28-apr-20​
24​
17
Gonzar​
Palas de Rei​
29-apr-20​
25​
20,5
Palas de Rei​
Boente​
30-apr-20​
26​
24,6
Boente​
Santirene​
1-mag-20​
27​
22,6
Santirene​
Santiago de Compostela​
2-mag-20​
28​
22
Santiago de Compostela​
Santiago de Compostela​
in bus a Finesterre o Muxia e ritorno​
3-mag-20​
29​
33,4
Santiago de Compostela​
casa​
Unica certezza i biglietti aerei fatti di andata e ritorno. Mia moglie mi raggiunge a Sarria/Barbadelo.

Per il resto sempre aperto a confronti.
 
Guarda, è vero che lo zaino nuovo è sempre un bell'acquisto, però non stare ad acquistare uno zaino apposta: se hai un 35-40 litri o un 50-55 va bene lo stesso, quest'ultimo lo riempi meno (a meno che non sia un 60 da spedizione alpinistica, pesante, accessoriato ed ingombrante).
Io il Primitivo nel 2018 l'ho fatto con un normalissimo (e vecchissimo) zaino 55 + 5 da trek, che è passato anche come bagaglio a mano (mezzo vuoto) e poi è stato comunque utilissimo perchè, quando ti togli roba per il caldo, se hai spazio sta tutto dentro (odio la gente che va in giro con lo zaino come un albero di Natale con tutto appeso fuori perchè ha un 25 litri, consigliato dagli amici.....) e anche se acquisti cibo per più giorni (soprattutto il pane) non devi comprimere nulla.
Sui Cammini vedrai gente con sulle spalle ogni cosa, anche inimmaginabile...sicuramente se hai già uno zaino (e l'hai testato in trek di più giorni) sei già un gradino sopra alla media prima di partire :D
Sono d'accordo, però purtroppo ho uno zaino da trekking vecchissimo, usurato ma soprattutto pesantissimo (credo un 60/70L) e tanti zaini 20L. Manca la misura intermedia ideale però dovendo iniziare - spero - a breve un corso di escursionismo con il CAI ho già intenzione di fare un buon investimento acquistato uno zaino il più possibile polivalente.
Ho già dato un'occhiata ai vari modelli e ho una mezza idea...

Alessio, praticamente hai avuto lo stesso ritmo che mi sono imposto io partendo il prossimo 5 aprile da Saint Jean Pied de Port. Le mie tappe le vedi sopra, sarei interessato a un confronto con le tue.
Come zaino, cercherò di stare nei 6 kg più acqua.
Hai oggetti/capi molto tecnici che pesano poco? Mi sembra ambizioso il peso di 6Kg considerando che ad aprile può essere anche freschino la mattina presto e la sera...

Sono convinto pure io che maggiore è l'allenamento, minore saranno i problemi nel cammino.
Io ho iniziato da un mese a camminare regolarmente (ancora troppo poco comunque) però vedo già importanti benefici e miglioramenti.

Condivido quanto dice Gianluca, se hai già zaini con litraggi diversi scegliene uno, il più leggero che hai, se ci stai bene, e prendi quello. Come detto sopra, non ho zaini adatti.
Io porterò uno zaino enorme un Osprey Krestel da 68 litri, quando basterebbe uno zaino di metà volume; ma prendo questo zaino perché comodissimo e non troppo pensante nonostante il volume. Ho già provato a usarlo mezzo vuoto, compresso totalmente e mi ci sono trovato molto bene.
Se poi volessi comunque comprarlo, vedi discussioni presenti in altre discussioni che trovi facilmente, anche specificamente allo zaino per il Cammino di Santiago.
Mi sono convinto che è più importante contenere il peso; questa la mia lista zaino per Santiago ad aprile:
- un guscio ovvero giacca non imbottita impermeabile, probabilmente già indosso alla partenza
- un poncho leggero (che in qualche posto userò anche come coprimaterasso)
- un pile con cerniera per tutta l'altezza
- un cambio intimo nello zaino, uno indosso (a ogni tappa si lava quello che hai usato nel cammino), di cui calze sintetiche trail running
- un paio di pantalini lunghi sintetici addosso (ho un paio di Ferrino leggeri da montagana con rinforzi protettivi)
- un secondo paio di pantaloni corti e dei pantaloncini molto easy come pigiama
- kit minimale da toilette, asciugamano sintetico, saponetta di marsiglia anche per lavare i panni, rasoio e bomboletta piccola di schiuma
- kit minimale di medicazione, compreso filo, ago e cerottini
- sacco a pelo leggero
- smartphone, power bank, caricatelefono
- torcia frontale con pila ricaricabile con il caricatelefono e cambio microstilo;
- un paio di sandali come cambio delle calzature indosso (un paio di Akyra)
- una sacca da collo porta documenti impermeabile, da portare anche in doccia
Fuori dallo zaino
- macchina fotografica, che vanifica parte dei miei risparmi di peso, ma tant'è.
Più o meno pensavo anche io a cose simili.
1x guscio antivento/impermeabile
1x pile
3x camicia/maglietta sintetica (1 indosso, 1 di ricambio, 1 eventualmente per dormire o cambio)
2x pantaloni lunghi modulabili
3x calzini trekking specifici
3x boxer sintetici
oltre a sacco a pelo, kit medico, guida/taccuino (forse), etc....penso che eviterò la macchina fotografica utilizzando il telefono.
Qui purtroppo però sorge un problema di batteria (ho un vecchio iphone 6S e la batteria mi dura veramente poco) quindi dovrò recuperare un valido powerbank.
Ho letto e consiglio di portarsi dietro una spina multipla o un spina normale con 3/4 prese USB in modo da consentire a più persone di caricare i propri devices.

Sono incerto su due cose:
- phon? Mi scoccerebbe asciugare i capelli al vento se fosse freschino (io dovrei partire a settembre)
- ciabatte o sandali? Io partirò con scarpe basse da trail running presumo e avevo pensato di prendere delle normali ciabatte (no infradito) da utilizzare a termine tappa e per la doccia però ho letto che tanti utilizzano dei sandali che consentono anche di camminarci lungo in percorso....

Nono ero partito proprio a settembre, tra il 10 e il 14 se non ricordo male. Per il tempo è stato sempre ottimo tranne l'ultimo giorno che a pioviccicato un po (cosa che mi aveva fatto anche piacere...). Si cmq faceva ancora abbastanza caldo ma sicuramente non come ad agosto.
ho trovato alla fine della prima tappa tutto il paese (con 3 alberue) stracolmo e il paese dopo a pochi km pure (O.O), cosa che non pensavo proprio ma da quel che avevo capito era perche' alcuni cominciano il cammini da li e non dalla quella che adesso e' considerata la prima tappa che parte dalla francia. Poi mi sembra che ci siano stati alberue così pieni ma considera che io la magior parte delle volte o dormito all'addiaccio perciò non ti so dare informazioni certe.
Ero arrivato in aereo a Lourdes e da li o preso un treno per Bayonne dove ho passato la notte. E la mattina dopo l' autobus per per Saint-Jean. Per la prenotazione dell' aereo cmq prima riesci a farla è meglio è ovviamente perchè risparmi in questo modo. Il volo del ritorno personalmente l'ho ftt al momento e non mi costò molto. Da Santiago a Madrid in treno (30 euro forse?!) poi da Madrid a Roma che anche li il biglietto non e' costato molto.
L'allenamento non l'avevo fatto ma avevo provato i scarponi che avevo e sono partito con quelli. Avevo letto su internet che e' importante conoscere le scarpe... Avevo solo fatto una prova tempo prima facendo un trekking fuori Roma di 4gg per vedere come mi sentito a camminare per più gg di seguito. Era più una mia paura personale che avevo...

Complimenti e grazie per chiarimenti.
Devi essere comunque molto allenato (o molto motivato) per tenere quel ritmo, dormendo anche all'addiaccio quindi con riposo qualitativamente peggiore (forse)
 
Il Poncho lo trovo poco pratico per il cammino e dentro ci si suda molto... anche se il suo lavoro di impermeabilità lo fa egregiamente.
Sinceramente non userei questa plastica come copriletto. Se acquisti un sacco a pelo leggero e non a mummia che si apre completamente, lo puoi usare in questa maniera.
Trovo utili per me e direi quasi indispensabili i sandali da trekking in alternativa alle ciabatte e/o ad un altro paio di scarpe: le vesciche sono sempre in agguato, meglio alternare quando il piede si surriscalda.
 
Sono d'accordo, però purtroppo ho uno zaino da trekking vecchissimo, usurato ma soprattutto pesantissimo (credo un 60/70L) e tanti zaini 20L. Manca la misura intermedia ideale però dovendo iniziare - spero - a breve un corso di escursionismo con il CAI ho già intenzione di fare un buon investimento acquistato uno zaino il più possibile polivalente.
Ho già dato un'occhiata ai vari modelli e ho una mezza idea...

Hai oggetti/capi molto tecnici che pesano poco? Mi sembra ambizioso il peso di 6Kg considerando che ad aprile può essere anche freschino la mattina presto e la sera...

Io ho iniziato da un mese a camminare regolarmente (ancora troppo poco comunque) però vedo già importanti benefici e miglioramenti.

Più o meno pensavo anche io a cose simili.
1x guscio antivento/impermeabile
1x pile
3x camicia/maglietta sintetica (1 indosso, 1 di ricambio, 1 eventualmente per dormire o cambio)
2x pantaloni lunghi modulabili
3x calzini trekking specifici
3x boxer sintetici
oltre a sacco a pelo, kit medico, guida/taccuino (forse), etc....penso che eviterò la macchina fotografica utilizzando il telefono.
Qui purtroppo però sorge un problema di batteria (ho un vecchio iphone 6S e la batteria mi dura veramente poco) quindi dovrò recuperare un valido powerbank.
Ho letto e consiglio di portarsi dietro una spina multipla o un spina normale con 3/4 prese USB in modo da consentire a più persone di caricare i propri devices.

Sono incerto su due cose:
- phon? Mi scoccerebbe asciugare i capelli al vento se fosse freschino (io dovrei partire a settembre)
- ciabatte o sandali? Io partirò con scarpe basse da trail running presumo e avevo pensato di prendere delle normali ciabatte (no infradito) da utilizzare a termine tappa e per la doccia però ho letto che tanti utilizzano dei sandali che consentono anche di camminarci lungo in percorso....

Complimenti e grazie per chiarimenti.
Devi essere comunque molto allenato (o molto motivato) per tenere quel ritmo, dormendo anche all'addiaccio quindi con riposo qualitativamente peggiore (forse)
L'allenamento è semplice: cammina. Più km fai meglio è ;)

Riguardo allo zaino ti do queste scelte:
  1. Osprey
    • Krestel 36 molto comodo,
      Stratos 36 molto areato,
    • Talon 33 il più leggero dei tre
  2. Deuter Speed Lite 32 leggero come il Talon
Mi hanno tutti confermato che uno dei grandi vantaggi del Cammino di Santiago è che trovi lavatrici ovunque; a ogni tappa lavi il tuo cambio di biancheria e se necessario di pataloni, in condivisione...Fanno tutti così. Per questo motivo non porto due pantaloni lunghi modulabili, ma uno lungo e uno corto; inoltre un solo ricambio biancheria sintetica.
A chi, come me, è abituato alla montagna, qui diversamente hai l'opportunità dei tanti servizi a disposizione, peraltro a costo zero o minimo. Tutto sul Cammino costa poco: il mio budget è massimo €30 al giorno, contando di spenderne €20.

Dimenticati phon o altre robe del genere, non sei in montagna, qui l'aria è più calda e i capelli li asciughi naturalmente. Semmai si un buon powerbank è essenziale con due prese usb.

Con i sandali fai un po' tutto, come alternativa alla scarpa e da riposo.

Il Poncho lo trovo poco pratico per il cammino e dentro ci si suda molto... anche se il suo lavoro di impermeabilità lo fa egregiamente.
Sinceramente non userei questa plastica come copriletto. Se acquisti un sacco a pelo leggero e non a mummia che si apre completamente, lo puoi usare in questa maniera.
Trovo utili per me e direi quasi indispensabili i sandali da trekking in alternativa alle ciabatte e/o ad un altro paio di scarpe: le vesciche sono sempre in agguato, meglio alternare quando il piede si surriscalda.
Tengo sempre conto dei consigli di chi ha fatto già il Cammino.

Mi avete già convinto tutti riguardo ai sandali :si:

Il poncho per me è un'emergenza; in più pensavo di utilizzarlo come coprimaterasso dove opportuno sotto il sacco a pelo leggero: mi riferiscono che pulci/cimici possono essere un problema sul Cammino.

Grazie dei consigli esperti.
 
Ultima modifica:
L'allenamento è semplice: cammina. Più km fai meglio è ;)

Riguardo allo zaino ti do queste scelte:
  1. Osprey
    • Krestel 36 molto comodo,
      Stratos 36 molto areato,
    • Talon 33 il più leggero dei tre
  2. Deuter Speed Lite 32 leggero come il Talon
Mi hanno tutti confermato che uno dei grandi vantaggi del Cammino di Santiago è che trovi lavatrici ovunque; a ogni tappa lavi il tuo cambio di biancheria e se necessario di pataloni, in condivisione...Fanno tutti così. Per questo motivo non porto due pantaloni lunghi modulabili, ma uno lungo e uno corto; inoltre un solo ricambio biancheria sintetica.
A chi, come me, è abituato alla montagna, qui diversamente hai l'opportunità dei tanti servizi a disposizione, peraltro a costo zero o minimo. Tutto sul Cammino costa poco: il mio budget è massimo €30 al giorno, contando di spenderne €20.

Dimenticati phon o altre robe del genere, non sei in montagna, qui l'aria è più calda e i capelli li asciughi naturalmente. Semmai si un buon powerbank è essenziale con due prese usb.

Con i sandali fai un po' tutto, come alternativa alla scarpa e da riposo.

*cut*

Ti ringrazio.
Per lo zaino valutavo qualcosa anche sui 40-45 litri in modo da consentirne l'utilizzo anche in altri trekking con amici ed avere lo spazio anche altre cose.

Sono d'accordo sulle possibilità di lavare tutto a fine tappa però, visto il periodo in cui lo farei io (settembre-ottobre) ho qualche perplessità sulla possibilità di asciugatura se trovo qualche giorno di brutto tempo. Per lo stesso motivo mi interrogavo sul phon che però avrebbe un peso per quanto contenuto comunque importante sul bilancio complessivo.

Come scarpe comunque opterò per scarpe da trail running, evito mid o scarponi, come consigliato da tutti e a questo punto guardo qualche paio di sandali. Qui ho sentito parlare molto bene dei Teva.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso