Proposta Cammino di Santiago giugno 2015

Per me sacco letto, oppure in alternativa il colibì della ferrino che ingombra come una bottiglia da un litro e mezzo e ti consente qualcosina di più del sacco lenzuolo.
La calze prendile specifiche, cioè senza cucitura che a lungo andare potrebbe provocarti delle vesciche. Generalmente sono sintetiche ed asciugano presto.
Per le mutande e le magliette evita il cotone in favore del sintetico. Asciugano molto prima.
La tendinite se puoi farne a meno io eviterei, :p se poi te la danno ad un buon prezzo ed è un'occasione magari prendine due...
 

Grazie anche a te!
Infatti sto pensando parecchio :) in questi giorni e sono giunto a un paio di conclusioni per ora:
1 - zaino massimo 40l da far passare come bagaglio a mano
2 - scarpe leggere (che siano running o trekking non importa, ma leggere, basse e rodate)
3 - peso massimo zaino 7/8kg, io peso 70 variabili e sono 1,80, per cui sono esilino :)

Per il resto ho ancora mille dubbi, ma ad andare a giugno spero di averli risolti, tipo
1 - Da Lourdes a SJPDP come ci vado?
2 - Sacco a pelo (che ho già, collaudato, 3 stagioni, ingombrante) o sacco letto (da acquistare alla decathlon, economicissimo)
3 - calze??? non voglio spendere un patrimonio
4 - magliette, vedi calze
5 - mutande (vanno bene i boxer in cotone? non mi fido tanto a stare tutto il giorno con della roba sintetica addosso, ma accetto consigli)
6 - tendinite, la prendo? meglio di no :)

PS: il tuo socio ha uno zaino abnorme!!! Come fai a fare 900km con quella cosa sulle spalle?
Cominciamo dalla fine, come facesse a portare uno zaino così grosso non l' ho mai capita, il bello è che partiva un' ora dopo, andava a manetta e non gli venivano le vesciche! Abitudine direi, è un escursionista da tanti anni.
Concordo pienamente con Manuel che ti consiglia materiali sintetici; dato che tutte le sere dovresti lavare maglietta, mutande e 1 o 2 paia di calze, se hai roba di cotone non asciuga velocemente, e dopo 2 - 3 giorni hai solo o roba sporca o umida, anche perchè capita che piove.
Alcuni Albergues hanno lavatrici e asciugatrici, ma non contarci troppo, non è una regola fissa.
Sacco a pelo? Può essere utile, io una volta l' ho portato e usato, altre 2 volte no per motivi di peso/ingombro.
Sacco lenzuolo indispensabile, a volte si dorme su materassi che hanno conosciuto tempi decisamente migliori; in Galizia danno coprimaterasso e federa usa e getta, io comunque mi porto sempre anche la federa.
Esistono anche Albergues privati che "dovrebbero" avere standard migliori, ma non saprei con certezza.
Per accedere agli Albergues devi avere la "credenziale", un pieghevole sul quale andranno fatti i timbri che attestano il percorso e che servirà a Santiago per avere quella specie di diploma scritto in latino che si chiama "Compostela" (ma prima ci devi arrivare, ammazza se è dura
clear.png
).
La credenziale puoi trovarla anche prima di partire, io l'ultima l'ho presa a Casinalbo, (sono di Sassuolo) presso una coppia appartenente alla Confraternita di San Jacopo, oppure anche direttamente a San Jean Pied de Port, ma come tutti gli uffici ha degli orari, ti consiglio di procurartela prima.
Per andare da Lourdes a SJPP, non saprei, io feci Bologna-Bordeaux con Ryan, e Bordeaux-Bayonne poi Bayonne-SJPP in treno.
Orari e tratte dovresti trovarli sul sito www.sncf.com/fr/trains/ter, sono i treni regionali francesi. Se riesci a dormire o ad essere a SJPP per il primo mattino è meglio, la prima tappa è proprio dura, si parte da 200 metri slm , e se il tempo permette di fare la via alta si scollina a 1400 metri, per poi scendere a Roncesvalle dove c'è il primo Albergue, tra l'altro molto grosso e tra i più caratteristici. Fatta questa non c' è problema, ogni pochi km c'è possibilità di alloggio, dipende da te i km giornalieri da fare.
Per prendere una tendinite ti devi impegnare molto, io non l'avevo riconosciuta e ho continuato a camminare giorni e giorni pensando fosse un malino passeggero fino a che è la cosa è diventata inequivocabile; spero proprio non ti capiti.

 
Cominciamo dalla fine, come facesse a portare uno zaino così grosso non l' ho mai capita, il bello è che partiva un' ora dopo, andava a manetta e non gli venivano le vesciche! Abitudine direi, è un escursionista da tanti anni.
Concordo pienamente con Manuel che ti consiglia materiali sintetici; dato che tutte le sere dovresti lavare maglietta, mutande e 1 o 2 paia di calze, se hai roba di cotone non asciuga velocemente, e dopo 2 - 3 giorni hai solo o roba sporca o umida, anche perchè capita che piove.
Alcuni Albergues hanno lavatrici e asciugatrici, ma non contarci troppo, non è una regola fissa.
Sacco a pelo? Può essere utile, io una volta l' ho portato e usato, altre 2 volte no per motivi di peso/ingombro.
Sacco lenzuolo indispensabile, a volte si dorme su materassi che hanno conosciuto tempi decisamente migliori; in Galizia danno coprimaterasso e federa usa e getta, io comunque mi porto sempre anche la federa.
Esistono anche Albergues privati che "dovrebbero" avere standard migliori, ma non saprei con certezza.
Per accedere agli Albergues devi avere la "credenziale", un pieghevole sul quale andranno fatti i timbri che attestano il percorso e che servirà a Santiago per avere quella specie di diploma scritto in latino che si chiama "Compostela" (ma prima ci devi arrivare, ammazza se è dura
clear.png
).
La credenziale puoi trovarla anche prima di partire, io l'ultima l'ho presa a Casinalbo, (sono di Sassuolo) presso una coppia appartenente alla Confraternita di San Jacopo, oppure anche direttamente a San Jean Pied de Port, ma come tutti gli uffici ha degli orari, ti consiglio di procurartela prima.
Per andare da Lourdes a SJPP, non saprei, io feci Bologna-Bordeaux con Ryan, e Bordeaux-Bayonne poi Bayonne-SJPP in treno.
Orari e tratte dovresti trovarli sul sito www.sncf.com/fr/trains/ter, sono i treni regionali francesi. Se riesci a dormire o ad essere a SJPP per il primo mattino è meglio, la prima tappa è proprio dura, si parte da 200 metri slm , e se il tempo permette di fare la via alta si scollina a 1400 metri, per poi scendere a Roncesvalle dove c'è il primo Albergue, tra l'altro molto grosso e tra i più caratteristici. Fatta questa non c' è problema, ogni pochi km c'è possibilità di alloggio, dipende da te i km giornalieri da fare.
Per prendere una tendinite ti devi impegnare molto, io non l'avevo riconosciuta e ho continuato a camminare giorni e giorni pensando fosse un malino passeggero fino a che è la cosa è diventata inequivocabile; spero proprio non ti capiti.
Grazie!
 
Rigetto ricorda tre è il numero perfetto. Tre (paia di) calzini, tre mutande e tre magliette.
Di queste cose, dell'insieme mutande + calzini + maglietta intendo, uno lo indossi, uno lo hai ad asciugare perché lo hai usato il giorno prima, ed uno è pronto ad essere indossato appena arrivati e docciati. Questo sistema è infallibile a patto che tu faccia il bucato tutte le sere e che metta a stendere immediatamente le tue cose. Al limite, se al mattino ancora non sono asciutte, potrai sempre appenderle al tuo zaino e camminare mentre loro finiscono di asciugare.
Ricordati quindi di portarti del sapone da bucato e delle mollette.
 
Ciao rigetto,
ho fatto il cammino lo scorso anno ed a maggio lo rifarò.
Per le scarpeho scelto delle salomon non in goretex lo scorso anno e sono andate bene tranne per il fatto che mi sfregavano esternamente sui mignoli e mi provocavano vesciche, per quest'anno ho scelto La Sportiva sempre non in goretex. Questa mia è una scelta personale in quanto preferisco una scarpa leggera ed aerata che è vero che si bagna prima ma è anche vero che si asciuga altrettanto prima, se proprio dovessi trovare il diluvio potrei anche fare una tappa in sandali. Lo scorso anno mi è andata bene in quanto ho preso solo 2 giorni di pioggia, speriamo che sia così anche quest'anno.
Lo zaino userò un 40 lt quetchua air ed è giusto.
Leggo che sei di Modena, io sono di Carpi quindi sei hai bisogno di ulteriori consigli fatti sentire.
Ciao hermano peregrino.
 
Ciao rigetto,
ho fatto il cammino lo scorso anno ed a maggio lo rifarò.
A proposito, per arrivare a sjpdp come farai? Io penso di fare bergamo-lourdes e poi treno fino a SJPDP.
Per le scarpeho scelto delle salomon non in goretex lo scorso anno e sono andate bene tranne per il fatto che mi sfregavano esternamente sui mignoli e mi provocavano vesciche, per quest'anno ho scelto La Sportiva sempre non in goretex. Questa mia è una scelta personale in quanto preferisco una scarpa leggera ed aerata che è vero che si bagna prima ma è anche vero che si asciuga altrettanto prima, se proprio dovessi trovare il diluvio potrei anche fare una tappa in sandali. Lo scorso anno mi è andata bene in quanto ho preso solo 2 giorni di pioggia, speriamo che sia così anche quest'anno.
Lo zaino userò un 40 lt quetchua air ed è giusto.
Leggo che sei di Modena, io sono di Carpi quindi sei hai bisogno di ulteriori consigli fatti sentire.
Ciao hermano peregrino.
Peccato che non lo farai in giugno! Potevamo partire insieme.
Comunque, credo che appena il tempo lo permetterà testerò le mie scarpe da running camminando (anche se ho già notato che sono tanto comode per correre, quanto scomode per camminare, hanno troppo supporto nella parte anteriore e camminando si ha la sensazione di avere qualcosa sotto le dita. La cosa non succede correndo, boh?), poi si vedrà. Nel caso, sapresti dirmi qualche negozio molto ben rifornito a modena e provincia dove posso provare delle scarpe?
Il quechua air 40 sarebbe ottimo, se non trovo altro a prezzi ragionevoli ci farò un pensierino, costa comunque 50 euro circa. Se non fanno sconti (magari a breve esce la nuova collezione) non so...
Grazie mille, a presto hermano!
 
Ciao
non so se possiamo parlare di negozi sul forum, speriamo di non infrangere delle regole....
Personalmente lo scorso hanno le scarpe le ho prese da Nuovi Orizzonti ma proprio per il problema che ho avuto non mi sono trovato bene. Spesso sono andato da reggiogas a Reggio Emilia e quest'anno sono andato li a prendere La Sportiva. Per lo zaino il prezzo è quello, sui 50 altrimenti se vai su zaini migliori (ti assicuro chesono vveramente migliori) come deuter il prezzo sale sui 130, io mi sono accontentato del quethua e ti assicuro che vale anche di piu del suo prezzo.
se hai bisogno di altro fammi sapere che ne parliamo volentieri....via email o magari se ti fa piacere anche di persona davanti ad un caffè.
Ps nel mio blog in firma c'è qualche foto del mio cammino dello scorso anno, se vuoi farti un'idea sui materiali e percorsi dacci un occhio.
ciao Luca
 
Ciao
non so se possiamo parlare di negozi sul forum, speriamo di non infrangere delle regole....
Personalmente lo scorso hanno le scarpe le ho prese da Nuovi Orizzonti ma proprio per il problema che ho avuto non mi sono trovato bene. Spesso sono andato da reggiogas a Reggio Emilia e quest'anno sono andato li a prendere La Sportiva. Per lo zaino il prezzo è quello, sui 50 altrimenti se vai su zaini migliori (ti assicuro chesono vveramente migliori) come deuter il prezzo sale sui 130, io mi sono accontentato del quethua e ti assicuro che vale anche di piu del suo prezzo.
se hai bisogno di altro fammi sapere che ne parliamo volentieri....via email o magari se ti fa piacere anche di persona davanti ad un caffè.
Ps nel mio blog in firma c'è qualche foto del mio cammino dello scorso anno, se vuoi farti un'idea sui materiali e percorsi dacci un occhio.
ciao Luca
Ci guardo subito, grazie!!!
Lo zaino è passato come bagaglio a mano? Hanno fatto problemi per la borraccia di alluminio?
 
Ultima modifica:
Perché ti porti la borraccia in alluminio? Non va bene una bottiglietta di plastica che compri e riempi o sostituisci? Molti meno problemi in aeroporto, di peso e di igene.
 
Da una parte è vero quello che dici ma ce l'avevo, l'acqua rimane più fresca più a lungo ed in aeroporto basta portarla vuota e stappata poi in Spagna la riempi nuovamente. Come fai hai fatto bene. Piuttosto ho portato ilsacco a pelo mentre altri portavano il saccoletto, posso dirti che il peso e ll'ingombro ne sono valsi la pena, lasera era fresco e stavo benissimo dentro!
Ciao
 
Tutto fa brodo, eh? :)
In ogni modo ho parlato con mio fratello che ha fatto il cammino qualche anno fa e mi ha detto che con le scarpe da running non ha avuto alcun problema di piedi. Boh...
Scusami,le tue scarpe vanno benissimo,il problema si pone incappando in una pioggia che riduce il sentiero in un mare di fango,allora essenziale sarà avere scarponcini e ghette;)
 
Scusami,le tue scarpe vanno benissimo,il problema si pone incappando in una pioggia che riduce il sentiero in un mare di fango,allora essenziale sarà avere scarponcini e ghette;)
Ho capito, ma il 99% di quelli che hanno fatto il camino mi hanno sconsigliato goretex vari e straconsigliato calzature in mesh leggere. Che devo dì, non mi voglio ritrovare a luglio in Spagna con delle scarpe in goretex. Mi sudano i piedi a stare fermo con 22 gradi...
 
Rigetto, tutto è possibile fare, anche andare scalzi. Se il goretex ti da fastidio muoviti tranquillamente verso altri materiali che ti facciano sentire meglio. Nessun consiglio vale di più della tua esperienza diretta sulle tue cose.
 
ma se usi scarpe rodate , e ci fai 900 km , ci arrivi in fondo con le stesse scarpe ?
no perche le scarpe che usa io per correre le sky arrivo a 500 km ma tirate , e' vero che camminare non le mangi come correre , ma 900 son tanti
 
Ho capito, ma il 99% di quelli che hanno fatto il camino mi hanno sconsigliato goretex vari e straconsigliato calzature in mesh leggere. Che devo dì, non mi voglio ritrovare a luglio in Spagna con delle scarpe in goretex. Mi sudano i piedi a stare fermo con 22 gradi...
Caro camminatore,ti ho semplicemente scritto che fai bene ad affrontare il cammino con le tue collaudate scarpe per avere comodità leggerezza e massima traspirabilità;solo nella giornata piovosa e per il fango utilizzi scarponcini e ghette. Buon cammino:si:
 
Caro camminatore,ti ho semplicemente scritto che fai bene ad affrontare il cammino con le tue collaudate scarpe per avere comodità leggerezza e massima traspirabilità;solo nella giornata piovosa e per il fango utilizzi scarponcini e ghette. Buon cammino:si:
Si ma per fare il cammino non mi porto scarpe, scarponcini e ghette. Vado di running e infradito (a meno che non trovi un paio di scarpe comode nel frattempo, così quelle da running le tengo per...il running!).
 
ma se usi scarpe rodate , e ci fai 900 km , ci arrivi in fondo con le stesse scarpe ?
no perche le scarpe che usa io per correre le sky arrivo a 500 km ma tirate , e' vero che camminare non le mangi come correre , ma 900 son tanti
Le scarpe che ho io me le hanno vendute come molto durevoli, a discapito del peso un po' superiore alla media. Non ho problemi per quello, ho usato per 4 anni un paio di nike che ho dismesso quando mi entrava acqua dalla suola tanto erano consumate... Comunque, per il discorso scarpe devo ancora vedere se le mie da running sono comode per camminare...ho notato che hanno una buonissima rullata in corsa ma in camminata sono un po' strane, sembra di avere qualcosa sotto la parte anteriore del piede... Del resto sono fatte per correre...
 
Qualcuno di voi ha provato il sacco a pelo quechua 15' light??? L'ho preso oggi per via dell'ingombro ridotto ma ho scoperto con orrore che ha l'interno foderato in sintetico!!! Stanotte provo a dormirci poi se mi trovo male lo riporto al deca domattina subito!
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto